Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Sigma 24-35mm f/2 Art : un terremoto tra gli zoom (test/prova)

Sigma Art Sigma 24-35mm f/2 DG Nikon G state of the art Sigma for Nikon Segesta Selinunte Solunto Serpotta

Sigma definisce per prima con questo zoom lo stato dell' Arte degli obiettivi a focale variabile in available light

Immagine Allegata: 0400 _NDF0916 105 mm  1-250 sec a f - 11 Max Aquila photo.jpg
 
Questo zoom mi ha preso letteralmente la mano...
Immagine Allegata: 0319 _NDF9706 24 mm  1-1250 sec a f - 3,5 Max Aquila photo.jpg
 
Non si tratta "solamente" del fatto che siamo finalmente di fronte ad un punto di svolta epico: il raggiungimento della luminosita' parifocale di f/2 (equivalente al passaggio, nella meta' degli anni Ottanta, dallo zoom 35-70 f/3,5 a quello f/2,8)
 
Immagine Allegata: 0401 _NDF0918 105 mm  1-100 sec a f - 11 Max Aquila photo.jpg
 
non si tratta nemmeno "soltanto" di ergonomia ed equilibrio costruttivo di questo imponente oggetto di 980 grammi (paraluce a petalo incluso), forte di uno schema di ben 18 lenti in 13 gruppi, lungo "fuori tutto" 13cm e con un diametro filtri di ben 82mm, 
Immagine Allegata: 0402 _NDF0925 105 mm  1-320 sec a f - 8,0 Max Aquila photo.jpg
 
che mette a fuoco gia' a 27cm di distanza minima (buono su tutte le focali disponibili), nemmeno dell' insolitamente ridotto range di focali di "solo" 1,45X, che fa rimanere il frutto delle sue inquadrature tutto nel campo dei grandangoli, abituati come siamo a vedere e comprare zoom transtandard piu' o meno esagerati.
 
E nemmeno della estrema cura, comune a tutti i Sigma Art, i relazione a materiali, assemblaggio ed aspetto estetico,
come l'elegante diaframma a nove lamelle Immagine Allegata: 0403 _NDF0929 105 mm  1-100 sec a f - 8,0 Max Aquila photo.jpg
ed un sopraffino trattamento antiriflesso
Immagine Allegata: 0404 _NDF0935 105 mm  1-3200 sec a f - 8,0 Max Aquila photo.jpg
che garantisce neutralita' anche nei tentativi piu' estremi di metterlo in crisi...
 
Questo obiettivo e' un terremoto tra gli zoom perche' stabilisce un nuovo parametro sul livello cui si possa aspirare rispetto gli obiettivi a focale fissa di corrispondente angolo di campo.
E' di fatto a mio parere un insieme di focali fisse di elevata e costante qualita', riunite in unico barilotto e del tutto soddisfacente per sostituirle senza ...spinosi rimpianti
 
Immagine Allegata: 0324 _NDF0873 28 mm  1-500 sec a f - 4,0 Max Aquila photo.jpg
  




Test: Yes



28 Comments

Foto
Leonardo Visentìn
ott 15 2015 07:11
Ho letto tutto con calma e guardato ogni singola foto... Se mai a breve dovessi riprendere una reflex avrebbe questo zoom addosso...

Un obiettivo straordinario, una tridimensionalità inaspettata a diaframma aperto, ben rappresentata nella prova sul campo qui espressa!


Grazie Max e grazie Nikonland! (E aggiungerei anche Sigma)
Foto
Mauro Maratta
ott 15 2015 09:45

Intanto l'attrezzo è tornato dalle mie parti.

Domenica è previsto un supplemento di indagine in un primo momento non previsto, tutto dedicato alla Nude Art indoor in available light, di cui spero di potervi raccontare in un nuovo articolo dedicato, ad ulteriore testimonianza di quanto ci sia piaciuto questo zoom ! ;)

Foto
Giannantonio
ott 15 2015 10:55

Pensieri e parole ...... inizio

Wish list : aggiunta al 24 art o sostituto ? :GrattaTesta:

Più flessibile lo zoom, e qualità a quanto vedo dalle foto, senza troppi compromessi.

Opzione sostituto: contro, peso - pro, tre focali disponibili paragonabili a tre fissi di buonissima qualità ed apertura.

Per il mio girovagare, la flessibilità offerta da questo zoom molto particolare è forse da preferire ..... pianificazione delle priorità di spesa da rivedere?

Se ha certamente avuto senso l'acquisto del 70-200/4 da utilizzare con la mia D7100, come del resto è stato per il 50/1.8, può avere un senso l'acquisto di questo 24-35 ? :GrattaTesta:

Meglio restare sul 24 art ?

Il problema sarebbe comunque la fotocamera, per i problemi rilevati da Mauro con l'autofocus ed i grandangoli spinti ? :GrattaTesta:

 

La riposta potrei averla solo provandolo, ma come fare,  già qualche scatto ti fa capire se c'è feeling o meno; con le focali c'è già.

..... meglio continuare a fotografare con quello che ho intanto.....

 

fine.

Foto
Mauro Maratta
ott 15 2015 10:58

Secondo me parlare di questi gioielli in formato "cropped" è abbastanza eretico ...

 

Se conti di restare con la D7100, io ragionerei in termini di Sigma 18-35/1.8 e non altro :)

Anche io ti consiglierei il 18-35 Sigma, il 24 è troppo lungo su Dx e ti troveresti a desiderare una terza lente in basso.

Foto
Giannantonio
ott 15 2015 11:22

Secondo me parlare di questi gioielli in formato "cropped" è abbastanza eretico ...

 

Se conti di restare con la D7100, io ragionerei in termini di Sigma 18-35/1.8 e non altro :)

E' proprio questo il punto, passare al pieno formato oggi sarebbe molto più costoso per doverci abbinare anche un ottica grandangolare e vorrei evitare quelle da kit.

Cosa mi manca nel formato cropped? Ho veramente necessità oggi di passare al formato pieno ? 

 

Il 18-35/1.8 art è l'unica altra possibilità che ho in mente già da tempo, al pari costo del 24 art.  :)

Foto
Max Aquila
ott 15 2015 11:37

E' proprio questo il punto, passare al pieno formato oggi sarebbe molto più costoso per doverci abbinare anche un ottica grandangolare e vorrei evitare quelle da kit.

Cosa mi manca nel formato cropped? Ho veramente necessità oggi di passare al formato pieno ? 

 

Il 18-35/1.8 art è l'unica altra possibilità che ho in mente già da tempo, al pari costo del 24 art.  :)

passare al formato intero e' proprio molto meno costoso che cercare un grandangolare senza limiti per una DX!!!

 

Questo aspetto non e' ancora chiaro per il motivo che utilizzate zoomacci 18-XXX che reputate buoni. O semplicemente sufficienti.

 

Vorrei fosse chiaro (se non traspaia dall'articolo e/o dalle 150 foto pubblicate in esso) che questo Sigma Art non sia uno zoom come normalmente inteso (=compromesso) ma un obiettivo alla pari se non superiore ad ottiche fisse della stessa luminosita'.

 

Paragonare un f/1,4 ad un f/2 e' altra cosa non corretta, poiche' quel diaframma in piu' puo' essere talmente necessario (per che tipo di fotografia???) da poter scendere a qualsiasi compromesso di qualita' e/o di prezzo.

 

Questo Sigma ART e' il miglior zoom che mi sia mai capitato su di una fotocamera ed in assoluto un ottimo obiettivo.

 

Lo comprera' chi sa gia' di quali focali abbia bisogno, perche' non gli serve un "passaporto" sulla sua reflex: ma un ottimo obiettivo.

Non so se le tue foto siano più efficacemente esplicative dell'obiettivo che hai recensito o delle straordinarie bellezze artistiche e paesaggistiche della tua regione... :lol:.  Complimenti per le belle immagini prima ancora che per l'attenta disamina dell'oggetto!

 

Riguardo quest'ultimo, ritengo che possa paragonarsi all'ottimo 17-35 2.8 di cui sarebbe il migliore upgrade possibile: avendolo avuto, ritieni che sia così?

 

E se sì, nella tua esperienza d'uso quei 7 mm in meno potrebbero mancare a chi decidesse di sostiure il Sigma al Nikon?

 

Così, giusto per avere capire con un termine di paragone ben noto a tutti e andare un po' a ruota libera nella discussione, stante il fatto che la scelta di uno strumento è strettamente dipendente dalle specifiche esigenze di ciascuno. ;)

Foto
Giannantonio
ott 15 2015 12:19

Max tutto corretto ciò che scrivi sul diaframma in più e sugli zoomacci che nel mio caso è il 18-105 kit, che è stato una buona palestra necessaria.

Sul costo del passaggio al pieno formato (se intendi che i benefici sono superiori alla spesa) hai ragione, ma in termini economici anche rivendendo a buon prezzo la mia d7100 non mi ci esce nemmeno il grandangolo di qualità, e devo ancora acquistare la fotocamera.

Le mie non sono fisime da passaporto sulla reflex, è coscienza di differenze che prima non conoscevo, non percepivo .

E' il formato cropped che è un compromesso, che molto probabilmente mi sta diventando un po' stretto.

Foto
Max Aquila
ott 15 2015 12:25

Non so se le tue foto siano più efficacemente esplicative dell'obiettivo che hai recensito o delle straordinarie bellezze artistiche e paesaggistiche della tua regione... :lol:.  Complimenti per le belle immagini prima ancora che per l'attenta disamina dell'oggetto!

 

Riguardo quest'ultimo, ritengo che possa paragonarsi all'ottimo 17-35 2.8 di cui sarebbe il migliore upgrade possibile: avendolo avuto, ritieni che sia così?

 

E se sì, nella tua esperienza d'uso quei 7 mm in meno potrebbero mancare a chi decidesse di sostiure il Sigma al Nikon?

 

Così, giusto per avere capire con un termine di paragone ben noto a tutti e andare un po' a ruota libera nella discussione, stante il fatto che la scelta di uno strumento è strettamente dipendente dalle specifiche esigenze di ciascuno. ;)

Purtroppo ho questo problema: di cercarmi cose belle da fotografare, di mangiare ogni tanto un pezzetto di cioccolata, di fermarmi a osservare invece che solo vedere...

tutti antidepressivi senza effetti collaterali... :)

 

Il 17-35/2,8 l'ho ancora e lo tengo per fermacarte: andava bene fino alla D2x se non per il fatto che fosse una DX.

Gia' con la D3/D700 appena sufficiente per distorsione, vignettatura a TA e nitidezza.

 

Poi ho comprato, ahime', la D800 che mi ha fatto pensionare tanti, tanti obiettivi, fino a venderla del tutto, per rabbia.  :occhiali:

Nemmeno oggi con la Df quello zoom che ho utilizzato tantissimo lo considero piu': se non fischiasse un po' troppo e se il motore ogni tanto non facesse i capricci lo avrei venduto da mo'!

 

Tutto cio' per dirti che "quei 7mm" da 17 a 24 sarebbero assolutamente invalicabile limite all'acquisto di un obiettivo come questo, destinato come ho scritto a chi userebbe tutte, ma proprio tutte le sue ...12 focali da 24 fino a 35mm per fare con sicurezza quello che raramente porta a buoni risultati con zoom correnti: definire l'inquadratura addosso al soggetto.

 

A chi servisse un 17 mm per sentirsi corredato quando va a passeggio questo obiettivo ART non serve proprio a nulla:

-pesante

-ingombrante

-costoso (per essere un Sigma... economico se fosse un Nikon...ma Nikon non ha obiettivi cosi'...)

-e poi non si lega a nessuna "triade" (come usa in questi nostri tempi) almeno fino a quando Sigma non ci presenti anche un 12-24 f/2,8  ;)

 

Questo 24-35 f/2 e' un outsider...

Foto
Max Aquila
ott 15 2015 12:32

Max tutto corretto ciò che scrivi sul diaframma in più e sugli zoomacci che nel mio caso è il 18-105 kit, che è stato una buona palestra necessaria.

Sul costo del passaggio al pieno formato (se intendi che i benefici sono superiori alla spesa) hai ragione, ma in termini economici anche rivendendo a buon prezzo la mia d7100 non mi ci esce nemmeno il grandangolo di qualità, e devo ancora acquistare la fotocamera.

Le mie non sono fisime da passaporto sulla reflex, è coscienza di differenze che prima non conoscevo, non percepivo .

E' il formato cropped che è un compromesso, che molto probabilmente mi sta diventando un po' stretto.

certamente:

hai cominciato in un'epoca nella quale esisteva questo dualismo tra dx ed fx.

Gente come me ha usato pellicola 24x36mm e quindi ha vissuto l'introduzione del DX invece che come opportunita', come una castrazione

(specie chi, come me, ha sempre usato super wide)

 

Ora il mio consiglio e' quello di tenere stretta la D7100 che un giorno (non lontano) considererai come valido moltiplicatore dietro anche solo a teleobiettivi medi.

 

Ma di considerare che i nostri stereotipi visivi (i condizionamenti mentali relativi alle immagini) parlano di angoli di campo diversi da quelli interpretati dai sensori APS-C (DX per Nikon)

 

Quindi di affiancare alla tua attuale reflex un'altra fotocamera che ti permetta di ...allargare il tuo campo visivo al formato pieno.

 

Tornerai a ringraziarci 

Foto
Max Aquila
ott 15 2015 12:38

Ho letto tutto con calma e guardato ogni singola foto... Se mai a breve dovessi riprendere una reflex avrebbe questo zoom addosso...

Un obiettivo straordinario, una tridimensionalità inaspettata a diaframma aperto, ben rappresentata nella prova sul campo qui espressa!


Grazie Max e grazie Nikonland! (E aggiungerei anche Sigma)

Grazie a te per la pazienza di spulciare tutte le foto: magari ho esagerato, ma ci sono le altre 1300 non pubblicate che gridano di la', su Lightroom...

 

Grazie pero' sopratutto ad MTrading che ci ha consentito di testare ed a lungo (oggi il Maratta mi sa che ha preso permesso in ufficio) un obiettivo nemmeno ancora commercializzato in Italia.

 

Auguriamo loro un buon successo di vendita: che pronostichiamo in anticipo!

OT + OT + OT

 

 

Chissà se Sigma un giorno.. non impazzisca e si mette a produrre ottiche per il sistema uno, di pari qualità dei suoi attuali

 

ART...    meglio non pensarci...

Foto
Federico777
ott 15 2015 13:40
Max Aquila, on 15 Oct 2015 - 13:25, said:Max Aquila, on 15 Oct 2015 - 13:25, said:

Purtroppo ho questo problema: di cercarmi cose belle da fotografare, di mangiare ogni tanto un pezzetto di cioccolata, di fermarmi a osservare invece che solo vedere...

tutti antidepressivi senza effetti collaterali... :)

 

Il 17-35/2,8 l'ho ancora e lo tengo per fermacarte: andava bene fino alla D2x se non per il fatto che fosse una DX.

Gia' con la D3/D700 appena sufficiente per distorsione, vignettatura a TA e nitidezza.

 

 

E si vede che il tuo è rotto, nel qual caso come fermacarte può andare bene, anche se forse una visitina in assistenza potrebbe essere preferibile...

Foto
Max Aquila
ott 15 2015 18:03

E si vede che il tuo è rotto, nel qual caso come fermacarte può andare bene, anche se forse una visitina in assistenza potrebbe essere preferibile...


Scusa...non ti offendere... Ma otticamente non cambierebbe molto. Non lo riparo perche' del fischio me ne impipo e quando il motore swm non appiccia lo metto a fuoco a mano. Per quel che serve poi la messa a fuoco con un 17mm

Questo 17-35 e' il secondo che ho avuto... L'ho molto usato ed apprezzato. A suo tempo
Foto
Federico777
ott 15 2015 18:16
Max Aquila, on 15 Oct 2015 - 19:03, said:

Scusa...non ti offendere... Ma otticamente non cambierebbe molto. Non lo riparo perche' del fischio me ne impipo e quando il motore swm non appiccia lo metto a fuoco a mano. Per quel che serve poi la messa a fuoco con un 17mm

Questo 17-35 e' il secondo che ho avuto... L'ho molto usato ed apprezzato. A suo tempo

 

E perché mai dovrei offendermi? :)

 

Soltanto, se mostrava i difetti che hai elencato già sulla D3, è palese che avesse problemi che non si limitavano al motore AF (avessero, tutti e due, se entrambi si comportavano così...)

Max: di' la verità, ma quanto ti sei divertito?

Le tue foto sprizzano gioia di "vivere fotografando".

Per quelli che ogni tanto sono un po' così...apatici, è una lezione da guardare e riguardare!

Naturalmente se hai raggiunto questo stato di grazia bisogna anche ringraziare questo obiettivo!

Foto
Leonardo Visentìn
ott 15 2015 19:58
Domanda: ma di queste copie che MTrading vi allunga in prova, vi è concesso un successivo acquisto?
Foto
Aldo Del Favero
ott 15 2015 21:12

I miei complimenti per le foto... non credo sia solo merito dell'obbiettivo... dopo aver visto la comparativa di Mauro tra D810 e V3 in autodromo con foto indistinguibili (per me), penso che anche fossero state fatte con qualche altro obbiettivo il risultato sarebbe stato lo stesso... o giù di lì... forse è più il feeling che ti danno certi strumenti per ottenere dei risultati migliori che una vera supremazia tecnica, ma forse il mio punto di vista è limitato dall'esiguità della mia attrezzatura per dare opinioni, attrezzatura che mi limita a fare un certo tipo di foto e ad evitarne altri...

 

P.S. per caso è previsto anche un 24/70 ART in futuro?

Foto
Max Aquila
ott 15 2015 21:31

Domanda: ma di queste copie che MTrading vi allunga in prova, vi è concesso un successivo acquisto?

No di certo: non c'e' alcun legame commerciale in questa collaborazione.

Nikonland non sponsorizza ne tantomeno ottiene benefici che non siano relativi al piacere ed all'onore di poter provare (addirittura in anteprima, come in questo caso) obiettivi ed apparecchiature da MTrading distribuite.

 

Siamo ben lieti che a cio' si sia arrivati in questa contingenza storica, nella quale Sigma sta nettamente allungando il divario di contenuti rispetto anche le Case tradizionali.

Foto
Max Aquila
ott 15 2015 21:36

 

E perché mai dovrei offendermi? :)

 

Soltanto, se mostrava i difetti che hai elencato già sulla D3, è palese che avesse problemi che non si limitavano al motore AF (avessero, tutti e due, se entrambi si comportavano così...)

caratteristiche, Federico, non difetti.

 

Di uno zoom progettato quando ancora non esisteva nemmeno la F6 a pellicola, giusto per ottenere sulle primitive D1 gli 84 gradi equivalenti ad un 24-25mm

 

Oggi obsoleto... :ciao:

Foto
Max Aquila
ott 15 2015 21:37

Max: di' la verità, ma quanto ti sei divertito?

Le tue foto sprizzano gioia di "vivere fotografando".

Per quelli che ogni tanto sono un po' così...apatici, è una lezione da guardare e riguardare!

Naturalmente se hai raggiunto questo stato di grazia bisogna anche ringraziare questo obiettivo!

TANTO

 

Grazie :bigemo_harabe_net-143:

Foto
Federico777
ott 15 2015 21:52
Max Aquila, on 15 Oct 2015 - 22:36, said:Max Aquila, on 15 Oct 2015 - 22:36, said:

caratteristiche, Federico, non difetti.

 

Di uno zoom progettato quando ancora non esisteva nemmeno la F6 a pellicola, giusto per ottenere sulle primitive D1 gli 84 gradi equivalenti ad un 24-25mm

 

Oggi obsoleto... :ciao:

 

In verità era progettato per ottenere 104 gradi sul 24x36... che poi chi passò (talora) troppo presto al digitale lo usasse sacrificato sulla D1 era un fare di necessità virtù, diciamo.

"Difetti" sono di qualche esemplare, "caratteristiche" sono comuni a tutti... e una definizione appena sufficiente già su D3 non è decisamente comune a tutti i 17-35. Quella sulla distorsione eccessiva, infine, la considero un po' una boutade, nell'era dei progetti lasciati volontariamente col loro bravo 5-7% di distorsione che "tanto si corregge in PP"... :)

 

Poi sia chiaro, mi sono permesso questa digressione (parzialmente) OT senza nulla togliere al tuo interessante test in anteprima del Sigma, che da quel che vedo sembra senz'altro ottimo - se si riesce a convivere con la limitata escursione - del quale anzi ti ringrazio.

Però il confronto peso volume, secondo me, andrebbe fatto con altri zoom luminosi oppure con i tre fissi Nikon.

Se metto in borsa il 24, il 28 ed il 35 Nikon occupano il doppio di spazio, pesano lo stesso e mi sono costati di più. Oltre ad obbligarmi ad un certo numero di cambi lente durante la giornata.

Il 17-35 f2.8 ed il 16-35 f4 pesano lo stesso ma hanno meno luminosità e, almeno il primo, una resa peggiore dal punto di vista numerico rispetto a questo nuovo arrivato.

Se questo Sigma rende quanto o più dei fissi è un'ottima alternativa a tre lenti, non una. Insomma, alla famosa domanda "mi prendo il 24 o il 28mm ?" possiamo rispondere "prendi il Sigma che ti regala anche il 35!".

 

Per la cronaca i tre fissi Nikon sono tutti lunghi intorno agli 8 cm, sono solo 4 in meno del Sigma e per avere un comodo corpo in plastica termobalistica anti raggi gamma...

Foto
Mauro Maratta
ott 16 2015 11:48

Domanda: ma di queste copie che MTrading vi allunga in prova, vi è concesso un successivo acquisto?

 

 

Nein, tutti i miei obiettivi Sigma li ho acquistati da Fornitureconti, prezzo corrente garanzia Mtrading :) un paio in Germania a prezzo stracciato ;) come la SD1M e la dp3 M :) :)

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi