Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Kodak si salva vendendo le sue idee ?


Se ne è parlato anche su Nikonland della crisi di Kodak, giunta alla bancarotta e invocando l'amministrazione straordinaria (Il Chapter Eleven secondo la legislatura fallimentare americana) per salvarsi dai creditori.

La società ha dovuto così vendere alcune divisioni - prima tra tutte quella che produceva sensori, usati da altri costruttori tra cui Leica - e chiuderne alcune altre, licenziando i dipendenti.

Il destino era segnato ma l'agonia è stata lunga.

Adesso giunge la notizia che Kodak potrebbe trovare la liquidità necessaria per rimettersi in piedi (ma limitandosi al settore della stampa commerciale) vendendo i suoi brevetti nel settore imaging.

C'è in fatti un consorzio di aziende che sta offrendo 525 milioni di dollari per rilevare questi brevetti (Kodak manterrà comunque le migliaia di brevetti che riguardano la stampa e la fotografia tradizionale, qui parliamo di quella digitale). Se il tribunale fallimentare darà il via libera in gennaio l'affare sarà fatto e Kodak sarà di nuovo operativa.

Ne dà notizia con larga dovizia di particolari Cnet (qui) che sottolinea due aspetti singolari che non possono passare inosservati.

Il primo è che nellos corso luglio Kodak ha perso una causa durata 30 mesi contro Apple e Rim, riguardante una parte di questi brevetti e per cui i legali davano un valore di non meno di un miliardo di dollari.

Il secondo che il consorzio di acquirenti (che si compra l'intera torta per la metà della cifra originariamente valutata) è composto da società di venture capital o delle nuove tecnologie tra cui nomi che formalmente non hanno proprio nulla a che fare con la fotografia.

In particolare vedo : Apple, Research In Motion, Google, Samsung, Adobe, HTC, Fujifilm, Facebook, Huawei, Amazon, Shutterfly e Microsoft.

Due sono proprio i soggetti che hanno vinto la causa con Kodak. Degli altri solo Fujifilm interviene a protezione dei brevetti similari che già possiede.

Sottolineo come questi brevetti che industrialmente sono fondamentali e riguardano tutti i campi della fotografia digitale. Probabilmente a noi sfugge l'importanza del loro valore ma non certo all'industria emergente.

Nella lista ci sono coreani e cinesi. Ovviamente.

E vai così :)


7 Comments

Foto
Alessandro
dic 21 2012 20:01
Anche perchè sono queste aziende che possono permettersi di avere la liquidità necessaria a rilevarli... non credo che una casa come Leica possa permetterselo.
Foto
Valerio Brùstia
gen 02 2013 17:30
Non avrei mai pensato di vedere la fine della Kodak.
Giuro non avrei mai pensato che quel mastodonte fosse così legato mani e piedi al rullino e che in tutti questi anni, con i volumi d'affari e gli utili da capogiro che ha fatto, non sia riuscita a differenziare la propria produzione in altri ambiti. Sono Allibitols
Foto
tulkashin
gen 02 2013 19:04
Mi è capitato sotto mano l'altro giorno il libro di marketing dell'università dove si loda e si porta a esempio la dirigenza Kodak per come ha gestito il passaggio da analogico a digitale e per come ha saputo adattarsi alle nuove esigenze del mercato e della clientela...
Foto
Valerio Brùstia
gen 03 2013 09:17
Quindi hai preso questo testo di riferimento e lo hai posto nel luogo ad esso deputato: il cestino della carta da riciclo.
Sempre saputo che nelle università italiane forte soffia il vento della fantasia e debole è il legame con il mondo reale, quello che sta fuori dalle aule e dai cancelli degli atenei.
Foto
Mauro Maratta
gen 24 2013 14:42
Perdonatemi se insisto con l'argomento.
Kodak mi sta a cuore come un pezzo di storia, come la bandiera americana.

C'è un comunicato ufficiale che annuncia l'autorizzazione ad un finanziamento - subordinato al buon fine della vendita dei brevetti di cui all'articolo - che dovrebbe consentire a Kodak di uscire dall'amministrazione straordinaria entro metà 2013. Kodak poi si concentrerebbe sul business della stampa fotografica.


Kodak Receives Court Approval of Financing Agreement

Court’s Decision is Major Step toward Emergence
ROCHESTER, N.Y., January 23 - In a significant step toward its emergence from Chapter 11, Eastman Kodak Company today received approval from U.S. Bankruptcy Court Judge Allan Gropper of the Southern District of New York for the company’s previously announced commitment from the Steering Committee of the Second Lien Noteholders Committee for interim and exit financing. This financing, which authorizes Kodak to borrow up to $844 million, strengthens Kodak’s position to successfully execute its remaining reorganization objectives, finalize its Plan of Reorganization, and emerge from Chapter 11 in mid-2013.
“The Court’s approval of this financing commitment puts Kodak in a strong position to emerge from Chapter 11. This agreement, in conjunction with the recently approved sale and licensing of our digital imaging patent portfolio, lays the financial foundation for our Plan of Reorganization and a successful emergence from Chapter 11 as a profitable and sustainable company,” said Antonio M. Perez, Chairman and Chief Executive Officer. “Taken together, these accomplishments, along with other recent developments, such as the resolution of certain of our legacy liabilities, demonstrate the tangible and meaningful progress Kodak is making as it moves through the final phase of its restructuring.”
The previously announced financing includes new money term loans of $455 million, as well as term loans of up to $375 million issued to holders of senior secured notes participating in the new money term loans in a dollar-for-dollar exchange for amounts outstanding under the company’s pre-petition second lien notes. The financing is predicated on certain conditions, including the successful completion of the sale of Kodak’s digital imaging patent portfolio for no less than $500 million. The Bankruptcy Court recently approved the sale of this portfolio for $527 million, and the completion of this sale is expected in February 2013.
Upon meeting certain additional conditions, the approved financing also provides Kodak the option of converting up to $644 million of the loans into exit financing due five years after emergence. The additional conditions include the consummation of a Plan of Reorganization by September 30, 2013, the resolution of the company’s U.K. pension obligations, and the successful completion of all or a portion of the sales of Kodak’s Document Imaging and Personalized Imaging businesses, as detailed in the agreement. Kodak continues to make progress toward these objectives.



Intanto una società giapponese sta proponendo fotocamere marchiate Kodak da cui ha acquisito i diritti (JK Imaging).



:)

Foto
Alberto73
gen 25 2013 11:37

Perdonatemi se insisto con l'argomento.
Kodak mi sta a cuore come un pezzo di storia, come la bandiera americana.

C'è un comunicato ufficiale che annuncia l'autorizzazione ad un finanziamento - subordinato al buon fine della vendita dei brevetti di cui all'articolo - che dovrebbe consentire a Kodak di uscire dall'amministrazione straordinaria entro metà 2013. Kodak poi si concentrerebbe sul business della stampa fotografica.

A dire il vero interessa anche a me ma non solo come pezzo di storia, attualmente non tutte le carte fotografiche Kodak sono sostituibili con altre marche (le fuji non sempre sono all'altezza). E Kodak ne ha aumentato i prezzi del 30%....
Foto
Alberto73
feb 03 2013 18:46

Kodak completa la vendita dei suoi brevetti
......
La vendita dei 1.100 brevetti è stata approvata nel mese di gennaio dal giudice Allan Gropper e proprio oggi Kodak ha fatto sapere di aver completato l’operazione e che prevede di uscire dalla bancarotta nei prossimi mesi.
La vendita e la concessione dei brevetti di digital imaging ha portato 527 milioni di dollari, operazione che permette alla Kodak di uscire dalla crisi e di tornare in attività durante il 2013.
Gran parte dei 527 milioni sono stati pagati da Apple, Research In Motion, Google, Samsung, Adobe Systems, HTC, Facebook, Fujifilm, Huawei, Amazon, Shutterfly e Microsoft.
.....


http://www.applerumo...-suoi-brevetti/
SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi