Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Zeiss Batis 1.8/85mm : il piccolo .... Sonnar (test/prova)

sony a7r ii fe sony e zeiss batis apo

Posso ammetterlo, da grande appassionato di storia navale, il marchio blu di Zeiss coinvolge emotivamente anche me.
Non è una questione legata necessariamente alla fotografia, né alla supposta superiorità tecnologica tedesca.
 
Immagine Allegata: High_Seas_Fleet_2nd_Battleship_Squadron_HD-SN-99-02146.JPG
La Hochseeflotte tedesca in uscita da Helgoland nel 1913
 
Ma certamente la qualità degli strumenti ottici Zeiss consentì più di una volta alla flotta di Sheer e Tirpitz di avere la meglio su quella più numerosa di Jellicoe, nonostante i calibri inferiori e le velocità ridotte delle loro navi.
 
Parliamo di 100 anni fa (l'anno scorso si è ricordato il centenario della grande battaglia navale dello Jutland, 31 maggio 1916) ma il fascino di Zeiss è immutato anche oggi, sebbene legato per lo più all'ambito civile.
 
Ho più volte confermato il mio pensiero circa il fantastico Zeiss Apo-Sonnar 2/135mm, che ritengo essere il miglior obiettivo disponibile per attacco Nikon.
Ne ho parlato qua : Zeiss 2/135 mm APO SONNAR su Nikon : l'ineguagliabile ( test/prova )
 
Lo confermo anche se non lo possiedo più. Perchè l'autofocus è un valore cui non posso rinunciare.
 
Quindi una componente irrazionale nel mio recente acquisto di un 85mm autofocus per Sony prodotto da Zeiss ci deve essere e non lo voglio negare.
 
E' un piccolo Sonnar questo, con il marchio blu anche sulla scatola, e il nome ZEISS che compare all'accensione della fotocamera sul suo bel display OLED ;)
 
Immagine Allegata: D8X_2597.jpg
il Batis 85mm sulla sua confezione tipicamente Zeiss che riporta il mitico marchio Carl Zeiss AG
 




Test: Yes



3 Comments

Foto
takeaphoto
giu 29 2017 07:54

Interessante tutta la serie di questi Batis con attacco nativo per Sony.

Come hai scritto nell'articolo va molto di moda la versione f1.8 di Sony tra gli 85mm, del resto la rende molto interessante l'ottimo rapporto tra qualità, peso, ingombro e prezzo.

Io sarei interessato, nel caso un giorno avessi la Sony, al Batis da 18mm f.2.8 in sostituzione dell'attuale Zeiss 21 con attacco Nikon (non mi sono mai piaciuti i grandangoli estremi ma 3mm in meno, che comunque è tanta roba, forse ci possono anche stare)

Foto
Mauro Maratta
giu 29 2017 08:00

[...]

Come hai scritto nell'articolo va molto di moda la versione f1.8 di Sony tra gli 85mm, del resto la rende molto interessante l'ottimo rapporto tra qualità, peso, ingombro e prezzo.

[...]

 

Si, se non fosse che gli obiettivi Sony sembra che si possano aprire in due da soli, da un momento all'altro.

Parlo dei G, figuriamoci quelli non G, come l'85/1.8 :(

Foto
takeaphoto
giu 29 2017 08:03

 

Si, se non fosse che gli obiettivi Sony sembra che si possano aprire in due da soli, da un momento all'altro.

Parlo dei G, figuriamoci quelli non G, come l'85/1.8 :(

 

Infatti qualche settimana fa avevo scritto di questa problematica riguardo al 70/200 f.4 di cui avevo letto in rete

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi