Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Sony FE 2/28mm : toda joia toda beleza (test/prova)


All'homo fotografico contemporaneo, gli ideatori delle mirrorless avevano pronosticato la cura certa per prevenire il mal di schiena, grazie alla leggerezza di corpi e ottiche, una volta fatto a meno dello specchio ed adottato il mirino elettronico.
 
Ma dal sogno alla realtà è poi arrivata Sony che, con le ultime proposte, é dovuta ritornare ad obiettivi con  dimensioni da reflex per rincorrere l'assoluta qualità del sensore delle sue full-frame R.
Abbiamo quindi un 85mm F1.4 che è grande quanto un Sigma Art, un 70-200/2.8 GM che se la gioca con il Canon e con il Nikon. Un 50mm che sembra quasi quello della Leica SL. Per tacere dei prezzi, salati, di tutto quanto, specie se c'è il bollino BLU di ... Zeiss (non di Chiquita ;))
 
Ma nell'insondabile strategia applicata da Sony agli obiettivi, capitano eccezioni.
Lo è certamente il recentissimo 85mm F1.8, di qualità superiore alle aspettative di tutti i recensori che lo hanno provato.
Lo è ancora di più questo 28mm F2 di Sony che per assoluto compromesso, non è solo piccolo, compatto e leggero : è pure ragionevolmente economico.
Un aspetto che per i "piccoli" Sony+Zeiss non è certamente l'elemento premiante (parlo del prezzo).
 
Questo 28mm è un obiettivo assolutamente azzeccato. Il compromesso sul piano ottico è stato tutto pagato in termini di distorsione geometrica. Quella più semplice e trasparente da rendere indolore.
 
Ma poi abbiamo un obiettivo ben costruito, rapido di autofocus, che pesa meno di tre etti, che non sporge troppo davanti alla fotocamera e che ci permette qualità di immagini esemplari.
 
Immagine Allegata: DSC05256.jpg
eccolo qua, montato sulla Sony A7
 
Immagine Allegata: DSC05330.jpg
e qui con il fotografo che se lo sta godendo (sempre montato su Sony A7 ma lo scatto è stato fatto con la A7R II). Sottolineo il sorriso del fotografo (qui e nell'anteprima di questo test) che testimonia il sottotitolo di questo test : un obiettivo bello che mette gioia in chi lo usa !
 
Ma pur in un corpo così piccolo le sofisticherie ci sono tutte.
Immagine Allegata: Sony-FE-28mm-f2-Lens-Construction.png
 
Tanto che lo schema si permette 5 lenti speciali su 9.
E rimane comunque lo spazio per un motore di messa a fuoco più che adeguato alla bisogna.
 
Peraltro Sony, riprendendo temi passati un pò di moda, ha voluto presentare insieme a questo piccolo obiettivo anche due aggiuntivi ottici dedicati (carini ma un pò costosi) che lo trasformano in un grandangolare da 21mm o in un fisheye, come illustrato in questo diagramma pubblicato all'epoca dell'inizio dello sviluppo
 
Immagine Allegata: sony-a7-fisheye-conversion.jpg
il kit di aggiuntivi pensati per il Sony 2/28mm
 
Come dicevo, l'unico compromesso evidente in tutto questo "miracolo", risiede nella distorsione geometrica (a barilotto) effettivamente un pò evidente ma regolare.
 
Immagine Allegata: DSC04283.jpg
la vetrina di Newoldcamera, foto al naturale
 
Immagine Allegata: DSC04283-2.jpg
la vetrina di Newoldcamera, foto corretta automaticamente da Lightroom.
 
Ho voluto valutare materialmente l'entità del difetto e la quantità di correzione da apportare (ma, lo ripeto, la correzione è applicata automaticamente dal profilo di Lightroom) con questa foto spensierata
 
Immagine Allegata: DSC05126.jpg
foto originale
 
Immagine Allegata: DSC05126-1.jpg
correzione in LR
 
Immagine Allegata: DSC05126-2.jpg
foto corretta
 
la correzione è del tutto efficace e la scalatura dell'immagine contenuta al 4%.
Insomma resta pur sempre un 28mm.
 
Tolto questo limite, dovuto al compromesso di volere comunque un obiettivo compatto pur con questa bella luminosità, non vedo alcuna controindicazione evidente che non sia determinabile solo in laboratorio :)
 
 




Test: Yes



16 Comments

Foto
Silvio Renesto
mag 02 2017 11:42

Che dire, un'ovvietà: speriamo che Nikon reagisca a Luglio come hai scritto tu in altro post, perchè questo sistema  Sony sta diventando sempre più attraente.  

Foto
Max Aquila
mag 02 2017 15:54

Bell'obiettivo:

l'ho avuto "in uso" da dicembre a poche settimane fa, quando l'ho prestato a Mauro, consapevole della sua qualita', ma che sulla mia Sony a6000 non puo' che venire mortificata dal fattore di moltiplicazione 1,5x dato dal sensore di misura APS-C

Immagine Allegata: 001  12022017 -_DSC9996  Max Aquila photo (C).jpg

Immagine Allegata: 001  12022017 -_DSC9905  Max Aquila photo (C).jpg

Immagine Allegata: 001  12022017 -_DSC9979  Max Aquila photo (C).jpg

Immagine Allegata: 001  25012017 -_DSC7533  Max Aquila photo (C).jpg

Immagine Allegata: 001  25012017 -_DSC7541  Max Aquila photo (C).jpg

Immagine Allegata: 001  16022017 -_DSC0935  Max Aquila photo (C).jpg

 

Quindi adesso su sensore piu' rispondente alle sue proprieta'... Immagine Allegata: 001  22042017 -DSC04291  Max Aquila photo (C).jpg

 

bella resa, specie lontano da riferimenti architettonici che ne possano svelare la, contenuta, distorsione Immagine Allegata: 001  18032017 -_DSC3779  Max Aquila photo (C).jpg

Foto
Leonardo Visentìn
mag 02 2017 17:08
Penso che affiancato al 55/1.8 potrebbe anche fare un kit abbastanza completo...

Innanzitutto grazie a Max che mi ha prestato inconsapevolmente questo bell'obiettivo! prometto che tornerà in un pezzo solo ;)

Poi è vero quello che c'è scritto nell'articolo: usarlo sulla A7 dà una sensazione di leggerezza e allegria.

Lo sto usando con molto piacere e tra qualche giorno aggiungerò i miei commenti a quelli di Mauro e di Max.

sulla mia Sony a6000 non puo' che venire mortificata dal fattore di moltiplicazione 1,5x dato dal sensore di misura APS-C

 

E' il motivo per cui l'ho venduto, ma su una full frame, concordo su tutto con Mauro.

Foto
Max Aquila
mag 02 2017 23:51

E' il motivo per cui l'ho venduto, ma su una full frame, concordo su tutto con Mauro.

e per completezza ecco il test dell'altro tuo ex... :ciao:

Questo mi è dispiaciuto venderlo, ma vorrei passare al full frame, se Nikon ..... 

 

Vedo che ti sei divertito  ;)  e, diciamolo hai fatto un'affare  :ciao:

Foto
Max Aquila
mag 03 2017 08:53

Questo mi è dispiaciuto venderlo, ma vorrei passare al full frame, se Nikon ..... 

 

Vedo che ti sei divertito  ;)  e, diciamolo hai fatto un'affare  :ciao:

Del quale sono consapevole. E te ne ringrazio.  :ibf_thumbup:

 

Ti avevo subito detto quanto questo 35/1,8 mi avesse colpito...tanto da dare indietro il Sigma 

Eccomi qua con le mie foto e i miei commenti.

Innanzitutto devo dire che usare questo obiettivo è stato come giocare, non so perchè ma dà una dose di spensieratezza e felicità nell'uso.

Come fotocamera ho usato la mia vecchia e fedele Sony A7 prima serie.

Tutte le foto possono essere "cliccate" per vederle su 1800 px.

 

L'ho usato per ritrarre il mio nuovo giocattolo appena arrivato:

 

Immagine Allegata: Fiat 124 Spider for NL-12.jpg

 

Si tratta di una Fiat 124 Spider del 1974 nella versione 1800cc, l'ultima versione "pura" prima delle mutazioni con paraurti di gomma e appesantimenti vari.

 

Immagine Allegata: Fiat 124 Spider for NL-13.jpg

 

(Purtroppo la bellezza del posto è stata rovinata dal maxi poster di Giovanni XXIII che era sicuramente un sant'uomo, ma non particolarmente fotogenico. Fino all'anno scorso il poster non c'era)

 

Il "timeless design" di Tom Tjaarda è perfetto sotto tutti gli angoli. Tom era un americano figlio di olandesi, venuto a lavorare a Torino su chiamata della Ghia. Passò poi alla Pininfarina e ad altre ditte. Disegnò moltissime vetture tra cui la famosa De Tomaso Pantera.

 

Immagine Allegata: Fiat 124 Spider for NL-1.jpg

 

Venendo al nostro 28mm devo dire che ho trovato la sua resa eccellente sotto tutti i punti di vista.

L'unica difficoltà incontrata è che io sono abituato a usare il 35mm...per cui ho dovuto resettare un po' le mie abitudini...in pratica ho dovuto rifare tutte le foto perchè ero troppo lontano, cioè alla distanza giusta per un 35mm. Una volta capito che mi dovevo avvicinare è andato tutto bene.

 

Qui vediamo il bellissimo musetto con la griglia a nido d'ape:

 

Immagine Allegata: Fiat 124 Spider for NL-4.jpg

 

Le viste di tre quarti anteriore e posteriore confermano la purezza delle linee:

 

Immagine Allegata: Fiat 124 Spider for NL-5.jpg

 

Immagine Allegata: Fiat 124 Spider for NL-6.jpg

 

L'AF per questo tipo di foto non è importante, ma devo dire che è velocissimo e ovviamente molto accurato (sulla prima A7 c'è solo AF a contrasto)

 

Lo sfocato è discreto, non è certo quello del Sigma Art 35mm f/1.4, ma non è neppure nervoso come sui grandangoli di una volta.

Ecco qui un particolare dei cerchi Campagnolo "ragno", prezioso optional dell'epoca:

 

Immagine Allegata: Fiat 124 Spider for NL-2.jpg

 

e qui lo stemma Pininfarina:

 

Immagine Allegata: Fiat 124 Spider for NL-3.jpg

 

L'interno è all'altezza dell'esterno, con il cruscotto di simil-radica che era unico della spider (la berlina e il coupé non ce l'avevano):

 

Immagine Allegata: Fiat 124 Spider for NL-7.jpg

 

L'elemento forse più bello del disegno è lo "scavo" presente sulla fiancata che dà un movimento molto molto bello a tutta la vettura:

 

Immagine Allegata: Fiat 124 Spider for NL-8.jpg

 

Immagine Allegata: Fiat 124 Spider for NL-11.jpg

 

Le viste laterale e posteriore confermano l'estetica generale:

 

Immagine Allegata: Fiat 124 Spider for NL-9.jpg

 

Immagine Allegata: Fiat 124 Spider for NL-10.jpg

 

La deformazione a barilotto è marcata, ma si cura bene con le correzioni automatiche di LR:

 

Immagine Allegata: Fiat 124 Spider for NL-14.jpg

 

Proseguo nella gita tra le colline in una giornata bellissima con l'aria resa limpida dalle piogge recenti.

Ecco due viste tipiche delle nostre colline:

 

Immagine Allegata: Fiat 124 Spider for NL-16.jpg

 

Immagine Allegata: Fiat 124 Spider for NL-17.jpg

 

Ancora un esempio di sfocato, in questo caso la maggiore distanza del fuori fuoco ha migliorato notevolmente la qualità del bokeh

 

Immagine Allegata: Fiat 124 Spider for NL-15.jpg

 

E per finire un'ultima foto, sulle colline più alte sopra Refrontolo e il Molinetto della Croda

 

Immagine Allegata: Fiat 124 Spider for NL-18.jpg

 

La 124 Spider e il Sony 28mm f/2 vi ringraziano per l'attenzione e vi salutano

Foto
Aldo Del Favero
mag 07 2017 13:38

Bel giocattolo :)  per le foto mi lasciano un pò perplesso i cieli, vignettatura piuttosto evidente o che? Parte centrale chiara, bordi scurissimi e zona intermedia violacea :GrattaTesta:

Update: in alcuni ambienti Firefox ha una gestione del colore "broken" nelle ultime versioni!

Su Chrome se si usa un monitor widegamut è necessario cliccare sulla foto e aprirla, anche se è in sRGB.

 

Questo dovrebbe risolvere i problemi, restano comunque colori saturi che sono voluti per queste immagini. Le immagini finali di paesaggio sono invece state lavorate più morbide.
 

Foto
Valerio Brùstia
mag 07 2017 17:41

Quello lì è tutto prosecco?

 

Il 28 lo ha fotografato bene: un obiettivo da prosecco?

Foto
Max Aquila
mag 07 2017 19:14

Quello lì è tutto prosecco?
 
Il 28 lo ha fotografato bene: un obiettivo da prosecco?

effervescente...abituato a fotografare vigneti

Belle foto in generale e sopratutto un capolavoro di automobile.

Foto
Mauro Maratta
mag 08 2017 07:57

Eccomi qua con le mie foto e i miei commenti.

Innanzitutto devo dire che usare questo obiettivo è stato come giocare, non so perchè ma dà una dose di spensieratezza e felicità nell'uso.

[...]

 

 

Quindi confermi la mia prima impressione :)

Questa caratteristica é una cosa rara oggigiorno, e va - secondo me - al di là del normale rapporto prezzo/prestazioni ;)

Quello lì è tutto prosecco?

 

Il 28 lo ha fotografato bene: un obiettivo da prosecco?

La maggior parte è prosecco, ma ci sono anche altri vitigni

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi