Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

- - - - -

Sony E 16mm f/2,8 + converter VCL-ECU1 0,75X

Sony E 16mm f/2.8 E-mount SEL16F28 converter 0.75x Sony VCL-ECU1 OSS

un'abbinata molto...wide


 
Andiamo a guardare in parallelo su scatti simili l'utilizzo combinato o meno con il converter, anche per renderci conto del "guadagno" ottenibile trasformando il 16mm in un 12mm:
 

 

Immagine Allegata: 014   -_DSC7847  16 mm  1-25 sec a f - 4,0  Max Aquila photo (C)_.jpg Immagine Allegata: 013   -_DSC7846  16 mm  1-25 sec a f - 4,0  Max Aquila photo (C)_.jpg

In questa coppia di immagini, due ben differenti interpretazioni dello stesso soggetto, assolutamente condivisibili entrambe, a seconda dell'evidenza che si intenda dare alla struttura complessiva, piuttosto che ad un suo particolare.
Nitidezza comparabile tra i due scatti, ma certamente piu' morbido quello effettuato con il converter montato: ma se l'esigenza sia quella che deriva dalla sua interpretazione...c'e' ben poco da criticare.

 

 

Immagine Allegata: 009   -_DSC4741  16 mm  1-60 sec a f - 16  Max Aquila photo (C)_.jpg Immagine Allegata: 010   -_DSC4744  16 mm  1-60 sec a f - 16  Max Aquila photo (C)_.jpg

con queste due foto ci rendiamo anche conto della differenza notevole che intercorra in controluce pieno, nell'utilizzo con o senza il converter: miracoli a parte i flares sono molto piu' accettabili ovviamente sul 16mm nudo...
 
Insomma, dove serva stringere sul soggetto (per quanto un wide consenta di farlo) ecco che il 16mm single sia cio' che utilizzeremo
Immagine Allegata: 001   -_DSC1743  16 mm  1-125 sec a f - 4,0  Max Aquila photo (C)_.jpg
 

 

Immagine Allegata: 030   -_DSC8200  16 mm  1-60 sec a f - 16  Max Aquila photo (C)_.jpg

 
 
dove all'opposto sia piu' utile ottenere un maggior respiro (di solito nelle inquadrature orizzontali) abbiamo facolta' di provare lo scatto "combinato" al converter
Immagine Allegata: 002   -_DSC1765  16 mm  1-40 sec a f - 16  Max Aquila photo (C)_.jpg
 

 

Immagine Allegata: 003   -_DSC1787  16 mm  1-250 sec a f - 11  Max Aquila photo (C)_.jpg

 

Certamente...se riusciamo a farci bastare il 16 senza aggiuntivo, possiamo ottenere un maggior controllo della distorsione, che, in determinati casi,
Immagine Allegata: 025   -_DSC8080  16 mm  1-80 sec a f - 11  Max Aquila photo (C)_.jpg   diventa aspetto fondamentale
 




Test: Yes



3 Comments

male non mi sembra proprio.. ma una cosa la si deve dire.. in mano tua, anche una scopa di saggina fa delle belle foto..

 

comunque per un uso prettamente fotografico senza tanti patemi d'animo, non sembra affatto male l'accoppiata alfa 6000 + 24 e

 

converter.

 

bravo max

Foto
Max Aquila
mag 13 2017 12:10

Mi piacerebbe provare anche l'analogo 2,8/20 pancake anch'esso, se non fosse per il formato dedicato che lo riduce alla copertura di un 30mm,ma con le caratteristiche fisiognomiche di un 20mm, in termini di planeita' di campo, distorsione etc.

Il formato Aps-c ha senso per me dai medio-tele in su.
Io faccio finta di non accorgermene, usando ultrawide,ma poi... i nodi vengono sempre al pettine.

Infatti guardo gia ai corpi Sony A7...
non passerà molto

Sei incontentabile...          sti    ragazzi...

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi