Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Nuove Sigma sd Quattro ed sd Quattro H : la prima volta di Sigma nelle mirrorless

Sigma sd quattro foveon foveon x3 sigma art

Kazuto Yamaki, proprietario, presidente e amministratore delegato di Sigma, l'aveva anticipato in una recente intervista in Polonia.
 
Sappiamo che i nostri clienti vorrebbero un aggiornamento della nostra Sigma SD1 il cui lancio risale a 5 anni fa.
Che la vorrebbero mirrorless e di formato più grande.
Ci stiamo lavorando e i nostri clienti scopriranno che è valsa la pena avere pazienza.
 
Ma diciamo la verità, nessuno si aspettava un annuncio così presto. Anche se l'annuncio non dà per il momento notizia della effettiva disponibilità sul mercato.
E nessuno si aspettava non una ma due macchine che condividono tutto tranne il sensore.
 
Era scontato, diciamocelo, che la macchina avrebbe ereditato il nuovo sensore Foveon Quattro delle Sigma dp Quattro, così come a suo tempo Sigma SD1 e Sigma SD1M hanno condiviso il sensore delle dp e delle dp Merrill.
Ma data la relativa dimensione sia di disponibilità di fondi per lo sviluppo che di mercato potenziale non ci si aspettava un incremento della superficie.
 
E invece, una delle due macchine incorpora un sensore in formato 1.3x, un salto intermedio verso il full frame (ricordo che in origine le Sigma SD avevano un sensore 1.7x, poi diventato 1.5x con le SD1).
 
Il sensore della Sigma sd Quattro H è in formato APS-H (come le vecchie Canon 1D) e quindi oltre a moltiplicare per 1.3x l'angolo di campo inquadrato dalle ottiche, permette una superficie di illuminazione maggiore, con ovvie conseguenze in materia di rumore, uno dei due limiti principali di tutte le fotocamere Sigma (l'altro è la macchinosità e lentezza di tutto il processo di ripresa, memorizzazione e sviluppo delle immagini).
 
Eccole qua :
 
Immagine Allegata: Sigma-sd-Quattro-and-Sigma-sd-Quattro-H-mirrorless-cameras.jpg
 
la Sigma sd Quattro condivide il sensore con le compatte Sigma dp Quattro.
Il sensore Foveon X3 Quattro impiegato si distingue dalle generazioni precedenti per avere il primo strato blu con pixel di formato ridotto rispetto ai successivi due strati di rosso e verde posti più in profondità.
Il massimo numero di pixel è pari a 19.6 milioni (per l'appunto, il blu, gli altri due strati sono da 5 megapixel) in formato APS-C da 24x16mm.
 
La Sigma sd Quattro H ha invece un sensore Foveon in formato APS-H da 26.6x17.9mm (il formato 35mm o full-frame è invece di 36x24mm) e lo strato superiore blu è pari a 25.5 megapixel effettivi.
 
Sigma in passato ha verificato che in condizioni di utilizzo reale, le risoluzioni effettive mostrate dalle sue macchine (vi risparmio la trattazione matematica che ricorre al teorema di Nyquist-Shannon sul campionamento analogico/digitale in un tempo discreto, la potete trovare in una intervista su Dpreview qui) sono superiori a quelle mostrate da fotocamere con matrice di Bayer con un numero pari di pixel.
Questo vantaggio è pari ad un fattore di [radice di due] sulla verticale e sulla orizzontale per il colore verde, pari ad un fattore [2] in tutte le direzioni per i colori rossi e blu.
Ciò porta a considerare nella peggiore delle ipotesi una risoluzione effettiva quasi doppia della equivalente con matrice di Bayer (con filtro antialias).
 
Ecco perchè Sigma afferma che le due nuove sd Quattro hanno risoluzione equivalente di 39.9 e 51 megapixel rispettivamente.
 
Come che sia, io non mi schiero a favore di queste considerazioni ma ho potuto verificare l'estrema definizione di tutte le fotocamere Sigma che ho avuto il piacere di provare, si tratta ancora oggi dell'unico sistema fuori dal coro esistente sul mercato, visto che anche le medioformato da 50-80-100 megapixel di fatto oramai utilizzano comuni sensori CMOS Sony con matrice di Bayer.
 
Abbiamo più volte sottolineato e lodato il coraggio di questa piccola azienda giapponese che sfida i colossi con i suoi principi ottocenteschi fatti di onore, riconoscenza, senso di responsabilità e orgoglio, ostinandosi a voler produrre tutto, dal più semplice componente al più complesso, nella propria fabbrica in Giappone. Dove tutti i dipendenti si conoscono tra di loro e dove anche il loro capo lavora ad una scrivania, nello stesso ufficio, consumando il pasto che si porta da casa in un pacchetto ...
 
... coraggio che si conferma con questo doppio lancio che ha certamente richiesto investimenti che forse non vedranno un ritorno economico.
 
Immagine Allegata: 0478581308.jpg
il nuovo sistema nel suo complesso prevede anche un battery pack aggiuntivo con una seconda batteria e un flash dedicato, il nuovo modello EF-630
 
L'altra peculiarità di questa macchina è la scelta - abbastanza controcorrente - di fare una mirrorless (le precedenti Sigma SD sono tutte reflex tradizionali), una macchina che ha quindi giocoforza un tiraggio corto, che incorpora un adattatore fisso per le ottiche Sigma SA, quelle utilizzate dalle altre Sigma SD, identiche a quelle che Sigma produce anche con attacco Canon e Nikon ma utilizzabili soltanto dalle poche Sigma SD in circolazione.
 
E' una scelta di tradizione e di rispetto nei confronti dei clienti esistenti.
 
Ricordo che a suo tempo, dopo il lancio della Sigma SD1 al prezzo folle di circa 10.000 dollari, avendo deciso di proporre la successiva serie SD1M ad un più modesto valore per 2.500 dollari, Sigma offrì ai (pochi) acquirenti della SD1 originale nuova, buoni sconto in materiale Sigma per la differenza di valore.
Una scelta assolutamente unica nel panorama commerciale attuale.
 
Per questa ragione, pur non condividendola per ragioni prettamente tecnologiche, personalmente rispetto questa scelta di Sigma
 
Immagine Allegata: Sigma-sd-Quattro-mirrorless-camera-with-lens-768x537.jpg
la vista dall'alto della nuova macchina con innestato un Sigma ART 35/1.4 mostra chiaramente la presenza dell'adattotore fisso cilindrico che porta al tiraggio standard Sigma SD/SA la distanza dal piano focale dell'obiettivo.
 
Secondo l'ultima tendenza di Sigma, anche queste sd hanno una ergonomia e una estetica abbastanza differente dal comune. Non così eccentrica come le dp Quattro, francamente ... alternative, ma certo molto lontane dall'austera semplicità delle precedenti Sigma SD reflex.
 
Immagine Allegata: Sigma-sd-mirrorless-camera-1-768x434.jpg
 
la disposizione dei comandi, la posizione del mirino elettronico, lasciano abbastanza da ridire.
Ma un giudizio sulla praticità delle scelte non può prescindere da una presa in mano che speriamo di poter sperimentare quando sarà possibile.
 
Immagine Allegata: 1190292583.jpg
 
il display posteriore ha una sorta di doppia conformazione, a destra le informazioni più significative, a sinistra altre più dettagliate.
 
Immagine Allegata: 1230657630.jpg
in questa vista laterale l'estetica non appaga certamente l'occhio, considerata la dimensione dell'obiettivo. Magari con il battery-pack aggiuntivo ...
 
Immagine Allegata: Sigma-sd-Quattro-H-mirrorless-camera-768x551.jpg
di tre quarti è più aggressiva ma nel complesso può passare abbastanza inosservata
 
Oltre a queste caratteristiche, per così dire estetiche, le due macchine condividono una costruzione impermeabile in lega di magnesio, un mirino elettronico al 100% da 2.359 megapixel, un sistema di messa a fuoco ibrido a differenza di fase e di contrasto e, speriamo, un processore di potenza adeguata alle necessità, specie in considerazione della maggiore elaborazione dei dati per la Quattro H.
 
Il sensore Foveon, la maggiore superficie della versione H - che lo confesso, mi affascina di più dell'altra, le nuove potenzialità offerte dal mirino elettronico incorporato, un autofocus forse più degno anche di fotografia non del tutto statica, offriranno certamente svariati spunti di discussione per gli appassionati.
 
Almeno finchè non verrà comunicata la disponibilità sul mercato e, soprattutto, il prezzo richiesto che, speriamo, non sarà esageratamente superiore a quello delle Sigma dp Quattro.
 
La combinazione di questi sensori e delle migliori ottiche Sigma, parlo per esperienza, possono dare a mio parere le uniche interpretazioni della fotografia digitali in grado di impensierire le migliori di Nikon e Sony.
 
Attendiamo per questo con malcelata curiosità che Mtrading possa farci avere un primo esemplare in prova per poterne riferire su queste pagine.
 
Non saranno certamente dei fulmini di guerra e costringeranno ad usare quello strano programma di sviluppo primordiale che è l'unico in grado di aprire i file X3F ma produrranno i soliti magnifici scatti che hanno sempre caratterizzato le macchine Sigma in una conformazione finalmente aggiornata




58 Comments

Foto
Max Aquila
feb 24 2016 13:47
La strada è segnata ed e' certamente questa.
Se la serie One era limitata per il sensore quella DL e' semplicemente tardiva,ergo ridicola,anche in funzione dei prezzi annunciati.
Sigma invece con la serie DP/Merrill ha sondato il terreno ed ora si sente pronta per fare cio' che Nikon ancora si rifiuta di provare.

Meglio per noi...peggio per loro
Foto
Paolo Mudu
feb 24 2016 19:20
Sono cambiate le logiche. Sigma si pone al mercato come Nikon si proponeva negli anni 50/60. Sigma oggi con più coraggio propone fotocamere brutte, sporche e cattive ma che promettono qualità di immagine superiore. Affascinano per la loro originalità a dispetto dei canoni estetici dominanti. Leggo spesso commenti tipo: potevano farla con altra baionetta, con altre ottiche, con altro nonsocosa. Ma Sigma non è Canon, non ha la forza economica delle maggiori case. Anzi, mi domando come riesca a rimanere sul mercato delle ottiche con prezzi così competitivi ed allo stesso tempo finanziare progetti così di nicchia in perdita. Io intanto ringrazio.
Foto
Tiziano Manzoni fototm
feb 24 2016 22:16
I questo gioiellino sarà proposto a che cifra?
Foto
Paolo Mudu
feb 24 2016 22:58

I questo gioiellino sarà proposto a che cifra?

Si accettano scommesse!
Io penso dai 2.500 ai 3.000 ....compreso il tappo.
Foto
Max Aquila
feb 25 2016 01:49

Si accettano scommesse!
Io penso dai 2.500 ai 3.000 ....compreso il tappo.

col nuovo corso degli ART sempre sotto i 900 euro?... non penso proprio: secondo me resteremo entro 1200 - 1500

Foto
Mauro Maratta
feb 25 2016 08:22

La Sigma SD1M ufficialmente viene di listino ancora 2000 euro mentre le dp Quattro - senza mirino - costano intorno ai 1.000 euro.

 

Io non credo che le nuove sd saranno proposte a meno della SD1M.

Anzi, data la necessità di ammortare i costi di impianto della matrice del sensore in formato APS-H, la sd H non potrà costare meno di 3.000 euro, considerata peraltro la bassa tiratura.

 

Comunque io penso che entro aprile-maggio, sapremo tutto quello che c'è da sapere.

Foto
Mauro Maratta
feb 26 2016 08:13

Alcune foto "prese di prima mano" dei fortunati visitatori del CP+ di Yokohama :

 

Immagine Allegata: 04.jpg

è confermata da questa immagine la presenza del filtro IR davanti al sensore.

Sarà anche questo estraibile a mano ? Sarebbe interessante :)

 

Immagine Allegata: 08.jpg

il vano batteria

 

Immagine Allegata: 09.jpg

con il battery grip non è affatto una piccola fotocamera ! Del resto è nata per servire con i Sigma Art la cui peculiarità principale non è quella di essere piccoli e compatti :)

 

Immagine Allegata: 10.jpg

il doppio alloggiamento delle batterie nel battery grip (come era nella Nikon D100 e nella D200)

 

Immagine Allegata: 15.jpg

foto ufficiale del battery grip delle due Sigma sd Quattro.

Io Sigma proprio non la capisco nelle strategie dei corpi macchina...

Va bene mirare un mercato di nicchia ma non è che devi per forza fare delle cose inguardabili con tiraggi stupidi e baionette che non usa nessuno...

Foto
Giannantonio
feb 26 2016 09:01

Per quello che vedo sembra ben pensata e costruita,  la forma non è quella a cui siamo abituati, ma è l'ergonomia che conta.

Pratico anche il doppio alloggiamento batterie del battery grip, altro non so dire.

Foto
Mauro Maratta
feb 26 2016 09:12

Io Sigma proprio non la capisco nelle strategie dei corpi macchina...

Va bene mirare un mercato di nicchia ma non è che devi per forza fare delle cose inguardabili con tiraggi stupidi e baionette che non usa nessuno...

 

Perchè semplicemente non hai in mente quale è il loro obiettivo : accontentare i propri clienti, non espandere il mercato.

 

Una cosa che certamente il 99% delle multinational oggigiorno ha dimenticato.

 

C'è un piccolo numero di felici possessori di Sigma SD con una piccola dotazione di obiettivi Sigma SA.

Queste nuove Sigma mirrorless sono destinate a loro. Perchè costringerli a dotarsi di anelli adattatori ?

 

Per attirare altri tre possessori di obiettivi, magari di altri proprietari ma introducendo al contempo i disallineamenti che sperimentano tutti gli altri proprietari di mirrorless che si ostinano a non comperare obiettivi nativi ?

 

Considera che Sigma testa tutti i propri obiettivi con il sensore che c'è in queste Sigma sd.

E' giocoforza che quegli obiettivi andranno meglio su queste macchine che su qualsiasi altra ;)

 

Per chi invece vuole sperimentare il brivido degli accrocchi, guarda caso la società che tu non capisci ha proposto un anello adattatore da Canon e Sigma a Sony. Just for you ;) Not for me :)

Foto
danighost
feb 26 2016 09:14

Ma con il battery grip, avrà 3 batterie in funzione?

Foto
Mauro Maratta
feb 26 2016 09:15

Ma con il battery grip, avrà 3 batterie in funzione?

 

Penso proprio di si, perchè il battery grip si avvita semplicemente sotto e quindi non si deve togliere quella interna :)

Foto
danighost
feb 26 2016 09:21

Ottimo, vuol dire che avrà una durata maggiore, per me altro punto a favore nei riguardi dei clienti :) ...

 

Perchè semplicemente non hai in mente quale è il loro obiettivo : accontentare i propri clienti, non espandere il mercato.

 

Una cosa che certamente il 99% delle multinational oggigiorno ha dimenticato.

 

C'è un piccolo numero di felici possessori di Sigma SD con una piccola dotazione di obiettivi Sigma SA.

Queste nuove Sigma mirrorless sono destinate a loro. Perchè costringerli a dotarsi di anelli adattatori ?

 

Per attirare altri tre possessori di obiettivi, magari di altri proprietari ma introducendo al contempo i disallineamenti che sperimentano tutti gli altri proprietari di mirrorless che si ostinano a non comperare obiettivi nativi ?

 

Considera che Sigma testa tutti i propri obiettivi con il sensore che c'è in queste Sigma sd.

E' giocoforza che quegli obiettivi andranno meglio su queste macchine che su qualsiasi altra ;)

 

Per chi invece vuole sperimentare il brivido degli accrocchi, guarda caso la società che tu non capisci ha proposto un anello adattatore da Canon e Sigma a Sony. Just for you ;) Not for me :)

 

Mauro, la tua lettura sta in piedi però non so come fanno a far quadrare i conti a fine anno.

Le vendite di questi oggetti non ripagano nemmeno la metà dei costi di sviluppo, secondo me (come successo sulle ultime reflex foveon che uscirono a prezzi folli e poi sappiamo com'è andata a finire).

Probabilmente attingono dal segmento lenti che immagino sia ampiamente in attivo però non mi sembra una logica sana.

Foto
Mauro Maratta
feb 26 2016 09:31

Yamaki ha detto svariate volte che il segmento fotocamere per Sigma è e sarà sempre in perdita.

A loro interessa svilupparlo perchè lo utilizzano per lo sviluppo delle ottiche :)

 

Del resto, è il privilegio di chi vuole stare fuori dal coro :

 

Immagine Allegata: chino2.jpg

 

l'altro motivo, lo ripeto come l'ho scritto nell'articolo, è di rispetto nei confronti dei loro clienti (e l'orgoglio aziendale proprio di Sigma di essere gli unici a non proporre la stessa minestra sony-centered come fanno più o meno tutti gli altri) ;)

No ma va bene. Ognuno a casa sua fa quello che vuole. E meno male che sia così.

 

Ma parliamoci chiaro: se non avessero tirato fuori dal cilindro la serie ART (e nessuno ci avrebbe mai scommesso uno yen viste le ciofeche precedenti con BF/FF/gomme che si squagliano /etc) oggi sarebbero già stati acquisiti da qualche big per il foveon che li avrebbe già chiusi.

Foto
Mauro Maratta
feb 26 2016 09:48

Perchè ? Io non ho nessuna intenzione di vendere casa mia a nessuna big (Sigma è al 100% detenuta dalla famiglia Yamaki ;), non è quotata in Borsa ed ha sempre pagato gli stipendi e i contributi dei dipendenti; recentemente Canon ha fatto una offerta che non si poteva rifiutare [si mormora di 5 mld] che ... è stata rifiutata perchè Kazuto poi non sapeva dove andare a lavorare tutti i giorni con la sua proverbiale "schisceta") :)).

 

In quanto a Foveon sono loro che l'hanno acquisita perchè altrimenti, dopo la morte di Dick Merrill sarebbe fallita.

Ma credo che la venderebbero anche per un dollaro se il compratore assicurasse di continuarne lo sviluppo ;)

 

Giusto per onor di cronaca. Io non sono un tifoso ma devo ammettere che mi stanno tanto, tanto più simpatici di Nikon&Co che ragionano come stai ragionando tu a suon di trimestrali, valore per gli azionisti ed anonimi stakeholder ;)

No Mauro.

Mettiamo le cose in chiaro: io NON ragiono come Nikon&Canon ma al massimo come Sony. E apprezzo il modo di fare di Sigma, anche se lo trovo molto pericoloso.

Sony ha una strategia molto chiara, è coerente con quello che dice ed è first mover su tante cose: ci vogliono soldi e coraggio per esserlo. E secondo me il mercato la sta ripagando.

Nikon&Canon fanno pena. Non esiste uno straccio di strategia, non esiste comunicazione. Sono leader di mercato su reflex e si mettono a bordo del fiume aspettando il cadavere del concorrente di turno. Pessime.

Foto
Mauro Maratta
feb 26 2016 09:54

Sony è come Terminator. Ha più cadaveri sulla coscienza della peste ...

Quale conglomerato di quel tipo non ne ha?...

 

Se parliamo di simpatia Sigma vince 10 a 0 su tutti.

Se parliamo di prodotti e affidabilità Sigma se la gioca molto bene con la serie ART ma poi basta.

Foveon è un bel concetto che forse con qlche altro centinaio di milioni di sviluppo può competere con i sensori di ultima generazione. Peccato che quando lo sviluppo sarà finito i sensori "classici" saranno altri step avanti...

Foto
Paolo Mudu
feb 26 2016 10:08
Sigma è antitetica a Sony...e meno male!
È bene che certi valori rimangano ad esempio. Anche per quelli che non comprano Sigma anzi, di più per loro!

Quale conglomerato di quel tipo non ne ha?...
 
Se parliamo di simpatia Sigma vince 10 a 0 su tutti.
Se parliamo di prodotti e affidabilità Sigma se la gioca molto bene con la serie ART ma poi basta.
Foveon è un bel concetto che forse con qlche altro centinaio di milioni di sviluppo può competere con i sensori di ultima generazione. Peccato che quando lo sviluppo sarà finito i sensori "classici" saranno altri step avanti...

La ricerca dei futuri sensori pare vada verso Foveon like...

Perchè semplicemente non hai in mente quale è il loro obiettivo : accontentare i propri clienti, non espandere il mercato.
 
Una cosa che certamente il 99% delle multinational oggigiorno ha dimenticato.
...

 

Yamaki ha detto svariate volte che il segmento fotocamere per Sigma è e sarà sempre in perdita.
A loro interessa svilupparlo perchè lo utilizzano per lo sviluppo delle ottiche :)
 
Del resto, è il privilegio di chi vuole stare fuori dal coro :
...
l'altro motivo, lo ripeto come l'ho scritto nell'articolo, è di rispetto nei confronti dei loro clienti (e l'orgoglio aziendale proprio di Sigma di essere gli unici a non proporre la stessa minestra sony-centered come fanno più o meno tutti gli altri) ;)

  

Perchè ? Io non ho nessuna intenzione di vendere casa mia a nessuna big (Sigma è al 100% detenuta dalla famiglia Yamaki ;), non è quotata in Borsa ed ha sempre pagato gli stipendi e i contributi dei dipendenti; recentemente Canon ha fatto una offerta che non si poteva rifiutare [si mormora di 5 mld] che ... è stata rifiutata perchè Kazuto poi non sapeva dove andare a lavorare tutti i giorni con la sua proverbiale "schisceta") :)).
...
Giusto per onor di cronaca. Io non sono un tifoso ma devo ammettere che mi stanno tanto, tanto più simpatici di Nikon&Co che ragionano come stai ragionando tu a suon di trimestrali, valore per gli azionisti ed anonimi stakeholder ;)


Non sei un tifoso, ma se ti rileggi ormai per Sigma hai solo parole di affetto incondizionato al limite dell'amore cieco. :) 

Quelle che una volta erano riservate a Nikon, e che oggi hanno un'altra destinazione. ;) 

a_

 

Foto
Mauro Maratta
feb 26 2016 10:10
[...]

Foveon è un bel concetto che forse con qlche altro centinaio di milioni di sviluppo può competere con i sensori di ultima generazione. Peccato che quando lo sviluppo sarà finito i sensori "classici" saranno altri step avanti...

 

Vedi, io invece non credo proprio che anche con miliardi di dollari investiti, un sensore concepito come il Foveon possa mai sfondare sul mercato di massa.

Per il semplice fatto che il processo produttivo non é comune con quello di prodotti di più largo consumo come i chip di memoria e i pannelli LCD.

 

Quindi, ti domando : quanta gente, oltre a me, nel mondo, beve il Chinotto San Pellegrino, oltre (o al posto) alla (della) Coca Cola ™ ?

San Pellegrino potrà mai competere con Coca Cola ™ ?

 

;)

 

Tutto qui

 

:)



Non sei un tifoso, ma se ti rileggi ormai per Sigma hai solo parole di affetto incondizionato al limite dell'amore cieco. :)

Quelle che una volta erano riservate a Nikon, e che oggi hanno un'altra destinazione. ;)

a_

 

 

 

L'amore si deve meritare :) non si dà per diritto acquisito ;) Amare qualcuno o qualcosa, da che mondo è mondo non è mai stato un delitto o un difetto.

 

La Nikon di oggi non è degna di alcun sentimento ;) è lontanissima dalla ragazza che ho amato negli anni '80 del '900. :)

Ho già scritto che se non fosse per Sigma, sarei tentato di abbandonare Nikon, salvo per qualche supertele.

 

Parimenti la mia antipatia per Sony è profondamente radicata nel secolo scorso (più o meno data alla presentazione del SACD, evento cui ero presente ;)).

 

:)

Foto
Paolo Mudu
feb 26 2016 10:17

Quale conglomerato di quel tipo non ne ha?...
 
Se parliamo di simpatia Sigma vince 10 a 0 su tutti.
Se parliamo di prodotti e affidabilità Sigma se la gioca molto bene con la serie ART ma poi basta.
Foveon è un bel concetto che forse con qlche altro centinaio di milioni di sviluppo può competere con i sensori di ultima generazione. Peccato che quando lo sviluppo sarà finito i sensori "classici" saranno altri step avanti...

La ricerca dei futuri sensori pare vada verso Foveon like...
Foto
Mauro Maratta
feb 26 2016 10:24

La ricerca dei futuri sensori pare vada verso Foveon like...

 

Ma non con quella tecnologia, troppo costosa e scartata praticamente da tutti i produttori, che è destinata ad essere soppiantata del tutto.

 

Sia Sony che Canon stanno sviluppando sistemi differenti che in comune con il Foveon hanno solo di non essere monocromatici (ma parliamo comunque di uno strato unico) ;)


Parliamoci chiaro, tutte le Sigma Foveon sono folli come era folle questo Signore qua :

 

Immagine Allegata: inside_03.jpg

Richard Merrill, inventore del sensore Foveon

 

cui Sigma si è sentita onorata di dedicare una intera linea di fotocamere ;)

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi