Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Inanellamento marzo 2012 stazione di Ripasottile (RI)


Per la prima volta ho avuto l'opportunità di assistere a diverse sessioni di inanellamento (bird ringing o banding in inglese).Poter vedere da vicino le varie specie è estremamente interessante ed emozionante, poterle poi fotografare con un 90mm...
Per la prima volta ho avuto l'opportunità di assistere a diverse sessioni di inanellamento (bird ringing o banding in inglese). Queste sessioni si tengono sempre negli stessi giorni ogni anno in modo da avere una continuità negli anni e poter avere degli andamenti campionati sempre negli stessi giorni, anno dopo anno. L'inanellamento consiste nella cattura tramite reti che vengono dispiegate prima dell'alba e ripiegate a fine sessione per evitare che degli uccelli vi possano rimanere intrappolati e morire di inedia o predati nelle reti mentre la postazione non sia presidiata. Gli uccelli catturati vengono messi dentro sacchetti di cotone prima di essere registrati, misurati ed inanellati. L'inanellamento consiste nell'apposizione di un anello in metallo (di norma alluminio) che riporta una sigla alfanumerica univoca "parlante" che indica cioè stazione di cattura, nazione e probabilmente altri dati che non conosco. Esistono database mondiali dove poi queste catture vengono registrate e che sono a disposizione per successive ricerche. L'inanellamento serve a diversi scopi: tracciare i movimenti migratori, verificare la durata della vita dei soggetti (quando ricatturati), monitoraggio sanitario, verifica dello stato di nutrimento, stima dell'età, eventuale cova in atto. Nonostante possa sembrare una pratica rude ed invasiva, gli uccelli sono trattati con il massimo della cautela e delicatezza e rilasciati non appena terminata la fase di inanellamento che prevede anche una catalogazione fotografica. Gli operatori sono tutti formati ed in possesso di patentino di inanellatore come da norma di legge. Poter vedere da vicino le varie specie è estremamente interessante ed emozionante, poterle poi fotografare con un 90mm... :D


Immagine Allegata: DSC_8258.jpg

Cattura di un voltolino, specie limicola piuttosto rara e difficile da catturare (terza cattura in dodici anni).

Immagine Allegata: DSC_8250.jpg

Ala dispiegata del voltolino.

Immagine Allegata: DSC_8256.jpg

Primo piano di voltolino.

Immagine Allegata: DSC_8259.jpg

Un bellissimo codibugnolo.

Immagine Allegata: DSC_8522.jpg

Misura della lunghezza delle penne di un picchio verde.

Immagine Allegata: DSC_8524.jpg

Controllo delle penne di un picchio verde.

Immagine Allegata: DSC_8588_1024.jpg

Primissimo piano di un picchio verde maschio.

Immagine Allegata: DSC_8637-001.jpg

Sequenza di rilascio del picchio verde.

Immagine Allegata: DSC_8638-001.jpg

Raffaele Pantaleoni.


4 Comments

Mi era sfuggito questo articolo. Sarebbe stato un vero peccato perderlo, perchè è molto interessante e anche piacevole da leggere.
Foto
Raffaele Pantaleoni
feb 19 2013 11:09
Grazie. Conto di aggiornarlo nei prossimi mesi, il 1 marzo ricominciano le sessioni e conto di assistere a diverse.
Foto
danighost
feb 20 2013 17:39
Avevo partecipato ad un inanellamento in palude Brabbia, quando era da poco oasi, credo che andavo ancora alle elementari, però ne porto i bei ricordi ... mi piacerebbe ripartecipare ...
Foto
Raffaele Pantaleoni
feb 20 2013 21:08

mi piacerebbe ripartecipare ...

Informati allora, di solito ricominciano da marzo all'inizio dei flussi migratori! ;-)
SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi