Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Macro con il 70-300VR, andiamoci ...lenti.

macro tele lenti addizionali

Il Nikon 70-300 AFS  VR accoppiato ad una lente addizionale a due elementi di qualità da' buoni risultati?
Vediamo.
Mettiamo di voler uscire con un corredo non impegnativo, da passeggiata in vacanza, senza zaino fotografico,  che so, un corpo Dx come la D7100 e un paio di zoom tuttofare come il 16-85mm e il 70-300 AFS VR.
In pratica tutto quel che serve se non si hanno intenzioni fotografiche particolari e si vuole viaggiare leggeri. Mai e poi mai ci passerà per la testa di caricarci di un obiettivo macro.
Però, non si sa mai, se poi si trova  un soggetto macro molto carino come si può fare?
Beh il 70-300 su Dx se la cava già bene alla minima distanza di messa a fuoco.
 
Immagine Allegata: 300.jpg
 
Se volessimo ingrandire di più?
Senza obiettivo  macro, ne abbiamo già parlato più volte, ci sono due modi: tubi di prolunga e lenti addizionali su cui abbiamo discusso abbondantemente in altri articoli.
Come sappiamo, i tubi non hanno aberrazioni, ma sono più ingombranti e "mangiano" luce.
Una bella lente addizionale a due elementi, molto ben corretta, invece  non altera l'esposizione ed i9ngombra quanto un filtro. Come si comporterà sul 70-300VR?

Prendiamo una lente acromatica di media potenza, da 1,5 -1,6 diottrie come possono essere la Nikon 5T, La Sigma AML (fuori produzione) e la Leica ELPRO 55-1643 o massimo 2 diottrie come la Canon 500D. Il prezzo, cercando un po', è relativamente contenuto, e per tutte, tranne che per la Canon che ha modelli di tutte le dimensioni, ci vuole un adattatore per il diverso passo filtri.
Abbiamo così un sistema macro, che sta in tasca.
 
Abbiamo visto che Il 70-300 VR a 300mm alla minima distanza di messa a fuoco su Dx rende così il soggetto:
 
Immagine Allegata: 300.jpg
 
Montiamo la lente addizionale (in questo caso la Leica ELPRO) chiudiamo di uno-due diaframmi e focheggiamo con messa a fuoco ad infinito, la distanza effettiva è circa 1,8m ed ecco l'area inquadrata:
 
Immagine Allegata: trecentoinf.jpg
 

il rapporto di riproduzione è notevole, ma il soggetto è inaccettabilmente morbido. Niente da fare allora?
 
No, affatto,  basta scendere alla  focale 200mm perchè le cose cambino in modo spettacolare.
 
A 200mm alla minima distanza di messa fuoco l'inquadratura è questa (su DX):
 
Immagine Allegata: 200.jpg
 
Con la lente addizionale e messa a fuoco ad infinito (1,8m circa effettivi) l'ingrandimento è notevole  ma soprattutto l'immagine è valida. E' anche possibile (anche se non agevole) mettere a fuoco senza treppiede, con l'uso del VR e del flash incorporato nella fotocamera, moltissimo dipende dalla luce disponibile.
 
Immagine Allegata: duecentoinf.jpg
 

A 200mm e alla minima distanza di messa a fuoco (64cm effettivi anzichè 1,5m) il rapporto di riproduzione è notevole ma la foto è un po' più morbida, se sia accettabile o meno dipende dal livello di esigenza di ciascuno. Ci vuole il treppiede.
 
Immagine Allegata: duecentom.jpg
 
 
Qui dei crop 100% per dare un'idea della qualità effettiva, con gli stessi parametri di cui sopra ma su cavaletto.
 
A 300mm + lente focheggiato ad infinito, no comment.
 
Immagine Allegata: trecentocrop.jpg
 
 
A 200mm + lente focheggiato ad infinito
 
Immagine Allegata: duecentoi.jpg
 
 
 
A 200mm + lente focheggiato alla minima distanza
 
Immagine Allegata: duecentomin.jpg
 
 
Conclusione:
 
Con una lente addizionale come si deve  il 70-300 AFS VR può diventare un discreto 200mm macro, con un'ottima distanza di messa a fuoco e resa accettabile. Fondamentale però non superare i 200mm di focale e tenere la ghiera di messa a fuoco sulle lunghe distanze per evitare un calo di qualità (drastico se si sale a 300mm).
 
 
 
 
Silvio Renesto
 
 
Attrezzatura usata: Nikon D7100, Nikon 70-300mm AFS VR, Leica ELPRO 55-1643, flash incorporato, cavalletto.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


5 Comments

Articolo interessante per chi, come me, ha un 70-300 AFS VR e, non praticando la macrofotografia, volesse cimentarsi qualche volta senza dotarsi di un obiettivo specifico.

 

Che costi hanno una lente addizionale e un anello adattore per questo zoom?

Foto
Silvio Renesto
gen 03 2014 14:02

Le lenti addizionali a due elementi hanno costi molto variabili, le Canon sono care, devi crecare un po' su  Ebay annunci ci sono un paio di Nikon 5t (ottime e diametro 62mm)  sugli 80 euro, se trovi una Sigma AML (58mm) non dovrebbe costare più di 30 euro (ed è buonissima). Gli anelli adattatori costano 9-10 euro e li trovi dal Fotoamatore.it (la catena di negozi). Io ho pagato poco la Leica ELPRO usata da NOC.

Foto
Adriano Max
gen 03 2014 14:31

Ripropongo qui un vecchio post di macro fatta con quest'ottica: http://www.nikonland...-300vr/?p=56139

 

 

Immagine Allegata: post-16-1242910967_thumb.jpg

 

Immagine Allegata: post-16-1242911002_thumb.jpg

 

Immagine Allegata: post-16-1242911107_thumb.jpg

 

Immagine Allegata: post-16-1242911023_thumb.jpg

 

Immagine Allegata: post-16-1242911012_thumb.jpg

 

 

Tutte con un anello distanziatore da 25mm tra 70-300mm VR e il corpo.

 

Ciao,

Adri.

 

Foto
Silvio Renesto
gen 03 2014 16:40

Non male, però con la lente da 1,5 diottrie raggiungi l'1:1 o quasi.

Foto
Adriano Max
gen 03 2014 18:51

Non male, però con la lente da 1,5 diottrie raggiungi l'1:1 o quasi.

 

Chissà usandoli insieme ...

;)

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi