Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
* * * * -

Nikon 600 mm F4 AF-S II : ci vuole un fisico bestiale !


Immagine Allegata: 1.jpg

© Duccio Nutini 2010

 

Immagine Allegata: 2.jpg

 

Basterebbero queste due foto per dare l'idea di cosa stiamo parlando ma ... se non si vede dal vero l'oggetto non si sa effettivamente cosa sia :

 

Immagine Allegata: 3.jpg

D3, 600/4 AF-S II su Manfrotto 055 Pro e testa a bilancere Gimbal all'Arena di Milano

 

Immagine Allegata: 4.jpg

Il setup di Duccio Nutini nel suo giardino

 

Già, perché parliamo di un affare che pesa circa 4,5 Kg in questa versione alleggerita in lega di magnesio con elementi in carbonio.
E non potrebbe essere altrimenti per poter contenere 10 lenti in 7 gruppi con la lente anteriore che misura 166 mm di diametro.
Per una lunghezza complessiva di 432 mm cui vanno aggiunti i due paraluce che formano il complesso del HK-28 dato in dotazione.
Il filtro é il tradizionale inserto a cassettino da 52 mm. Davanti alla lente anteriore c'é un menisco in vetro ottico a tenuta di polvere.
Mette a fuoco ad una distanza minima di circa 5 metri con un rapporto di riproduzione pari a 0,12x
Per il trasporto c'é il case in alluminio modello CT-606 convenientemente imbottito
 

Immagine Allegata: 6.jpg Immagine Allegata: 7.jpg

Trasporto e accessori sono del tutto analoghi a quelli delle version Mk. I e VR.

 
 

Immagine Allegata: 8.jpg

A mano libera su D300s per inseguire un idroplano

 

Immagine Allegata: 9.jpg

Ancora a mano libera per pizzicare una tortora posato sull'antenna TV della casa di fronte, su D3x, in questo caso

Insomma, non é uno scherzo brandeggiare un affare del genere senza sostegno ma per qualche occasione si può.

In ogni caso per operazioni lunghe o per appostamenti é consigliabile un robusto treppiede con una testa a prova di errore.

Io uso il vecchio 055 Pro con la Gimbal allo stadio. In questi casi mi serve più che altro un appoggio che mi permetta di non stancarmi e mi lasci comunque le mani libere per prendere al volo un secondo corpo con un'ottica più corta.
Negli altri casi (per la luna, ad esempio) utilizzo un pesante 027B con una testa a cremagliera 400. Tutto Manfrotto.

Ovviamente su questo genere di ottica ci sono tante opzioni, tutte del massimo livello, offerte dai vari Arca Swiss, Gimberley e Co.

Resta il fatto che se si va a caccia non ci si può appesantire troppo come dimostra questa fotografa dell'USAF ad una esibizione dei Thunderbirds (la pattuglia acrobatica americana) :
 

Immagine Allegata: 10.jpg Immagine Allegata: 11.jpg

 





Test: Yes



133 Comments

Foto
Mauro Maratta
gen 03 2010 15:25
Qui ho tentato con il TC-14E II ma proprio non era giornata (3200 ISO !) :

Immagine Allegata: _30S0621.jpg

qui ? normale :

Immagine Allegata: _30S0675.jpg

mentre questo ? un crop del castello di Baradello (che sta in cima al colle all'ingresso di Como e quindi ad alcuni chilometri da Villa Olmo dove ero io ...) :

Immagine Allegata: _30S1075.jpg

ho fatto anche qualche filmatino dato che usavo la D300s. Appena capisco come comprimerli senza distruggerne la (buona) qualit? li inserisco ...
Foto
Mauro Maratta
gen 05 2010 16:42
Ecco un breve filmato (scaricabile qui)

E' sempre fatto con la D300s sul 600/4 AF-S II, il soggetto ? circa a 30 metri dalla riva del lago.
Le condizioni di ripresa sono 1.600 ISO, M 1/800'' ed F8.
Il file ? stato convertito di formato. Da 180 mega a circa 20.
Foto
Adriano Max
gen 05 2010 17:41

Ecco un breve filmato (scaricabile qui)
[...]


Wow ! ma quanto aveva da spiumacciarsi quel gabbiano, eh ?! Mi sembra un ottimo risultato... non sono esperto, ma mi piace. L'audio naturalmente era quello a due metri da te (la risacca delle onde)... davvero interessante... è possibile anche continuare a focheggiare in ripresa ?

Ciao,
A.
Foto
Mauro Maratta
gen 06 2010 08:05
Si, ? possibile premendo il tasto AF-ON ma ovviamente il rumore della messa a fuoco viene captato dal microfonino.
Ho seguito anche la partenza di un idrovolante : finch? va piano si riesce, poi ? semplicemente impossibile mettere a fuoco.

Comunque il risultato complessivo a me sembra ottimo, tenendo a mente lo scopo : tu sei li per fotografare ma, se ti serve, premendo due tasti puoi anche filmare.
Foto
Mauro Maratta
gen 17 2010 18:13
Immagine Allegata: _30S1123.jpg

D3, 600/4 AF-S II, Manfrotto 055 Pro e testa a bilancere Gimbal.
Un simpatico setup anche con un cielo completamente coperto.
Foto
Valerio Brùstia
gen 18 2010 16:24
l'hai preso dunque.

buon divertimento!

Come ti trovi con la gimbal? sono curioso, quale tempo "limite" hai con lo 055 pro. Arrivi al 1/60?
ciao
Foto
Mauro Maratta
gen 18 2010 16:29
Per ora non ho provato sotto al 1/200''.

La Gimbal ? valida per l'uso che faccio io (sport, quindi tempi rapidi comunque).
Il movimento ? molto fluido e comodo in tutte le direzioni.

Il 600/4 non ? perfettamente bilanciato e ci vorrebbe la piastra Wimberley AP-452 che sostituisce l'attacco originale del collarino del treppiedi. Ma costa 149 euro ...
Foto
Valerio Brùstia
gen 18 2010 18:18
io non mi sono fatto problemi,
non ho sostituito la mia P50 con l'attacco Wimberley AP-452 xchè con le due viti in dotazione alla P50 e il piede corto , in dotazione al tele, si abbassa di molto l'attacco cavalletto e l'insieme risulta + compatto. Dovrebbe andare benone sulla Gimbal!
In quanto a solidità e stabilità rimpiango, ma me lo aspettavo, il vecchio attacco dell'Ais.

Sogno un piede prolungato che crei un ponte fino alla base dell'obiettivo, prima della baionetta. C'è qualche abile costruttore che se l'è realizzato per il 600/4 AFS II
Per ora i vari Kirk e Wimberley non hanno mai realizzato niente del genere. Numeri troppo esigui
ciao
Foto
Mauro Maratta
gen 30 2010 16:52
Un p? di rugby :

Immagine Allegata: _D3H3905.jpg


Immagine Allegata: _D3H4210.jpg


Immagine Allegata: _D3H3808.jpg


Immagine Allegata: _D3H4087.jpg


Immagine Allegata: _D3H3977.jpg

..ma che meraviglia !
l'aereo ed i pennuti sono perfetti considerando la uggiosa situazione...
ma quanto ci mette l'autofocus a fare quei due chilometri di lunghezza ??


il rugby mi sembra un p? saturo... risulta anche sul tuo monitor ?
Foto
Mauro Maratta
mar 07 2010 18:34
Dall'altra parte del campo :

Immagine Allegata: _D3H6540.jpg

Arena di Milano.
Zanzo (in piedi) e Mudmad (seduto) dall'altro lato del campo rispetto a me. Sfuocato a destra, il Coach della Amatori Rugby Milano, davanti alla sua panchina nell'altra met? campo

Immagine Allegata: _D3H6876.jpg
Questa met? campo, placcaggio del San Don? con l'Amatori Rugby Milano in attacco.

Jpg come li ha fatti mamma D3, Picture Control su Standard.
Foto
Mauro Maratta
giu 04 2010 16:05
Si, il 500/4 AF-S ? pi? facile da usare.

Immagine Allegata: _D3H2231.jpg

Ma anche questo 600/4 si comporta bene a suo modo !

Immagine Allegata: _D3H2709.jpg

Immagine Allegata: _D3H3313.jpg

Immagine Allegata: _D3H3259.jpg

Immagine Allegata: _D3H2207.jpg
Foto
Mauro Maratta
giu 05 2010 16:03
Sfuocato :

Immagine Allegata: _D3H2255.jpg

Immagine impossibile da riprendere (in full frame) con una focale inferiore :

Immagine Allegata: _D3H2036.jpg

Primo piano da 30 m circa :

Immagine Allegata: _D3H2185.jpg

Sole a picco, finitura in metallo, ombra :

Immagine Allegata: _D3H1666.jpg

Stessa storia ma in luce :

Immagine Allegata: _D3H1585.jpg

E per finire l'intera raggiera del sole sul parabrezza :

Immagine Allegata: _D3H1489.jpg
Foto
Mauro Maratta
giu 05 2010 16:27
E con questa :

Immagine Allegata: _DSC5507.jpg

Arthur (600/4 AF-S II su D2x) e il sottoscritto vi salutano ... :rolleyes:
Ok, arrivo io..... :occhiali:

Impressioni? Tanta roba. Decisamente pi? impegnativo rispetto al 500.

Prima prova assoluta presso uno dei miei capanni, in posizione da cecchino su cavalletto Manfrotto 190 XPROB completamente abbassato (sono sotto una casina in legno su palafitte e quindi ho pochissimo spazio sopra). Testa a sfera Giotto's la cui tenuta non credo sia progettata per reggere il bestione e la D300 con battery pack. Insomma, condizioni un po' al limite, per la verit? (a cui dovete sommare il problema temperatura a 38 gradi e assalto di zanzare :wacko:).
C'? da aggiungere che al posto del filtro originale (assente) nel cassettino portafiltri ho messo un vetraccio Marumi UV nell'attesa che il Nikon mi venga recapitato.

Primo problema: le usuali postazioni mi sono diventate un po' strette! :D

D300, ISO 500, 1/160, f/4, +0,67 EV

Immagine Allegata: _DSC5909.jpg

Ma quando si posa sul rametto giusto.... D300, 1/160, f/4, +0,67EV

Immagine Allegata: _DSC5934.jpg

E con tempi impossibili: D300, 1/60, f/4, -0,33EV, flash in remoto.

Immagine Allegata: _DSC5986.jpg

Mi ? gi? arrivata la piastra lunga per l'attacco alla testa basculante Gimbal di cui a questo articolo. L'ho montata e provato il tutto sul Manfrotto 055. Mi pare ancora ben gestibile ma devo sperimentare in azione sul campo. Di buono c'? che essendo la piastra pi? lunga del piedino dell'obiettivo ? possibile modulare molto bene la posizione e inoltre, avvitando le viti di sicurezza in cima e in fondo, si ha un sistema che impedisce al complesso di scivolare gi? qualora la vite di tenuta a farfalla dovesse allentarsi.

L'obiettivo, rispetto al 500 AF-S II, non si discosta molto quanto a saturazione e contrasto ma sullo sfuocato la differenza c'?. Sempre fulmineo l'autofocus che tuttavia, sulla D300, come sempre ho constatato, ha qualche difficolt? in pi? ad agganciare il soggetto rispetto alla D3.

Altre prove e impressioni pi? meditate (magari anche su D3), prossimamente. :)
Foto
Mauro Maratta
lug 10 2010 06:05
Complimenti per il nuovo acquisto Duccio !

Con l'uso comprenderai quanto ti ho detto. Ovvero che il 500/4 ? comunque frutto di compromesso per mantenere pesi e dimensioni contenute mentre il 600/4 ? il degno compare del 400/2.8 ... :bigemo_harabe_net-113:
Proseguo con le impressioni su questo 600 AF-S MK II, oggi ho avuto diverso tempo per provarlo sempre qui ai miei capanni, anche su testa Gimbal basculante. A proposito dico subito che il sistema soffre un po' pi? di vibrazioni rispetto al 500 e questo ? fastidioso perch? quando si scatta sotto 1/100 con quella focale ogni minimo movimento significa una leggera perdita di nitidezza. Quasi quasi son pi? tranquillo quando sono sdraiato in terra con il 190 XPROB e la testa a sfera perch? la minima altezza da terra, sommata al fatto che il braccio sinistro appoggia solidamente e la mano regge l'obiettivo, rende pi? stabile il tutto.

Inoltre: mi pare che a f/4 non abbia quella perfezione del 500 AF-S quanto a nitidezza (che con quell'obiettivo era gi? impressionante) ma ? necessario chiudere il diaframma di 2/3 a f/5 per avere risultati analoghi. E' quasi uno stop e quando si gioca la partita su tempi al limite come quelli che utilizzo io per tenere bassi gli ISO, ? un problema.

In pi? si deve aggiungere il fatto che la PDC ? ancora minore e a 7 metri, un passeraceo preso di fronte, ha mezzo corpo fuori dall'area di nitidezza.

Alla prima occasione lo prover? anche con le auto in pista o su strada e allora avr? un quadro completo ma cos? di prima impressione, per questo genere di fotografia naturalistica super ravvicinata a piccoli passeracei che pratico io, mi pare che i 100mm in pi? non valgano la praticit? e la gestibilit? del 500.

4 scatti di oggi:

Su testa Gimbal e Manfrotto 055:

D300, ISO 400, 1/100, f/4 (ehm... 1/100 su focale equivalente a 900mm... Fate i vostri calcoli...)
Immagine Allegata: _DSC6132.jpg

D300, ISO 400, 1/200, f/4, -0,67EV
Immagine Allegata: _DSC6137.jpg

Su testa a sfera e Manfrotto 190 XPROB a terra:

D300, ISO 400, 1/640, f/4.5, +0,67, flash
Immagine Allegata: _DSC6165.jpg

D300, ISO 400, 1/250, f/5, +2EV, flash
Immagine Allegata: _DSC6171.jpg
Foto
Mauro Maratta
lug 11 2010 16:29
Io con i passerotti non ho tutta questa confidenza (anche se almeno quattro generazioni di passeri sinora si sono nutriti di pane ogni giorno dell'anno sul davanzale della mia camera da letto) ma posso assicurarti che nel mio caso trovo l'opposta sensazione con il mio 600/4 nettamente pi? nitido e preciso del mio ex-500/4.

Questione di esemplari ?
Boh, come ti dicevo, intanto con il filtro originale Nikon NC da 52mm, le cose vanno meglio. Aggiungi il fatto che potrei anche essere io che non so gestirlo ancora bene, dato che ? tanto pi? peso e meno maneggevole del 500.
Ho visto adesso le foto che mi hai mandato a piena risoluzione e a f/4: considerato che sono scattate ad una distanza maggiore rispetto ai miei soggetti e visti altri scatti di prova che ho, direi che ci siamo, le tolleranze sono quelle e la qualit?, la medesima che riscontro sul mio esemplare.
Quindi ? proprio una questione di abituarsi a gestire un'ottica cos? impegnativa.

Il vero passo avanti tra i due lo percepisco sullo sfuocato; il 500, quando dietro il soggetto c'? una trama fitta e complessa, tende ad andare un po' in confusione (si fa per dire....). Ecco un paio di esempi:

D300 + 500 AF-S, ISO 200, 1/1000, f/5, -0,67EV
Immagine Allegata: DSC_0025.jpg

D300 + 500 AF-S, ISO 200, 1/400, f/4.5
Immagine Allegata: DSC_0988.jpg
Ah, ovviamente anche per il trasporto tutto deve essere rivisto in funzione del maggior peso. Intanto nello zaino Tamrac Expedition 8 c'entra forse meglio del 500: basta metterlo rovesciato e due corpi macchina ai lati. Messo l'insieme sulle spalle per? ci si rende conto presto che non sar? possibile percorrere molta strada... Considerato anche che in mano ci si deve sempre portare un robusto treppiede e la testa basculante. Non ho fatto la somma dei pesi ma complessivamente mi pare troppo.

Quindi ho provveduto all'acquisto di questo carrellino della NOVA che per la modesta somma di 47 euro mi affiancher? nelle trasferte. Pratico in quanto si richiude e relativamente leggero ma con le alette che si posso aprire accoglie comodamente sia lo zaino pieno che il cavalletto e la testa.

Immagine Allegata: 001CAR_5820.jpg

Immagine Allegata: 002CARRELLINO_9819.jpg
Foto
Mauro Maratta
lug 11 2010 17:48
Pu? essere il filtro ma secondo me anche una questione ... di apprendimento. Ci vuole un p? a "fasarsi".

E' un obiettivo da veri uomini !

Qui in azione con la D2x in condizioni ideali, distanza brevi e medie.

Immagine Allegata: _DSC5431 copy.jpg Immagine Allegata: _DSC5431.jpg

Immagine Allegata: _DSC5398.jpg Immagine Allegata: _DSC5447.jpg

Immagine Allegata: _DSC5442.jpg Immagine Allegata: _DSC5521.jpg

Immagine Allegata: _DSC5407.jpg


Il crop sul cartello (a circa 10 metri) ? senza alcuna postproduzione, solo crop e ridimensionamento.
Ho inserito anche qualche foto con il 400/2.8 VR per far capire la parentela.

Pu? essere il filtro ma secondo me anche una questione ... di apprendimento. Ci vuole un p? a "fasarsi".

[...]


Si, si, infatti...... Intanto questo ? il crop al 100% della Cinciallegra della pagina precedente. Considerato che ? a f/4 e a 1/100" su equivalente di 900mm mi pare ci si possa accontentare.... ^_^

Immagine Allegata: _DSC6132.jpg
Foto
Mauro Maratta
lug 11 2010 18:02
Bont? tua ...

... con il 500 mm questo sfuocato e questa tridimensionalit? (leggi passaggio da fuoco a fuori fuoco graduale, specie sulle lunghe distanze) io me li sognavo.

Sul dettaglio tocca lavorare. Del resto non mi pare che Valerio con il 600/4 VR abbia risultati pi? strabilianti (per ora).
Foto
Valerio Brùstia
lug 12 2010 11:54
Ciao,

mi stupisce che tu sia riuscito ad ottenere dei risultati molto buoni con l'accoppiata 055+testa a culla su D300 con tempi intorno all'1/100.
A parer mio per vedere la resa del tuo tele , con il supporto da te indicato, devi provare a scattare con tempi dell'ordine del 1/1000.
L'assetto dei 600 nikon ? decisamente poco adatto a tempi "lenti".
La posizione dell'attacco cavalletto sotto la testa del vetro se ? vero che centra il baricentro, allo stesso modo sbraccia nel vuoto la fotocamera.
Il tutto risulta facilemte afflitto dalle vibrazioni, in modo speciale quella data dallo scatto!
Sui 500 questo non accade perch? l'attacco cavalletto ? "lato macchina".
Questa ? una grossa pecca dei progettisti nikon che forse hanno immaginato un uso del 600/4 SOLO sportivo.

Ci sono dei fotografi per per l'MKII si sono realizzati dei supporti di prolunga che bloccano il vetro appena prima della baionetta, costituendo una specie di culla.
Non appena trovo un esempio lo posto.

Un saluto e buone foto


SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi