Light Style© by Fisana

Vai al contenuto






Foto
- - - - -

[macro] Finalmente!

Inviato da Silvio Renesto , 14 luglio 2012 · 1904 visualizzazioni

macro
[macro] Finalmente!

Da tre anni la cerco, per motivi diversi è andata male fino a questa settimana.
Una sola specie al mondo: Lindenia tetraphylla.
E' una libellula. Per me è la più bella che ci sia.
E' grande ed è fra le specie più rare d'Italia, forse la più rara, presente in una manciata di siti nel nostro paese e sporadica in pochi altri paesi del Mediterraneo orientale.
Minacciata da collezionisti senza scrupoli e da una gestione poco intelligente di certe aree umide.
Finalmente questa settimana sono partito per la mia "spedizione", 500km più o meno da casa mia.
Un esperto naturalista del luogo, persona di grande simpatia e dalla conoscenza profondissima del suo territorio, nonchè ottimo macrofotografo, mi ha accompagnato in uno dei siti, mostrandomi gli spot (i "dove" si hanno le maggiori possibilità di incontro), perchè non basta sapere il luogo, la libellula non è un elefante, se ti sposti di 100m puoi non trovarla affatto benchè si sia in una delle zone in cui è segnalata.
 
Visto che siamo in un contesto più fotografico che naturalistico, ecco qualche dettaglio sul come e cosa:
 
Ha dei posatoi preferiti, da cui sorveglia il territorio, o su cui si riposa, sarebbero ottime occasioni per fotografarla ma chiaramente nel suo ambiente ci sono molte altre specie di libellule, quasi tutte territoriali, per cui è un continuo scacciarsi a vicenda e spesso si hanno pochi secondi per inquadrare e scattare. In questo contesto dinamico il cavalletto può aiutare ma per la prima volta ho sentito il bisogno della versatilità del monopiede.
In questi casi una volta trovati gli spot migliori, è un po' come pescare o la foto da capanno. conviene sedersi ed aspettare piuttosto che seguire il soggetto, perchè si otterrebbe l'effetto di allontanarlo sempre di più dato che è sensibilissimo ai movimenti.
 
Immagine Allegata
 
Ecco un'idea del set fotografico (a destra il 400 Sigma) e delle distanze di partenza, poi con il "passo del giaguaro" si cerca di arrivare sempre più vicino, col cavalletto o a mano libera cercando appoggi di fortuna.
La libellula indicata dalla freccia non è una Lindenia. E' solo indicativo.
 
Quando si posa, bisogna inquadrare con calma e se il soggetto non è ben parallelo, aggiustarsi con estrema lentezza e senza movimenti bruschi, pena la fuga.
 
Una lunga focale, in questo caso il 400mm F5.6 Sigma Apo Macro, è utilissima, sia per non spaventare il soggetto che perchè tra me e il soggetto poteva esserci di tutto, compresa in un caso una pozza di acqua bassa in cui si abbeveravano decine e decine di vespe. Avessi avuto più tempo o l'occasione giusta avrei provato anche con il 200 micro.
La D800 si è rivelata una macchina perfetta allo scopo. Ha sopportato insieme a me il sole diretto (32 e passa all'ombra, non so quanti al sole), Anche il Sigma se l'è cavata benissimo.
Ho impostato Auto ISO, esposizione manuale, tempi il più breve possibile e diaframmi chiusi il giusto per avere il soggetto nitido e lo sfondo non invadente.
 
Ma veniamo alle foto.
 
Immagine Allegata
 
Immagine Allegata
 
Un maschio maturo, per cui piuttosto scuro.
 
 
 Immagine Allegata

 

 
Un altro maschio, questo abbastanza "nuovo" per cui più chiaro.
 
L'eleganza di questo insetto secondo me è senza eguali, con quei "flap" all'estremità dell'addome. Un'eleganza che si moltiplica quando si assiste alla sua efficienza nel volo. Mi fa venire in mente i più bei caccia moderni.
 

 

 Immagine Allegata
 
 
Valeva la pena di farsi quasi 500Km, tre mattinate a lessare al sole, o è da pazzi?
 
Immagine Allegata
 
Probabilmente tutte e due le cose.
E' da quando so che esiste che desidero fotografarla, per cui per me la risposta è ovvia.
 
Che altro dire? Non sono riuscito a fotografare la femmina (che tra l'altro è più bella del maschio), per cui chissà, forse l'anno prossimo dovrei tornarci... :rolleyes:
Grazie a chi è arrivato fin qui, come sempre, consigli, critiche e commenti molto apprezzati.
Ciao,
 
Silvio






Foto
Raffaele Pantaleoni
lug 14 2012 22:04
La Passione è Passione e non si discute! Complimenti per la pervicacia. Molto bella la foto del maschio adulto.
Foto
Raffaele Pantaleoni
lug 14 2012 22:09
Solo per curiosità: dove sei stato? Senza dare indicazioni precise ai collezionisti (!?!)... :-)
Si che vale la pena. Io l'avrei fatto per un Sikorsky Skycrane (la versione motorizzata da trasporto della tua libellula) ;)
Complimentissimi, foto superlative.
Effettivamente sembra una libellula "pimpata" da competizione ;-)
Foto
Bruno Mora
lug 15 2012 10:20
Complimenti e complimenti.
Vale la pena anche tornarci.
Foto
Silvio Renesto
lug 15 2012 10:36
Grazie a tutti,
Raffaele, direi che ha una distribuzione lungo una fascia orizzontale al confine tra la tua regione e la Toscana, ma limitata a pochi specchi d'acqua con caratteristiche precise. Segnalata in Sardegna. Presente alla stessa latitudine anche sulle sponde orientali del Mediterraneo (Croazia Grecia Turchia).
Anni fa una intera colonia è stata "spazzolata" in meno di un mese da "collezionisti" che hanno usato dei retini per portar via anche le larve dallo stagno .

:rambo:
Per cui puoi capire la riservatezza.
Ciao,

Silvio
Foto
Raffaele Pantaleoni
lug 15 2012 14:16
Grazie Silvio, hai fatto benissimo a non dare indicazioni precise. Di gente psicopatica in giro ce n'è fin troppa... Nella riserva che frequento io ho saputo che girano bracconieri armati di fucile... non ho parole.

Ciao.
Raffaele

lo vedo ora... sono di riflesso arcicontento della tua preda... primo per la soddisfazzione tolta.. e poi... ci hai fatto vedere una volta in più.. delle gran belle cose. grazie..

Foto
Silvio Renesto
feb 02 2017 18:32

Riportata in vita (rimesso le foto) !!!

Categorie

Ultimi Visitatori

  • Foto
    Roberto Geroldi
    15 ott 2018 - 12:48
  • Foto
    Ossiani
    14 nov 2017 - 14:38
  • Foto
    Lieve
    03 ott 2017 - 09:16
  • Foto
    danighost
    23 ago 2017 - 10:48
  • Foto
    Leonardo Visentìn
    23 ago 2017 - 09:23