Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

50.000 sfumature di libertà : test della Nikon V1


Immagine Allegata: _DSC4241.jpg
Nikon V1 con FT1 e Nikkor 28/1.8G, NEF sviluppato con LR4 e trattato con Photoshop CS6

Immagine Allegata: _DSC4232.jpg
Nikon V1 con FT1 e Nikkor 28/1.8G, jpg nativo, con Nik Color Efex 4.0

Immagine Allegata: _DSC3004.jpg
Nikon V1 con Nikkor 1 30-110 3.8-5.6 VR, jpg nativo

Immagine Allegata: _DSC4379.jpg
Nikon V1 con FT1 e Nikkor 50/1.4G, NEF sviluppato con LR4 e trattato con Photoshop CS6

Immagine Allegata: _DSC0469.jpg
Nikon V1 con FT1 e Nikkor 35/1.4G, NEF sviluppato con LR4 e trattato con Photoshop CS6

Ho comperato un anno fa la mia Nikon One V1. Ho approfittato della prima offerta speciale d'Oriente.
In pratica ho pagato il solo corpo circa 200 euro, con due ottiche, lo zoom standard 10-30 stabilizzato e il piccolo 10/2.8.

Ero curioso di vedere questa macchina. Volevo possederla perchè la sigla One è mitica in casa Nikon.
E io credo che in un certo senso resterà mitica anche questa macchina ... One, Uno, la prima del nuovo corso.

Si, perchè si tratta della prima versione della prima mirrorless digitale Nikon.

Una macchina che nasce con precisi limiti progettuali. E' stata pensata per il fotografo che non vuole pensare troppo. Infatti la sua interfaccia è minimale, così come i suoi comandi.
Tende a prevaricare il fotografo e a fare da se ... se le dai corda.
Ma volendo puoi riuscire, se sei un vero fotografo, a controllarla e a farle fare ciò che vuoi.

Però sono altri gli aspetti fondamentali che vanno al di là del minuscolo sensore.

E' la prima macchina Nikon ad obiettivi intercambiabili senza specchio e senza mirino ottico.
Ha il mirino elettronico sempre attivo e si può fotografare e filmare tenendo l'occhio sull'oculare, senza alcun problema, sfarfallio, eccesso di rumore di ritardo anche quando la sensibilità del sensore non ce la fa più a seguirti ...
Ha un otturatore ibrido che può funzionare anche in maniera del tutto elettronica in pieno silenzio.

In questa modalità nessuno si accorge che stai scattando.

La macchina poi è piccolina. A me sta nel tascone. Non dà nell'occhio e la tiro fuori in un battibaleno.
Si accende rapidamente come tutte le Nikon ... ma è un pò riflessiva nel prepararsi al primo scatto. Bisogna farci l'abitudine.
Ha poi un altro difetto che salta all'occhio subito. L'anteprima dello scatto compare sempre nel mirino appena fatta la foto.
Non c'è modo di farne a meno. Nemmeno se fai le raffiche !(!!) :unsure:

Immagine Allegata: _DSF1004.jpg
La mia Nikon One V1 con a sinistra lo zoom standard 10-30 VR, montato il 18.5/1.8 e a destra il 10/2.8

Alcuni scatti presi ... mentre facevo la direzione artistica ad un workshop (quindi non fotografavo direttamente ...).

Immagine Allegata: _DSC5518.jpg
situazione luce. Due alogene indirette da 1.000W sulla destra

Immagine Allegata: _DSC5613.jpg
Immagine Allegata: _DSC5710.jpg
Immagine Allegata: _DSC5820.jpg
Immagine Allegata: _DSC5864.jpg
Immagine Allegata: _DSC5903.jpg

NEF sviluppati con LR4, senza particolari trattamenti.
Siamo sui 200 ISO ed 1/125'', Nikkor 1 18.5mm a tutta apertura.
I differenti bilanciamenti del bianco sono voluti per scopi "artistici".

Immagine Allegata: _DSC5919.jpg
Immagine Allegata: _DSC5919b.jpg
200 ISO, Nikkor 1 18.5/1.8 a TA, 1/125''

Immagine Allegata: _DSC6053.jpg
Immagine Allegata: _DSC6081.jpg
il set di sopra, adesso solamente illuminato dalle luci pilota dei flash.
800 ISO, 1/125''

Immagine Allegata: _DSC5473.jpg
Immagine Allegata: _DSC5475.jpg

colori e bianco e nero. 100 ISO, 1/100'', TA

Immagine Allegata: _DSC4060.jpg
Immagine Allegata: _DSC4379.jpg
Nikkor 50/1.4 mm, interpretazione artistica


Immagine Allegata: _DSC5012.jpg
Nikkor 105/2.8 VR

Immagine Allegata: Untitled_Panorama1_web.jpg
questa foto è il merge di sei scatti fatti in verticale con il 105/2.8 VR.
L'originale è circa 52 megapixel, stampabile comodamente in un bel 150 cm. Si leggono le iscrizioni sui loculi dello sfondo.

Per strada durante una delle copiose nevicate di questo inverno.

Immagine Allegata: _DSC5088.jpg
Immagine Allegata: _DSC5097.jpg
Immagine Allegata: _DSC5102.jpg
Immagine Allegata: _DSC5105.jpg
Immagine Allegata: _DSC5133.jpg
mi affascinano le vetrine, sono uno dei miei soggetti preferiti quando fotografo per strada.
Qui gli scatti sono stati fatti in auto-ISO tra i 200 e gli 800 ISO, con il 18.5 mm a TA

Immagine Allegata: _DSC5140.jpg
due situazioni diverse, una a 200 ISO
Immagine Allegata: _DSC5174.jpg
una a 3200 per mantenere il limite del mosso (1/15'').

NEF aperti con LR4

Due parole sulla capacità di estensione del corredo Nikon 1 utilizzando l'adattatore dedicato FT1

Immagine Allegata: _DSF2317.jpg
Immagine Allegata: _DSF2318.jpg
qui la macchina con il 50/1.2 Nikkor, ripresa con l'altra mirrorless di casa, la Fujifilm X-E 1.

Immagine Allegata: _DSC6090.jpg

Immagine Allegata: _DSC6097.jpg

Immagine Allegata: _DSC6100.jpg

tre scatti ad F1.2 con messa a fuoco manuale facilitata dalla possibilità di ingrandimento automatico a mirino della zona di messa a fuoco.
Il primo è a 3200 ISO, praticamente in assenza di luce. Gli altri due sono a 1.600 ISO, con la luce del lampadario in una mattinata nevosa con poca chiarore che filtrava dalla finestra.

Alcuni scatti misti utilizzando ottiche Nikkor FX e l'ottimo Nikkor 1 30-110 VR

Immagine Allegata: _DSC1160.jpg
Immagine Allegata: _DSC1247.jpg
Immagine Allegata: _DSC1256.jpg
Immagine Allegata: _DSC1287.jpg
Immagine Allegata: _DSC1343.jpg


la possibilità di scattare alla luna con il 400/2.8 VR II (il complesso sfiora i 1.200 mm equivalenti) a mano libera è affascinante.
Con la D800 non posso prescindere dall'uso di Manfrotto 027B e testa Manfrotto 400 a cremagliere :)

Alcuni panning all'Autodromo Nazionale di Monza, lo scorso settembre con il 30-110mm VR :

Immagine Allegata: _DSC2392.jpg Immagine Allegata: _DSC2454.jpg
Immagine Allegata: _DSC2631.jpg Immagine Allegata: _DSC2733.jpg

a qualcuno interesserà la resa dello sfuocato a TA del 18.5 mm:
Immagine Allegata: _DSC4740.jpg

ma io sono più orientato alle possibilità espressive del complesso ...
Immagine Allegata: _DSC5899art_3.jpg

... che una macchinetta piccola e discreta consente in occasioni per le quali non sarebbe stata pensata ... ! :)

Conclusioni

Innanzitutto una precisazione (ulteriore).
Con questo test io non volevo e non voglio dimostrare nulla !

La Nikon 1 V1 si avvia al pensionamento dal punto di vista industriale, sostituita dalla nuova V2, presentata ad un anno dal lancio delle prime Nikon One e viene mantenuta in vendita a prezzi stracciati fino ad esaurimento scorte.
Mi sembrava giusto mettere un punto e una virgola nella sua storia. Perchè per quanto mi riguarda non si interrompe qui, anzi.

Ho scattato con la Nikon V1 più foto (per ora) che con Nikon D100, D200 e D300s messe insieme.

Le considerazioni che seguono riguardano il mio modo di vederla - è un test maledettamente soggettivo - che è comunque influenzato dal fatto che considero questa macchina una compatta, non l'antagonista della Nikon D4, e che la vedo come il primo passo di un nuovo corso ancora da venire, decisamente rivoluzionario.

E anche se non è la Nikon D4, per certe cose può rivaleggiare con l'ammiraglia. Ma per altre - discrezione, portatilità, spendibilità, uso spensierato, dà i punti all'ammiragliona della quale condivide il cuore e lo stile :)

Difetti

- sensore microscopico. La resa rispetto ad un APS-C è scadente. Rispetto ad un FX infima. Ma sta nel concetto un sensore così piccolo. La scelta è stata fatta per ottenere un compromesso bilanciamento tra prestazioni generali (ancora limitate dalla potenza dei processori) e compattezza che un sensore più grosso non avrebbe reso possibile. Ma per Nikon la strada mirrorless è appena all'inizio, altro verrà, di più grosso
- profondità di campo. Difetto se cerchiamo la resa di una full-frame, vantaggio se vogliamo limitare la sensibilità scattando tranquillamente sempre a tutta apertura senza tema di fuori fuoco
- la maledetta anteprima automatica dell'ultimo scatto non deselezionabile (!!!!!) che se è accettabile nello scatto libero, è assurda nelle raffiche (!!!!!!!!!)
- l'adattatore FT1 consente solo la messa a fuoco singola e solo sul punto centrale
- manca un tele fisso luminoso. Un 135 mm equivalente F2 sarebbe l'ideale
- manca un sistema flash o di controllo flash standard e i flash dedicati sono ... ridicoli !

Pregi

- velocità, reattività, autonomia (da 1.000 scatti in su a seconda delle condizioni di uso), equilibrio prestazionale sia nelle foto che nel video
- condivide la batteria delle reflex di fascia alta (D600, D800, D7000, D7100) e scusate se è poco in termini di intercambiabilità
- è una Nikon (il menù è coerente con le altre, si possono usare i Picture Control delle reflex)
- con l'adattatore FT1 si possono usare le ottiche delle reflex per una flessibilità ancora superiore
- l'autofocus ibrido consente di mettere a fuoco su tutto il frame in modo rapido e veloce, senza paragoni rispetto ad altre mirrorless (vedi prima generazioni di Fujifilm, dei plantigradi al confronto !)
- alcuni obiettivi del sistema sono di livello elevato, specie i due fissi e il tele-zoom che è sicuramente superiore al 70-300 VR FX
 

***

Si potrebbe continuare a lungo a parlare della prima generazione di Nikon One. I detrattori militanti hanno dalla loro tante posizioni condivisibili ma anche tanti pregiudizi.
Io qui ho parlato della Nikon V1 e non delle altre Nikon One che non conosco e non mi interessano.
Ne ho parlato come utente soddisfatto che vede in questa macchina un buon principio ma anche un ottimo strumento fotografico, impagabile in molte occasioni.
Sul piano delle prestazioni pure, se confrontata con le migliori FX Nikon ... é una vera merda (!) ma a mio parere la si deve paragonare (se proprio dobbiamo) con le compatte ad ottiche intercambiabili con sensore da 1 pollice e mirino elettronico.
Ne conoscete tante ?

Io no, solo questa. E me la godo. La adoro, mi piace veramente, la terrò per sempre, anche quando non funzionerà più o sarà arcisuperata.
Perchè io ne faccio una questione di utilizzo e di cuore.
:)
Test: Yes



10 Comments

Foto
Mauro Maratta
feb 25 2013 09:58
Una considerazione agguintiva che non riguarda il test e il mio giudizio sulla Nikon 1 V1 ma sul raffronto tra la V1 e la nuova V2 :

Immagine Allegata: evolved.jpg

la V2 è a mio parere un tentativo ad interim di proporre una macchina di questa serie che strizzi l'occhio più all'untete smaliziato, al nikonista entusiasta come si definisce in generale sul web quello che ha aspettative.

Ma in fondo la V2 se in qualche modo migliora l'ergonomia con qualche comando in più e una presa più ... da reflex, dall'altro non offre miglioramenti sul piano dell'immagine (il sensore rappresenta un passo laterale, non in avanti, va a 14 megapixel ma le prestazioni sono simili) ma di contro riduce la flessibilità con quel mirino che sporge al centro e la batteria da compatta che toglie uno dei principali vantaggi della V1 per ridiscendere in un campo da compattine (da 1.000 scatti a carica si ripiomba ai soliti 300).
Il mirino e l'autofocus (che restano ottimi per questa fascia di macchine) restano identici. Sale il prezzo.

Per me la Nikon 1 V2 semplicemente è superflua. Attenderò eventualmente la V3 per evolvere nel sistema, sempre con una grande curiosità verso il prossimo passo, la Nikon 2 :)

Insomma, io credo che in questo segmento si debbano cercare strade alternative, non fare surrogati di reflex ;)
Rudolf.. in quanto ad uso.. ti vengo dietro.. da quando l'ho presa.. la uso proporzionatamente più della D 7000... cosa dire di quanto hai detto? nulla di più.. hai sviscerato tutto quanto vi è da dire.. e, anche se è superfluo, aggiungo ancora che la piccolina in caso non si voglia fare opere d'arte.. fà il suo lavoro un gran bene e con la relativa discrezionalità.
Io ho stampato qualche scatto in formato 30 x 45, utilizzando l'FT 1, direi che le stampe non sono malvage... non mi interssa tutto sommato molto la V2, vedremo ormai verso la fine dell'estate se immetteranno la V3 e come sarà.. e la serie Due... quando la presenteranno.. sarà da favola.. lo sento.

dimenticavo.. il 6.5-13... non costa poco.. e se presenteranno fisicamente anche il macro.. saremo lì.. come costi, quindi, aspetteremo la fanciulla che li acquista e dopo un paio di mesi si stufa...
Foto
danighost
feb 26 2013 08:35
Mauro hai scritto nei "difetti" un 135mm f2, ovviamente intendi dedicato, ma con l'adattatore e un 50mm, si ha l'angolo di campo di un 135mm (50x2,7) ... mi sfugge qualcosa, sono sicuro che intendi altro?
Foto
Mauro Maratta
feb 26 2013 08:45

Mauro hai scritto nei "difetti" un 135mm f2, ovviamente intendi dedicato, ma con l'adattatore e un 50mm, si ha l'angolo di campo di un 135mm (50x2,7) ... mi sfugge qualcosa, sono sicuro che intendi altro?


Ho scritto testualmente :

- manca un tele fisso luminoso. Un 135 mm equivalente F2 sarebbe l'ideale


intendendo quindi un Nikkor 1 50 mm luminoso,almeno F2 o meno.
E' vero che uscirà quest'anno un 32/1.2 che sembra piuttosto velleitario (addirittura N) ma un pò più lungo non mi dispiacerebbe, secondo le mie abitudini.

In realtà, pur trovando "geniale" la possibilità di usare le tradizionali ottiche per le reflex, ritengo che l'interposizione dell'adattatore pregiudichi di molto il risultato.
A mio parere, infatti, il 18.5 mm Nikkor 1 sulla V1 è di gran lunga superiore al 50/1.4G su adattatore sulla stessa macchina.
Si salvano, come al solito, le ottiche più prestazionali (specie i tele) ma gli obiettivi più corti su FT1 lasciano - a mio parere - largamente insoddisfatti :(

E' lo stesso discorso che mi sento di fare per il sistema Fujifilm. La genialata là è la concezione di ottiche con tiraggio molto corto su un complesso sensore-matrice-microlenti pensato per quelle ottiche.
Il risultato - sempre a mio parere - di un obiettivo Fujinon 35/1.4 su una Fujifilm è di gran lunga superiore a qualsiasi altra cosa equivalente "adattata". Con buona pace dei leicisti "vorrei ma non posso" :)
Foto
danighost
feb 26 2013 09:19
Ok ora mi è chiaro :) ... piccola parentesi, io invece con le ottiche Nikon sulla GF-2 mi trovo bene, l'unica pecca che in alcune situazioni la messa a fuoco manuale la trovo Svantaggiosa :( ... comunque sì ti dò ragione, questi sistemi danno il meglio con le ottiche dedicate, ho meditato a lungo, e benché trovo (molto) interessante la V1, resto sulla micro 4/3 con il 14-42 come tutto fare; ma punto alla Fujifilm (x-e1) con 2 ottiche dedicate (14mm e 35mm), per uscite leggere, ma "di qualità", spesso uscivo con la D700 solo con 20mm e 50mm ...
Secondo me se Nikon facesse l'adattatore TF1 capace di Shift e Tilt, con il piccolo sensore e le ottiche full frame potrebbe pensare di fare concorrenza alle macchine di grande formato e trasformarci tutti in Ansel Adams.
A parte gli scherzi si amplierebbero enormemente le possibilita' di messa a fuoco nell'uso della macrofotografia
Foto
Max Aquila
feb 26 2013 12:35

Secondo me se Nikon facesse l'adattatore TF1 capace di Shift e Tilt, con il piccolo sensore e le ottiche full frame potrebbe pensare di fare concorrenza alle macchine di grande formato e trasformarci tutti in Ansel Adams.
A parte gli scherzi si amplierebbero enormemente le possibilita' di messa a fuoco nell'uso della macrofotografia

non penso sia difficile adattare un qualsiasi raccordo Shift generico all'adattatore Ai per 1.
http://www.ebay.com/...a-/120946803236
http://fotodioxpro.c...ft-adapter.html

Ci sarebbe da fare la prova
Foto
Mauro Maratta
feb 26 2013 12:53
Penso che sia un questione di mercato (ovvero di domanda) perchè per altri attacchi ci sono già (vedi qui) ... ma non li regalano :(

Penso che sia un questione di mercato (ovvero di domanda) perchè per altri attacchi ci sono già (vedi qui) ... ma non li regalano :(

Giusto per "la fantasia al potere" immaginerei una macchina che qualsiasi ufficio di marketing boccerebbe.
La macchina sarebbe sostanzialmente una V1, con il sensore piccolo ma con una grande quantita' di pixel simile alla D800 in modo da permettere stampe di una certa dimensione, per contro la sensibilita' base del sensore dovrebbe essere molto bassa 10/25 ASA in modo da garantire una qualita' di immagine comparabile alle macchine attuali, L'accessorio TF1 dovrebbe essere integrato alla macchina e permettere il Tilt & Shift nativo in modo da sfruttare a pieno la superfice che le ottiche full frame sono capaci di illuminare , il display posteriore multitouch dovrebbe permettere di zoommatre e navigare nell'immagine da acquisire in modo da agevolare la messa a fuoco manuale.
Questo strano animale dovrebbe funzionare prevalentemente sul cavalletto e per meglio visualizzare l'immagine sul display avrebbe la tendina nera come le macchine fotografiche del diciannovesimo secolo.
Il target di questa macchina sarebbe il fotografo naturalista che cosi' ha la possibilita' di viaggiare leggero e spaziare dalla fotografia paesaggistica fino al macro.
Sarebbe una strana macchina che coniuberebbe la cultura della fotografia arcaica con la moderna tecnologia digitale, insomma un percorso che non e' stato ancora percorso.
Foto
Mauro Maratta
feb 27 2013 10:03

Sarebbe una strana macchina che coniuberebbe la cultura della fotografia arcaica con la moderna tecnologia digitale, insomma un percorso che non e' stato ancora percorso.


Che è - al di là della fattibilità industriale di quanto tu immagini - tra le prerogative di queste mirrorless, ovvero andare oltre al concetto di reflex o meglio, seguire strade diverse.
E' il motivo per cui detesto le mirrorless che invece scimmiottano le reflex (tipo la Olympus OM-D EM5): la fantasia al potere ! :)
SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi