Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

L'insostenibile pesantezza dell'essere (...F)...


    Immagine Allegata: 1.jpg


Immagine Allegata: 2.jpg

F con Photomic FTN e 50mm f/1.4= 1235gr

F2 con Photomic DP1 Micro 55mm f/3.5 e motore MD3+MB2= 1795gr

F3HP con 50mm f/1.2 e motore MD4= 1995gr

F4E con 50mm f/1.4 AFD e MB23=1805gr
:a136:


Immagine Allegata: 3.jpg


Immagine Allegata: 4.jpg


Immagine Allegata: 5.jpg


Immagine Allegata: 6.jpg


Nella maggior parte delle lingue del mondo la F non é di certo la lettera più altisonante dell'alfabeto,
Ma per i fotografi tutti rappresenta simbolo del genio e dell'inventiva di chi ha contribuito a creare le prime Nikon, quell'ingegnere non abbastanza celebrato che fu Masahiko Fuketa la cui iniziale del cognome battezzò la serie della seconda rinascita Nikon, il sistema della baionetta F

Nata da un'eredità "pesante" ma non abbastanza, quella delle Nikon a telemetro, fortemente volute dai fotografi americani, ma pur sempre parzialmente oscurate dai consolidati successi di Leica e delle sue sorelle mitteleuropee, di prima e dopo della Seconda Guerra Mondiale.

Ancora una volta il concetto nipponico di "kaizen", cioé innovazione nel solco della tradizione, miglioramento strutturato e quasi mai stravolgimento, insomma tutto ciò che sul mercato della ripresa economica si affannava a fare capolino, ecco che venne spazzato via dall'uragano più
travolgente ed intenso del 1959:la Nikon F

Immagine Allegata: 7.jpg

Pesa meno di sette etti di metallo (naked) che diventano otto, otto e mezzo con i vari Photomic che tra il 59 ed il 68 si sono succeduti man mano che l'innovazione nei materiali e nelle cellule esposimetriche (vanto da sempre della Nikon) andavano progredendo. Non era un primato negativo: i sistemi del tempo si chiamavano Exakta oppure Contaflex e non pesavano meno...

Immagine Allegata: 8.jpg

ma non si trattava solamente di una fotocamera nuova, bensì di un sistema talmente perfezionato da non far accorgere più nessuno della sua perfettibilità
Immagine Allegata: 9.JPG
se non quando improvvisamente l'ammiraglia veniva affiancata sulla scena dalla figlia che ne rilevava lo scettro.

Così avvenne con la F2 del 1971, con la modularità dei Photomic a lei dedicati, Immagine Allegata: 10.jpg

per cui ancora oggi, a quarant'anni di distanza dal suo avvento, é un grande privilegio quello di poter scattare delle foto guardando dall'oculare di questa elegante, snella, ma ugualmente... ponderosa signora:
poco meno di milleottocento grammi per chi voglia imbracciarla munita di un Photomic DP11, un motore (economico) MD3 con portabatterie MB2 e con l'impareggiabile Micro Nikkor 55mm f/3.5...

Immagine Allegata: 12l.jpg

Non che il decennio successivo (ebbene si ogni capostipite Nikon si ripresenta a cadenze costanti), quello della eterna ed ancora utilizzata F3 del marzo 1980 sia in qualche maniera riuscito a portar sollievo a tendini ed avambracci affaticati dalle precedenti sorelle...

Se lasciata "nature" la F3 pesa meno di tutte, fermando l'ago della bilancia a meno di sette etti, ma in abbinamento all'ultimo della stirpe regale dei motori, il gigantesco e megalitico MD4, foriero della velocità record di cui é accreditato, quei 6 ftg/sec raramente eguagliati anche in epoche più recenti e per giunta portati in una versione speciale, la F3H a sfiorare i 13 ftg/sec:
Immagine Allegata: 13.jpg

in pratica una pellicola intera in meno di tre secondi di raffica...) ed agli orpelli di cui mi diverto ad ornarla, come il limitatore di raffica e pulsante verticale MK-1, il prisma HP (o un'altro della più lunga serie di mirini intercambiabili mai disegnati per un corpo macchina) ed un obiettivo appena luminoso, come il Nikkor 50mm f/1.4 portano fino alla soglia dei due chili il peso globale dell'accrocchio...
Figuriamoci poi se abbinata al più pesante mirino sportivo DA-2 ed a un 'leggero' 300mm f/4.5

Immagine Allegata: 14.jpg




Immagine Allegata: 15.jpg

Procedendo in questa galleria all'incontro tra la prima delle elettroniche (la F3 appunto) e la prima ammiraglia Autofocus, la Nikon F4, mastodontica pur nella plasticità delle forme, Italicamente disegnate da Giorgetto Giugiaro nella miglior auge del suo atelier.

Immagine Allegata: 16.jpg

Immagine Allegata: 17.jpg

Mozzafiato ed ingombrante come un ferro da stiro a vapore, plastiche a riparo degli ottoni sottostanti, ancora la sensazione di un prodotto destinato a durare nel tempo, presentata in tutta fretta alla fine del 1988, un anno in anticipo rispetto la "kaizen" della Casa... ma le armate avversarie imperversavano e i pavidi tentativi di AF con le F3AF, le F501 e 401, non
potevano reggere la conquista tecnologica del momento...

Immagine Allegata: 18.jpg

questa F4 ebbe la sorte del Papa Luciani, stretta nella morsa di un pontificato troppo breve, tra due colossi come quelli che la precedettero e quelli che poi la seguirono, troppo ingombranti per poterla ricordare più di quanto qui non faccia.

La mia tendinite rimembra però ancora quei diciotto etti di brandeggio, tanto utili con teleobiettivi altrettanto pesanti, quanto così gravosi con le ottiche corte che vennero presentate con grande successo nella decade del suo Regno: la seconda serie delle ottiche fisse AF ed i primi zoom lunghi di qualità che accompagnarono questa macchina che, a mio avviso, rappresenta l'estremo tentativo di mantenere una logica meccanica in un corpo macchina elettronico più che mai: innesti dei mirini, posizionamento delle prese e dei pulsanti e ghiere, tutto nella F4 parla di una "beautiful mind" in un corpo (ed un'elettronica) inadeguati.

Immagine Allegata: 19.jpg

Arriviamo dunque all'ennesima prova del 'Nikon state of the art', ossia la Nikon F5:
monolite in lega di magnesio da millequattrocento grammi senza ottica, ma all-inside (niente più motori da collegare come nella precedente barocca autofocus), batterie comprese e cioé ben 8 elementi stilo oppure un battery pack MN30 ricaricabile, che da sole assommano quasi il peso di un 50mm, ma reggono bene la raffica ancora invidiabile da 8 ftg/sec

Immagine Allegata: 20.jpg

Ergonomia, bilanciamento dei pesi, posizione ideale dei comandi, autodiagnosi e menù funzioni personalizzabile attraverso la connessione ai computer che nel 1996 hanno contribuito a progettare e produrre questa reflex, rimasta una pietra miliare del sistema della baionetta F con la quale continua ad avere piena compatibilità tra ottiche autofocus e non, quantomeno dal 1977 in poi, che per un oggetto nato in era digitale non é poi cosa da poco.

Immagine Allegata: 21.jpg

Per noi che amiamo il concetto di sistema reflex, corpo, mirini e prismi intercambiabili, la Nikon F5 ? rimasta regina della specie e così dev'essere stato per gli stessi ingegneri che volendo intonare l'ultimo canto del cigno hanno deciso di mettere sul mercato la F6, che non voleva, non poteva, non doveva mettere in crisi l?egemonia di un concetto che ha dominato per più di cinquant'anni la ribalta del settore? e cioé?

Immagine Allegata: 22.jpg

'l'insostenibile pesantezza dell'essere F'

 

Max Aquila per Nikonland © 2009




30 Comments

Foto
andrea buttarelli
apr 12 2007 07:29

...un'era che per me "?" solo da poco realizzatasi,
con la "bimba" appena arrivata...
...

? gi? carica a diapositive... :coniglietto:


complimenti per l'ultima arrivata!
(io gi? lo sapevo...)
:inchino:
Foto
Adriano Max
apr 12 2007 08:19
Ma chi sei Max-rfsp-Aquila ?
:inchino:
Dov'? il secondo satellite della Terra (battezzato F, naturalmente...) su cui abiti ?
:)
Fantastica e invidiatissima (nel senso migliore del termine) collezione !
Tutte le volte che vedo i tuoi gioielli meccanici mi vien voglia di acchiapparne uno !!
Ma son l? che aspetto l'occasione ( in perfetto stato e $$economica ) !!
:brindanodiavoletti:

Ciao,
Adriano.
:coniglietto:
Foto
Alessandro
apr 12 2007 09:49
A me piacerebbe averle, ma va da se che al momento trovo pi? redditizio spendere quei pochi soldi che racimomlo in cose che son sicuro di usare...

Ma vedendo quella vetrina ogni volta mi prende il feticismo Nikoniano e la smania da ebay :lol:

Ma basta pensare un attimo e tutto poi passa....


Quella che in assoluto vorrei di pi? ? la f3, da sempre mi ha affascinato e all'epoca presi una FM2 perch? "VAGAMENTISSIMAMENTE" la ricordava come forma...

Ciao, Ale.
Foto
Max Aquila
apr 12 2007 11:48

A me piacerebbe averle, ma va da se che al momento trovo pi? redditizio spendere quei pochi soldi che racimomlo in cose che son sicuro di usare...

Ma vedendo quella vetrina ogni volta mi prende il feticismo Nikoniano e la smania da ebay :lol:

Ma basta pensare un attimo e tutto poi passa....
Quella che in assoluto vorrei di pi? ? la f3, da sempre mi ha affascinato e all'epoca presi una FM2 perch? "VAGAMENTISSIMAMENTE" la ricordava come forma...

Ciao, Ale.

Concordo...
ed in assenza del favoloso MD4 torna ad essere una fotocamera robusta e compatta, come nelle intenzioni di progetto!

Oscurato dall'arrivo della F5 ? per? arrivato contestualmente anche l'ultimo dei mirini F3 che desideravo utilizzare su questa macchina, il DW4,
Immagine inserita
ingranditore 6x e dalla mirabolante costruzione ottica in sei elementi sei!!!
Immagine inserita

ve ne sapr? parlare... :post-515-1140593913:
Foto
Max Aquila
apr 14 2007 16:22

Anyway, e in attesa di un articolo scritto a 4 mani con Max sulla mitica ed incomparabile Nikon F5, ultima ammiraglia analogica Nikon di sempre, vi propongo un bel sito con numero informazioni su questa macchina.

E' di un malese che, come me, se l'? venduta (io per? ne ho avute tre ...).

si lo conoscevo gi? il sito in questione...e non mi era piaciuto per il fatto che fa partire le numerazioni da S/N 3033XXX quando invece la mia ha per seriale 3013213...ed ? lui stesso a scrivere che:

(just a rough guestimate/compilation from the info I gather from the net, might not be 100% accurate)

infatti... mi pare ben bene sballata!
Quindi?

Cercher? ancora...
Foto
Alessandro
apr 14 2007 17:37

Concordo...
ed in assenza del favoloso MD4 torna ad essere una fotocamera robusta e compatta, come nelle intenzioni di progetto!

Oscurato dall'arrivo della F5 ? per? arrivato contestualmente anche l'ultimo dei mirini F3 che desideravo utilizzare su questa macchina, il DW4,
Immagine inserita
ingranditore 6x e dalla mirabolante costruzione ottica in sei elementi sei!!!
Immagine inserita

ve ne sapr? parlare... :post-515-1140593913:

Ma ? un verticale?!?!?
Foto
Max Aquila
apr 14 2007 23:28

Ma ? un verticale?!?!?

yes sir,
trattasi di mirino di precisione (macro, close up, riproduzione particolari, duplicazione dia) con ingrandimento 6X della scena inquadrata e correzione diottrica incorporata.
Davvero un bell'oggetto...
Foto
Alessandro
apr 15 2007 08:03

Davvero un bell'oggetto...

:inchino: :inchino:
Foto
Tiziano Manzoni fototm
gen 01 2008 13:16
Ma la mia tendinite rimembra ancora quei diciotto etti di brandeggio, tanto utili con teleobiettivi altrettanto pesanti, quanto cos? gravosi con le ottiche corte che vennero presentate con grande successo nella sua (incompleta) decade: la seconda serie delle ottiche fisse AF ed i primi zoom lunghi di qualit? che accompagnarono questa macchina che, a mio avviso, rappresenta l'estremo tentativo di mantenere una logica meccanica in un corpo macchina elettronico pi? che mai: innesti dei mirini, posizionamento delle prese e dei pulsanti e ghiere, tutto nella F4 parla di una "beautiful mind" in un corpo (ed un'elettronica) inadeguata.

quoto tutto
e io ho avuto la f3 e la f4 passato per la f5
ma credo che la macchina migiore siano appunto la f3
ricordo in un caso di un servizio di moda, ero sulle rive del fiume brembo e prendo la mitica f3 con md4 e il 28mm
f 2,8
la prendo per la cinghia e che con fare disinvolto e frettoloso la infilo sulla spalla, ma piu che infilare la lancio sulla spalla difetto che ho anche oggigiorno.
bene sento la cinghia legera e un rumore..."splug" a mia seconda mitica era in quel di una pozza del brembo....
nooooo!!! corro prendo la macchina recupero la pellicola tolgo il motore le batterie apro la macchina e la appoggio sotto il sole du un sasso...
dopo 2 ore di servizio continuato con le atre due piccole fm2 e f3
il mio stupore quando a macchina asciutta ho meso le batterie e il tutto funzionava ancora ricordo che misi una dodici pose e provai a afare scatti tuttto funzionava???!!!!!!!!
la portai in fowa (al'epoca ) per una pulizia e per sicurezza mi cambiarono l'otturatore sostituendolo da quello in tessuto... MAGICA!!!!
Foto
Max Aquila
gen 02 2008 11:06

...
quoto tutto
e io ho avuto la f3 e la f4 passato per la f5
ma credo che la macchina migiore siano appunto la f3
...
il mio stupore quando a macchina asciutta ho meso le batterie e il tutto funzionava ancora ricordo che misi una dodici pose e provai a afare scatti tuttto funzionava???!!!!!!!!
la portai in fowa (al'epoca ) per una pulizia e per sicurezza mi cambiarono l'otturatore sostituendolo da quello in tessuto... MAGICA!!!!


tutto fantastico tranne la fine...:
ho capito bene ... o all'assistenza qualcuno ti ha montato un otturatore in tessuto al posto del titanio di quello originale delle F3???
Nikon non monta tendine in stoffa, credo dall'epoca delle prime telemetro (la SP di cui porto il nome ha il titanio come la coetanea Nikon F)

Immagine Allegata: shutter.jpg
Io invece ci metto qual'cosa di pi? concreto di tendine tende da sole tapparelle... a proposito la tendina delle Contax quelle vere a vederla faceva un'effetto strano , a met? tra una veneziana ed una tapparella per?.. all'epoca faceva 1/1250.... e mettere assieme un'insieme di seta e metallo .. erano bravi, ma andiamo con ordine. l'idea me l'ha fatta venire Jeko.. che ha postato una serie coloratissima di cinghie porta macchina e allora poco f? mi pare a Pavek o detto aspetta aspetta... ma la cosa mi ? scivolata di mano.. mi spiego; ho anch'io degli aggeggi non cos? belli ma li ho, vado a prenderli, ammetto che sono trentanni che non toglievo la plastica ed il risultato? lo vedete da voi.....

Miniature Allegate

  • Immagine Allegata: Img003.JPG
  • Immagine Allegata: Img004.JPG
  • Immagine Allegata: Img005.JPG
La prima a sinistra NON ? ORIGINALE, sono disposto a prendere i famosi 15 colpi di frusta, la centrale E' OROiginale vista l'et? e la terza ? un poco speciale l'ho usata l'ultima volta anni f?... poi la cervicale ha detto basta... sull'attacco superiore un corpo con il grandangolo, e quello inf. con un mezzo tele.. magari per tutto il giorno , aggiungendo lo zaino... la mia amica Marm? mi ha chiamato e detto: che sei bacato? basta con ste cose... aveva ragione.... ma se riesco ad andare nella valle di Giambura........ Roby C :P :P
sono tre scatti al volo... con pure lo flash scarico...
la prima non sar? originale... ma almeno ha il fermo in metallo!
tienilo stretto

negli ultimi mesi ho visto cedere almeno quattro cinghie di amici (rigorosamente NON originali), tutte a livello del fermo di plastica, probabilmente troppo duro e fragile
io faccio gli scongiuri e continuo con quelle originali (ma non quelle che si trovano nella scatola del corpo macchina, he trovo scomodissime!)

bellissima l'ultima
ricorda i bei tempi in cui le macchine (ma soprattutto gli obbiettivi) erano piccoli piccoli
prova adesso a mettere una D2x con il 17-35 e sotto una D3 con il 70-200! :P
a_
Spesso all'inizio usavo due corpi FE 2.... poi un giorno cambiando la pellicola mi sono detto: tho si vede il fondo dell'obbiettivo... ( avevo schiodato la tendina, e il pezzo era l? che girava, non fece altri danni per fortuna Pravo sistem? il tutto con 130.000 lire ) bei tempi.... e chi ci pensava a Photoshop...? Roby C :ninja: :ninja:
Foto
Max Aquila
gen 02 2008 23:15

La prima a sinistra NON ? ORIGINALE, sono disposto a prendere i famosi 15 colpi di frusta, la centrale E' OROiginale vista l'et? e la terza ? un poco speciale l'ho usata l'ultima volta anni f?... poi la cervicale ha detto basta... sull'attacco superiore un corpo con il grandangolo, e quello inf. con un mezzo tele.. magari per tutto il giorno , aggiungendo lo zaino... la mia amica Marm? mi ha chiamato e detto: che sei bacato? basta con ste cose... aveva ragione.... ma se riesco ad andare nella valle di Giambura........ Roby C :P :P
sono tre scatti al volo... con pure lo flash scarico...

la seconda ? originale ma... serviva agli astucci porta ottiche, quelli Nikon bellissimi e neri, cilindrici.
Per? su molti corpi le uso anch'io quelle li...
anche perch? odio le cinghie troppo larghe ed una come la tua prima, ma originale, segue da sempre la mia F3 con tutto l'ambaradan che le ho messo addosso... devo dire in maniera eminence...!
(io le cinghie pi? che a tracolla le uso a spalla oppure me le avvolgo attorno al polso...)
La prima cinghia prima di farla finire nel ruffo definitivamente , ho tolto le borchie in acciaio inox e qu? la sorpresa: lo stampo era originale, il tessuto della stessa pure ha ceduto la vernice sulla parte di pelle.. la marca? " Bronica "...... Roby C
Foto
Adriano Max
gen 03 2008 10:09
Io durante un'escursione invernale a circa -22?C (Dolomiti Pusteresi) ho visto disintegrarsi due attacchi rapidi in plastica del mio zaino (? bastato aprirlo: ? rimasto aperto ! :lol: e si trattava di un buon zainetto, anche se non al top di gamma) e alla cinghietta della Canon di un amico si sono rotte due guide-fibbiette in gomma/plastica: ha annodato ai gancetti di metallo per sicurezza e proseguito... insomma, a basse temperature la plastica pu? diventare molto fragile !!
:blink:

PS: allora avevo la Nikon FE: un orologio svizzero ! Immagine Allegata: post_42_1190900072.gif

Ciao,
Adri.

Immagine Allegata: 199101_Dobbiaco_abeti_innevati.jpg

... insomma, a basse temperature la plastica pu? diventare molto fragile !!


infatti... non ho ancora trovato nulla di meglio di qualche punto di macchina da cucire :D
la Olympus l'avevo sistemata cos?, ed anche la D1x
a_
Foto
Max Aquila
gen 03 2008 13:45

infatti... non ho ancora trovato nulla di meglio di qualche punto di macchina da cucire :D
la Olympus l'avevo sistemata cos?, ed anche la D1x
a_

insomma... a parte il volo nel Brembo della F3 di Tiziano e le tracolle cotte dall'uso che cedono....
volete dirmi di aver fatto passare a miglior vita anche un solo corpo Nikon nella vostra vita?
Una macchina di quelle di cui si parla nel thread da cui questo prende origine, che abbiate buttato (o messo a far da fermaporta) inc?vece che rivenduto o ceduto (e che ancora probabilmente non sar? stata rottamata)?

Dite, dite...
io fino a questo momento non ci sono ancora riuscito...! :rolleyes:

volete dirmi di aver fatto passare a miglior vita anche un solo corpo Nikon nella vostra vita?
Una macchina di quelle di cui si parla nel thread da cui questo prende origine, che abbiate buttato (o messo a far da fermaporta) invece che rivenduto o ceduto (e che ancora probabilmente non sar? stata rottamata)?


:angry:
ho fatto passare a miglior vita una D2x, ho ammaccato pesantemente una F100 (ancora perfettamente funzionante) ed ho consumato (meglio, finito di consumare) una D1x
...ma nessuna per colpa delle tracolle... i voli dalle rupi sempre per cause soggettive (zaini aperti, in particolare)
a_
Foto
Max Aquila
gen 03 2008 14:30

:angry:
ho fatto passare a miglior vita una D2x, ho ammaccato pesantemente una F100 (ancora perfettamente funzionante) ed ho consumato (meglio, finito di consumare) una D1x
...ma nessuna per colpa delle tracolle... i voli dalle rupi sempre per cause soggettive (zaini aperti, in particolare)
a_

e poi dicono dell'inquinamento da "cordata" del Nepal: mai che mi capiti di trovare una D2X per terra...
Foto
Adriano Max
gen 03 2008 14:34

insomma... a parte il volo nel Brembo della F3 di Tiziano e le tracolle cotte dall'uso che cedono....
volete dirmi di aver fatto passare a miglior vita anche un solo corpo Nikon nella vostra vita?
Una macchina di quelle di cui si parla nel thread da cui questo prende origine, che abbiate buttato (o messo a far da fermaporta) inc?vece che rivenduto o ceduto (e che ancora probabilmente non sar? stata rottamata)?

Dite, dite...
io fino a questo momento non ci sono ancora riuscito...! :rolleyes:


Io ho distrutto una FE. Ho ancora i rottami... se li rimetto insieme bene forse scatta ancora... magari passa un po' di luce...
:lol:

e poi dicono dell'inquinamento da "cordata" del Nepal: mai che mi capiti di trovare una D2X per terra...


la F100 (quella che continua a funzionare egregiamente) ? caduta mentre stavo arrampicando qui:
Immagine Allegata: 0637j1089.jpg
(castello di Queribus, Languedoc - France)

:(
a_

la F100 (quella che continua a funzionare egregiamente) ? caduta mentre stavo arrampicando qui:
...

Sempre il solto complicato ...
... se salivi dalla via pi? semplice :

Immagine Allegata: 0637j1089.jpg


... non ti succedeva Immagine Allegata: bigemo_harabe_net_169.gif

Guglielmo
Mi ? stato offerto un cambio: una F4 al posto della mia vecchia digitale la D70S. Considerato che un corpo analogico mi serve, cosa fareste al mio posto ?
SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi