Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 voti

Dite la vostra : vantaggi e svantaggi di mirrorless e reflex


  • Per cortesia connettiti per rispondere
25 risposte a questa discussione

#1 Lieve

Lieve

    ammi-Raglio

  • Admin
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20272 messaggi

  • Nazione : Kaiserliche Marine

  • Città: Nikonland
  • Data di nascita: 25-07-1917
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: Nikon D5 in attesa della D850 !
  • Ob.vo Principale: Sotto gli 85mm sono tutti troppo corti !
  • Nikonista dal: 1982
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: Sono il fondatore di questo sito insieme a Max Aquila
  • Generi fotografici praticati: Ritratto, nudo, fotografia sportiva e d'azione : fotografo i miei simili

Inviato 23 giugno 2017 - 08:10

Non è un sondaggio ma un discorso aperto.

 

Dite la vostra : vantaggi e svantaggi di mirrorless e reflex

 

ma attenzione, in entrambi i casi, riferitevi non ai vostri desideri o sogni ... ma alla realtà effettuale che riscontrate tutti i giorni con il materiale che conoscete e utilizzate, oppure che avete provato a fondo.

 

Grazie a tutti della disponibilità.

 

___________________________

L'admin


per me post-1-0-10355500-1498806984.jpg non è solo uno slogan !


#2 Roby C

Roby C

    Veterano di Nikonland

  • Nikonlander Veterano
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4633 messaggi

  • Nazione : Holy See Vatican City

  • Città: milano
  • Data di nascita: 02-05-1946
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: nikon 1 V 3- in attesa di erede...
  • Ob.vo Principale: vari - CX
  • Nikonista dal: 1962
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: a dire il vero.. sono iscritto da un pò...

Inviato 23 giugno 2017 - 13:35

A livello personale, la Mrl che utilizzo, la One v3, una gran bella macchinetta se si deve scattare con più o meno tanta luce a disposizione, vantaggio basilare che pesa meno di niente..  sistema ottico per quanto mi riguarda ben articolato, anche se un pochino buietto..

 

Punti negativi: se la luce è scarsa... beh non tirate fuori grandi cose, Nikon non ha sfruttato le idee iniziali e le ha fatte morire, con buona pace a chi vi aveva creduto, prezzo complessivo elevato, carente come costruzione in alcuni punti, le gomme ad esempio..  e i particolari minori, come i gommini paraocchi, sistema flash di fatto inesistente, ed anche in questo caso.. la tecnica c'era... la volontà, quella no, sensore migliorabile ma ormai la partita è chiusa.

 

Reflex, come DSRL utilizzo la famosa e mitica D 5300, da me acquistata a Londra sulle rive del Tamigi ( ma questo è matto..  ;)  ;)  ) nel suo piccolo, ci faccio di tutto e di più.. per me, e lo ripeto..  per me, l'handicap è il peso complessivo, non tanto del corpo macchina ma del resto che vi và attorno..   ma la qualità è decisamente migliore, ma alcuni giochini facilmente producibili dalla One, qui risultano non fattibili..  numero di scatti ad esempio, ma non dico nulla di nuovo, i due fondatori.. anzi..

 

I padri fondatori, hanno già da tempo sviscerato tutto..


Roby C 4

#3 Silvio Renesto

Silvio Renesto

    Affezionato a Nikonland

  • Nikonlander Veterano
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2983 messaggi

  • Nazione : Solomon Islands

  • Città: Milano (dintorni)
  • Data di nascita: 24-12-1958
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: D610
  • Ob.vo Principale: 300mm F4 PF E
  • Nikonista dal: 1980
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: Per condividere idee ed esperienze con altri appassionati di fotografia e di ... nikon.
  • Generi fotografici praticati: Macro, natura, street, astratto...

Inviato 23 giugno 2017 - 15:13

Io ho usato la V1 per un po', più estesamente la Xt1 di cui ho anche pubblicato un articolo. Punti a favore: il fun factor fuji (non è un effettivo vantaggio, ma l'avere un look simil reflex anni 70 con comandi diretti per me è rassicurante) , in buone condizioni una qualità di immagine molto elevata per il sensore da 16 mpx, Ottiche valide.  File Jpeg molto belli uso intuitivo, quick menu da sogno rispetto ad es a Sony. previsualizzazione immagine molto utile.

Svantaggi: Ai tempi il file raw era ostico da lavorare, in ombra ogni tanto il bianco era blu, Af lento rispetto ad una reflex, parco ottiche limitato verso i tele, soprattutto agli inizi, in ogni caso il 100-400 è caro e comunque grosso e un tele macro non è previsto. vite per il cavalletto non in asse con la baionetta (cosa rimediata con la Xt2), mirino abbastanza buono, ma non all'altezza del pentaprisma (anche questo credo sia migliorato molto con la XT2).

 

Sarei molto curioso di provare la XT2...se Fuji avesse un 180 macro f5.6  (l'ho già scritto)  io un pensierino  ce lo farei anche .

:lol:



#4 Gianni_54

Gianni_54

    Amico di Nikonland

  • Nikonlander
  • StellettaStellettaStelletta
  • 143 messaggi

  • Nazione : Italia

  • Città: Rignano Sull'Arno
  • Data di nascita: 07-03-1954
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: Df
  • Ob.vo Principale: dal grandangolo al medio tele
  • Nikonista dal: 1984
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: Per i contenuti, le notizie ed i consigli che trovo quotidianamente nelle varie sezioni del sito, senza retrostanti fini commerciali.
  • Generi fotografici praticati: Paesaggio, macro (piante, fiori e qualche animaletto), auto, moto e quant'altro fa rumore.

Inviato 23 giugno 2017 - 16:57

Sulle mirrorless ho solo l'esperienza fatta con la V3 che, seppure con le limitazioni già ampiamente descritte nei vari articoli pubblicati a suo tempo su questo sito, rimane una gran bella macchinetta con un ottimo autofocus, la possibilità di visualizzare la foto come verrà prodotta con i settaggi impostati e l'otturatore elettronico silenzioso. Possiede anche un monitor touch screen, col quale si può anche scattare la foto ed è leggera leggera.  Tecnologia già in possesso di Nikon, e per il sottoscritto, da inserire nelle prossime reflex o meglio mirrorless full frame.



#5 Lieve

Lieve

    ammi-Raglio

  • Admin
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20272 messaggi

  • Nazione : Kaiserliche Marine

  • Città: Nikonland
  • Data di nascita: 25-07-1917
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: Nikon D5 in attesa della D850 !
  • Ob.vo Principale: Sotto gli 85mm sono tutti troppo corti !
  • Nikonista dal: 1982
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: Sono il fondatore di questo sito insieme a Max Aquila
  • Generi fotografici praticati: Ritratto, nudo, fotografia sportiva e d'azione : fotografo i miei simili

Inviato 24 giugno 2017 - 09:59

Urka, dal numero di risposte che fioccano ... deve essere un quesito di una difficoltà bestiale  :wacko:  :o  :blink:


per me post-1-0-10355500-1498806984.jpg non è solo uno slogan !


#6 effe

effe

    Amico di Nikonland

  • Nikonlander
  • StellettaStellettaStelletta
  • 169 messaggi

  • Nazione : Vanuatu

  • Città: Sassari
  • Data di nascita: 10-01-1959
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: Nikon D7100
  • Ob.vo Principale: Tamron 17-50 f/2.8
  • Nikonista dal: 1979
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: Apprezzo i nikonisti di fede non settari. Sapete essere critici e dimostrate di apprezzare tutto ciò che di valido offre il mercato. E poi siete tutti veramente competenti.
  • Generi fotografici praticati: Fotografia outdoor. Lunghe passeggiate con la fotocamera al collo e questo comprende di tutto, anche qualche street (quando capita) ma non cerco niente di specifico. Da ragazzo ho praticato la fotografia sportiva, mi divertivo molto ma era in un'altra vita :)

Inviato 24 giugno 2017 - 10:36

Urka, dal numero di risposte chi fioccano ... deve essere un quesito di una difficoltà bestiale  :wacko:  :o  :blink:

 

Non è tanto difficile il quesito, è che hai posizionato un cavallo di frisia che non posso superare: "realtà effettuale che riscontrate tutti i giorni con il materiale che conoscete e utilizzate, oppure che avete provato a fondo". Capisci la mia titubanza.

 

In realtà ho provato qualche mirrorless, ma a parte le opinioni che mi sono fatto non posso dire di conoscerle a fondo. :huh:

Però qualcosa l'ho scritta, ma non pubblicata. Spero di non andare oltre il thread. Per cui in base alla mia limitatissima esperienza posso solo fare una valutazione schematica dei due sistemi in base al loro stato attuale (niente che non sia stato abbondantemente dibattutto da tutti voi) e soprattutto tenendo conto delle mie necessità.

 

Le mirrorless fanno intravvedere un grosso potenziale di sviluppo, dal mio punto di vista, ma i costruttori dovranno puntare su una decisa riduzione di pesi e ingombri. Si può fare, basta decidere di farlo. Contestualmente a ciò sarebbe bene che comincino anche a proteggere degnamente tutta quell'elettronica perchè al momento non mi sembrano fotocamere da "gioco duro". Poi c'è lo scoglio "sistema" e per superarlo occorrerà del tempo, non solo ai brand ufficiali ma anche e soprattutto ai brand concorrenziali (che sulle ottiche sono un riferimento costante per tutti i fotografi).

Le reflex sono fotocamere ultracollaudate, sempre efficienti, robuste, con un'automia normalmente doppia rispetto alle mirrorless. Reflex è un sistema vero cresciuto in tanti decenni: centinaia di obiettivi e accessori che ci consentono di fotografare qualsiasi cosa, in qualsiasi modo, da qualsiasi angolazione o distanza. Al momento siamo comunque costretti a sopportare il peso dello zaino ma quel peso ci infonde un senso di sicurezza al quale non vogliamo e non possiamo rinunciare.

Concludendo (visione assolutamente personale per il tipo di fotografia che pratico): vorrei avere la possibiità di un doppio corredo. Non sono disposto a rinunciare alla reflex ma in certi casi l'agilità della mirrorless sarebbe impagabile. ;)


"Ciò che è più terribile di una guerra è che pare non finire mai" - W. Eugene Smith


#7 happygiraffe

happygiraffe

    Nikonlander Verace

  • Nikonlander Veterano
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 688 messaggi

  • Nazione : France

  • Città: Parigi
  • Data di nascita: 03-01-1975
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: D810
  • Ob.vo Principale: Sigma 50mm f/1.4 Art
  • Nikonista dal: 1997
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: .
  • Generi fotografici praticati: Street, ritratto, paesaggio

Inviato 24 giugno 2017 - 11:16

Posso confrontare solo quello che conosco e quindi Fujifilm X100F e XE2 da un lato e D810 dall'altro. 
 
A vantaggio delle Fuji e di tutte le mirrorless metto la previsualizzazione nel mirino di quello che si sta fotografando, la copertura dei punti AF su tutto il fotogramma. Poi metterei il sistema AF con riconoscimento del viso, che a mio avviso nelle Fuji funziona proprio bene. Per ultimo metto il minor peso e il minor ingombro: a volte ho la sensazione netta di usare un sistema molto maneggevole e che dà poco nell'occhio e questo in certi contesti può tornare utile.
 
A vantaggio delle reflex metterei autonomia della batteria, velocità dell'AF, parco ottiche (ma per quanto ancora?) e in generale la maturità di un sistema che, se non fosse per i risparmi nei  materiali visti negli ultimi anni, dovrebbe essere a prova di bomba.



#8 andre_

andre_

    Veterano

  • Nikonlander Veterano
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6312 messaggi

  • Nazione : Denmark

  • Città: Charlottenlund
  • Data di nascita: 10-04-1973
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: M
  • Ob.vo Principale: Nokton-M 50/1.5
  • Nikonista dal: 1998
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: x

Inviato 24 giugno 2017 - 14:13

Due cose distinguono le ML dalle reflex, e due cose a mio parere sono superiori alle reflex: EVF (quando c'é ;) ) e tiraggio corto. 

 

Il primo fa vedere "la foto" come verrá, permettendo di dimenticarsi di guardare il diaframma impostato, e l'esposizione, visto che DoF e esposizione sono lí davanti agli occhi. :) E se ho dubbi ho pure l'istogramma. 

E permette di vedere dove c'é pochissima luce, dove il mirino delle reflex avrebbe grosse difficoltá. 

Ed oscuramento ridotto rispetto alle specchiere vaganti. 

 

L'ho giá detto piú volte, a me l'EVF piace piú dei mirini ottici delle reflex. :) 

 

L'altra cosa é il tiraggio corto, che permette schemi ottici impossibili con quaranta millimetri e passa da lasciare liberi per uno specchio che si ribalta (basterebbero meno, ma il tiraggio Nikon é di 43mm). 

Nei grandangolari la differenza si vede tutta (e solo nei grandangolari, ovviamente). 

Mi dispiace per gli estimatori degli ottimi Sigma e Nikkor, ma dai 35mm in giú il confronto con i vari Summilux, Distagon (che costano meno della metá rispetto ai Summilux) e Nokton (che costano una frazione) é imbarazzante. 

Un altro pianeta. Chi li ha usati sa di che parlo. ;) 

Con un campo perfettamente piano (o quasi), che fa dimenticare di avere un singolo punto centrale di messa a fuoco, se si é "costretti" al manuale. 

Tanto che pure con la Sony non mi complico la vita a selezionare un punto diverso da quello centrale... metto a fuoco e ricompongo. 

 

Il rovescio della medaglia a mio parere é uno, e mi é del tutto incomprensibile: Perché mai tutte le ML con l'esclusione della Leica M lasciano aperto l'otturatore da spente? 

Cambiare un obbiettivo con il vento senza imbarcare chili di terra diventa un'impresa, e con il tiraggio corto arriva pure il rischio di ditate sul sensore (!). 

Non me lo spiego e non me lo spiegheró mai. Cosa gli costa chiudere le tendine?

 

Tutti gli altri limiti delle ML (batteria, parco ottiche, etc.) sono problemi di gioventú.

Qualunque brand nascesse oggi e si mettesse a produrre reflex da zero con un attacco nuovo avrebbe gli stessi identici problemi. :) 

a_

 


andrea landi
justnuances.com
 
Chissà cosa si trova a liberarela fiducia nelle proprie tentazioni...


#9 cris7

cris7

    Attivo su Nikonland

  • Nikonlander Veterano
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 457 messaggi

  • Nazione : Seychelles

  • Città: La Digue
  • Data di nascita: 15-04-1977
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: Leica
  • Ob.vo Principale: Fissi Manual Focus
  • Nikonista dal: 1998
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: Per diletto
  • Generi fotografici praticati: Un po' tutti, ma con preferenza per il ritratto e la figura umana.

Inviato 24 giugno 2017 - 15:07

Fondamentalmente, per come sono fatto io, la questione è di una semplicità imbarazzante.

Dico subito che la questione minor peso, minor volume, dipende solamente da che tipo di ML si vuole progettare e con quale reflex là si vuole confrontare. E soprattutto da che tipologia di obbiettivi si andranno a montare sui corpi macchina. Insomma la questione è troppo piena di se e di ma. Quindi, non esiste.

Nelle ML ci vedo un (1) singolo vantaggio, la previsualizzazione delle immagini che si andranno a cogliere.
Ci vedo pure un (1) singolo svantaggio al momento, ed è la durata delle batterie.

Tutto il resto sono solamente delle pippe mentali :-)))))))

#10 Lieve

Lieve

    ammi-Raglio

  • Admin
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20272 messaggi

  • Nazione : Kaiserliche Marine

  • Città: Nikonland
  • Data di nascita: 25-07-1917
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: Nikon D5 in attesa della D850 !
  • Ob.vo Principale: Sotto gli 85mm sono tutti troppo corti !
  • Nikonista dal: 1982
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: Sono il fondatore di questo sito insieme a Max Aquila
  • Generi fotografici praticati: Ritratto, nudo, fotografia sportiva e d'azione : fotografo i miei simili

Inviato 24 giugno 2017 - 15:56

[...]
Ci vedo pure un (1) singolo svantaggio al momento, ed è la durata delle batterie.

 

 

 

La tua, questo limite non ce l'ha, però :marameo:


per me post-1-0-10355500-1498806984.jpg non è solo uno slogan !


#11 effe

effe

    Amico di Nikonland

  • Nikonlander
  • StellettaStellettaStelletta
  • 169 messaggi

  • Nazione : Vanuatu

  • Città: Sassari
  • Data di nascita: 10-01-1959
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: Nikon D7100
  • Ob.vo Principale: Tamron 17-50 f/2.8
  • Nikonista dal: 1979
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: Apprezzo i nikonisti di fede non settari. Sapete essere critici e dimostrate di apprezzare tutto ciò che di valido offre il mercato. E poi siete tutti veramente competenti.
  • Generi fotografici praticati: Fotografia outdoor. Lunghe passeggiate con la fotocamera al collo e questo comprende di tutto, anche qualche street (quando capita) ma non cerco niente di specifico. Da ragazzo ho praticato la fotografia sportiva, mi divertivo molto ma era in un'altra vita :)

Inviato 24 giugno 2017 - 16:12

Fondamentalmente, per come sono fatto io, la questione è di una semplicità imbarazzante.

Dico subito che la questione minor peso, minor volume, dipende solamente da che tipo di ML si vuole progettare e con quale reflex là si vuole confrontare. E soprattutto da che tipologia di obbiettivi si andranno a montare sui corpi macchina. Insomma la questione è troppo piena di se e di ma. Quindi, non esiste.

Nelle ML ci vedo un (1) singolo vantaggio, la previsualizzazione delle immagini che si andranno a cogliere.
Ci vedo pure un (1) singolo svantaggio al momento, ed è la durata delle batterie.

Tutto il resto sono solamente delle pippe mentali :-)))))))

 

Insomma... pippe fino a un certo punto.

 

Obiettivamente immagina per esempio la Sony A9, un giocattolino fantastico, ecco se ci attacchi sopra un qualsiasi zoom GM è come tenere in mano un buondì con attaccato un tubo di stufa. E la musica non cambia neanche con i prime, se ci attacchi sopra un 35mm zeiss ci stai mettendo su un cannone da oltre un chilo. La domanda sorge spontanea: perchè mai Sony ha deciso si fare una fotocamera così piccola?  Se l'avesse fatta grossa e pesante come la Leica SL ti giuro che non avrei scritto questo post. Se sugli zoom è difficile ridurre, che ci provino almeno con i prime. D'altronde se lo fa Fuji... :)

 

Per il resto credo comunque che tutti noi abbiamo esigenze diverse e tutti vorremmo una ML tagliata a misura. Prima o poi verremo accontentati da qualcuno. Certo è che mirrorless è il futuro e su questo non ci piove.


"Ciò che è più terribile di una guerra è che pare non finire mai" - W. Eugene Smith


#12 takeaphoto

takeaphoto

    Attivo su Nikonland

  • Nikonlander Veterano
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 320 messaggi

  • Nazione : Madagascar

  • Città: MXP (dintorni)
  • Data di nascita: 00-00-0000
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: .
  • Ob.vo Principale: .
  • Nikonista dal: 0000
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: .

Inviato 24 giugno 2017 - 17:53

A favore delle ML si dice anche la mancanza di usura di diaframma ed otturatore, nessuna vibrazione, nessuna micro regolazione ne focus shift e negli ultimi esemplari (Sony a9) nessun balckout del mirino, scatto silenzioso ecc .. (come da recensione di Max)


M.

#13 vento

vento

    Nikonlander Verace

  • Nikonlander Veterano
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 625 messaggi

  • Nazione : Italia

  • Città: Tortona
  • Data di nascita: 16-05-1970
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: D7200
  • Ob.vo Principale: Nikkor 12-24 e 300 f4
  • Nikonista dal: 2000
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: Per condividere questa passione
  • Generi fotografici praticati: Landscape

Inviato 24 giugno 2017 - 20:50

In teoria anche nessun front-back focus 



#14 Max Aquila

Max Aquila

    Founder

  • Admin
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5305 messaggi

  • Nazione : Isle of Man

  • Città: Panormus
  • Data di nascita: 10-03-1964
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: Nikon
  • Ob.vo Principale: occhio
  • Nikonista dal: 1987
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: sono il fondatore di questo sito insieme a Mauro Maratta
  • Generi fotografici praticati: tutttti

Inviato 24 giugno 2017 - 21:37

Io ritengo che la minor quantita' di componenti meccaniche nelle mirrorless avvantaggi queste macchine dal punto di vista costruttivo (e del peso) e della costanza di prestazioni rispetto una reflex per quanto evoluta questa sia.

 

Inoltre ritengo le mirrorless piu' inclini agli adeguamenti firmware...purche' le case costruttrici li effettuino con onesta' intellettuale, dicharando cioe' i motivi reali per i quali vengano proposti e un elenco intellegibile e veritiero dei pro e dei contro (eventuali)

La possibilita' di ottenere che il proprio investimento economico venga coerentemente (ed entro i limiti del possibile) aggiornato per un periodo consono (tre-cinque anni) in parallelo con la presentazione di nuovi modelli, farebbe aumentare la fidelizzazione dei clienti alle Case: oggi avviene l'esatto opposto, cioe' ridicoli aggiornamenti, apparentemente senza migliorie effettive e assolutamente random, in un lasso di tempo che non supera piu' i 18 mesi dalla presentazione commerciale di un modello...tanto poi esce quello nuovo.

 

Le migliorie riscontrate su otturatore, EVF (finalmente uno buono!) ed autofocus della Sony a9 fanno ben sperare ma sono il primo gradino di una scala lunga da salire.

 

Le mie attuali reflex sono molto piu' user friendly di ognuna delle (ormai molte) mirrorless che io abbia fin qui usato: e non perche' sia affezionato alle reflex... io sono affezionato all'atto del fotografare.

 

id.ex:

oggi, sull'ultima megamirrorless che sto utilizzando ho subito trovato una di queste incongruenze di cui ho parlato nell'articolo su Sony a9:

chi di voi penserebbe su di una reflex che per cambiare il tipo di metering da spot a Matrix, per esempio, bisogni disabilitare prima il riconoscimento facciale dell'AF?

Chi ha mai pensato un'interazione di questo genere ed una penalizzazione che, se non mi fossi andato a cercare il manuale di istruzioni leggendolo fino alla pagina 75, non avrei mai pensato possibile immaginare?

 

Chi e' che costruisce queste mirrorless?  Qualunque sia il marchio che portano in fronte?  Toc toc...


Max Aquila RFSP ©


#15 Bernardo Gattabrìa

Bernardo Gattabrìa

    Veterano di Nikonland

  • Nikonlander Veterano
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1055 messaggi

  • Nazione : Italia

  • Città: Roma
  • Data di nascita: 27-03-1951
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: Hasselblad/nikon D700
  • Ob.vo Principale: Distagon/Nikkor 28-70 AFS
  • Nikonista dal: 1968

Inviato 24 giugno 2017 - 23:33

Io ritengo che la mirrorless permette una compattezza maggiore rispetto alla reflex. La possibilità di scattare facilmente a velocità elevate foto in sequenza, eliminazioni di vibrazioni nello scatto. Dall'altra parte però consumo eccessivo delle batterie a causa del mirino EVF. Inoltre pochissimi modelli in formato FX e mancanza di modelli validi da parte di Nikon e canon.


Saluti

bergat

#16 Spinoza

Spinoza

    Illuminista nel secolo sbagliato

  • Nikonlander Veterano
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1754 messaggi

  • Nazione : Brazil

  • Città: Venezia
  • Data di nascita: 01-01-1901
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: D800E
  • Ob.vo Principale: Troppi
  • Nikonista dal: 1975
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: E' l'alternativa giusta per me. Meno confusione, meno disordine e meno partigianeria...solo giusto un po'...

Inviato 25 giugno 2017 - 10:41

Io mantengo un doppio corredo da molti anni: Sony A7 e Nikon V1 da una parte e Nikon D800E e D7200 dall'altra.

 

Per me il vantaggio principale delle ML sta nella compattezza. Spero che Sony non ceda alle richieste di chi vuole trasformare le ML in behemoth ingombranti e pesanti. Le difficoltà nell'uso con obiettivi pesanti non esistono: basta sorreggere gli obiettivi con la mano sinistra e non lasciarli pendere dalla macchina...fairly basic ;) Ho usato la A7 con lo Zeiss 135/2 e con il Nikon 70-200 f/2.8 e non ho avuto nessun problema.

Questa compattezza fa la differenza tra portarsi dietro una vera Full Frame come la A7 oppure ...niente, avendo scartato le compattine per motivi di qualità. La V1 come ingombro è vicinissima alla A7 e l'ho promossa al ruolo di nave scuola per i miei bambini.

 

Secondo vantaggio fondamentale: la messa a fuoco con obiettivi manuali. Ingrandendo la visione del mirino a 7x o a 11x è "impossibile" sbagliare la messa a fuoco, almeno su soggetti statici o in movimento lento. Quindi si possono usare con tranquillità i vari obiettivi vintage che conferiscono un look speciale e diverso alle immagini, un vantaggio non da poco in questo mondo così appiattito e prevedibile. Anche qui si tratta di un aspetto soggettivo e se vogliamo "elitario".

 

Un altro vantaggio che hanno le ML è la fotografia notturna perchè consentono di dosare esattamente l'esposizione che in queste situazioni è sempre soggettiva e dipende dal gusto del momento.

Batterie piccole?  non sono un problema per me, ne porto dietro 2 di riserva e le cambio in 2.83 secondi ;) Io comunque non fotografo la Formula1 o la serie A per cui capisco ci possano essere alcuni utenti con necessità diverse.

Altro vantaggio enorme sono i video che faccio ogni tanto. Perfino con la mia iper-obsoleta A7 mk1 la capacità di seguire il video nel mirino e non nello schermo, rende le reflex goffe e scomode all'uso pratico...per non parlare dell'AF che rimane velocissimo e preciso anche nei video.

Ho provato a girare dei video con la D800E: difficile immaginare qualcosa di più *sbagliato* del suo AF nell'uso video, lentissimo, soggetto a hunting continuo e ...sempre fuori fuoco, Non c'è partita.

 

A vantaggio delle reflex trovo che ci sia una migliore ergonomia, ma non è un vantaggio insito nelle reflex stesse, bensì dovuto alla maggiore esperienza dei produttori reflex. Il vantaggio vero sta nella sensazione di vera meccanica in movimento che si prova quando si scatta con una reflex: è una cosa stupenda per chi ama appunto la meccanica in generale (a partire dai motori) come me. Purtroppo andrà perduta (come anche i motori a combustione...sob)

 

Vorrei parlare infine di affidabilità: io non ho mai avuto un problema nè con le reflex nè con le ML. La mia A7 va ancora benissimo a parte una rotella che non prende bene, ma è dovuto a un colpo che ha preso. Idem per le mie reflex, vanno tutte bene dopo anni di uso.

Però...l'assenza di tutta la meccanica dello specchio rende le ML "intrinsecamente" più affidabili meccanicamente, a parità di altre variabili.

In conclusione credo che per il 90% delle necessità di un fotografo "avanzato" come può essere il tipico utente Nikonland, le ML rappresentino la migliore soluzione, specialmente col prossimo arrivo degli obiettivi lunghi e luminosi.


Stampatore Fine Art
www.slowprint.it

#17 Max Aquila

Max Aquila

    Founder

  • Admin
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5305 messaggi

  • Nazione : Isle of Man

  • Città: Panormus
  • Data di nascita: 10-03-1964
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: Nikon
  • Ob.vo Principale: occhio
  • Nikonista dal: 1987
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: sono il fondatore di questo sito insieme a Mauro Maratta
  • Generi fotografici praticati: tutttti

Inviato 26 giugno 2017 - 01:52

Riprendo il discorso ed estendo la mia precedente risposta, che era molto piu' sintetica di quanto non avessi scritto

 

 

Io ritengo che la minor quantita' di componenti meccaniche nelle mirrorless avvantaggi queste macchine dal punto di vista costruttivo (e del peso) e della costanza di prestazioni rispetto una reflex per quanto evoluta questa sia.

 

Inoltre ritengo le mirrorless piu' inclini agli adeguamenti firmware

 

Leggo da molti semplicemente soddisfazione per le proprie scelte (gia' fatte) ed i propri acquisti.

In sostanza poca disponibilita' a mettersi in discussione, specie per un aspetto fin qui non toccato neppure di striscio:

 

IL COSTO

 

Il costo al quale effettuare una transizione da reflex a mirrorless e' semplicemente ridicolo per quanto esorbitante.

 

La mia reflex piu' aggiornata e' la Nikon D500 che non ha rivali su molti marchi in quel formato e che costa al giorno d'oggi meno di 1,8k euro.

Ma se comprassi una D750 che e' la FX piu' equilibrata del momento, resterei sullo stesso livello, prendendo per riferimento un negozio qualsiasi italiano/fisico/ma anche di ecommerce come Forniture Conti

Quali sono gli obiettivi piu' costosi per una reflex? I tele ed i telezoom.

Orbene, il mio Nikon 200-500/5,6 VR, oggi da nuovo costa meno di 1,2k euro

 

Aggiungo uno zoom da wide a tele di buon livello? (posso scegliere la marca, visto che stiamo su reflex) come il Sigma Art 24-105 f/4 e vanno via altri 800 euro

Completiamo con un 50 luminoso, per fare la tara agli zoom?  Il pessimo Nikon 50/1,4 (prenderei e consiglierei il 50/1,8, ma quell'altro piace perche' e' f/1,4) costa altri 450 euro

 

Significa che con meno di 4,5k euro ho una reflex performante, uno standard luminoso, uno zoom eccellente ed un telezoom di livello medioalto. cioe' una macchina fotografica e tre obiettivi dei quali due dotati di stabilizzazione da 5 stop di guadagno...

 

Posso ovviamente risparmiare, comprando reflex di prezzo decisamente inferiore e qualita' ancora piu' che soddisfacente ed obiettivi di classe media, perche' esiste tutta una gradualita' di offerta, trasversale rispetto al marchio.

 

Vogliamo fare i conti con le mirrorless?

 

In questi giorni, per utilizzare una mirrorless dall'autofocus migliore di quello di una reflex in AF-C a raffica e su sensori AF posti su tutto il fotogramma, ho scattato con la novita' in questo senso dell'anno: la Sony a9... che pero' costicchia:

in Italia non si trova sotto i 5,2k euro....solo corpo stabilizzato su 5 assi... stabilizzazione ovviamente utile per obiettivi il piu' vicino possibile alla focale standard per il formato, diversamente...le oscillazioni necessarie a compensare il mosso su di un 400mm porterebbero il sensore fuori dal bocchettone  :marameo:

 

Il Sony 4/70-200 G che ho utilizzato nello stesso negozio di prima costerebbe esattamente quanto il mio 200-500/5,6 e....non e' esattamente paragonabile a quell'altro zoom, a cominciare dalla stabilizzazione, utile ma che non arriva di certo al livello di quella del mio Nikon.

Inoltre e' un obiettivo di linea G e non G Master, per cui non sfrutta per intero il potenziale dinamico della a9

Lo standard Sony f/1,4 (non Zeiss) non c'e'...mentre lo Zeiss/Sony costa la bellezza di 1,4k euro: sara' probabilmente (penso sicuramente, Andre_) meglio del ciofegon equivalente Nikon.... ma e' tutto da vedere se sia migliore o sullo stesso piano o... del Sigma Art 50/1,4  che invece costerebbe entro gli 0.8k euro

Infine uno zoom wide-to-tele su quel listino, utile a sfruttare il potenziale della Sonya 9 (tutte le altre mirrorless sul mercato sono al momento inferiori per prestazioni dinamiche rispetto le due reflex menzionate) si chiama Sony 2,8/24-70 G Master che, e' piu' luminoso di uno stop del Sigma Art ma, indipendentemente dal valore,  (che spero di testare presto) costa ben 2,3k euro

 

Un corredo mirrorless cosi' composto mi verrebbe a costare la siderale cifra di poco meno di 10,2k euro (piu' del doppio del corredo reflex...)

 

Potrei risparmiare 2,5k euro acquistando al posto della a9 una a7rii, quella di Mauro, ma rinunciando alla maggior parte delle prerogative (a tutte...) dinamiche, in favore di quelle relative alla dimensione e qualita' del sensore e la stessa cosa potrei fare con reflex Nikon acquistando una D810, cosa che mi importerebbe un aggravio di spesa... (non una diminuzione, ovviamente) di 0.2/0.4k euro... irrisoria

 

Vero che su Nikonland siamo da sempre indifferenti al concetto di rapporto prezzo/prestazioni, che reputiamo del tutto soggettivo, ma qui sono in campo numeri in assoluto improponibili a confronto.

 

Come quelli necessari ad acquistare un'automobile elettrica (non solo ibrida) invece dell'analoga a scoppio. 

 

Ed in ambito fotografico non c'e' bisogno di scomodare i massimi sistemi (monopoli dei petrolieri etc) per spiegare una transizione semplice da un sistema all'altro.

 

In piu' rispetto al prezzo esistono tutta una serie di impostazioni del tutto illogiche (secondo la logica dell'attuale dottrina prevalente) e di errori di progettazione che inficiano molti dei pregi delle indubbie migliorie che una mirrorless di qualsiasi marca potrebbe portare con se : ma che i nikonlander non hanno il coraggio o la voglia di denunciare....

 

Voi dite:

 

"a me sta bene cosi'...per quello che faccio io" ma siccome molti di voi sono fotografi di piu' generi contemporaneamente (coloro che lo sono) dovrebbero avere l'onesta' intellettuale di dire come stiano le cose effettivamente.

 

Non l'obbligo, of course... ;)


Max Aquila RFSP ©


#18 Lieve

Lieve

    ammi-Raglio

  • Admin
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20272 messaggi

  • Nazione : Kaiserliche Marine

  • Città: Nikonland
  • Data di nascita: 25-07-1917
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: Nikon D5 in attesa della D850 !
  • Ob.vo Principale: Sotto gli 85mm sono tutti troppo corti !
  • Nikonista dal: 1982
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: Sono il fondatore di questo sito insieme a Max Aquila
  • Generi fotografici praticati: Ritratto, nudo, fotografia sportiva e d'azione : fotografo i miei simili

Inviato 26 giugno 2017 - 07:35

Il costo dello switch è certamente un fattore favorevole per mantenere l'attuale inerzia di Canon e Nikon :marameo:

 

Se un apparecchio mirrorless, che è enormemente meno costoso da produrre di una reflex proprio per l'assenza delle parti meccaniche che tanto affascinano Michele (per tacere di quelle ottiche, come il pentaprisma), e che si può aggiornare molto più facilmente a distanza di quanto non si possa fare con una reflex (assistenza più semplice, manodopera meno specializzata, parti di ricambio meno costose etc.), avesse costi competitivi o aggressivi con le reflex di larga diffusione, il fenomeno correrebbe molto più veloce.

 

Per fortuna che la maggior parte dei marchi mirrorless applicano un mark-up adeguato al loro conto economico ;) , salvo mantenere in catalogo perpetuamente anche tutti i modelli obsoleti (pensate a tutte le Sony Nex ancora disponibili NOS, per tacere delle millemila Olympus EPL vecchie di lustri).

 

;)


per me post-1-0-10355500-1498806984.jpg non è solo uno slogan !


#19 Lieve

Lieve

    ammi-Raglio

  • Admin
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20272 messaggi

  • Nazione : Kaiserliche Marine

  • Città: Nikonland
  • Data di nascita: 25-07-1917
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: Nikon D5 in attesa della D850 !
  • Ob.vo Principale: Sotto gli 85mm sono tutti troppo corti !
  • Nikonista dal: 1982
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: Sono il fondatore di questo sito insieme a Max Aquila
  • Generi fotografici praticati: Ritratto, nudo, fotografia sportiva e d'azione : fotografo i miei simili

Inviato 27 giugno 2017 - 10:16

Cerco di essere oggettivo e per quanto possibile, non soggettivo come qualcuno che mi ha preceduto, ispirato dall'aver provato, in questi anni, quasi tutte le mirrorless più interessanti del mercato

 

Reflex

 

- vantaggi

 

1) sistema consolidato con ampia dotazione di ottiche, accessori, corpi macchina di varia fascia

2) costi : a parità di segmento, in generale e salvo eccezioni, sia le ottiche che i corpi macchina (al momento) costano meno

3) diffusione, assistenza

4) ergonomia e costruzione dei modelli più professionali, adeguata all'uso con ottiche grosse e pesanti (in termini di robustezza meccanica alla torsione e all'abuso, urto)

5) autofocus principale che generalmente è più efficiente delle omologhe mirrorless

6) mirino ottico, la visione è naturale e non mediata, specie per chi ha problemi di vista

7) autonomia delle batterie (più grosse, minore consumo generale)

 

- svantaggi

 

1) presenza della meccanica e della parte ottica di visione che le rende complesse, vulnerabili, soggette a guasti indesiderabili (specie le Nikon con le loro camme preistoriche di controllo di diaframmi e accoppiamenti) e pesanti

2) per il punto 1) la presenza di specchio e mirino ottico limitano fortemente o annullano le possibilità di sviluppo dei sistemi di autofocus e di visione, il mirino ottico per lo più manca di assistenza per il fotografo in tempo reale

3) messa a fuoco in live-view e video che - salvo qualche raro caso Canon - ha prestazioni preistoriche

4) messa a fuoco tradizionale che è soggetta a giochi meccanici e tolleranze non sempre facili da risolvere ma soprattutto è concentrata al centro con necessità di fare inutili contorsionismi per mettere a fuoco dove l'autofocus non é coperto

 

Mirrorless

 

- vantaggi

 

1) mirino elettronico. L'eliminazione del mirror box e del pentaprisma, sostituiti dalla visione elettronica consentono l'utilizzo del mirino per la previsualizzazione dell'immagine che verrà catturata in tempo reale, con la simulazione in tempo reale di tutte le regolazioni del fotografo (esposizione, compensazione, bilanciamento del bianco). Insieme a tutti gli ausili sovraimprimibili in tempo reale sul campo di ripresa che sono limitati solo dalla fantasia degli sviluppatori.

Il mirino elettronico virtualmente può avere un ingrandimento a piacere, anche superiore a quello al 100% permesso dalle migliori reflex.

Il mirino può essere rimovibile, basculabile, inclinabile. La visione può essere amplificata e aumentata per via elettronica, cosa impossibile con i mirini ottici.

L'immagine appena scattata si può rivedere immediatamente a mirino, senza staccare l'occhio dallo stesso.

2) autofocus direttamente sul piano focale, virtualmente su tutto il frame, con possibilità di sviluppo della messa a fuoco tramite sofisticazioni impensabili per le reflex, limitate come sono ad uno schema di punti concentrato al centro e senza la possibilità di "animazioni" in tempo reale dei punti interessati. Eliminazione virtuale di ogni difetto di messa a fuoco delle ottiche. L'autofocus a mirino e in live-view è identico.

3) assenza di componenti meccaniche ed ottiche soggette ad usura, guasti, vibrazioni, messa a punto

4) possibilità di sviluppo via firmware delle potenzialità della macchina, limitate solo dalla potenza di calcolo disponibile

5) virtuale eliminazione dei vincoli dovuti al retaggio ereditario (generica compatibilità con il passato)

6) teorico (o pratico per chi usa ottiche terze con adattatori) vantaggio della presenza del tiraggio ridotto

7) corredo. La gioventù dei sistemi fa si che gli obiettivi disponibili siano adeguati alle caratteristiche delle macchine.

 

- svantaggi

 

1) autofocus che nella quasi-stragrande maggioranza ha prestazioni ampiamente inferiori a quello delle reflex

2) mirino elettronico. Nella gran parte dei casi ancora troppo contrastato, infedele, con un ritardo rispetto alla scena reale, problematico per chi ha problemi di vista, in qualche caso granuloso e scattoso in bassa luce, abbagliabiel facilmente in alta luce

3) dimensioni e robustezza che nella maggior parte dei casi le rendono scomode e con comandi e tastini ridotti, minimi

4) necessità di andare nel menù per regolazioni che invece nelle reflex sono alla portata di un dito

5) menù cervellotici e poco pratici, con funzionalità abbinate in modo bizzarro

6) autonomia delle batterie, che nella gran parte dei casi sono da compatte

7) costo. Le novità vengono fatte pagare con un mark-up che dovrebbe essere ribaltato. Passi per l'ultimo corpo ma un 50mm F1.8 non dovrebbe costare più di un euro in più di quello per le reflex

8) il buffer e in generale l'interfaccia con le schede di memoria. Non c'è una mirrorless sul mercato che non si sieda a pensare una volta che il buffer (più o meno grande. Il più delle volte ... rachitico) si riempie.

9) corredo. Pur crescendo, nessuno corredo mirrorless può essere paragonato al corredo disponibile per le reflex Canon o Nikon, specie perchè ancora non c'è il pieno supporto dei costruttori "universali".

 

La Sony Alpha 9 - che non ho ancora provato - è l'eccezione che conferma la regola.

Perchè pur avendo un mirino superiore e soprattutto un autofocus superiore e una batteria finalmente decente, non è abbastanza grande e robusta per lavorare bene con ottiche professionali o in ambito competitivo, di contro è troppo grossa e soprattutto troppo costosa per l'utilizzo disimpegnato che il 90% dei fotografi qui presenti vorrebbe da una mirrorless.

 

Lo stesso vale per la Leica SL, ben dimensionata e con una batteria adeguata, ma con un autofocus primitivo, un set di obiettivi autofocus di dimensioni titaniche e soprattutto un costo che rendono il sistema limitato ad una micronicchia di un mercato già di nicchia.

 

Escludo integralmente dalle mie considerazioni l'intero ecosistema Leica M (che peraltro non conosco) in quanto si tratta nella realtà della stessa macchina tradizionale a telemetro di oltre 60 anni fa, privata della pellicola in cambio del media digitale, e non di una mirrorless digitale moderna. L'entusiasmo da me riscontrato di persona, dei leicisti milanesi al lancio della Leica M-D (typ 262) che sublima al massimo questo concetto, mi permette di essere sereno su questo punto.


per me post-1-0-10355500-1498806984.jpg non è solo uno slogan !


#20 Spinoza

Spinoza

    Illuminista nel secolo sbagliato

  • Nikonlander Veterano
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1754 messaggi

  • Nazione : Brazil

  • Città: Venezia
  • Data di nascita: 01-01-1901
  • M/F: Maschio
  • Corpo Principale: D800E
  • Ob.vo Principale: Troppi
  • Nikonista dal: 1975
  • Perchè mi sto iscrivendo ?: E' l'alternativa giusta per me. Meno confusione, meno disordine e meno partigianeria...solo giusto un po'...

Inviato 27 giugno 2017 - 11:27

Una ottima lista che però io ritoccherei leggermente:

 

1. La dimensione ridotta delle ML non è solo un difetto, ma anche e soprattutto un pregio, dipende dalle necessità di ciascuno. Per me è un pregio, ho dita lunghissime ma finora non si sono mai annodate ;) .Invece apprezzo la portabilità delle ML

2. Molti dei difetti dei menù delle ML non sono intrinsechi alle ML stesse e quindi possono essere eliminati da un nuovo produttore e/o sui nuovi modelli (vedi Sony A9 già migliorata anche se non perfetta). Stessa cosa per i costi, il successo del sistema porterà new entries, oggi Sony è monopolista.

3. Tra i difetti delle ML porrei quindi la mancanza assoluta di concorrenza nelle ML FF, questo per me è il vero scoglio (Leica SL è una supernicchia e costa ancora di più quindi non conta come concorrente).

4. Tra i pregi delle ML non trovo la velocità della raffica che oscura letteralmente le reflex...ma non oscura il mirino ;) 

5. Produzione di video enormemente più appagante e semplice, soprattutto per chi non vuole montare un completo rig di ripresa hollywoodiano in casa.

 

Per il resto condivido la lista e aggiungo che, secondo me, i difetti delle ML sono legati alla non completa maturità del sistema e non al sistema in se stesso.


Stampatore Fine Art
www.slowprint.it




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi