Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Fotonaturalista per caso...

Macro fotonaturalismo Nikon Sigma

tutto quello che avreste sempre desiderato sapere, ma che nessuno vi ha mai veramente detto...
Mettete che siano anni che vi imbattiate su Nikonland in immagini patinate di esseri viventi (a partire dall'insetto, giu' fin quasi al batterio...), nette e contrastate che pare manchi in alto solo il titolo ed il prezzo della rivista su cui dovrebbe apparire quella foto
(e in effetti lo spazio e lo sfondo uniforme il fotografo sembre proprio averlo lasciato apposta...hai visto mai che...?)
 
Mettete poi che non vi dicano un corno o quasi (se non aridi dati tecnici) di come siano riusciti a ottenere quelle immagini strabilianti, anzi... tutte quelle immagini strabilianti... :angry:
 
 
Aggiungete poi al cocktail il fatto che voi le attrezzature le possediate e i dati aridi li conosciate gia' da tempo, oltre al fatto che le bestiole da fotografare ogni tanto facciano capolino pure dalle vostre parti...
 
Immagine Allegata: 0001  _NDF1287 Max Aquila photo.jpg
 
ed ecco che siete fatti e una di queste domeniche vi troverete equipaggiati da battaglia come Fantozzi e Filini (inadeguati cioe' come loro) pronti a fare una bella figura di... rda sommando un errore dopo l'altro.
 
Questa e' la cronaca di una di quelle...domeniche, magari utile a smuovere a critiche e consigli da parte di chi le foto da copertina invece le sa fare...ma e' troppo timido per dirci come, quando e...sopratutto, perche'!  ;)
 






 Immagine Allegata: 0001  _NDF1239 Max Aquila photo.jpg

 
In blu leggete il commento fuori campo al raccontino, blu come le correzioni agli errori del compito in classe....
 







14 Comments

Foto
Silvio Renesto
ott 08 2015 22:16

Bè proprio mai detto non direi, anche più di una voltaarticoli a parte: giusto un paio uno su tuo spunto e un altro.

Che mi pare parlino proprio di come e di perchè. Non solo di macro.

Però...  io parlo per me stesso, per gli altri non posso parlare. Alcuni qualcosa dicono, altri no. Su questo concordo.

;)

Parlando sempre e solo per me stesso, quando ho scritto, raramente sono  partito dagli errori per far vedere come si fa, forse  qualche volta, ma spesso commentando gli altri quando ritenevo che non fossero granchè le imamgini proposte.

Questo perchè, a casa butto le foto venute male. E foto proprio bruttine  (ossia con microbi come soggetti e sfondi così così, o mille elementi di disturbo ecc. che quando ero alle prime armi erano per me delle meraviglie) adesso non ne faccio più. Le vedo prima, mi astengo dal farle, dovrei farle apposta.

Penso che questo valga però per molti fotografi, naturalisti o meno.

 

E... alle volte una foto di natura (non tanto in macro, ma con soggetti più grandini)   ha il suo perchè semplicemente nella bellezza: Come con  le modelle, non si vuol emozionare tramite la bellezza?

 

Adesso è tardi ma se vuoi domani ti ... disamino tutte le foto che hai messo, secondo il mio parere soggettivo, naturalmente.

 

;)

E bravo il Max.-. che si scopre con una vena più natural-poetica..   bravo..  soprattutto l'idea del come del perché e il resto... bello bello.

Foto
Max Aquila
ott 08 2015 23:20

Bè proprio mai detto non direi, anche più di una voltaarticoli a parte: giusto un paio uno su tuo spunto e un altro.

Che mi pare parlino proprio di come e di perchè. Non solo di macro.

Però...  io parlo per me stesso, per gli altri non posso parlare. Alcuni qualcosa dicono, altri no. Su questo concordo.

;)

Parlando sempre e solo per me stesso, quando ho scritto, raramente sono  partito dagli errori per far vedere come si fa, forse  qualche volta, ma spesso commentando gli altri quando ritenevo che non fossero granchè le imamgini proposte.

Questo perchè, a casa butto le foto venute male. E foto proprio bruttine  (ossia con microbi come soggetti e sfondi così così, o mille elementi di disturbo ecc. che quando ero alle prime armi erano per me delle meraviglie) adesso non ne faccio più. Le vedo prima, mi astengo dal farle, dovrei farle apposta.

Penso che questo valga però per molti fotografi, naturalisti o meno.

 

E... alle volte una foto di natura (non tanto in macro, ma con soggetti più grandini)   ha il suo perchè semplicemente nella bellezza: Come con  le modelle, non si vuol emozionare tramite la bellezza?

 

Adesso è tardi ma se vuoi domani ti ... disamino tutte le foto che hai messo, secondo il mio parere soggettivo, naturalmente.

 

;)

No,

non e' questo il senso: bensi' quello di commentare le proprie foto partendo dai propri errori di valutazione, di prospettiva, di messa a fuoco, di soggetto.

 

Perche' a commentare le foto degli altri, con cortesia e moderazione ci vuole l'educazione che ci appartiene.

 

Ma superare l'orgoglio (legittimo) del far vedere soltanto il proprio "prodotto finito" beh...questo su Nikonland almeno, devo ancora vederlo :occhiali:  :)

 

E comunque si...non parlavo certo di te che da responsabile della sezione Natura ci hai piu' volte spiegato nel dettaglio come operare per ottenere un immagine di quelle che ho definito nella prologo di questo articolo.

Piacerebbe coinvolgere anche i tanti che si avvicendano quotidianamente nella pubblicazione nel forum di immagini bellissime, o anche soltanto interessanti, ma che presto vengono sommerse da tante altre, ben inferiori per livello qualitativo.

Foto
Max Aquila
ott 08 2015 23:24

E bravo il Max.-. che si scopre con una vena più natural-poetica..   bravo..  soprattutto l'idea del come del perché e il resto... bello bello.

ma veramente ritengo di fotografare sempre con quell'animo che mi attribuisci, non soltanto gli insetti...

Diciamo che tento di trattarli in foto come miei pari, cosi' come gli altri soggetti che ritraggo, pietre incluse...

Compresa una certa autoironia che aiuta a non prenedre poi troppo sul serio quello che si fa per divertimento.

Grazie pero'... :bigemo_harabe_net-143:

Foto
Silvio Renesto
ott 09 2015 08:42

 

Ma superare l'orgoglio (legittimo) del far vedere soltanto il proprio "prodotto finito" beh...questo su Nikonland almeno, devo ancora vederlo :occhiali:  :)

 

 

Piacerebbe coinvolgere anche i tanti che si avvicendano quotidianamente nella pubblicazione nel forum di immagini bellissime, o anche soltanto interessanti, ma che presto vengono sommerse da tante altre, ben inferiori per livello qualitativo.

 

Capisco.  La prima frase tua che riporto a mio parere vale per tutti, non solo per chi fa fotografia di natura. Non credo sia questione di orgoglio, non solo almeno, credo che quello che auspichi richieda un'intenzione precisa. Decidere di mettere una macro, una foto di street, di nudo o di un'auto sportiva o un ritratto mal riuscite deve essere fatto per uno scopo preciso. Ci vuole un'intenzione .. didattica, cioè voler fare un tutorial , o qualcosa del genere. Qui ci sono dei tutorial su tanti generi, ma scritti nel modo più classico, si fa così e si ottiene questo (bel/bella) ritratto, street, nudo, paesaggio, macro ecc.. Nessuno ha mai fatto quel che hai suggerito tu. Quindi bisogna aver la volontà e il desiderio di fare un lavoro  apposta e essere contenti di farlo.

 

 

Sulla seconda frase che riporto, concordo con te che ci sono ottime foto inframmezzate (o forse proprio come dici tu sommerse) da foto veramente deludenti.

Questo nella foto naturalistica accade più di frequente per diversi motivi, uno secondo me è  perchè il naturalista per caso, spesso spara a caso, ossia vede un animale ne è colpito lo inquadra scatta e tanti saluti. Senza minimamente pensare al fatto che ci vuole il microscopio per vederlo, o alla  prospettiva, sfondo, luce ecc. Perchè c'è l'animale. che "fa la foto" (secondo lui).  Se poi gli si fa notare i difetti la risposta canonica è "ma non potevo fare diversamente", dimenticando che se era proprio così, si poteva semplicemente non fare.  Invece uan foto ad un animale o ad una pianta è comunque una foto. 

Capita anche in altri generi soprattutto col paesaggio,  di vedere foto della più assoluta banalità. Perchè un animale qualsiasi od un paesaggio arrivano a  tiro di chiunque. Poi la vera foto di natura, o il vero paesaggio, sono altre cose, per ottenere belle immagini  bisogna studiare, lavorare, essere capaci come negli altri generi. 

Il fotografo naturalista vero, non è quello che vede una papera, lucertola, moschino  durante una passeggiata dopo pranzo e ...zac come viene viene. il fotografo naturalista, come gli altri fotografi, non può essere "per caso".

 

:) 

 

 

PS. "Perche' a commentare le foto degli altri, con cortesia e moderazione ci vuole l'educazione che ci appartiene." Mi risulta ostica questa frase, non capisco se vuoi dire in modo molto delicato che non tutti sono moderati, o educati, tipo ognuno ha l'educazione che ha (ossia alcuni/molti sono poco/male educati) o invece vuoi dire qualcos'altro. Senza spirito polemico, proprio mi riesce difficile interpretarla.

...

 

Sulla seconda frase che riporto, concordo con te che ci sono ottime foto inframmezzate (o forse proprio come dici tu sommerse) da foto veramente deludenti.

...

 

D'accordo su tutto, ma credo che le "foto veramente deludenti" come le definisci tu siano per molti il massimo che in quel momento riescono ad ottenere, e le pubblicano proprio per questo motivo: non penso che questi tentativi siano da censurare in assoluto, anzi, sono la base di partenza per imparare. Ovviamente, dopo deve esserci una sana autocritica quando qualcuno fa notare gli errori, dei quali è necessario prendere atto per migliorare in futuro.

 

Riguardo la selezione, ciò dipende a mio modo di vedere dalla cultura dell'immagine che è necessario... coltivare :lol:, e che a molti difetta; se non hai visto tanti lavori - soprattutto quelli fatti bene - e non li hai osservati a lungo difficilmente riuscirai a capire la differenza con i tuoi. Ma anche qui occorre avere spirito critico, riconoscere cosa e quanto ti manca per arrivare ad essi, e riuscire poi a proporre solo gli scatti ben fatti oppure astenersi. E nei fatti, tanti iscritti qui si sono nel tempo... astenuti dal partecipare facendo perdere le loro tracce. -_-

 

Ed è forse per questo stesso motivo che la partecipazione su queste pagine è spesso discontinua o sporadica: si prende atto, appunto, di non riuscire a proporre qualcosa di valido e via via ci si allontana lasciando perdere tutto, oltre che per il fatto che, in qualche modo, qui viene scoraggiata una partecipazione superficiale e disimpegnata.   

 

Poi ci sono i capoccioni, che malgrado tutto insistono e non mollano:ma questo è un altro discorso... :post-515-1140593913:

Foto
Max Aquila
ott 09 2015 12:18

 

...

 

 

PS. "Perche' a commentare le foto degli altri, con cortesia e moderazione ci vuole l'educazione che ci appartiene." Mi risulta ostica questa frase, non capisco se vuoi dire in modo molto delicato che non tutti sono moderati, o educati, tipo ognuno ha l'educazione che ha (ossia alcuni/molti sono poco/male educati) o invece vuoi dire qualcos'altro. Senza spirito polemico, proprio mi riesce difficile interpretarla.

significa proprio che la delicatezza necessaria a svolgere un ruolo del genere non e' appannaggio di chicchessia: online il tutto diviene ancor piu' difficile, per la forzata mancanza di contatto non verbale e paraverbale.

Da cio' originano incomprensioni (come questa) e in certi casi flames polemici.

Foto
Max Aquila
ott 09 2015 12:39

 

D'accordo su tutto, ma credo che le "foto veramente deludenti" come le definisci tu siano per molti il massimo che in quel momento riescono ad ottenere, e le pubblicano proprio per questo motivo: non penso che questi tentativi siano da censurare in assoluto, anzi, sono la base di partenza per imparare. Ovviamente, dopo deve esserci una sana autocritica quando qualcuno fa notare gli errori, dei quali è necessario prendere atto per migliorare in futuro.

 

...

 

Ed è forse per questo stesso motivo che la partecipazione su queste pagine è spesso discontinua o sporadica: si prende atto, appunto, di non riuscire a proporre qualcosa di valido e via via ci si allontana lasciando perdere tutto, oltre che per il fatto che, in qualche modo, qui viene scoraggiata una partecipazione superficiale e disimpegnata.   

 

Poi ci sono i capoccioni, che malgrado tutto insistono e non mollano:ma questo è un altro discorso... :post-515-1140593913:

Sarebbe come dici tu se chi propone le foto "deludenti" di cui sopra fosse davvero propenso a sentirsi dire che non siano all'altezza: e che questo non significhi pero' che lui (il fotografo) non possa arrivare a quell'altezza.

Molti ritengono per il solo fatto di aver speso migliaia di euro in attrezzature del tutto inadeguate alle potenzialita' del fotografo, che per cio' stesso le foto siano indiscutibili.

Di solito chiose del genere "massacratemi pure se lo ritenete necessario" mi mettono nella condizione psicologica di non voler nemmeno guardare quella o quelle foto, figurati esprimere un'opinione su di esse (i flames peggiori nascono da discussioni iniziate con questa o simili dichiarazioni d'intento)

 

Riguardo al fatto che tu ritieni "che la partecipazione su queste pagine sia spesso discontinua o sporadica" io mi permetto di pensarla assolutamente al contrario:

mi lamento piuttosto che nessuna, o quasi (se no Silvio alza di nuovo la mano), delle svariate centinaia di foto postate in questa sezione Natura (molte di piu' statisticamente di quelle postate in qualsiasi altra sezione del forum, pur non essendo Nikonland un forum specialistico di fotografia naturalistica), nessuna o quasi, porti insieme a se un po' del travaglio fisico e mentale del fotografo che l'ha realizzata.

Il massimo dello sforzo risiede nella didascalia che faccia da titolo o da (inutile) report dei parametri (inutili) macchina/obiettivo/tempo/diaframma, deformazione tipica di chi ritiene che piu' della foto realizzata conti la macchina e/o l'obiettivo con cui sia stata realizzata (certe volte l'apertura massima di quell'obiettivo....) trascurando del tutto le motivazioni ed i ragionamenti al riguardo.

 

Pero' siamo sempre in tempo per cambiare atteggiamento:

in questo articolo ho pubblicato enormi quantita' di foto mal realizzate accanto a pochissime...appena sufficienti o carine.

 

Non e' un caso, non ritengo siano dei capolavori: non e' il massimo a cui possa aspirare in questo momento (come proporresti tu), non mi fermero' certo qui.

Ma sono certo che tra coloro che lo leggeranno e non avrebbero mai pensato di cimentarsi nella ripresa di "odonati in hovering" se non ai livelli gia' evidenziati dai nostri amici fotonaturalisti non per caso (come invece sono e resto io) il fatto che tra il dire e il fare non ci sia sempre il mare (Elio e le Storie Tese direbbero che c'e' "e il" ...) ma un intera gradualita' di possibili opportunita' di crescita.

 

Nessuno nasce imparato.... ma c'e' sempre qualcuno che sostiene che non sia cosi': probabilmente per paura di ammetterlo a se stesso. ;)  :ciao:

Foto
Silvio Renesto
ott 09 2015 12:40

 

D'accordo su tutto, ma credo che le "foto veramente deludenti" come le definisci tu siano per molti il massimo che in quel momento riescono ad ottenere, e le pubblicano proprio per questo motivo: non penso che questi tentativi siano da censurare in assoluto, anzi, sono la base di partenza per imparare. Ovviamente, dopo deve esserci una sana autocritica quando qualcuno fa notare gli errori, dei quali è necessario prendere atto per migliorare in futuro.

 

Pienamente d'accordo, le mie prime foto di natura rientrano assolutamente fra quelle che oggi definirei veramente deludenti :)

Però se un po' (non molto) sono migliorato è per il motivo espresso dalla tua seconda frase, ossia  sono sempre stato disponibile a fare autocritica. Chi lo è (e gli interessa la cosa) cresce senz'altro.

Forse sono stato leggermente pesante esprimermi ma converrai con me che molti si trincerano dietro giustificazioni o si inalberano. 

Invece "ogni uomo è mio maestro" nel bene e nel male.

Ho già citato da qualche parte un tizio che conosco che ha cominciato fotografando vere schifezze ma ci si è messo con il cuore e l'anima ed oggi è un ottimo fotografo professionista, non solo di natura.

Ho anche già scritto che una foto che avevo fatto ad una coppia di cicogne mi è stato schiettamente osservato (argomentando)  che doveva finire in un cestino reale o virtuale, anzichè essere pubblicata. Io ne ho fatto tesoro.

 

Per inciso, se ho praticamente smesso almeno per ora è perchè più di così non riesco a crescere,  anzi mi trovo a regredire o alla meno peggio ripetere me stesso, per motivi che poco hanno a che fare con la tecnica o la fotografia in generale,  e questo mi irrita profondamente. 

:angry:

 

PS. Max adesso che ho capito cosa volevi dire, hai ragione sulla delicatezza necessaria, però se non si commentano le foto diventa difficile crescere e far crescere. E chi mette fotoe non riceve commenti un po' rimane anche deluso. I flame... sarebbe senz'altro meglio di no ma, se mi si perdona la volgarità,  come dicono gli americani  shit happens.  Anche se non vuoi.

 

:)

 

 

PPS, Max, leggo ora il tuo secondo messaggio, sei sicuro che quel che tu giustamente lamenti capiti solo con le foto di natura?

;)

Foto
Max Aquila
ott 09 2015 13:55

 

...

 

 

PPS, Max, leggo ora il tuo secondo messaggio, sei sicuro che quel che tu giustamente lamenti capiti solo con le foto di natura?

;)

Per nulla!

Capita con le foto che tutti quanti postano su questo forum.

 

Ma siamo nella Sezione Natura e  le foto postate in questasezione sono per numero e costanza di applicazione davvero superiori  a quelle postate nelle altre sezioni.

Quindi me la prendo con voi...  :)

Foto
Max Aquila
ott 09 2015 14:00

.

 

PS. Max adesso che ho capito cosa volevi dire, hai ragione sulla delicatezza necessaria, però se non si commentano le foto diventa difficile crescere e far crescere. E chi mette fotoe non riceve commenti un po' rimane anche deluso. I flame... sarebbe senz'altro meglio di no ma, se mi si perdona la volgarità,  come dicono gli americani  shit happens.  Anche se non vuoi.

 

:)

 

 

Si certo.

 

Ma chi desidera commentata una sua foto riceve due volte:

 

- ospitalita' alla sua foto

e

- commento ad adiuvandum

 

Il prezzo per tutta questa generosita' sarebbe che i piu' assidui del forum CONTRIBUISCANO almeno in questo modo fantozziano che ho adottato io in questo articolo.

 

Che e' alla portata proprio di tutti, belli e brutti, bravi e non

 

E che nella mia modesta opinione da ex insegnante di fotografia, funzionerebbe didatticamente meglio di cento commenti

 

Autocritica...

 

Ovviamente potremmo inaugurare un nuovo corso del forum di Nikonland in questo senso appena lanciato.

 

Vediamo se funziona meglio?

Foto
Silvio Renesto
ott 09 2015 15:47

 

Ovviamente potremmo inaugurare un nuovo corso del forum di Nikonland in questo senso appena lanciato.

 

Vediamo se funziona meglio?

 

Non è una cattiva idea.

Foto
Mauro Maratta
ott 09 2015 16:09

Non è fotonaturalistica ma io qui ho spiecato passo passo il concept, da ... prima di uscire di casa (un obiettivo, una fotocamera) al punto cruciale, dove volevo arrivare e dove sono arrivato.

Senza lesinare nemmeno il più basso trucco messo in campo :)

 

Come si dovrebbe fare su Nikonland, se avessimo capito che cos'è questo sito :)

Foto
Silvio Renesto
ott 09 2015 17:13

Come si dovrebbe fare su Nikonland, se avessimo capito che cos'è questo sito :)

 

You're right bro 

:)

 

Penso che più che non capire, o che insieme al non capire, ci sia il fatto che deve esserci ricompensa nell'azione stessa indipendentemente dal frutto.

Io scrivo perchè mi piace farlo e nello scrivere ho già la mia ricompensa, tutto il resto è un piacevole di più, se arriva un riconoscimento  sono ovviamente più  contento, ma già nello scrivere sono contento.

Penso che per te non sia tanto diverso. Anzi, penso sia uguale se non di più.

Ma non è così per tutti.

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi