Light Style© by Fisana

Vai al contenuto

Risultati Ricerca

C'erano 1 risultati taggati con witstro

Ordina per                Ordina  
  1. Godox Witstro AD200 Pocket Flash (test/prova/re...

    Su Nikonland stiamo molto apprezzando i dispositivi di illuminazione proposti da Godox, in particolare quelli più evoluti.
    Si va dal flash cobra di discreta potenza, TTL e Wireless di funzionamento intuitivo (e non cervellotico come l'SB 5000 di Nikon) con batteria al litio ricaricabile, al flash cobra compatto, pensato più che altro per le piccole mirrorless, fino ai sistemi sofisticati ad alta potenza, gestibili in automatico o in manuale.
     
    Ecco la lista dei nostri test :
     
          18/06/2017 - Godox SL-200W : luce led da 12.000 Lumen (test/prova) - autore : Mauro Maratta
          28/05/2016 - Godox TT685N : wireless Radio i-TTL flash -  autore : Max Aquila
          07/02/2015 - Godox V860 N : per niente un clone Nikon !!! - autore : Max Aquila
          20/06/2017 - Godox Witstro AD200 Pocket Flash (test/prova/review)  - autore : Mauro Maratta
          01/08/2015 - Godox Witstro AD360 : primo contatto (test/prova) - autore : Mauro Maratta
          01/11/2016 - Godox Witstro AD600B : un flash da 600 W/s TTL portatile (test/prova)  - autore : Mauro Maratta
     
    Ma quello che più conta, la coerenza progettuale, oltre alla qualità della luce, che fanno del Godox un vero sistema utilizzabile tranquillamente in ambito professionale senza lasciare nulla a desiderare (anche se qualche specifica degli ultimi Profoto mi fa venire comunque l'acquolina in bocca ... che si secca subito appena vado a vedere il listino).
     
    In termini di portatilità "da borsetta" ho avuto modo di utilizzare per un breve periodo il Godox Witstro AD360 di cui ho parlato qui (01/08/2015 - Godox Witstro AD360 : primo contatto (test/prova))
    un apparecchio solido e concreto in grado di produrre un'ottima luce molto a lungo senza limiti di surriscaldamento, cui mi sento solo di muovere qualche critica per quanto riguarda una certa mancanza di ergonomia, dovuta alla scelta di mantenere l'inutile (in questa caso) ma rassicurante forma a cobra.
    Il risultato è un complesso ... complicato, tipo il lavoro di un bricoleur della domenica, fatto di cavi, batterie appese, trasmettitori "strani".
     
    Devono avermi in qualche modo deciso di accontentarmi quelli di Godox con questa novità del 2017 che proviamo in questo test.
     
    Godox Witstro AD200 Pocket Flash
     
    [attachment=106776:D8X_1609.jpg]
    Eccolo qui nella sua confezione
     
    Pocket Flash, flash tascabile.
    In realtà "borsettabile" nel suo complesso
     
    [attachment=106777:D8X_1610.jpg]
    la borsetta compatta in dotazione al flash
     
    [attachment=106778:D8X_1611.jpg]
    che contiene quasi tutto il necessario per metterlo in esercizio
     
    [attachment=106779:D8X_1617.jpg]
     
    corpo del flash, le due teste alternative (una tipo "cobra", una a bulbo, identica a quella del Godox AD360),
     
    [attachment=106780:D8X_1618.jpg]
    qui con la testa tipo cobra
     
    [attachment=106781:D8X_1619.jpg]
    il vano per la batteria al litio (che si vede sfuocata sul tavolo)
     
    [attachment=106784:D8X_1623.jpg]
    qui montata : 2900 mAh, 14.4 V, più che sufficienti per 500 scatti a piena potenza
     
    [attachment=106782:D8X_1620.jpg]
    vista inferiore con la madrevite da 1/4''
     
    [attachment=106783:D8X_1621.jpg]
    laterale, altra madrevite
     
    [attachment=106785:D8X_1624.jpg]
    il diffusore della testa standard
     
    [attachment=106786:D8X_1625.jpg]
    lo snodo per il treppiedi (optional, se lo ordinate, state attenti che ci sia nel kit, altrimenti non potrete orientare il vostro flash)
     
    [attachment=106787:D8X_1626.jpg]
    l'altra testa a bulbo
    [attachment=106788:D8X_1628.jpg]
    che per me è del tutto identica a quella del Godox AD360, quindi facilmente intercambiabile o acquistabile come ricambio. Il montaggio avviene a slitta con un pulsante di sblocco, operazione rapidissima
     
    [attachment=106789:D8X_1631.jpg]
    montato sullo stativo
     
    [attachment=106790:D8X_1636.jpg]
    in azione, pilotato dal consueto trigger Godox XT1-N (o XT1-C per Canon o S per Sony)
     
    [attachment=106791:D8X_1637.jpg]
    il tipo di luce che produce la testa standard
     
    [attachment=106792:D8X_1640.jpg]
    il tipo di luce che produce la testa con il bulbo
     
    naturalmente con la testa a bulbo si potranno utilizzare anche tutti gli accessori già in commercio per i Godox Witstro AD360 e AD180, come il softbox ottagonale con nido d'ape che ho acquistato insieme al nuovo flash
    [attachment=106793:D8X_1641.jpg]
     
    che ha il pregio di montarsi in un attimo, aprendosi ad ombrello
    [attachment=106795:D8X_1643.jpg]
     
    qui montato
     
    [attachment=106796:D8X_1645.jpg]
     
    qui in azione ;)
     
    [attachment=106797:D8X_1648.jpg]
     
     




    • giu 20 2017 13:34
    • da Lieve