Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Fotocamere, obiettivi e accessori per la fotografia naturalistica, un piccolo vademecum (parte I)


Dopo parecchi anni dedicati a riprendere animali di tutte le specie, dalle cavallette agli orsi, dai leoni ai tuffetti, mi sono accorto di quanto sia vasta la pletora di fotocamere, obiettivi, cavalletti, e ammennicoli vari che mi sono trovato a utilizzare durante tutto questo tempo.
Da qui l'idea di scrivere un articolo che vuole essere una semplice carrellata di mini-recensioni rivolte soprattutto ai non strettamente addetti ai lavori (non ai fotografi esperti e smaliziati che sanno già tutto), sul materiale che utilizzo solitamente nelle mie attività di fotografia naturalistica, dagli obiettivi ai treppiedi, dalle fotocamere agli accessori per la mimetizzazione.
Un lavoro che naturalmente sarà diviso in capitoli,  e che tratterà  del materiale utilizzato attualmente e direi di iniziare col primo:
 








LE FOTOCAMERE

Nota generale: si può fare fotografia naturalistica con qualunque reflex, però il fotografo deve conoscerne il funzionamento anche al buio ma soprattutto deve sapere quali sono i limiti oggettivi di utilizzo. Il fatto che io prediliga corpi pro quali le D3 o al limite semipro, come la D7100, è dovuto al fatto che le fotocamere di livello pro garantiscono robustezza estrema, resistenza agli agenti atmosferici, autofocus maggiormente performante, buffer veloci e cadenza di scatto elevate che si rivelano utili ad esempio nel ritrarre scene concitate oppure sequenze di volo. Ma soprattutto il corpo professionale si bilancia alla perfezione con i supertele che uso, e questo si traduce in un comfort di utilizzo maggiore: può sembrare strano ma se devo reggere a lungo una D7100 attaccata al 500 mm, alla fine mi stanco più che se non avessi avuto la D3s.
 
Infine, ricordo che ho scattato in Africa e alle isole Galapagos con una D200, anche in condizioni avverse, e non mi ha mai tradito...allora quella potevo permettermi, e ne sono rimasto sempre soddisfatto, sul piano dell'affidabilità. Questo per dire che anche con i corpi non strettamente professionali si possono "affrontare" situazioni impegnative.
 
D3s:
 
Immagine Allegata: FOTO1.jpg
 
Immagine Allegata: _DSC5211.jpg
 
Fotocamera progettata per lo sport e il fotogiornalismo, non strettamente per la fotografia naturalistica, è comunque molto utilizzata dai fotografi di natura, vista l'eccezionale robustezza e l'elevata cadenza di scatto. E' la mia prima scelta quando le condizioni di luce si fanno difficili. Praticamente è sempre nello zaino, pronta all'uso. Robusta, affidabile, inarrestabile, una vera "macchina da guerra". Ancora di più con questa fotocamera ogni scatto deve essere pensato come finalizzato alla stampa, il crop qui non è ammesso, anche un lieve ritaglio ci preclude la massima dimensione in stampa.  Recentemente sostituita dalla D4 nel listino Nikon.
di seguito 4 scatti che illustrano bene il comportamento in condizioni di luce non facile (eccetto la prima foto)
2000 ISO:
Immagine Allegata: Iso 2000.jpg
 
5000 ISO:
Immagine Allegata: Iso 5000.jpg
 
8000 ISO:
Immagine Allegata: Iso 8000.jpg
 
Immagine Allegata: Iso 10000.jpg
10000 ISO:
 
D3x:
 
Immagine Allegata: DSC_0310.jpg
 
Immagine Allegata: DSC_0309.jpg
 
una fotocamera che mi lasciò sbalordito quando la provai le prime volte, secondo me qui Nikon tirò fuori un aggeggio dal futuro. Assolutamente inappuntabile a bassi ISO, fino a 800 utilizzabile tranquillamente, ma nemmeno a 1600 iso è da disprezzare. Latitudine di posa eccezionale. La raffica non è ai livelli di quella della D3s, ma dopotutto il buffer deve anche gestire un flusso di informazioni doppio. Spesso sfrutto il NEF a 12 bit, quando ho bisogno di maggior velocità.
In condizioni di luce ottimale è sempre stata lei la protagonista indiscussa delle mie sessioni fotografiche. Lo è ancora oggi, pur con l'arrivo di altri "mostri".
Si sposa benissimo con la versione "s", corpo identico e comandi quasi gli stessi, solo diversa disposizione del LV e poche altre cose, stessa batteria, stessa affidabilità, la risoluzione raddoppia, e il micromosso coi lunghi tele è costantemente in agguato. Magnifica nella macro, essendo nata come fotocamera da usare in maniera statica e in condizioni di luce controllata.

Da alcuni mesi è arrivata la D800E, eppure non mi sento di pensionarla.
 
 
D800E: 
 
Immagine Allegata: _DSC5204-2.jpg
 
Immagine Allegata: _DSC5208-2.jpg
 
un mostro di risoluzione (36 mpixel) in un corpo leggero e compatto. Una delle migliori DSRL in commercio attualmente. La sto usando parecchio, sento tuttavia che è una macchina che dà il meglio di sè in macro e in paesaggistica, oltre che in studio naturalmente.
Cambiano alcuni comandi (ma nulla di rivoluzionario), le batterie, gli ingombri migliorano, almeno finchè non si prende l'impugnatura aggiuntiva, in questo caso l'altezza complessiva supera di qualche mm quella delle ammiraglie.
Mette alla corda tutti gli obiettivi, di qui la necessità di adoperarla con lenti di prima fascia.
 
D7100:
 
Immagine Allegata: FOTO1 3.jpg
 
Immagine Allegata: FOTO1 1.jpg
 
 
una piacevole sorpresa, l'ultima arrivata e il ritorno al formato dx dopo la D200. L'ho comperata perchè propone 24 mpx, la stessa risoluzione della D3x, e due terzi di quella della D800E, in formato ridotto, e il tutto racchiuso in un corpo mini, eppure solido e robusto.
Faccio spesso camminate in montagna, e mi sono reso conto (o meglio, se ne è resa conto la mia colonna vertebrale), di quanto sia importante risparmiare sul peso da mettere nello zaino. Con il 300 f/4 si fotografano tranquillamente  primi piani di marmotte.
Mi consente di lasciare a casa il TC e la resa ad alti ISO è rispettabile, sebbene non sia un requisito fondamentale. Abbinata al 300 AFS F/4 forma un complesso compatto, maneggevole, leggero, se si vuole aggiungere un TC 14 arriviamo a gestire una focale di 300*1,5*1,4 = 630 mm F/5,6.
Richiede ottiche di altissimo livello, come la D800 e la D3x. Micromosso sempre in agguato.
La batteria e il carica batterie sono gli stessi della D800E.
 
Nota sulle batterie: quattro fotocamere, solo due batterie diverse, non male dopotutto.
 
 
 
 
 


13 Comments

Foto
Leonardo Visentìn
nov 10 2013 19:26
Bene bene, fa piacere questo articolo (e la serie a venire), perché frutto di esperienza sul campo e interesse di una cospicua fetta di Nikonlanders (anche se è vero che di questa fetta la maggior parte già è moderatamente esperta di foto naturalistiche), e perché mi interessano alcune dritte in funzione di prossimi/futuri acquisti.

Sarebbe interessante, oltre alle foto dei corpi, anche un paio di scatti che mostrino sul campo cosa si può tirare fuori coi corpi stessi, così uno ha anche la percezione visiva dei risultati e delle situazioni in cui poter usare un determinato corpo.

Bello da leggere.. ma sopratutto, vissuto.. che poi ne possa tarrre un uso pratico.. per ora non lo sò.. ma interessante sì.. molto pregevole il commento alla colonna...    non sai quanto sei nel vero...

Foto
Bruno Mora
nov 10 2013 19:50

Ci ho pensato a mettere foto "reali", visto che è una prerogativa dei nikonlanders quella di parlare scatti alla mano, però ho pensato di farlo nel capitolo dedicato alle ottiche.

 Nulla vieta di aggiungerli anche qui, solo il tempo di cercare qualche scatto significativo, magari a certe sensibilità.

Foto
Bruno Mora
nov 10 2013 21:22

Per quello dovrai aspettare la D400, Agostino, se mai uscirà :rolleyes:

Foto
Silvio Renesto
nov 10 2013 22:11

Sono d'accordo con quel che scrivi, soprattutto sull'affidabilità dei corpi  non "dichiaratamente" pro.

Non ho mai posseduto una reflex digitale professionale (di quelle con il grip integrato intendo dire) ma tutte quelle  che ho avuto della serie DXXX sono state sia tra le nevi che nel caldo torrido umido,  nel fango, senza mai tradire. 

Le principali differenze in bene e in male le ho trovate più che altro nell'operatività (oltre alla qualità di immagine logicamente legata all'età delle macchine).

Ciao,

 

                                Silvio

 

PS La D7100 ha una cifra in più ma  finora si comporta benissimo ;)

Marco Marchelli
nov 20 2013 12:35

Una proposta, potremmo smettere di parlare di "caccia fotografica" e lasciare il termine caccia ad altri personaggi? A me fa venire in mente quella specie di circo itinerante che si sposta in massa dai gufi di palude del ferrarese ai nidi delle ghiandaie marine laziali, composto da personaggi disposti a tutto pur di portare a casa uno scatto di cui vantarsi sui vari forum (fora non mi viene).

Foto
Bruno Mora
nov 20 2013 12:40

Sai che ti dico Marco?

Grazie.

Perchè avevo completamente sbagliato il titolo.

Infatti nell'articolo adopero quasi sempre il termine "fotografia naturalistica".

E non potrebbe essere altrimenti dato che mi rifaccio alle linee guida dell'AFNI.

 

ciao

Foto
Silvio Renesto
nov 20 2013 15:33

Approvo!!!

Foto
Valerio Brùstia
nov 20 2013 19:38

Mi accodo, e sottoscrivo.

Non è una questione di essere snob o altro, no no è proprio nel significato delle parole. Usare quelle giuste ci fa solo un gran bene.

Bravo Bruno, aspettiamo il resto delle tue note

 

ciao

Grande Marco, giustissima precisazione: è una terminologia obsoleta e divenuta oggi fuorviante.

Complimenti a Bruno per l'articolo.

T.

Marco Marchelli
nov 22 2013 08:58

Sai che ti dico Marco?

Grazie.

Perchè avevo completamente sbagliato il titolo.

Infatti nell'articolo adopero quasi sempre il termine "fotografia naturalistica".

E non potrebbe essere altrimenti dato che mi rifaccio alle linee guida dell'AFNI.

 

ciao

 

Grazie a te, l'articolo è ottimo, con il titolo corretto è praticamente perfetto. :bravo:

 

ciao

 

marco

Foto
Leonardo Visentìn
nov 30 2013 01:19
Qualcuno ha mai usato un Tokina ATX Pro AF 400/5.6?

Qualcuno ha mai usato un Tokina ATX Pro AF 400/5.6?

...parli di questo? http://www.nikonland...i-in-gamba-r168

...non so se esistono versioni più recenti...

 

Ciao

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi