Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Nikon brevetta un dorso digitale per macchine analogiche


Il 19 maggio 2011 Nikon ha presentato un brevetto che è stato approvato e pubblicato il 10 dicembre 2012.
Riguarda un possibile sviluppo per un dorso digitale intercambiabile applicabile a macchine analogiche in formato 35 mm.

Immagine Allegata: 6.gif

il brevetto (IPDL Japan #2012-242615 chi se lo vuole leggere in giapponese con diagrammi e descrizioni lo troverà su queste pagine) si dilunga approfonditamente sulle tematiche connesse con il corretto allineamento del dorso e le implicazioni relative.

Un pò ... alambique direbbero i francesi a me ricorda le invenzioni di Archimede Pitagorico di Topolino edizione Italia e sembra la riedizione di quello sfortunato esperimento proposto da Leica per le sue R8/R9.

Da nessuna parte si spiega se sarà un dorso disponibile per la F6 (ufficialmente ancora in produzione), per una nuova reflex analogica da proporre al mercato o se sarà realmente adattabile a macchine vintage.

Si vedrà un giorno ?


9 Comments

Foto
Mauro Maratta
dic 18 2012 08:33
Dubito fortemente che ci possano essere sviluppi industriali riguardo questa invenzione che a me sembra più che altro uno studio di fattibilità.

Le difficoltà di messa a punto sono enormi e mi immagino le masse di fotografi in preda al panico per disallineamenti del fuoco e per lo sporco filtrato sul sensore non perfettamente sigillato, considerando le psicosi generate dai problemini della D600 e della D800.
L'infausto dorso intercambiabile Leica venduto in pochissimi esemplari ad un prezzo improponibile mi fa anche pensare che non sarebbe un oggetto "popolare" e comunque prodotto in piccola serie.

Vi immaginate l'esistenza di un campionario di agganci diversi per le varia F, F2, F3, F4, F5 & co ?

Personalmente credo che Nikon meglio farebbe a concentrarsi su cose più concrete che, allo stesso prezzo, potrebbero materializzarsi in una ipotetica Nikon FM4D che prendesse il corpo e i comandi della FM3a ed aggiungesse l'elettronica della D600 con il sensore senza filtro AA.

Ma .. chi vivrà, vedrà ;)
Foto
Bernardo Gattabrìa
dic 18 2012 09:17
A mio avviso non si tratta di tempi ancora non maturi, ma di tempi oramai obsoleti. Dovrebbe costare così poco che non so se sia ancora fattibile. Penso ad esempio che per rimettere in funzione la mia fe2 e la mia F5, non dovrebbero costare più di 500 euro cad. e non credo che sia fattibile, perlomeno, nell'ottica di Nikon.

Certo farebbe meglio ad ingegnerizzare appunto un corpo come la FM2/FE2 per fare un prodotto innovativo con l'elettronica della d600.
Foto
Adriano Max
dic 18 2012 09:36
Io non credo si tratti di un dorso pensato per noi, ma per specialistiche applicazioni e 'macchine' uniche e preziose per alcune aziende.
'Dorsi' per esempio erano stati progettati per apparecchi di radiografia (non solo radiografie cliniche, ma anche a tubi e altre amenità) o strumenti dedicati a specifiche operazioni per le quali è molto più costoso riprogettare l'apparecchio che un'interfaccia come questa.
;)

Ciao,
Adri.
Foto
Mauro Maratta
dic 20 2012 15:49
Ma vi immaginate Nikon che se ne esce con la F7 nel 2013, con questo dorso intercambiabile che la trasforma in digitale ?

Naaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa :(

(ovviamente un manuale di 400 pagine in dotazione su come allineare il dorso al piano pellicola per il tramite di quelle belle viti che si vedono nel diagramma ;))
Foto
Bernardo Gattabrìa
dic 20 2012 19:41
ma il disegno che l'ha fatto Mauro? sembra che venga rappresentata una macchina fotografica, o sbaglio?
Secondo me il problema principale sono il prezzo di un tale strumento.
Per la pulizia i dorsi mi sembrano molto meglio di qualsiasi reflex digitale. I modelli che ho visto (non proprio recentissimi) hanno in genere un cristallo protettivo davanti che ti elimina qualsiasi paranoia. Per l'allineamento se è progettato come si deve non ci sono problemi (non ho mai sentito utenti Phase, Hassy o Leaf andare in paranoia per tali cose)...
Penso che se Nikon o Canon facessero oggi un simile oggetto riuscirebbe certamente un capolavoro.
Che sia finalmente l'inizio di un'era fotografica fatta di moduli anche per le reflex?
Io ne sarei stra-felice. Modificare solo ciò che si ritene necessari senza necessariamente cambiare sempre tutta la macchina fotografica...
M-A-G-A-R-I-!
Oppure passare da una compatta telemetro a una reflex semplicemente attaccandoci il "nostro dorso"... bello!
Sarebbe un qualcosa che mi spingerebbe certamente a cambiare quello che ho.
Saluti!
Foto
Mauro Maratta
dic 21 2012 08:16
Scusami Gian ... ma le medio formato sono progettate per funzionare con i dorsi. Che siano magazzini per pellicola o digitali poco cambia. Quindi è ovvio che il complesso sia di normale utilizzo e di facile montaggio.

Se hai presente invece una reflex vintage in 35 mm ... i giochi e le tolleranze sono piuttosto tranquille. L'unico accorgimento era evitare il trafilaggio della luce, per il resto ... non era una priorità.
Ecco perchè, se ti leggi il brevetto Nikon (sono una ventina di pagine !), la più parte si occupa proprio del problema dell'allineamento del dorso e di come sigillare a prova di polvere il sistema.
Che non deve sporgere di 10-12 centimetri come un qualsiasi dorso Phase One.
Ma il minimo per non sembrare un Unicorno ... :)

Per rispondere ad Adriano, il brevetto prevede espressamente la reflex a pellicola in formato 35 mm. Ovvero un oggetto mainstream, non specialistico.
Per gli apparecchi specialistici di nicchia, vengono usati direttamente i prototipi, non si perde tempo a brevettarli e si adattano alle esigenze del cliente nel laboratorio del cliente.

In effetti si parla da tempo di una F7. E' il motivo per cui dubito si possa pensare ad un dorso che vada bene per le vecchie fotocamere in servizio da 20 o 30 anni.
Sarebbe semplicemente fuori mercato, farebbe poche vendite e porterebbe pochi margini.
Ovvero l'opposto di quanto insegue adesso Nikon (vedi Ma si, suicidiamoci !)

Ecco perchè penso che una Nikon FM4D fatta in stile FM3 replica ma con il dorso e l'elettronica della D600, venduta ad un prezzo non troppo improponibile, sarebbe più facile da produrre e venderebbe bene come sta vendendo bene l'alter-ego Fuji X-E1/X-PRO 1.
Ovviamente non avrebbe come target di clientela i teen-agers o i consumatori di sotchal-netvorch ma i fotografi vintage che continuano ad usare le loro FE2, FM2, F ed F2.
Dovrebbe essere la più semplice possibile, con ghiere grandi e numeretti in rilievo per tener conto della presbiopia.
Solida e longeva come le sue nonne.
Solo, senza pellicola ma con un sensore di grandi qualità e naturalmente FF.
Come gli attuali by Nikon.

:)

Ma Nikon a queste cose non pensa più.
Si occupa solo di cagate fatte di cacca

:(
Sarebbe bello eccome avere una simile reflex, mi piacerebbe molto, compatta, snella e maneggevole come le F3 e FM, ma sarebbe ancora + interessante se disponesse del sensore che corregge le vibrazioni, così qualsiasi ottica dalle manuali AIS in poi diverrebbero come le attuali VR ... :bigemo_harabe_net-92:
Mentre per la pulizia del sensore non saprei quale problema pormi dal momento che potrei aprire il dorso e pulirlo,e quando il dorso è chiuso trattiene la luce come la polvere, lo dimostrano i nostri attuali sensori che si sporcano pur non avendo il dorso apribile.
Ma, staremo a vedere cosa ci proporranno per il futuro . :mangia:

...
Ecco perchè penso che una Nikon FM4D fatta in stile FM3 replica ma con il dorso e l'elettronica della D600, venduta ad un prezzo non troppo improponibile, sarebbe più facile da produrre e venderebbe bene come sta vendendo bene l'alter-ego Fuji X-E1/X-PRO 1.
Ovviamente non avrebbe come target di clientela i teen-agers o i consumatori di sotchal-netvorch ma i fotografi vintage che continuano ad usare le loro FE2, FM2, F ed F2.
Dovrebbe essere la più semplice possibile, con ghiere grandi e numeretti in rilievo per tener conto della presbiopia.
Solida e longeva come le sue nonne.
Solo, senza pellicola ma con un sensore di grandi qualità e naturalmente FF.
Come gli attuali by Nikon.

:)
...



...sarebbe ganzissima!!! :bigemo_harabe_net-113: :bigemo_harabe_net-113: :bigemo_harabe_net-113:
SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi