Light Style© by Fisana

Vai al contenuto






Foto
- - - - -

[reportage] Nella grotta dell'Orso (delle Caverne)

Inviato da Silvio Renesto , 12 gennaio 2016 · 1978 visualizzazioni

svizzera fossili fotografia
[reportage] Nella grotta dell'Orso (delle Caverne)

Ho incontrato l'Orso delle Caverne più volte in vita mia. No, non ho la macchina del tempo (anche se mi piacerebbe) ho sempre incontrato le sue ossa.  Però è una storia interessante.
Un dente di orso delle caverne è stati il primo fossile da me ritrovato durante un'uscita in grotta col professore di Geografia Fisica, al primo anno di Università. Forse era un segno.
 
 
Quello che vi sto per raccontare è storia un po' più recente,  riguarda un' esperienza come supporto di un team italo svizzero che si occupava di scavi nella  grotta  Generosa sul monte Generoso (e dove se no?).
Preciso che io non mi occupo di orsi delle caverne nè di grotte, quindi non  è una autocelebrazione, non è il mio lavoro , semplicemente voglio condividere un ricordo.
 
Scoperta quasi per caso, la grotta Generosa sta sul Monte Generoso al confine fra Italia e Svizzera, dalla sua cima nelle belle giornate si possono ammirare il lago di Como da una parte ed il Ceresio  dall'altra (se no... nuvole).
 
Immagine Allegata
 
Monte Generoso, versante italiano, il sentiero più basso sta appena sopra la grotta, dopo il secondo tornante ci si cala per circa 100m e c'è la grotta. Foto vecchia, poi ci hanno costruito una scaletta ad uso turistico.
 
In cima al monte ci sta un'osservatorio astronomico un albergo-ristorante (che ci ha ospitato durante le campagne di scavo, fuori stagione un po' effetto ...Shining, ma pazienza).
E' meta turistica molto frequentata, sia estiva che invernale, un simpatico  trenino a cremagliera porta da Capolago fino in cima.
 
Basta con le chiacchiere, provvisti di elmetto (l'ingresso ha dei passaggi piuttosto bassi e si può picchiare la testa.) si entra e si raggiunge la sala terminale dove fervono le attività di scavo:
 
Immagine Allegata
 
gli scavi in grotta somigliano un po' a quelli archeologici, si fanno dei reticoli con ne corde in modo da avere un riferimento sulal poszione di ogni osso ritrovato. E' importante per capire come sono distribuite le ossa e suggerire delle ipotesi sul perchè sono lì.
 
Immagine Allegata
 
La concentrazione di ossa di orso delle caverne era impressionante. Centinaia e centiania di individui che sono vissuti e morti nella grotta in un perido di diecimila e più anni.
 
Immagine Allegata
 
Uno dei migliori esperti di Mammiferi del periodo glaciale che conosco, ( fra l'altro ha scoperto -non qui- uno dei più bei crani di leone delle caverne che si conoscano) sta dirigendo gli scavi. notare l'abbigliamento da grotta (senza PVC si uscirebbe zuppi e gelati) in fondo le buste di pluribolle per imballare le ossa, previamente avvolte in polistirolo spray.
 
Gli scavi non sono la fine, ma l'inizio. Poi si porta tutto in laboratorio.
 
Immagine Allegata
 
Si toglie il sedimento residuo
 
Immagine Allegata
 
Si fanno asciugare (vertebre d'orso, le sigle indicano il quadranti e la località oltre che il livello verticale)
 
Immagine Allegata
 
Quando si può si rimettono insieme i frammenti. e si consolidano con resine epossidiche.
 
Poi si studiano i reperti.
 
In brevissimo.
 
Immagine Allegata
 
L'orso delle caverne era molto grande, i maschi erano più grande del più grosso grizzly attuale, ma era anche molto più... vegetariano, come testimonia l'usura dei denti. Aveva un testone più grosso perchè aveva seni  nasali più grandi per riscaldare l'aria gelida dell'epoca (stesso motivo per cui gli uomini di neandertal avevano le arcate sopraccigliari grosse e il nasone).
 
Gli Orsi delle  Caverne entravano nella Grotta Generosa per passare il letargo  ma molti non ce la facevano, morivano durante l'inverno e al risveglio i sopravvissuti smagriti ed affamati  anche se quasi vegetariani, forse ne approfittavano, ma di sicuro spostavano i resti spargendo qua e là le ossa.  Anno dopo anni i resti si accumulavano e venivano cementati dai sedimenti di grotta e così sono arrivati a noi.
 
Immagine Allegata
 
 
Su questi resti che comprendono esemplari che vanno dal neonato al vecchio, sono stati fatti molti studi, sulla crescita, le malattie, statistiche varie e quant'altro. Un lavoro che mi ha coinvolto un poco (ho dato una mano a valutare le ipotesi) è stato su questo cranio di orso giovane:
 
 Immagine Allegata
 
Vedete il segno a V? No? In alto? Bè è un morso. Il giovane orso è stato morso ma è sopravvissuto all'attacco. ma chi era l'aggressore? 
Si è fatto un lavoro alla CSI:  i segni non corrispondono a dentature di orsi o del Leone delle Caverne, cerca e cerca ecco qui il responsabile:
 
Immagine Allegata
 
Lupo!!!! Le tracce corrispondono perfettamente, la foto è a solo scopo illustrativo, si è lavorato in realtà con le TAC e tutto il resto. Il morso non ha perforato il cranio, per cui l'orso è sfuggito, ma  poi deve essere morto per l'infezione dovuta alla ferita.
 
Ma non si butta via niente
 
Immagine Allegata
 
Terra di scavo
 
Immagine Allegata
 
Si vaglia anche quella
 
Immagine Allegata
 
Si trovano centinaia di ossa di micromammiferi come questo molare di arvicola. I numeri indicano dei caratteri che servono ad identificare la specie. Ma...a che serve il tutto?
 
I roditori sono ottimi indicatori climatici: arvicole come il proprietario di quel dente oggi vivono in Norvegia.
I "mammologi" hanno documentato le variazioni di clima e vegetazione del Generoso  negli ultimi 10.000 anni sulla base dei roditori.
 
Immagine Allegata
 
Foto da internet,  Arvicola delle Nevi, tipica di climi freddi come doveva essere al tempo del Monte Generoso.
 
Abbiamo anche trovato selci dell'Uomo di Neandertal e resti di..  molti anmali fra cui anche... l'Alce (che oggi non vive qui).
 
Quante cose da una grotta!
 
 
PS Se la cosa vi è piaciuta lasciate un feedback che potrei averne altre, se non vi è piaciuta lasciate un feedback che capisco che non devo farlo mai più.
 
  ;) 
 
Silvio
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 






Foto
happygiraffe
gen 12 2016 22:17

Mi è piaciuta! :) Molto interessante.

(Purtroppo le grotte mi causano un po' di claustrofobia, anche a vederle in foto...)

Foto
danighost
gen 13 2016 10:11

Molto interessante :) ... conosco il Generoso (è una vita che non ci vado :( ), ma non la grotta ...

Foto
Silvio Renesto
gen 13 2016 10:43

Grazie a entrambi.

Giovanni, anche a me non piace tanto stare in grotta, ho lavorato in quella perchè è abbastanza spaziosa e soprattutto la via per l'uscita è breve. ;)

Per le mie cose io ho sempre lavorato all'aria aperta :) :)

Daniele, per un certo tempo (alcuni anni)  la grotta è stata attrezzata per le visite turistiche e scolastiche, nel prezzo del biglietto del trenino (carissimo...) era compresa la visita guidata alla grotta e si potevano vedere i volontari che scavavano. Avevamo fatto anche tutto un percorso didattico con pannelli (il disegno dell'orso viene da uno dei pannelli). Poi per beghe varie credo (non sono sicuro) che oggi la cosa sia sfumata. 

:(

Foto
Valerio Brùstia
gen 13 2016 10:45

mi è piaciuta assai!

Grazie

 

affascinante

Foto
francomanuti
gen 13 2016 12:42

E' sempre un piacere leggere i tuoi reportage,Silvio.

Molto interessante ed istruttivo.

 

  Franco

Foto
Bruno Mora
gen 13 2016 13:08

Molto interessante!

Dalle mie parti esistono tre grotte (Bossea, Dossi, Caudano), in quella di Bossea esiste una ricostruzione di scheletro di orso delle caverne, ma non ricordo se è fatta con materiali finti oppure se è uno scheletro vero, sono passati tanti anni dalla mia ultima visita.

Foto
Silvio Renesto
gen 13 2016 13:17

Non conosco la situazione di quelle grotte, ma di solito  se si fanno le cose con saggezza, si preferisce mettere una replica , sia perchè le ossa senza dovuti  trattamenti si deteriorano, che per evitare furti, vandalismi ecc..

Oggi si fanno in resina: leggere, resistenti a tutto e fedelissime nei dettagli.

:)

Foto
Andrea Marzorati
gen 13 2016 17:19

Interessantissimo, se hai voglia di scrivere ancora leggerò più che volentieri.

Ciao

Foto
Andrea Zampieron
gen 14 2016 08:53

Sicuramente interessante,esaustivo e poi corredato da immagini,cosa volere di più

grazie Silvio

Piaciuta anche a me!

Categorie

Ultimi Visitatori

  • Foto
    Roberto Geroldi
    15 ott 2018 - 12:48
  • Foto
    Ossiani
    14 nov 2017 - 14:38
  • Foto
    Lieve
    03 ott 2017 - 09:16
  • Foto
    danighost
    23 ago 2017 - 10:48
  • Foto
    Leonardo Visentìn
    23 ago 2017 - 09:23