Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Nikon J5: brain damage... (test/prova)

Nikon 1 J5 Nikon One mirrorless Nikon 1 zoom 6.7-13mm brain damage

...You re-arrange me 'til i'm sane

You lock the door

And throw away the key ...
 

"Mi rivolterai finche' non andro' bene,

chiudi la porta e butta la chiave"

 

cosi' cantavano nel 1973 i Pink Floyd in Brain Damage (danni cerebrali) penultimo pezzo di "The Dark Side Of The Moon" e cosi' mi sento di dire di Nikon dopo aver usato per una settimana la J5 di Mauro Maratta con il mio wide zoom 6,7-13mm incollato sopra, salvo qualche breve digressione con gli altri tre moschettieri: il 10-100, il 18,5 ed il 70-300 che ormai costituiscono il mio corredo tipo da vacanza o promenade cittadina.
 
I brain damages che affliggono la casa giallonera che se ne esce con una J invece che con una V su cui montare questo rinnovato sensore e processore che corredano la nuova J5.
Che non ha ancora compreso chi sia a comprare le mirrorless che produce.
E che sembra davvero aver buttato la chiave della stanza dove i progettisti di questo sistema si arrovellano, isolati dal mondo, a rivoltare sottosopra i disegni che si susseguono senza una direzione precisa e senza coerenza commerciale...
 
Una J One si parametra con un'altra J... e se metto vicine la J5 e la mia J2 con cui vado sott'acqua insieme al suo 10/2.8, non si distinguono tanto per le dimensioni Immagine Allegata: 0054 13072015 _DSC5100  1-13 sec a f - 16  Max Aquila photo.JPG
quanto per l'articolato display orientabile touch screen, che caratterizza la nuova piccoletta di casa 1
Immagine Allegata: 0053 13072015 _DSC5090  1-100 sec a f - 7,1  Max Aquila photo.JPG
oltre che per il ridotto spessore della J5 che se da un canto produce una sensazione iniziale di precaria...impugnabilita', dopo poco, prese le misure, fa dimenticare del tutto il concetto di peso.Immagine Allegata: 0055 13072015 _DSC5104  1-80 sec a f - 9,0  Max Aquila photo.JPG
Questa ONE si tiene tra indice e pollice dopo aver estratto e ruotato a 90° il display touch, e si equilibra a meraviglia con gli obiettivi piu' piccoli fra quelli menzionati, come il 6,7-13 ed il 18,5, con i quali entra senza bisogno di custodie in qualsiasi tasca...quando ci si stanca di usarla...
 
Il fatto per cui titolo questo articolo cosi' risiede appunto nella difficolta' di stancarsi di scattare, una volta portata con se questa mirrorless. :lol: 




Test: Yes



8 Comments

Foto
Mauro Maratta
lug 21 2015 07:22

La J5 sembra come un buon aperitivo offerto da un ristorante il cui cuoco è un pò distratto.

 

Con una montagna di limitazioni introduce un sensore che è un sacco più bello di quello della V3.

Questo perchè è scaduto il contratto di fornitura con Aptina che non fa più quei sensori, è scattato quello con Sony che ... intanto ha presentato una nuova generazione di sensori ancora più fantastici.

 

Che contiamo di vedere entro l'anno sulla V5. Speriamo questa si, finalmente, all'altezza della tradizione delle "ammiraglie" Nikon ;)

Foto
danighost
lug 21 2015 10:51

Credo che un'eventuale V5 possa farmi decidere per questo sistema one ... credo ... aspetto e vedremo ...

Appunto.. si aspetta..  con il porcellino pieno, o almeno.. con all'interno quanto basta.. poi, si vedrà cosa fare della V2 & V3  ma prima vediamo e soprattutto proviamo questa benedetta V4 ..   non credo saltino la numerazione.. e passino direttamente alla  V5.
 
La J 5  bellina.. sono stato ad un passo a prenderla.. poi, la limitazione del punta e scatta sulla panza.. , la mancanza della porta ausiliaria e la batteria che non è poi il massimo, mi ha fatto recedere.. anche su leggero consiglio indotto di.. no, non vi dico chi..  indovinate.. dimenticavo, l'otturatore solamente elettronico quindi con un sincro flash di 1/60 altra cosa che non ho digerito..

modificano questi punti.. migliorano lo scafo ed ecco una V4 veramente interessante..

Da detrattore "a priori" del sistema 1, dopo aver provato la V1 mi sono convertito al verbo Cx, tanto da prendere anche la J5 (un coupon tentatore mi ha spinto all'insano acquisto da noto rivenditore teutonico).

Concordo su quanto scritto sinora.
Ottimo prodotto.
Comandi ben posizionati, ergonomia forse migliorabile se aumentassero di poco le dimensioni.

Qualcosa nel menu va rivista, data un'impostazione un po' troppo orientata all'utente poco esigente.

Grazie al nuovo sensore, sforna una qualità di immagine paragonabile alle reflex di qualche anno fa.
In termini di rumore le immagini sono ben gestibili sino a 800 iso, grazie ad una grana fine che ricorda molto (e piacevolmente) la pellicola.
Il meglio lo tira fuori con le lenti giuste (6,7-13mm / 18,5mm / 32mm). Il 10-30 meglio escluderlo. Senza infamia e senza lode il 10mm.


Trovo assurdi:
- l'assenza di mirino (al sole il display non si può utilizzare).

- il sincro flash ad 1/60

- l'impossibilità a montare lampeggiatori esterni, disponendo di un flash incorporato a dir poco ridicolo.

Mancanze che talvolta sono a dir poco indisponenti e  insopportabili.

 

Eppure, sarà colpa dell'età da nikonista medio, ma il sistema 1 ha dei vantaggi che mi portano sempre più a preferirlo alla reflex (ovviamente per uso non professionale e disimpegnato).
 

Macchina promossa, quindi, seppur aspettando la V5 (la V4, come da tradizione, tirerà fuori dal cilindro qualche geniale invenzione progettuale) e, soprattutto, nuovi obiettivi.
 

 

 

Foto
Mauro Maratta
lug 26 2015 06:20

La J5 ha solo l'otturatore elettronico il cui tempo di sincronia è convenzionalmente fissato ad 1/60'' (è anche il tempo minimo di lettura in raffica).

Date le dimensioni io proprio non riesco ad immaginare una Nikon J5 con sopra un SB di qualsiasi forma. Magari un trigger cinese ... :)

L'assenza di mirino è standard per le Nikon J. Per il mercato giapponese ed orientale in genere, il mirino integrato non è una condizione necessaria.

 

I nuovi sensori Sony (quelli di RX100 Mk IV ed RX10 Mk II) autorizzano a pensare un altro grande balzo di qualità per la prossima generazione di Nikon One ;) probabilmente lo stop di 6 mesi imposto dal contratto di licenza, sarà salutare per un riposizionamento più "generalistico" delle prossime Nikon V, al momento più che altro indirizzate verso la fotografia di sport e di fotonatura in favore di luce ;)

Sai che ti dico?...

e noi aspettiamo...

La J5 ha solo l'otturatore elettronico il cui tempo di sincronia è convenzionalmente fissato ad 1/60'' (è anche il tempo minimo di lettura in raffica).

Date le dimensioni io proprio non riesco ad immaginare una Nikon J5 con sopra un SB di qualsiasi forma. Magari un trigger cinese ... :)

L'assenza di mirino è standard per le Nikon J. Per il mercato giapponese ed orientale in genere, il mirino integrato non è una condizione necessaria.

 

I nuovi sensori Sony (quelli di RX100 Mk IV ed RX10 Mk II) autorizzano a pensare un altro grande balzo di qualità per la prossima generazione di Nikon One ;) probabilmente lo stop di 6 mesi imposto dal contratto di licenza, sarà salutare per un riposizionamento più "generalistico" delle prossime Nikon V, al momento più che altro indirizzate verso la fotografia di sport e di fotonatura in favore di luce ;)

 

Ovviamente uno degli SB pensato per le reflex sarebbe ridicolo su una 1 (anche se i tele montati tramite ft-1 non scherzano).
L'SB-N7, invece, con tutti i difetti che possiede, è pur sempre un ausilio in più, che qui rimpiango.

Le J nascono senza mirino, ovvio.
La J5 era l'unica che consentisse di provare il nuovo sensore, a che il tentativo, magari tentando di fare di necessità virtù.
Ma va da sé che verrà dismessa (o al massimo relegata alle foto da spiaggia) all'uscita della prossima V.

P.S. date le foto di Max Aquila replico con un'immagine della costa orientale dell'isola - scattata lo scorso maggio dal balcone di casa mia, proprio con la J5 - non per apparire apparire partigiano, né tanto meno per dare l'impressione di voler alimentare la ben nota rivalità, tanto annosa quanto assurda.

In ogni caso, gli angoli più belli della città per me sono ad est di piazza teatro Massimo.

 

 

Foto
Max Aquila
lug 28 2015 07:05

 

Ovviamente uno degli SB pensato per le reflex sarebbe ridicolo su una 1 (anche se i tele montati tramite ft-1 non scherzano).
L'SB-N7, invece, con tutti i difetti che possiede, è pur sempre un ausilio in più, che qui rimpiango.

Le J nascono senza mirino, ovvio.
La J5 era l'unica che consentisse di provare il nuovo sensore, a che il tentativo, magari tentando di fare di necessità virtù.
Ma va da sé che verrà dismessa (o al massimo relegata alle foto da spiaggia) all'uscita della prossima V.

P.S. date le foto di Max Aquila replico con un'immagine della costa orientale dell'isola - scattata lo scorso maggio dal balcone di casa mia, proprio con la J5 - non per apparire apparire partigiano, né tanto meno per dare l'impressione di voler alimentare la ben nota rivalità, tanto annosa quanto assurda.

In ogni caso, gli angoli più belli della città per me sono ad est di piazza teatro Massimo.

 
 

 

Per favore Riccardo, 

metti pure tutte le foto che vuoi...ma quale rivalita':

qui su Nikonland siamo avulsi da politica, calcio e qualsiasi altro retropensiero origine di campanilismi.

 

In quanto alle potenzialita' flash delle Nikon serie J o V, basterebbe che venisse inserito su ogni macchina un emettitore di segnale per comunicare con un SB.... da posizionare nel luogo piu' adatto.

 

Tema gia' dibattuto parlando appunto di quel coso che e' il flash SB-N7 il quale non riesce ad essere d'aiuto ...nemmeno a se stesso.

Figuriamoci ad una macchina fotografica  :)

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi