Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

- - - - -

Zeiss Batis 1.8/85mm : il piccolo .... Sonnar (test/prova)

sony a7r ii fe sony e zeiss batis apo


 
Non voglio annoiarvi oltre.
 
Nell'uso di questo obiettivo di cui dispongo in verità da poco, ho potuto apprezzare principalmente una caratteristica - tipicamente Zeiss - di riuscire a far rendere i volumi del soggetto (se la luce ci aiuta) oltre la dimensione piatta dell'immagine, già a tutta apertura.
 
Immagine Allegata: DSC07499.jpg
Immagine Allegata: DSC07506.jpg
 
come si vede in particolare nell'ultima foto qui sopra.
 
E' una qualità interessante che dona forma e forza alle nostre fotografie.
 
Per il resto, è un buon obiettivo ma non di straordinaria classe, come invece il prezzo richiesto (principesco per un semplicissimo 85/1.8 che per Nikon o Canon si trova ad un terzo di queste cifre) farebbe pensare.
 
L'autofocus è efficace ma non fulmineo. Lo stabilizzatore funzionale ma non strabiliante.
Certo l'inerzia della messa a fuoco della mia Sony A7R II con cui l'ho utilizzato in via esclusiva non aiuta. Ma questo è quanto di meglio offre Sony, immaginando la A9 destinata ad altra classe di ottiche.
 
Peraltro, se quando è uscito questo bel prodotto, non aveva concorrenti per l'attacco Sony FE in autofocus, nel mentre Sony si è permessa di proporre sia un obiettivo di fascia più alta, un F1.4 G Master, enorme ma non così tanto più costoso, è di recente un più compatto ed economico 1.8/85mm che sta spopolando tra i recensori da Youtube (quelli che vi propinano 29 minuti di monologo in soggettiva di loro stessi inquadrati in un angolo della loro cameretta, con luce pessima e focali inadatte).
 
Come sia, è uno Zeiss, facilmente si svaluterà meno di un Sony (!), è in metallo e sembra molto robusto a differenza dei Sony, specie quelli non G. In più è stabilizzato.
Ed ha qualità ottiche che, una volta messe in luce, hanno il loro perchè rispetto alla concorrenza.
 
Di contro decisamente non è corretto, non é un APO-SONNAR, vignetta, e distorce.
Costa ... troppo (!) [infatti io l'ho preso usato].
 
Immagine Allegata: D8X_2603.jpg
 
Insomma, fate voi le somme e scegliete in base a cosa serve a VOI.





Test: Yes



3 Comments

Foto
takeaphoto
giu 29 2017 07:54

Interessante tutta la serie di questi Batis con attacco nativo per Sony.

Come hai scritto nell'articolo va molto di moda la versione f1.8 di Sony tra gli 85mm, del resto la rende molto interessante l'ottimo rapporto tra qualità, peso, ingombro e prezzo.

Io sarei interessato, nel caso un giorno avessi la Sony, al Batis da 18mm f.2.8 in sostituzione dell'attuale Zeiss 21 con attacco Nikon (non mi sono mai piaciuti i grandangoli estremi ma 3mm in meno, che comunque è tanta roba, forse ci possono anche stare)

[...]

Come hai scritto nell'articolo va molto di moda la versione f1.8 di Sony tra gli 85mm, del resto la rende molto interessante l'ottimo rapporto tra qualità, peso, ingombro e prezzo.

[...]

 

Si, se non fosse che gli obiettivi Sony sembra che si possano aprire in due da soli, da un momento all'altro.

Parlo dei G, figuriamoci quelli non G, come l'85/1.8 :(

Foto
takeaphoto
giu 29 2017 08:03

 

Si, se non fosse che gli obiettivi Sony sembra che si possano aprire in due da soli, da un momento all'altro.

Parlo dei G, figuriamoci quelli non G, come l'85/1.8 :(

 

Infatti qualche settimana fa avevo scritto di questa problematica riguardo al 70/200 f.4 di cui avevo letto in rete

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi