Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

La prossima Nikon D850


Si parla solo di rumors in questo articolo. Rumors attendibili ma nessuna conferma ufficiale

Quando ad inizio anno abbiamo delineato le possibili Nikon del 2017, immaginavamo una Nikon arrembante nell'anno del centenario, alla ricerca di riscossa e, soprattutto, vogliosa di riconquistare il cuore dei suoi affezionati clienti.
 
Non abbiamo fatto i conti con il processo di ristrutturazione in corso che evidentemente deve essere ben più profondo di quanto non lascino ufficialmente trapelare.
 
In fondo ci basavamo sulle anticipazione per il 2017 del presidente Kazuo Uchida all'atto del suo insediamento nel 2015.
 
Ma il mercato procede più rapidamente di quanto si possa immaginare. Forse anche il terremoto che ha bloccato Sony per quasi tutto l'anno scorso ha pesato sui programmi di Nikon.
Ma tra la contrazione delle vendite che investe tutto il settore e progetti non più attuali cancellati come le Nikon DL o lanciati con poco successo come le Nikon KeyMission, evidentemente Nikon sta rivedendo i propri piani complessivi.
 
Il primo segnale di come verrà gestita questa fase è certamente il lancio della Nikon D7500, non proprio la macchina più attesa per una così rapida sostituzione.
 
Anche la nuova D7500 prende il 5 per sottolineare che appartiene alla stessa generazione di D5 e D500.
 
Conferma la scelta autarchica di Nikon in fatto di sensori, utilizzando lo stesso sensore della D500 e lo stesso processore Expeed 5.
 
Delinea un riposizionamento dei modelli visto che la D7500 ha delle lacune che di fatto servono solo ad evidenziarne la distanza dalla D500.
 
Facilmente è in questa linea che vedremo i prossimi lanci, attesi per una fascia temporale più in la rispetto a quanto pensavamo. Visto che nell'attesa vedremo prima i gadget e i modellini proposti per il centenario insieme alle versioni commemorative di D5, D500 e della terna di zoom F2.8.
 
Comunque qualche cosa si vedrà prima della fine dell'anno e l'oggetto certamente più interessante sarà la sostituta della Nikon D810 che il prossimo giugno compirà 3 anni esatti ma che, considerandola semplicemente un update della D800, é un modello progettato nel 2011 e in vendita da 5 anni esatti.
 
A pagina 3 delle nostre ipotesi abbiamo tracciato le caratteristiche guida di due probabili macchine professionali in grado di sostituire la Nikon D810 e di affiancare la Nikon D5.
 
In rete si continua a parlare di Nikon D820 (per un breve periodo si è pure parla di D810s).
Probabilmente questo è il nome che le è stato dato ad inizio dello sviluppo, facilmente nato insieme alla D5 e alla D500, poi probabilmente fatto slittare per ragioni industriali e commerciali, più che progettuali.
 
Io insisto invece perchè la nuova macchina si possa più facilmente chiamare Nikon D850, come D5, D500, D7500 : generazione 5.
 
Immagine Allegata: d850.jpg
questo è l'immagine, mutuata dalla D500 che ho creato ad inizio dell'anno scorso quando ho cominciato ad ipotizzare questa nuova macchina
 
Potrebbe più ragionevolmente chiamarsi Nikno D800 Mk III, qualora Nikon volesse adeguarsi a chiamare le macchine in modo più coerente, come fanno Canon e Sony.
 
Perchè in sostanza sarebbe l'aggiornamento - non certo la rivoluzione - del concetto della D800.
 
La reflex professionale ad alta risoluzione di Nikon proposta a chi fa fotografia in studio (moda, ritratto, still-life, pubblicità, macro) o in esterni (paesaggio ed architettura) e può barattare velocità con risoluzione.
 
Le caratteristiche più o meno cristallizzate di cui però si attendono ancora conferme sono queste :
 
- nuovo corpo full-frame basato su quello della Nikon D500, incorporando il mirino della D5 e l'elettronica comune di D5 e D500
- nuovo sensore full-frame sviluppato da Nikon a partire dalla matrice di quello APS-C della D500 ad alta risoluzione con 20.8x2.25 = circa 46 megapixel. Facilmente prodotto da Sony per Nikon su progetto di Nikon
Il nuovo sensore viene ipotizzato essere di qualità più elevate sia a bassa sensibilità che ad alta sensibilità delle macchine corrispondenti Canon (5D Mk IV e 5DS) e della stessa Nikon D810
- raffica da 5 frame al secondo
- due slot di memoria di cui uno XQD e uno SD in standard UHS-II
- Snabridge
- display posteriore mobile, touch screen
- autofocus, esposimetro e controlli mutuati da Nikon D5 e Nikon D500
- prezzo indicativo intorno ai 3.750 euro Nital
- data di annuncio agosto 2017, sul mercato a partire da settembre

 
nessun altra indicazione per il momento ma certamente ci aspettiamo che i rumors vengano confermato poi da voci più concrete mano a mano che ci avvicineremo alla probabile finestra dell'annuncio.
 
Nessuna novità rivoluzionaria, come c'è da attendersi da un marchio così conservatore che ultimamente si è scottato con tutto quanto ha proposto di alternativo (a partire dalla Coolpix con il proiettore incorporato per arrivare alle Nikon KeyMission passando per le Nikon 1, le Nikon DL e la Nikon Coolpix A).
 
Ma gli aggiornamenti necessari a rendere possibile l'utilizzo della sostituta della Nikon D810 in ambito professionale insieme a D5 e D500.
 
Se ci saranno ulteriori sviluppi consentiti dai 18 mesi intercorsi dal lancio di D5 e D500 e questa nuova macchina o se si tratta semplicemente di un progetto già pronto a dicembre 2015 e congelato in freezer in attesa di momenti migliori (o, come dicono i maligni, per poter smaltire le scorte di D810 invendute e intanto contare le vendite della D5 e prendere i nuovi ordini) non sappiamo.
 
Di certo, nell'augurare un grande successo a questa nuova macchina quando diventerà realtà, non ci possiamo attendere lo stesso successo di vendite della D800 (che ha provocato l'ultima coda di ordini della storia delle reflex Nikon).
 
Uscita questa, continuerà però a mancare quella baby-D5 (cioé la stessa macchina che però contenga il sensore della D5 e una raffica da 7-8 scatti al secondo) che potrebbe alimentare molto di più le vendite in un segmento che sempre più si vede minacciato dalla inesorabile avanzata delle mirrorless, sempre più potenti anche in campo professionale.
 
Perchè ammettiamolo, 46 megapixel rappresentano la nicchia nella nicchia.
 
E saranno pochi quelli che la compreranno per effettiva necessità e la sfrutteranno veramente per ciò per cui è stata pensata.




85 Comments

Foto
Gabriele Castelli
lug 30 2017 19:29

quando vorrai, ti vendo la mia... ;)

 

Grazie, tengo assolutamente presente :)

10 frame al secondo.

Quindi Nikon sta facendo il miracolo di due fotocamere in una.
Macchina veloce ed altissima risoluzione...

... al posto di due, una sola.

Come resisterle ?
Foto
Max Aquila
lug 31 2017 19:25

10 frame al secondo.

Quindi Nikon sta facendo il miracolo di due fotocamere in una.
Macchina veloce ed altissima risoluzione...

... al posto di due, una sola.

Come resisterle ?

boh?

 

e magari con un mirino da i bri(vi)do

Di quello oramai dubito anche io.
Dubito persino di un mirino elettronico opzionale da montare sulla slitta.
Foto
Max Aquila
lug 31 2017 21:08

Di quello oramai dubito anche io.
Dubito persino di un mirino elettronico opzionale da montare sulla slitta.

allora i quattro fori saranno prese d'aria antiappannamento...

In attesa di nuovi video e della presentazione ufficiale, le voci sulla D850 la tratteggiano sempre più come la reflex totale, in grado di sostituire D5, D810 e D500 in un colpo solo.

Se sarà così e il prezzo assennato, ci sarà lista d'attesa fino alle vacanze estive del 2018 :)
Foto
Massimo81
ago 01 2017 21:05
Mi sa che oltre alla lista di attesa per questa nuova d850 ci sarà una lunga lista di d810 dell'usato!
Domani andrò a vedere quanto mi valutano la mia😊!
Foto
Aldo Del Favero
ago 01 2017 22:43

Sarà anche eccezionale... ma mi da l'impressione di essere l'ultima carrozza a cavalli quando tra 2 anni uscirà l'automobile... salvo un professionista o un utilizzatore entusiasta forse si può anche aspettare...

É possibile.

Le prime automobili però erano a due posti, erano rumorose, puzzolenti,scoperte, lente e inaffidabili.
Il pilota doveva essere anche meccanico e per avviarle ci voleva la manovella ...
Foto
Paolo Mudu
ago 02 2017 05:49

É possibile.

Le prime automobili però erano a due posti, erano rumorose, puzzolenti,scoperte, lente e inaffidabili.
Il pilota doveva essere anche meccanico e per avviarle ci voleva la manovella ...

Vero!
È comunque non si tratta di un passaggio epocale come dal analogico al digitale.
SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi