Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Panasonic Lumix DC- GH5: changing photography


il materiale Panasonic oggetto del test, e' disponibile in rental 
presso il negozio Fotoluce, di Alfio Sparta' a Catania
 
 
 
 

Immagine Allegata: 001   -_D5K6978  105 mm  1-160 sec a f - 22  Max Aquila photo (C)_.jpg
 
La proficua collaborazione con Immagine Allegata: logo.png il negozio catanese di Alfio e Lucia Spartà, ci consente di trascorrere le feste natalizie utilizzando un set Micro Quattro Terzi di tutto rispetto, 

Immagine Allegata: 016   -_D5K7051  105 mm  1-100 sec a f - 22  Max Aquila photo (C)_.jpg

costituito da una delle ammiraglie Panasonic, la Lumix GH-5 e dal suo zoom G-Lumix 35-100mm f/2,8 equivalente ad un 70-200/2,8 sul pieno formato.
Immagine Allegata: 002  25122017 -_D5K6987  Max Aquila photo (C).jpg Immagine Allegata: 004   -_D5K6991  105 mm  1-200 sec a f - 22  Max Aquila photo (C)_.jpg
Changing photography e' lo slogan Panasonic per gli apparecchi Lumix G come questa mirrorless Micro QuattroTerzi GH5 in nostro possesso,
presentata commercialmente nel 2017 (in contemporanea alla photo-oriented sorella G9), insieme al suo telezoom Lumix G X 35-100mm f/2,8 II OIS, che sostituisce la prima versione del 2012 identica per schema, dimensioni e peso, ma priva dei nanocristalli e con un diverso motore AF. 

 

Immagine Allegata: 002   -_D5K6985  105 mm  1-200 sec a f - 25  Max Aquila photo (C)_.jpg

Immagine Allegata: 006   -_D5K6998  105 mm  1-400 sec a f - 16  Max Aquila photo (C)_.jpg

 "the one for you" sta a significare la notevole possibilità di scelta all'interno del catalogo di questa casa che fin dalle origini, insieme a Olympus ed a Samsung (poi ritiratasi da questo mercato) ha costituito forse l'unico consorzio di formato e di baionetta ottiche del quale, da ere galattiche, si sia mai potuto godere in ambito fotografico.
 

Immagine Allegata: 001  25122017 -_D5K6994  Max Aquila photo (C).jpg  

Stiamo quindi parlando di una mirrorless con sensore di dimensioni 17,3x13mm per complessivi  20,3 Mpx in 4:3 (5184x3888)
dotata di stabilizzazione su 5 assi (Dual I.S. 2. versione), mirino elettronico OLED da 3.686k punti, monitor da 3,2" tiltable a 360° e touch focusing,
Immagine Allegata: 007   -_D5K7012  105 mm  1-500 sec a f - 8,0  Max Aquila photo (C)_.jpg
otturatore elettronico silenzioso capace di 1/16.000" oppure meccanico fino a 1/8000", 225 sensori AF sparsi a coprire una vasta area del fotogramma, face ed eye detection inclusi (con facilità di regolazione dell'erea di intervento) munita di efficiente trackpoint, anche se a mio avviso un pò troppo decentrato rispetto a dove ci si aspetterebbe di trovarlo,
Immagine Allegata: Inked010   -_D5K7022  105 mm  1-640 sec a f - 8,0  Max Aquila photo (C)__LI.jpg ....io avrei preferito trovarlo qua  :post-515-1140593913:
AF assistito dalla stabilizzazione incorporata dal sensore, eventualmente interattiva con quella dell'obiettivo che ne sia anche dotato, diverse le modalità di combinazione e di funzionalità delle singole aree AF, dal totale automatismo alla selezione a spot più o meno allargati di cellule, flessibili con quelle adiacenti.
 
Capacità video 4k e 6K time-lapse, con sequenze fotografiche fino a 12 ftg/s in AFS o in MF oppure fino a 9 ftg/s in AFC che rispecchiano la capacità dinamiche già dichiarate dell'otturatore ibrido, meccanico ed elettronico anche in commutazione automatica, al momento in cui cio' possa servire.

Immagine Allegata: 003   -_D5K6998  105 mm  1-400 sec a f - 16  Max Aquila photo (C)_.jpg

Un ponte comandi superiore dotato al centro di una slitta flash a standard ISO e con tempo sincro da 1/250", a sinistra dalla rotella di selezione tra scatto singolo, in sequenza, autoscatto e modalità scene, mentre a destra contraddistinto dalla levetta di accensione coassiale alla rotella di selezione tra i Modi di funzionamento PSAM, tre posizioni Custom di funzionamento memorizzabili, il controllo "Creative Video" e quello "Creative Control" di filtraggio dei file, oltre all' "Intelligent Auto Mode" di riconoscimento automatico della situazione di ripresa, in un poutpourri tra operatività da professionista ed insieme da dilettante allo sbaraglio che stride un po' tanto con le qualita' intrinseche di questa macchina, almeno dichiarate.
Immagine Allegata: 008   -_D5K7017  105 mm  1-160 sec a f - 8,0  Max Aquila photo (C)_.jpg
 
Dietro il pulsante di scatto, all'estremità destra della profonda e comoda impugnatura, la rotella di regolazione funzioni anteriore, in una posizione per me totalmente inconsueta, antiergonomica, innaturale ed impossibile da digerire, dopo tre decenni di macchine Nikon professionali  :GrattaTesta:
Alle spalle di questa, il tasto di attivazione video e tre tasti funzione di default assegnati alle rispettive funzioni di regolazione di WB, ISO ed esposizione, ma naturalmente customizzabili insieme al tasto fn1 ed alla gran quantità di altri tasti sul pannello posteriore a cui conferire le funzioni che preferiamo

Immagine Allegata: 010   -_D5K7022  105 mm  1-640 sec a f - 8,0  Max Aquila photo (C)_.jpg

altri 4 tasti fn sparsi in maniera in effetti poco istintiva e razionale, inoltre per nulla riconoscibili al tatto tra loro, come accade in questi casi, per cui se non si voglia staccare l'occhio dal mirino capita spesso di prender fischi per fiaschi  :brindanodiavoletti:
ma in fondo c'e' da dire che a parte quelli superiori sono ben poche le potenziali altre funzioni che necessiti attivare occhio al mirino...
A sinistra del mirino vediamo il tasto di playback evidenziato in verde accanto ad fn5 (che di default svolge il ruolo importante di attivare il funzionamento di mirino e monitor, o del loro automatismo attraverso il sensore di prossimità), mentre alla destra dell'ampio oculare del mirino il joystick per l'AF, indispensabile e sensibile il giusto, poi il selettore AFS/AFC/MF coassiale al tasto di blocco dell'AF/AE pienamente customizzabile da menu'.
Menu' infiniti per sezioni e sottosezioni, il cui studio richiede settimane, anche per decrittare l'italiano in cui sono state tradotte: meglio sarebbe stato, probabilmente, se avessi lasciato la lingua inglese.
Come sono solito fare quando la macchina in studio non sia mia, dedico un pulsante funzione alla guida online, per potervi ricorrere ogni qual volta una riga menù diventi oscura come il cammino del Vate all'Inferno: il mio Virgilio taste.... :marameo:
 
All'estrema destra, sotto la rotella funzioni posteriore, collocata come Zeus comanda, un tasto display messo nella peggiore delle posizioni per qualsiasi tasto di una fotocamera, perchè oggetto continuo di inavvertite pressioni, con le quali commuta monitor e mirino alle varie funzioni disponibili tra le decine che si possano scegliere: per questo motivo, dopo il primo giorno di utilizzo le ho semplificate all'osso, cercando sempre di sopprimere la livella elettronica che a tanti sembra dare la felicità ma a me serve quanto un cavo dell'Enel in mezzo all'inquadratura... (capito? non sempre si tratta di furto di rame... :ph34r: )
In basso, al centro della guancia destra della macchina, il selettore multifunzione e rotativo, coassiale al tasto Menu / Invio, ben realizzato per dimensioni e funzionalità, intorno al quale stanno i tasti fn2,3 e 4 ognuno dedicato di default a funzioni che ho ritenuto mantenere, sopratutto il primo con il Q-menu che introduce un menu' di raggruppamento funzioni più utilizzate, programmabile a piacimento come amo fare con le mirrorless che testo.
Immagine Allegata: 011   -_D5K7029  105 mm  1-125 sec a f - 16  Max Aquila photo (C)_.jpg obiettivamente una bella bestiolina, tonda e ergonomicamente ineccepibile nella sua impugnature, al centro della quale lo sportello con gli slot per due schede SD UHS-II Immagine Allegata: 009   -_D5K7019  105 mm  1-400 sec a f - 5,6  Max Aquila photo (C)_.jpg
mentre la batteria da 7,2V 1860mAh, capace ben di più dei 410 scatti dichiarati, e' alloggiata alla base dell'impugnatura, serrata da un chiavistello a tenuta di umidita', pioggia e neve, come da specifiche relative a questo corpo macchina.
All'estremità opposta, gli sportellini che celano le connessioni disponibili
Immagine Allegata: 013   -_D5K7037  105 mm  1-200 sec a f - 16  Max Aquila photo (C)_.jpg Immagine Allegata: 012   -_D5K7031  105 mm  1-100 sec a f - 16  Max Aquila photo (C)_.jpg per microfono, cuffia, presa HDMI ed USB, mentre la rara (su ML) sincro PC sta sulla sinistra del frontale, celata da tappo a vite.
 
Cosa ci comunica di primo acchitto questa Panasonic Lumix GH-5 (o la sua "gemella diversa" G9) dal piccolo sensore in formato 4:3?
Di essere una macchina "grande", ne piu' ne meno di una "qualsiasi" reflex, come appare chiaramente mettendola spalle a muro una Nikon D500
Immagine Allegata: 003  25122017 -_D8X6209  Max Aquila photo (C).jpg alla quale cede pochi mm in larghezza (ma la D500 è ben più larga di una nikon serie 7xxx oppure 5xxx) e qualcosa di più in altezza, giusta l'assenza del pentaprisma
Immagine Allegata: 018   -_D8X6211  105 mm  1-100 sec a f - 29  Max Aquila photo (C)_.jpg
Anche in profondità le cose non cambiano Immagine Allegata: 019   -_D8X6213  105 mm  1-40 sec a f - 29  Max Aquila photo (C)_.jpg
indebolendo il mito delle mirrorless intese come macchine piccole e compatte, (Sony docet) le quali poi, dovendo accoppiarle a focali lunghe o luminose diventano un elemento di fastidio nel caso di utilizzo intensivo e/o professionale.
 
Il re e' nudo allora? oppure questa Panasonic sara' difficile da vendere a causa del suo ...ingombro eccessivo per una ML?  :marameo: 
 
Speriamo dal Sol Levante che qualcuno si ponga il quesito Immagine Allegata: rr1.jpg   :P
 





Test: Yes



4 Comments

Io la uso da tre mesi per i video al posto di d500 e d5. Risultati molto migliori  ( in video ), In foto anche mi ha sorpreso per definizione, ma abbinata ai Voigtlander 10,5 f0,95 e al Leica 42,5 f 1,2: la minor sensibilità del sensore ( ma non sembra meno della d500 ) va compensata con una apertura quanto più elevata possibile. La uso insieme alla Olympus OMD M1 MKII proprio in questi giorni, per il gusto di scattare senza alcun rumore e contemporaneamente avere una messa a fuoco molto più efficace della D850 in live view.  Per ora sono stupito dalla qualità delle foto.  Ergonomia e settaggi invece sto cercando di digerirli..

Ovviamente va bene per chi, come me, utilizza esclusivamente foto per stampe di formato massimo A3 e soprattutto per uso WEB.  Altrimenti  D810/D850, non c'è storia.  Attendo con estrema curiosità le tue sensazioni.

E buon 2018!

Foto
Max Aquila
gen 04 2018 17:32

Io la uso da tre mesi per i video al posto di d500 e d5. Risultati molto migliori  ( in video ), In foto anche mi ha sorpreso per definizione, ma abbinata ai Voigtlander 10,5 f0,95 e al Leica 42,5 f 1,2: la minor sensibilità del sensore ( ma non sembra meno della d500 ) va compensata con una apertura quanto più elevata possibile. La uso insieme alla Olympus OMD M1 MKII proprio in questi giorni, per il gusto di scattare senza alcun rumore e contemporaneamente avere una messa a fuoco molto più efficace della D850 in live view.  Per ora sono stupito dalla qualità delle foto.  Ergonomia e settaggi invece sto cercando di digerirli..

Ovviamente va bene per chi, come me, utilizza esclusivamente foto per stampe di formato massimo A3 e soprattutto per uso WEB.  Altrimenti  D810/D850, non c'è storia.  Attendo con estrema curiosità le tue sensazioni.

E buon 2018!

altrettanto buon anno: purtroppo test non completo, per i motivi che spiego.

Ma comunque, nel suo piccolo, propizio. 

Anzi, direi...un inizio!

Foto
Max Aquila
gen 05 2018 18:41

e nel frattempo arrivano le foto in anticipo sulla presentazione ufficiale, (che sembra possa essere lunedi' 8 gennaio) 

 

della Panasonic Lumix DC-GH5s

Immagine Allegata: Panasonic-GH5s-image.jpg

Immagine Allegata: Panasonic-GH5s-side-image.jpg

Immagine Allegata: Panasonic-GH5-back.jpg

 

video oriented, dalle relative nuove specifiche: 

  • The camera records C4K (60p, 150Mbps, 4:2:2 10 bit Long GOP)
  • The camera records slow motion at 240fps (FHD)

 

qualunque cosa esse significhino... :post-515-1140593913:

Max, bravo e grazie, mo aspetto la 2, 3 e 4 parte... dai datti da fare...

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi