Light Style© by Fisana

Vai al contenuto

Risultati Ricerca

C'erano 1 risultati taggati con Fujifilm GFX-50s

Ordina per                Ordina  
  1. Fujifilm GFX-50S: Quando il Gioco si fa Duro...

    [attachment=108976:001 -_DSC0493-Modifica 60 mm 1-6 sec a f - 16 ISO 400 Max Aquila photo ©_.jpg]

     
    Abbiamo la fortunata possibilita' che ci consente [attachment=108975:post-2-0-93768500-1497114111.png] il negozio di Catania di Alfio e Lucia Sparta',
    di poter avere a disposizione la medioformato mirrorless Fujifilm GFX-50S della quale si e' da poco scritto qua su Nikonland, con altri due importanti obiettivi a corredo di questo sistema da poco commercializzato:
    - lo standard Fujinon GF 63mm f/2,8 R WR  [attachment=109280:307 - _D5K0871 40 mm 1-125 sec a f - 8,0 ISO 100 Max Aquila photo ©_.jpg]
    ed il fantastico
    - superwide Fujinon GF 23mm f/4 R LM WR [attachment=109285:312 - _D5K0890 105 mm 1-125 sec a f - 7,1 ISO 100 Max Aquila photo ©_.jpg]
    (corrispondente sul formato 135 ad un 18mm f/4)
     

    [attachment=109287:314 - _D5K0902 105 mm 1-125 sec a f - 16 ISO 500 Max Aquila photo ©_.jpg]

    il tutto dentro ad una valigiona in materiale isolante e a prova di trasporto aereo (dotata di valvola di decompressione)

    [attachment=109289:316 - _DSC0494 22 mm 1-50 sec a f - 11 ISO 1000 Max Aquila photo ©_.jpg] (con misure compatibili col bagaglio a mano)

    trasformandoci di fatto nell'unico sito (al mondo...?) ad avere in breve test, foto ed impressioni d'uso con tre degli obiettivi di cui si compone questo sistema che, come da titolo, rompe gli indugi per imporsi sul mercato come performante ma "economico" set di medioformato digitale 

     
     Nasce infatti su un sensore già di largo mercato, il Sony da 51 megapixel in formato 33x44mm che viene utilizzato dalle entry-level di Hasselblad serie H e Phase One, oltre che dalla Pentax 645z.

     

    Perche', con questa Fuji GFX-50s,

    i duri...cominciano a giocare? [attachment=109276:301 - _D5K0837 40 mm 1-125 sec a f - 4,0 ISO 100 Max Aquila photo ©_.jpg]
    E perche' sullo sfondo di questa foto si intravedono esemplari di fotocamere di un tempo che fu?

    Semplicemente perche' questa fotocamera digitale non puo' avere confronto che con simili predecessori, indipendentemente dal marchio (che non ho scelto a caso, in funzione della classe di prezzo cui appartiene sul mercato questa Fuji);
    lo chiarisco perche' non ci siano dubbi: niente paragoni di qui in avanti con reflex e mirrorless Nikon, Sony, Canon, ne' tantomeno Fujifilm (peraltro Aps-c ...). 
    I competitor di questa macchina sono i sensori di pari formato [attachment=109292:ccs-1-0-68063200-1496826448.png]
    Gli utilizzatori potenziali, quelli che usano (o si stanno chiedendo se fare il salto per usare...)  formati sensore sensibilmente superiori al 135, perche' ogni confronto di prestazioni e/o di prezzo potra' essere condotto solo sulla base di esigenze definite e concrete che li conducano a fare delle scelte economicamente impegnative perche' si riflettano proporzionalmente sui risultati che vogliano ottenere sul lavoro.
     
    Siamo quindi ad un livello nel quale ci si avventura solo se si conosca bene il perche' ma sopratutto, visti i costi, anche il come...: vietate quindi domande miranti a stabilire paralleli impossibili. Per natura.
     
    Costruttivamente modulare [attachment=109288:315 - _D5K0917 40 mm 1-125 sec a f - 18 ISO 100 Max Aquila photo ©_.jpg]
    il corpo base senza mirino, adattatore orientabile e battery grip pesa anche poco (740gr) ma con tutti gli altri componenti ed un obiettivo dei due a disposizione, si superano abbondantemente i due chili, proprio come con una delle medioformato a pellicola sullo sfondo di queste foto
    [attachment=109291:302 - _D5K0841 40 mm 1-125 sec a f - 4,0 ISO 100 Max Aquila photo ©_.jpg](vecchi Duri che non aspettavano altro che ...di giocare)
     
    materiali e particolari, eleganti e ben studiati, come ormai tradizione Fujifilm, [attachment=109278:305 - _D5K0852 40 mm 1-125 sec a f - 11 ISO 100 Max Aquila photo ©_.jpg]
    con pochissime cadute di stile (progettuali... correggibili) che evidenzieremo nel corso del test .
     
    Sulla descrizione della macchina non mi soffermo, visto l'ottimo lavoro di Mauro Maratta nella sua anteprima/test (condotta in tempi da record nonostante la minuziosa descrizione e valutazione) specificamente nelle pagine "come e' fatta" e "come va?" . 
    Preferisco parlarne in funzione delle due settimane di utilizzo sul campo che ne ho fatto, in diverse fattispecie di ripresa consone o meno a questa attesissima fotocamera di medio formato, scoglio per tanti produttori, sorpresi da Fuji a colmare un gap di prestazioni e prezzo, rispetto mostri sacri dei quali da tempo simili formati sono appannaggio esclusivo .
     


    Insomma, come disse Garibaldi a Bixio nel corso della battaglia che si svolse a Calatafimi nel luogo della foto seguente, il 15 Maggio 1860:

    [attachment=109290:111 -_GFX9010-Pano-2 23 mm 1-220 sec a f - 11 ISO 100 Max Aquila photo ©_.jpg] (stitching di 5 immagini col 23/4)

    "Nino...qui o si fa l'Italia, o si muore"

     

    E Fujifilm mi pare abbia proprio tutte le intenzioni di vendere cara la pelle!!!

     

    Introduzione alla GFX-50s   Fujinon GF 23/4  Fujinon GF 63/2,8  lo-famo-strano  Velvia-style  Conclusioni

     
     





    • lug 06 2017 15:54
    • da Max Aquila