Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Le Nikon Militari


A seguito della notorietà conquistatasi da Nikon grazie ai reportage dei più noti fotoreporter di guerra, i vari dipartimenti della difesa degli Stati Uniti, valutarono l'opportunità di dotarsi di apparecchi Nikon per il supporto fotografico.

Le specifiche militari USA sono sempre state estremamente stringenti sia per il materiale, sottoposto ad usi ed abusi senza particolari riguardi da personale comandato e addestrato solo sommariamente, sia per i piccoli quantitativi di pezzi acquistati (200-300 al massimo), sovente cannibalizzati per fornire parti di rispetto agli altri.

Per queste ragioni, le macchine predilette sono sempre state quelle più robuste e spartane, con gli obiettivi più affidabili, in grado di funzionare sempre e comunque.

Nikon, nata come fornitore principale di ottiche per la Marina Imperiale Giapponese, apprezzata dalle truppe americane di stanza in Giappone e osannata dalla stampa, si trovò quale partner ideale per il Pentagono.

US Navy, USMC e Usaf hanno acquistato in più riprese Nikon F ed F3, con obiettivi zoom 43-86 50 mm F2, facendole modificare o modificandole per i propri usi ed immatricolandole con numeri di servizio più propri dei caccia d'assalto che delle fotocamere.

Vediamo insieme gli esemplari più significativi.

US NAVY - La Nikon KS80A / KS81A


Si tratta di una Nikon F nera, motorizzata, pensata per poter essere usata ... con una mano sola, senza alcuna regolazione di esposizione o di messa a fuoco. Diciamo praticamente in automatico !

Immagine Allegata: navy3.jpg Immagine Allegata: navy4.jpg



altre viste ancora più evidenti delle modifiche operate.
In particolare notare l'impugnatura.

Immagine Allegata: KS_80A_NikonF.jpg

Immagine Allegata: NikonF_KS_80A_b.jpeg

i numeri seriali e le iscrizioni operative.

Il nottolino per il blocco della messa a fuoco su infinito dell'obiettivo.


Queste macchine sono state usate intensamente durante la guerra del Vietnam dai reparti da ricognizione basati sulle portaerei al largo.
Si presume che i vari A3, A4 ed A7 nelle versioni da attacco e da ricognizione le abbiano utilizzate, generalmente montando pellicola Kodak Tri-X e scattando ad 1/500'' ed F16, puntando genericamente sull'obiettivo e premendo il bottoncino di avanzamento e scatto.

Dei 300 esemplari modificati nel 1964 ne restano pochissimi. Motivo per cui la quotazione sul mercato collezionistico può ampiamente superare i 6-7.000 dollari.

US Air Force KE-48C / Nikon F



Molto più rara (ci sono forse un paio di esemplari non funzionanti al mondo, di alto valore collezionistico) il modello acquistato dall'USAF nel 1972 e di cui ho trovato solo una foto del retro :

Immagine Allegata: nfk481.jpg



si tratta in verità di una normale Nikon F motorizzata. Acquistata in circa 300 esemplari e dotata di prisma normale o di FTN.
Accoppiata con il 50/2, si fece la seconda parte della guerra del Vietnam, sorvolando il mar della Cina (dove probabilmente molte di queste fotocamere riposano) partendo dal Giappone.
Dato l'uso intensivo cui erano sottoposte, non era raro vederne alcune con il prisma o il pressapellicole cromato ricavato da una F di serie.

US MARINE CORP K 36 - La Nikon F verde oliva



Immagine Allegata: 390_0_98918_21656.jpg

Verniciata come un M47, in perfetta livrea da G-Men, la K36 si presenta ancora più elaborata delle sorelle della Marina, probabilmente perché pensata anche per un uso a terra dai reparti sbarcati o sulle unità fluviali (ricordate Apocalipse Now ?).


molto particolari le due iscrizioni, una che riporta il generico US GOVERNMENT :

Immagine Allegata: HC1558_DSCN2363.jpg

e uno il chiaro riferimento al corpo dei Marine :

Immagine Allegata: HC1558_DSCN2364.jpg



altri dettagli di questo esemplare in perfette condizioni di proprietà di Riuchi Watanabe, titolare di NewOldCamera che ringraziamo per queste foto :

Immagine Allegata: HC1558_DSCN2365.jpg

Immagine Allegata: HC1558_DSCN2367.jpg


Immagine Allegata: HC1558_DSCN2366.jpg

Immagine Allegata: HC1558_DSCN2369.jpg

Immagine Allegata: HC1558_DSCN2370.jpg

Immagine Allegata: HC1558_DSCN2371.jpg

Immagine Allegata: 1.jpg

Notare la presenza di un meraviglioso e raffinato 50 mm F1.4 Immagine inserita

Si hanno notizie anche di modelli generici, marchiati con US GOVT PROPERTY ma senza l'ente di appartenenza (si può sospettare fossero comunque in dotazione ad enti come il controspionaggio militare o ... l'agenzia di Langley).

Si tratta di normali Nikon F/FTN come quella qui fotografata :

Immagine Allegata: nfgov1.jpg

Immagine Allegata: nfgov2.jpg

Immagine Allegata: nfgov3.jpg


Si sa per certo - ma non si hanno notizie di fonte ufficiale o foto - che svariate F furono usate anche da forze Nato, anche in Europa.

Dalla F i militari passarono direttamente alla F3, forse perchè la F era stata sfruttata a fondo tanto da saltare la F2.

Ma questa é un'altra storia Immagine inserita


In tempi recenti e con l'era digitale, gli enti governativi americani hanno cominciato a comperare materiale di normale produzione senza richiedere modelli speciali.
Le foto che seguono dei giorni nostri, testimoniano come Nikon resti il principale fornitore di strumenti fotografici del Pentagono.
Se andate a guardare il sito fotografico dell' US NAVY ricco di immagini spettacolari, noterete dai dati exif o sovraimpressi come il 90% delle immagini provenga da macchine Nikon.

Evidentemente, anche se il materiale acquistato é standard, tale e quale a quello che comperiamo noi, le qualità di affidabilità e robustezza vengono riscontrate dai militari di oggi esattamente come quelle dei loro predecessori di un secolo o di mezzo secolo fa.

In effetti, basta dire Nikon ...

2003 - Baghdad, Iraq
il sergente USA Lisa Zunzanyika utlizza una D1X
Immagine Allegata: 1.jpg


durante le inondazioni a Meulaboh, Indonesia (Jan. 13, 2005)
Immagine Allegata: 2.jpg

dalla USS Harry S. Truman (CVN 75) nel maggio del 2002 si riprendono le operazioni di rifornimento in mare con una nave appoggio

Immagine Allegata: 3.jpg

David Dare-Parker, fotografo ufficiale dell'esercito Australiano

Immagine Allegata: 4.jpg

D1H al collo di un fotografo US Navy durante le inondazioni a Bande Aceh, Sumatra - gennaio 2005

Immagine Allegata: 5.jpg

un fotogiornalista dell'US Air Force con un B-1B Lancer sullo sfondo

Immagine Allegata: 6.jpg

fotografa dell'esercito statunitense scatta fotografie dai cieli dell'Iraq a bordo di un UH-60L Blackhawk

Immagine Allegata: 7.jpg

dall'isola di comando della USS Enterprise (CVN 65) con un supertele per effettuare close up durante le operazioni di volo a bordo di una superportaerei a propulsione nucleare

Immagine Allegata: 8.jpg

nella base di addestramento di Kahuku , Oahu, Hawaii (2004) un Marine riprende le reclute

Immagine Allegata: 9.jpg

fotografo ufficiale dei Blue Angels, pattuglia acrobatica della marina militare statunitense che si esibisce con 6 FA-18A Hornet e un C-30 Hercules di supporto

Immagine Allegata: 1.jpg

Immagine Allegata: 2.jpg

Immagine Allegata: 3.jpg

fotografo ufficiale dei Thunderbids, pattuglia acrobatica dell'aviazione militare statunitense, gli aerei sono 6 F-16

Immagine Allegata: 4.jpg

Immagine Allegata: 5.jpg

Immagine Allegata: 6.jpg

Immagine Allegata: 7.jpg

Jamie Shultz fotografa ragazzi fuori da una scuola ad Ali - Iraq

Immagine Allegata: 1.jpg

di fianco agli operatori video, una Nikon sulla rampa di carico posteriore di un C-17 Globemaster III in volo in formazione

Immagine Allegata: 2.JPG

un 600mm su uno dei ponti di comando della USS Nimitz (CVN 68)

Immagine Allegata: 1.jpg

400mm e Nikon a pellicola nel gennaio 2003 sulla USS Theodore Roosevelt (CVN 71)

Immagine Allegata: 2.jpg

fotografo della US Navy documenta un carico di mine iracheno intercettato su un mercantile

Immagine Allegata: 3.jpg

Bosnia-Herzegovina, operatore video e fotografo appena scesi da 2 Black Hawk

Immagine Allegata: 4.jpg

il sergente Steve Fausili (US Air Force) durante le operazioni di volo all'aeroporto di Bashur Airfield, Iraq

Immagine Allegata: 1.jpg

sul ponte di volo della USS Nimitz (CVN 68)

Immagine Allegata: 2.jpg

quando sulla USS Harry S. Truman (CVN 75) volavano ancora gli F-14 Tomcat

Immagine Allegata: 3.jpg

a bordo delle navi portaelicotteri della marina USA

sulla USS Tarawa (LHA 1) un CH-46 Sea Knight decolla

Immagine Allegata: 1.jpg

a bordo della USS Peleliu (LHA 5) fotografa compone una inquadratura con D200

Immagine Allegata: 2.jpg

una Kodak sulla USS Nassau (LHA 4)

Immagine Allegata: 3.jpg

Sergente US Air Force in Iraq

Immagine Allegata: 1 IRAQ -- Master Sgt. Maurice Hessel photographs a security forces mission.jpg

fotografi US Air Force fotografano una operazione di rifornimento aereo dalla rampa di un C-130 Hercules

Immagine Allegata: 2 NAVAL AIR STATION FALLON a photographer documents an aerial refueling mission.jpg

operatore di un KC-135R Stratotanker

Immagine Allegata: 3 OPERATION ENDURING FREEDOM KC-135R boom operator and combat aerial photographer.jpg

Segnalo che anche la sezione fotografica dell'Aeronautica Militare Italiana, é montata su Nikon, con il corredo completo Immagine inserita

Insomma la tradizione Nikon in guerra, cominciata nella Prima Guerra Mondiale prosegue ancora oggi.


6 Comments

Foto davvero molto affascinanti...
invece dio dò conferma che anche la marina Italiana, utilizza alla grande materiale nikon
Foto
~ Fabio Desmond ~
gen 23 2013 10:50
Bellissimo, ricco ed interessante articolo ;)
Lettura molto interessante.

Chissà perché Canon sembra non essere coinvolta nella produzione di ottiche per la caccia/tiro ne nelle attrezzature fotografiche militari.
Foto
Mauro Maratta
gen 23 2013 11:31

Lettura molto interessante.

Chissà perché Canon sembra non essere coinvolta nella produzione di ottiche per la caccia/tiro ne nelle attrezzature fotografiche militari.


E' una questione di tradizione. Nikon è nata per volontà della Marina Imperiale Giapponese (quella militare) e fino al 1946 ha prodotto quasi esclusivamente per il mercato militare.
Per quello civile Nikon di fatto aveva prodotto solo per ... Canon che è nata invece per il mercato civile come Fuji (Olympus e Pentax hanno anche loro un passato militare).

La riconversione di Nikon è avvenuta nel secondo dopo guerra ma partendo dai binocoli, derivati da quelli militari.
Quindi la contiguità con le armi sta nel DNA di Nikon. Qualunque cosa si pensi al riguardo.
Documentazione fantastica...ma come l'hai trovata? complimenti!
SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi