Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Confronto di IQ fra Lightroom v4 e Capture One v7


La recente uscita di Capture One v7 ha portato sul mercato un serissimo concorrente per ACR/LR4.
Capture One ha sempre avuto un gruppo di fedelissimi che ne hanno sempre sostenuto la qualità, ma l'introduzione della versione v7 con relativi claims di un generale miglioramento rispetto alla versione precedente ha creato molta curiosità anche fra gli utenti di LR4/ACR.
Premetto subito che non intendo valutare qui le capacità dei 2 sw in termini di flusso di lavoro e integrazione con i sw fratelli, come Lightroom (se si parte da PS), PS (se si parte da LR), Bridge e Media Pro rispettivamente.
Mi propongo qui di valutare solo la qualità dell'immagine (IQ come definito nel titolo) relativa a 4 parametri:
1. qualità del NR (Noise Reduction), valutata a ISO 6400
2. capacità di risolvere il dettaglio più fine a bassi ISO su una D800E
3. capacità di onorare un profilo input creato apposta per la fotocamera (questo contiene tutta la questione del colore, altrimenti destinata a valutazioni da "occhiometro")
4. eliminazione delle varie CA (aberrazioni cromatiche).

Non intendo perciò neppure valutare le capacità di correzione del colore, della luminosità ecc... non che non sia importante, ma so che non finirei mai e il lavoro resterebbe incompiuto

Per tutte e 4 le valutazioni userò soprattutto dei files RAW della D800E che credo rappresentino oggi la maggiore sfida per questo tipo di software, escludendo le medio formato. Ho usato LR nella versione 4.2, cioè l'ultima uscita a oggi.
Desidero anche dichiarare che io sono un utente di LR, ma che ho sempre utilizzato anche C1 in modo saltuario.

Quindi cominciamo con la

PARTE1: QUALITA' DEL NR

Per questa valutazione ho utilizzato un'immagine scattata sul canale di Mazzorbo di notte. Si vede un casone illuminato e il contorno con relative ombre è ancora leggibile nonostante le tenebre (era veramente notte). La macchina è la D800E, ISO 6400, 1/80" f/1.4 35mm. L'obiettivo è il Samyang 35mm che per la mia esperienza è l'unico 35mm in grado di garantire una perfetta risoluzione anche a f/1.4 fino agli angoli, come richiesto in questa foto.

Per entrambe le foto ho cercato di ridurre il rumore fino a un livello "accettabile" a livello di crop, senza appiattirlo completamente, ma anche senza perdere dettagli. Anche qui C1 mi ha offerto subito una soluzione molto buona, non quella std che ha un NR eccessivo, ma una ottenuta riducendo il NR da 50 a 20. Su LR ho dovuto "battagliare" per arrivare a risultati il più possibile simili, ma ci sono riuscito in 5 minuti.
Ora posterò diverse coppie di immagini e crop, di cui la prima sarà quella sviluppata con LR e la seconda con C1.
Iniziamo con l'immagine completa.

LR
Immagine Allegata: C1 v7 (1 of 4).jpg

C1
Immagine Allegata: LR4 (1 of 4).jpg

Devo dire che l'immagine standard era molto diversa tra i 2 sw, anche in termini di WB. Quella di C1 era più piacevole e così ho regolato i vari parametri di LR4 per ottenere un'immagine simile, ma senza usare nessun "trucco" come le regolazioni locali. Non ci ho speso comunque troppo tempo e alcune differenze di luminosità restano, ma non mi interessano per questo lavoro.
L'immagine vista così su piccola dimensione, non mostra differenze, per cui è necessario studiarne i crop, in previsione di una stampa su largo formato. E in effetti io ho stampato questa immagine su formato A1 e cioè 90x60cm ottenendone un'ottima qualità...cosa davvero incredibile se pensiamo agli ISO di partenza!
E' davvero importante cliccare sulle immagini e sui crop altrimenti il confronto perde significato.
Osservando le immagini complete si potrebbe anche obiettare su un eccessivo NR, ma come detto immaginiamo che lo scopo fosse quello di una stampa su grandi dimensioni, dove il rumore originale appare in modo eccessivo.

Passiamo al primo crop che consente di valutare il dettaglio prodotto e la consistenza della grana residua.
Qui è fondamentale cliccare o si perde il senso del confronto.

LR
Immagine Allegata: C1 v7 (2 of 4).jpg

C1
Immagine Allegata: LR4 (2 of 4).jpg

Ricordiamo che questa è una foto "vera" fatta sul campo e non in studio o laboratorio, dove 6400 ISO non hanno senso. Il dettaglio che si vede sulla piastrella del numero civico è sostanzialmente pari, forse un pelino meglio con LR.
La qualità della grana del cielo sembra più compatta e croccante su LR, ma nelle zone più scure C1 mantiene più dettaglio, anche se con più grana. Le possibilità di regolazione sono infinite e quindi è impossibile ottenere due immagini uguali dai 2 programmi, ma come detto su C1 le regolazioni vanno SEMPRE bene, mentre su LR si deve lavorare per ottenere un buon compromesso, altrimenti il risultato può essere davvero scadente.
Fin qua non vedo differenze significative.
Invece una differenza c'è e si trova sull'alone luminoso sopra al lampione che su LR mostra delle sgradevoli frange rosse che invece sono state rimosse molto bene da C1. Ed è l'unica differenza che trovo.

Prossimo crop:

LR
Immagine Allegata: C1 v7 (3 of 4).jpg

C1
Immagine Allegata: LR4 (3 of 4).jpg

Qui abbiamo una zona scura, tradizionale incubo dei NR ad alti ISO. Qui invece manteniamo degli splendidi dettagli con bassissima grana e senza sovra- o sotto-saturazioni.
Ottimi risultati con entrambi, ma su queste zone scure LR è un po' più energico, coprendo forse troppo la grana. C1 mostra più grana e ciò conferisce una maggior sensazione di dettaglio. Naturalmente una regolazione più fine potrebbe ridurre le differenze.
Si può però osservare un aspetto che ho trovato anche su altre immagini di C1 e cioè la tendenza a lasciare piccolissimi speckles bianchi: per eliminarli bisogna aumentare molto (troppo) l'intensità del NR. LR invece non ha questo problema.
In compenso la parte più scura, in basso all'immagine è più gradevole su C1, mentre su LR appare un po' "blotchy", cioè a chiazze, forse conseguenza di un NR tenuto un po' troppo alto.
Con queste regolazioni C1 inoltre apre di più le ombre, cosa che si può ottenere naturalmente anche su LR, ma con aumento della grana, ovviamente

Terzo e ultimo crop: (remember to click)

LR
Immagine Allegata: C1 v7 (4 of 4).jpg

C1
Immagine Allegata: LR4 (4 of 4).jpg

Di nuovo...differenze minime. Io trovo le grana di LR più fine e compatta. I dettagli qui però sembrano "leggerissimamente" più leggibili su C1, sia sull'antenna che sulla chioma dell'albero.

Alla fine della prova sulla riduzione del rumore (NR) io non mi sento di nominare un vincitore: entrambi i programmi sono ottimi, C1 è decisamente più facile da usare...va bene sempre, mentre con LR, quando si lavora ad alti/altissimi ISO si possono ottenere pessimi risultati se non si sta attenti, è necessario bilanciare finemente tutti i parametri compreso lo sharpening che modifica l'effetto del NR in modo drammatico.
Sia il dettaglio che la grana appaiono a volte migliori in uno e a volte nell'altro a seconda del punto dell'immagine analizzato.
Ma come detto, con C1 il risultato è immediato.

Qui si conclude la PARTE 1 e cioè l'analisi del NR.






Test: Yes



0 Comments

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi