Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
* * * * *

Soggetto grande, fondale insufficiente ...


Capita quando hai una modella alta quasi due metri e il fondale è un rotolo di carta bianca di dimensioni standard (11 metri di lunghezza e 2.72 di larghezza su portafondali a rotolo in uno studio fotografico normale).
 
Capita che il fondale sia appena sufficiente se lei sta seduta. Ma se si alza in piedi o si stende allora la carta non basta più oppure devi scattare con il 200 mm da 20 metri di distanza :(
 
Ci sono, è vero, studi con fondali continui, fissi o mobili e con il limbo rigido. Ma sono abbastanza rari, più nel settore del cinema.
Quindi bisogna adattarsi a quello che si ha.
 
O la parete bianca, con il pavimento come si trova, oppure la carta quella che è.
 
Ecco lo scatto originale, eseguito nel giugno del 2010. Modella Stana @ EuRossModels
 
Immagine Allegata: _D3X8794.jpg
 
era appena tornata dal mare e quindi con un pò di segni sulla pelle. Niente di che, ma ci vorrà alla fine un pò di spuntinatura per quei segnetti e per ... quelli del sensore della mia D3x che è sempre sporchissimo :(
 
Però qui si parlava del fondale.
 
Come si vede, pur a 55 mm (la gente di fronte a Stana tende ad accorciare al massimo la focale dello zoom e i risultati sono agghiaccianti ... !) ci sono due spicchioni di studio ai due angoli superiori dell'immagine che seguono il bordo della carta.
Non c'era proprio modo di evitarlo.
 
Adesso, direte, si potrebbe croppare. Si, certo, ma perderemmo le proporzioni dell'immagine che è stata pensata per essere stampata su carta in proporzione 3:2 e non per il web.
 
Per cui sotto con Photoshop.
 
Ci sono due vie, una dispendiosa, una rapidissima. E siccome il lavoro per arrivare all'immagine finale dopo questo sarà pesante, lo scopo di questo tutorial è conoscere una funzione semplicissima ma potentissima per risolvere queste situazioni.
 
Per prima cosa selezioniamo con il lazo libero la zona su cui ci interessa intervenire :
 
Immagine Allegata: Untitled-1.jpg
 
una selezione molto grossolana che prenda una bella zona di fondale, mi raccomando.
 
E adesso ?
 
Facile, facile. Premiamo il tasto CANC
 
Immagine Allegata: Untitled-2.jpg
 
si aprirà una finestrella che ci propone alcune opzioni. Noi andremo a selezionare nella casella Contents l'opzione Contents Aware.
 
E premuto OK, magicamente ... :
 
Immagine Allegata: Untitled-3.jpg
 
Photoshop farà una analisi del contenuto della zona selezionata e rimuoverà tutto riempiendolo con una texture ricavata dalla foto stessa.
Il risultato è impeccabile, migliore di qualsiasi cosa noi potremmo fare a mano perchè non è una cancellatura o un riempimento piano, è adattato al reale.
 
Passiamo all'altro angolo, stesso metodo :
 
Immagine Allegata: Untitled-4.jpg
 
et voilà :
 
Immagine Allegata: Untitled-5.jpg
 
la foto poi passa alle lavorazioni più impegnative, per diventare a tendere un bel effetto platino :
 
Immagine Allegata: Untitled-6.jpg
 
mi scusino gli esperti che conoscono a menadito ogni funzione di Photoshop o quelli che invece si fermano al più puro degli sviluppi del RAW senza mai lasciare Lightroom.
Questo piccolo tutorial è per chi si è affannato negli anni perchè ... non conosceva questa via breve :)
 
 


16 Comments

ma boss.. un porta fondali continuo della manfrotto oppure cinese non costa una follia.. un paio di cavalletti per portare il tutto e un fondale da 17 metri bianco..che srotoli a tuo piacere..  l'unica pecca che sò esista, è la lunghezza del fondale che se la memoria non mi canna dovrebbe essere circa 2.7 metri...  e metterlo nella vettura può essere un problema... 

Foto
Mauro Maratta
giu 02 2013 16:20

? i rotoli di carta standard sono lunghi 11  metri e larghi 2.72 metri.

Qui ovviamente si sta parlando di larghezza insufficiente. Ma ti assicuro che Stana in piedi con i tacchi sfida anche qualsiasi soffitto normale e capita che il rotolo appeso nel portafondale si veda e quindi va rimosso ...

Per riprendere quella ragazza distesa utilizzando una carta da 2.72 metri si deve usare un 300 mm da 20 metri di distanza :)

Foto
Bernardo Gattabrìa
giu 02 2013 16:28

Puoi provare a riprenderla quasi dall'alto, salendo su uno sgabello... :bigemo_harabe_net-23:  Si lo so non è la ripresa migliore ma di necessità, si fa virtù

Foto
Mauro Maratta
giu 02 2013 16:37

Oppure portarla a Cinecittà o alla Paramount, certo.

Oppure ancora ingaggiare una modella alta un metro e cinquanta.

Si può fare tutto.

 

Io però preferisco farlo nello studio sottocasa e sfrutto quello che so per compensare i limiti, senza privarmi di Stana ;)

 

Scopo di questo tutorial era però imparare a sfruttare utilmente la funzione di cancellazione intelligente di Photoshop :) :)

Foto
Bernardo Gattabrìa
giu 02 2013 17:33
Ma certo anche Photoshop può creare dei bei fondali...
Foto
Max Aquila
giu 02 2013 22:50
non faccio obiezioni: sono strano?

Ottimo spunto ed aiuto alla risoluzione di un problema che puo' riguardare molte altre problematiche relative a sfondi di ogni genere, non solo a rullo.

Non ti deprimere, continua con i consigli utili.

Grazie
Foto
danighost
giu 03 2013 07:39

Grazie mille, non conoscevo questa funzione :)

 

PS Immagino sia una foto d'archivio? Non ho visto ultimamnete foto di Stana, o è un suo ritorno?

Foto
Mauro Maratta
giu 03 2013 07:41

Ecco lo scatto originale, eseguito nel giugno del 2010. Modella Stana @ EuRossModels

;)

Per completare la miniguida, credo sia importante segnalare che l'opzione "Content Aware" é disponibile anche per altri strumenti di ritocco, Spot Healing Brush su tutti (non ho idea di come sia tradotto in italiano, é lo strumento con il cerotto :)).

 

Per parti dell'immagine uniformi come un fondale funziona perfettamente anche su grandi aree, come dimostrato da Mauro, mentre se il contenuto é piú vario l'efficacia non é sempre cosí alta (come é normale che sia in uno strumento automatico).

Ma per piccole correzioni é spesso e volentieri uno strumento ottimo ed ampiamente sufficiente, veloce e che permette di sistemare imperfezioni anche notevoli con poco piú di un click.

 

É insomma un timbro clone evoluto, e quasi sempre i suoi risultati sono una spanna sopra al timbro clone normale.

...Liberando tempo all'operatore, che cosí puó concentrarsi sul come rendere perfetta una bella foto. ;)

a_

Consiglio eccellente!! 

Grazie.

Foto
danighost
giu 03 2013 13:16

;)

 

Mi era sfuggito :)

il content aware è una delle funzioni che sembrano magia!!

E' indispensabile in tantissimi di questi casi, che accadono spesso in studio, per non passare le ore a fare correzioni che poi non creano lo stesso effetto... che a mio parere è comunque molto preciso.

Foto
Adriano Max
giu 03 2013 15:15

Piccoli consigli utilissimi.

:)

 

In questo caso risolve quell'idea che ti viene la notte se conviene prendere una stanza e dipingerla di bianco e arrotondarne gli spigoli ...

:P

 

Ciao,

Adri.

Interessante, grazie per le spiegazioni. 

Foto
robertoelle
apr 12 2014 10:46

leggo solo ora questo articoo ed anche se in ritardo mi pare giusto rispondere.

 

non conoscevo affatto questa funzione così semplice ed afficace.

 

da quel che hai spiegato mi sembra possa essere valida anche in altre situazioni. 

 

La proverò senz'altro. grazie ciao

 

rob

Foto
Mauro Maratta
apr 12 2014 21:29
Si, certo, io la uso anche per eliminare ogni cosa fastidiosa come prese elettriche, nei in faccia, cartelli stradali ...
SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi