Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Nuova Nikon D5 : la Yamato delle reflex ?


Immagine Allegata: maxresdefault.jpg
 
E' il 6 aprile 1945 quando la grandiosa nave da battaglia giapponese Yamato, estrema espressione di quel genere di nave, costruita nel 1941 da Mitsubishi con materiale ottico Nikon, salpa per la sua ultima disperata crociera.
Sarà affondata il giorno dopo al largo del Mar del Giappone avvolta da quasi 400 aerei d'attacco dell'US Navy e colpita decine di volte.
E' l'ultimo giorno inglorioso di un sogno, la nave da battaglia tradizionale più potente della storia, con i cannoni del calibro più grosso, i proiettili più pesanti, la corazzatura più resistente, la capacità di tenere il mare migliore al mondo.
Il condensato della tecnologia marittima giapponese, frutto di un lavoro di design iniziato nel 1916 (Nikon venne fondata nel 1917 per quel motivo) e finito quel giorno in un ultimo disperato e inutile tentativo.
 
Immagine Allegata: 0076889783.jpg
 
La Nikon D5 è la 5a iterazione dell'ammiraglia reflex digitale Nikon.
La più potente.
La più efficiente.
La più evoluta.
La più rapida.
La più robusta.
La più tutto.
 
E l'ultima.
 
Le portaerei d'attacco sono già al largo e senza bisogno di specchio si permettono di fare una buona parte di quello che la Nikon D5 promette oggi, avendo però possibilità di sviluppo che probabilmente la tecnologia dello specchio possiede ancora ma a costi non sostenibili nel medio periodo.
 
La Nikon D5 costa 6.500 euro. Giusti se ragioniamo in ottica Leica (la mirrorless Leica SL costa 6.900 euro) ma sono una cifra che di fatto la relega nella nicchia più nicchia di professionisti e sognatori come me.
Ma a differenza del passato, quando la Nikon F5 o la Nikon D3 potevano affrontare il mare senza patemi e timori di incontri grandi rivali, adesso - anzi già da un paio di anni, con la piccola V3 io posso fare anche 60 scatti al secondo. E fotografare senza fare rumore.
Due cose che la D5 non può fare.
 
Anche se la sua katana mi può congelare prima che io prema il tasto di scatto. Semplicemente lo specchio non può fare più di quello che fa nella D5.
E' questione di fisica.
 
Il progresso tecnologico però impone di andare oltre. E sia questa risoluzione che questa raffica verranno semplicemente consegnate alla storia.
Prima o poi.
 
Ma oggi è oggi e questa nuova Nikon D5 è finalmente realtà.
 
Dietro c'è lo sviluppo del nuovo modulo AF Nikon Multi-Cam 20K da 153 punti di cui 99 a croce che copre più o meno una buona parte del frame di una ... APS-C. Possiede svariate potenzialità e funzionalità offerte da un processore dedicato.
 
Speriamo anche che sia perfettamente a punto, visto che il team che l'ha progettato si è costituito addirittura nel 2008, quando nei tavoli da disegno c'era la Nikon D3s ...
 
Immagine Allegata: 9443884714.jpg
il nuovo modulo AF Nikon Multi-Cam 20K
 
Come sia, la generazione dispari per Nikon è sempre stata quella vincente.
Nikon F, Nikon F3, Nikon F5 con in mezzo due macchine di semplice consolidamento.
Non considerando la F6 come reale ammiraglia, la Nikon F5 è stato il canto del cigno della reflex professionale a pellicola.
Io sono certo che questa Nikon D5/D5 sarà l'ultima ammiragliona di questo tipo.
Poi vedremo videocamera specializzate per il video e videocamere specializzate per le fotografie.
 
Se il corpo si differenzia poco da quello della D4 (un pò meno rotonda, il coprioculare sfilabile, il tasto MODE sostituito da quello ISO, il display posteriore tattile) all'interno le cose sono molto diverse
 
 
Immagine Allegata: 2335762387.jpg
 
Immagine Allegata: 6176407456.jpg
 
Immagine Allegata: 3845845915.jpg
 
Immagine Allegata: 9296203143.jpg
 
il sensore è nuovo, è Nikon, ha un taglio di 20.9 megapixel non casualmente pari (cambia il formato) a quelli della nuova Nikon D500 presentata lo stesso giorno.
Promette prestazioni elevate con dati di targa impressionanti, basti pensare ai 102.400 ISO operativi e nativi.
Fa 12 scatti e con le XQD ( la macchina ha due moduli uguali a scelta dell'utente, XQD o CF tradizionali) praticamente non si ferma mai.
Sul video non mi attardo.
 
Le novità essenziali sono nel modulo AF che tenta di andare oltre il solo centro del fotogramma.
 
Immagine Allegata: 1331990516.jpg
la copertura dell'AF a mirino
 
Immagine Allegata: Senza titolo-1.jpg
la pagina di presentazione del sistema AF della brochure
 
un processore dedicato promette alte prestazioni. Anche una modalità di autoapprendimento che autotara la messa a fuoco fine di ogni obiettivo.
 
Le prestazioni promesse sono elevate.
 
Nella comunicazione Nikon mette l'accento in un modo insolitamente colloquiale che si tratta di reale evoluzione e non di semplice iterazione.
E in tutto quando, anche nei moduli di memoria rigorosamente XQD, si fa in modo di non far mai pensare alla parola ... Sony.
 
Brochure di presentazione (in inglese) : Allega File  D5_Brochure.pdf   7,47MB   265 Numero di downloads

 
La macchina è molto affascinante. In fondo 20.9 megapixel non sono tanto diversi dai 24 megapixel della mia amata Nikon D3x.
Potrebbe essere l'ultima reflex importante di Nikon.
 
Per averne le prove basterà versare i 6.496 dollari previsti per le consegne a partire da marzo 2016 (dubito fortemente che si vedrà prima di giugno come fu per la D4)
 
;)




171 Comments

La voglio vedere alla prova dei fatti: non solo possibilità di fare foto “migliori” ma mi interessa capire l’affidabilità e la robustezza visto che potrebbe essere la reflex “per la vita”...

La voglio vedere alla prova dei fatti: non solo possibilità di fare foto “migliori” ma mi interessa capire l’affidabilità e la robustezza visto che potrebbe essere la reflex “per la vita”...

 

E' probabilmente quello che stiamo pensando tutti (almeno quelli potenzialmente interessati ad un oggetto tanto grosso, impegnativo e costoso).

 

;)

Le varie modalità di funzionamento dell'AF della D5 e la copertura effettiva sul fotogramma in situazioni di scatto reale :

 

Immagine Allegata: Senza titolo-3.jpg

 

Immagine Allegata: Senza titolo-4.jpg

 

per raffronto la copertura permessa dall'AF sul sensore principale (segnatamente la Sony A7R II)

Immagine Allegata: Sony-A7R-II-AF01-420-90.jpg

 

l'efficienza permessa è sicuramente molto diversa e a favore della Nikon D5 in situazioni come quelle descritte (sport, cose in movimento erratico) ma la copertura ottimale è una cosa ancora da raggiungere.

La scocca (un pò antichizzata) in fonderia di magnesio della Nikon D5

 

Immagine Allegata: scocca.jpg


Il meccanismo di servocontrollo motorizzato e ammortizzato del gruppo specchio della Nikon D5.

Deriva certamente da quello sensazionale della Nikon D810

 

Immagine Allegata: specchio.jpg

 

la tendina elettronica certamente poi aiuta nel ridurre le vibrazioni.

Foto
Valerio Brùstia
gen 06 2016 11:12
Robocop.

Ok classico stile delle ammiraglie digitali Nikon, l' af sara' pure il meglio figo del bigoncio ma non vedo una rivoluzione copernicana, come fu per tenere il tuo parallelo, nei passaggi F3->F4->F5. La scocca della D5 e', per quanto riguarda impugnatura -brandeggio, del tutto equivalente alle due precedenti, salvo quei piccoli dettagli che daranno uno zic in piu' di praticita' d'uso (bottone iso su tutti ) e molte incazzature ai miei amici palombari: dove stava una D4 non stara' una D5. E son dolori, dolori dello spirito.

Non che io sappia.

 

Ma non mi aspetto miracoli. Il rendimento dei sensori con questa tecnologia è arrivato praticamente al limite teorico.

 

Ho visto però tanti jpg ad ISO 10.000 pronti da mandare in redazione senza nemmeno guardarli :marameo:

Foto
Massimo Vignoli
gen 06 2016 19:25

Condivido, è probabilmente l'ultima su questa tecnologia e produrrà risultati spettacolari. Ma già la D4 è stata una semplice evoluzione della D3: la tecnologia è matura e tra una generazione e l'altra il vantaggio reale si è andato assottigliando, i salti come quello che abbiamo visto tra D2X e D3 necessitano d'altro.

Per me quindi il punto è capire se i bei soldini che ne chiedono sono giustificati dal vantaggio prestazionale o se, come ho fatto per la D4s, passerò il giro e continuerò a fotografare con la D4 impiegando i soldi in viaggi. 

Personalmente, però, non credo all'idea di "reflex definitiva", sul digitale non esiste. 

Foto
Tiziano Manzoni fototm
gen 06 2016 19:55
Parlano di 5800 /6000 euro e credo che questa li valga... Mo vediamo se debbo essere sincero credo che potrebbe farmi pensare a un acquisto, anche se Bho....devo metabolizzare...

Personalmente, però, non credo all'idea di "reflex definitiva", sul digitale non esiste.


L'enfasi é sulla parola "reflex" non su fotocamera digitale ;)

Parlano di 5800 /6000 euro e credo che questa li valga... Mo vediamo se debbo essere sincero credo che potrebbe farmi pensare a un acquisto, anche se Bho....devo metabolizzare...


Tiziano bisogna provare questo AF.
Mirco Lazzari ne é entusiasta.

Il primo di noi che la prova lo racconta agli altri.

Ma io sono arcisicuro che ti faranno anche la D800 con questa tecnologia e questo sensore ad un terzo del prezzo per fatturare abbastanza nel 2016 :)
Foto
Tiziano Manzoni fototm
gen 06 2016 22:30
Approfondendo scopro che serve l'ennesimo WT6 per inviare i file... Bhe quando sarà in negozio?
Foto
Leonardo Visentìn
gen 06 2016 22:35

Approfondendo scopro che serve l'ennesimo WT6 per inviare i file... Bhe quando sarà in negozio?


Sembrerebbe il 15 marzo... non si sa se solo USA, o anche Italia...

Domanda... Forse mi è sfuggito... Ma di questo sensore da 20MP si sa qualcosa di più della risoluzione? È confermato essere un BSI (penso di sì dati gli ISO disponibili) ??


Non é detto, sembra che abbiano riprogettato il sistema di microlenti colorate per fare arrivare più luce al sensore, una cosa simile al passaggio da D3 a D3s.
Del resto strumentalmente in formato 24x36, il vantaggio del BSI pare che non pesi più di 1-2 decibel (1/3 o 2/3 di EV).

Nikon dice che sulla D5 le prestazioni ne guadagnano in modo "senza precedenti" tra 3200 e 12.800 ISO.

Sony ha annunciato una nuova serie di memorie specificatamente pensata per "fotocamere come la Nikon D5 e Nikon D500"

 

Immagine Allegata: Sony_card-700x352.jpg

 

Park Ridge, N.J., January 6, 2016 – Sony is expanding its lineup of memory card options for professionals to include newer and faster XQD and SD media, as well as card readers for the XQD and SD formats, and an XQD USB adapter, all designed to support the latest high-performance DSLR cameras like Nikon D5 or D500.

 

 

 

260 megabyte al secondo in lettura e 100 in scrittura ...

Foto
Leonardo Visentìn
gen 07 2016 14:35
Diciamo che sono anni luce indietro rispetto alle Lexar Pro 2000x, che fanno più di 230MB/s in scrittura... Diciamo non meno di 150 nel caso peggiore.

http://www.thessdrev...-review-64gb/2/

... il sito Lexar parla di read trasfer rate (qui) senza specificare il dato in scrittura, più importante per scaricare il buffer; Sony più correttamente riporta sia il dato in lettura che in scrittura ;)

 

Ma l'enfasi era sul comunicato stampa di Sony che si aggancia al lancio di Nikon D5 e D500 :)

Foto
Leonardo Visentìn
gen 07 2016 14:43

... il sito Lexar parla di read trasfer rate (qui) senza specificare il dato in scrittura, più importante per scaricare il buffer; Sony più correttamente riporta sia il dato in lettura che in scrittura ;)
 
Ma l'enfasi era sul comunicato stampa di Sony che si aggancia al lancio di Nikon D5 e D500 :)

Si, avevo colto questo aspetto.

Per il write transfer rate, ho allegato un test affidabile.

edit:
Qui
http://alikgriffin.c...-ii-speed-tests
Un test pratico sulla X-T1, che le SD uhs2 le supporta (parzialmente), con un +40% sulle uhs1

... quindi 83 megabyte al secondo in scrittura ;)

Foto
Leonardo Visentìn
gen 07 2016 14:55

... quindi 83 megabyte al secondo in scrittura ;)


Perché è il limite della xt1

E non solo della X-T1

 

Di fatto Nikon assicura i famosi 200 scatti consecutivi di buffer solo con riferimento alle XQD Lexar 2083x, che dichiarano una velocità di scrittura del 10% inferiore a quelle in lettura.

L'architettura è abbastanza differente. Le SD sono generalmente più lente. Salvo nei test sintetici al pc.

 

PS : e comunque alla X-T1 si scarica prima la batteria che 200 frame sulla SD ... :marameo:

Foto
Leonardo Visentìn
gen 07 2016 15:03
Sull'ultima frase siamo assolutissimamente d'accordo.

Sul fatto di mantenere il buffer sufficientemente libero per scaricare tutta la raffica di 200 raw probabilmente la SD non riesce a mantenere sufficiente velocità, anche andasse a 190mb costanti come la lexar. Il limite delle SD è anche quello di "impuntarsi" di tanto in tanto...
Foto
Adriano Max
gen 07 2016 21:24

Una macchina da guerra ! io la trovo bellissima. Se i fatti (leggi NEF) son quelli promessi è un mitragliatore pesante per chi ne ha bisogno ...

La D750 penso sarà la mia ultima reflex, per altri questa ...

:P

 

E il 135mm AFS ???

:P

 

A.

Massimo ... sul video siamo d'accordo.
Più in generale credo però che con i soldi della D5 si potranno avere D500+D850+D900 a prezzi stabilizzati.
Io sono orientato in questa direzione.

La D5 magari tra 4 anni quando un attempato e sconosciuto signore la venderà a meno di metà prezzo, con due o tremila scatti all'attivo fatti per farsi vedere dagli amici ;)

D800e > D810 a prezzi import (circa 2000 euro ai cambi attuali) è una operazione che consiglio anche se certamente entro l'anno uscirà la sostituta della D810, costerà molto di più e all'inizio si stenterà a trovare al prezzo giusto :)

 

Di qui al luglio 2017 Nikon farà fioccare le sue proposte ...

E' il momento di essere freddi e razionali. Avere una macchina sicura in mano consente di attendere quanto serve per fare il passo giusto.

 

Ti garantisco che la D810 rispetto ad una D800e è come una macchina di una generazione più avanti :)

Sto scrivendo un articolo che scruta nel futuro.

Pazienta un paio di ore :)

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi