Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Leica SL : la regina delle mirrorless vista da un nikonista doc (test/prova)


Senza l'appoggio di Newoldcamera dell'amico Ryuichi Watanabe, non avremmo potuto provare la nuova Leica SL di cui abbiamo avuto curiosità fin dal suo lancio per le caratteristiche tratteggiate come "professionali". Abbiamo trattato con i guanti questi apparecchi, considerando il valore economico del kit  (equivalente all'acquisto di una bella Abarth 595).
Il test è stato eseguito con scrupolo ma sempre con l'obiettivo di offrire un punto di confronto al nikonista "doc" interessato ad un prodotto tanto diverso da meritarsi un test su Nikonland.

***

Una Leica in prova su Nikonland ?
Beh, sarebbe un avvenimento se si trattasse di una telemetro, almeno da parte mia.
Ma questa è una mirrorless ed è, sulla carta, quanto di più lontano ci sia dallo stereotipo individuato dalla classica mattonella monolitica a telemetro, tutta manuale made in Germany che è poi la ragion d'essere della Leica tradizionale.
 
Fa un pò specie, in realtà vedere le caratteristiche di questa Leica SL oggetto del test e quelle della più recente delle Leica, la M-D che, priva del display posteriore e di qualunque impostazione da menù, non permette nemmeno di formattare la scheda di memoria che è vista esattamente come un rullino fotografico capiente ... !
 
Questa è una mirrroless. Ma non solo. E' una pieno formato autofocus, la prima per il marchio.
Ma non solo. Ha anche il video 4K, il touch screen, il wi-fi, il gps integrato, gli obiettivi stabilizzati.
Un sensore nuovo e tutte le opzioni che siamo abituati a trovare in macchine come le Sony, le Fujifilm o le Olympus.
Tanto da far pensare che dietro ci possa essere più che una approfondita parnership con Panasonic.
 
Ma non divaghiamo oltre.
 
Immagine Allegata: D8X_3597.jpg
 
l'aspetto è solido. La costruzione irreprensibile. Unici punti deboli gli sportellini per le memorie e le connessioni. Che sono semplicemente sul livello degli altri marchi.
Il grip offre una presa in mano eccellenti, anche con obiettivi impegnativi come quelli in dotazione.
 
Immagine Allegata: D8X_3600.jpg
 
il posteriore offre un bel display LCD, fedele e preciso che aggiunge alle sue funzionalità anche il touch con cui si può cambiare la messa a fuoco in live-view, ad esempio.
 
Immagine Allegata: D8X_3606.jpg
 
nella parte superiore è presente un display secondario con alcune utili informazioni (non tante quante ce ne sono in una D5 ma almeno quelle più importanti)
 
Immagine Allegata: D8X_3646.jpg
vista anteriore senza ottica
 
Immagine Allegata: D8X_3647.jpg
 
il sensore, un nuovo CMOS da 24mpx che copre sensibilità da 50 a 50000 ISO
 
Immagine Allegata: D8X_3611.jpg
 
il display posteriore in azione con tutta la gamma di informazioni realtime offerte
 
Immagine Allegata: D8X_3613.jpg
 
la Leica SL con il Leica Vario 24-90/2.8-4
 
Immagine Allegata: D8X_3624.jpg
 
dettaglio dall'alto
 
Immagine Allegata: D8X_3625.jpg
 
un particolare del mirino. La regolazione diottrica è a rotazione, come nei cannocchiali. Fantastica !
 
Immagine Allegata: D8X_3626.jpg
 
doppio alloggiamento per memoria SD di cui una in standard UHS-II
 
Immagine Allegata: D8X_3629.jpg
 
comandi di scatto e ripresa video, live-view
 
Immagine Allegata: D8X_3630.jpg
 
da sopra con montato l'obiettivo
 
Immagine Allegata: D8X_3639.jpg
 
il super-kit al completo, Leica 90-280mm montato (la macchina è perfettamente bilanciata sull'attacco del treppiedi) e il Leica 24-90mm in piedi
 




Test: Yes



41 Comments

Foto
Mauro Maratta
lug 14 2016 08:48

Nel ringraziare ancora Ryuichi Watanabe che mi ha consentito questo test, anticipo che sto preparando - in verità sono un pò lungo sui miei consueti tempi di realizzazione ma ... ci arrivo ! - un confronto proprio all'americana tra la Leica SL e la Nikon D5.

 

Uscirà nei prossimi giorni e conterrà ulteriori mie considerazioni su questi due gioielli, vere fuoriserie, naturalmente di indole molto diverse ma che tanta gioia possono portare ai loro fortunati possessori ;)

 

Nel commentare però, vi prego, astenetevi da considerazioni di natura monetaria. Il listino prezzi lo conosciamo, andiamo piuttosto alla sostanza ;)

Wow! Grazie Mauro, ottima analisi.

Io ero andato a provarla da NOC quando era uscita e, senza arrivare a poter eseguire la tua esperienza, mi ero accorto che era una ML di altro livello rispetto a quello che c'è sul mercato. In realtà la tua ultima provocazione credo rimarrà tale perchè chi compra A7 non compra SL: è semplicemente un target diverso di utente che ha esigenze diverse (indipendentemente dal prezzo).

 

Io però avevo provato solo il 24-90 (che a mio avviso ha una escursione focale praticamente perfetta, considerando i compromessi peso/resa/moltiplicazione).

Mi ha impressionato la resa del cannone 90-280, soprattutto a 280. Di solito a zoom completo la qualità diventa un "nice-to-have" per questo tipo di ottiche e invece qui siamo allo stato dell'arte dello zoom.

Certo è davvero gigantesco ma ancora una volta tanto di cappello a Leica.

 

Per ora non è ancora uscita la Leica che voglio io ma rimango alla finestra perchè l'approccio Leica mi piace molto. 

Foto
Mauro Maratta
lug 14 2016 10:10

Wow! Grazie Mauro, ottima analisi.

Io ero andato a provarla da NOC quando era uscita e, senza arrivare a poter eseguire la tua esperienza, mi ero accorto che era una ML di altro livello rispetto a quello che c'è sul mercato. In realtà la tua ultima provocazione credo rimarrà tale perchè chi compra A7 non compra SL: è semplicemente un target diverso di utente che ha esigenze diverse (indipendentemente dal prezzo).

 

[...]

 

 

Cris7. E' partito dalla Valtellina per comperare una Sony A7R II ed invece da NOC lo hanno "costretto" a comprare una Leica SL :marameo:

Il potere della persuasione nipponica ;)

 

 

Cris7. E' partito dalla Valtellina per comperare una Sony A7R II ed invece da NOC lo hanno "costretto" a comprare una Leica SL :marameo:

Il potere della persuasione nipponica ;)

Watanabe sa trovare gli argomenti per convincere le persone. Mi aveva praticamente convinto a comprare la Q ma i 28mm non sono una focale che prediligo e quindi sono passato oltre.

Gran bella analisi, resta comunque una macchina da sogno...    e il nostro mauro ha saputo una volta di più, destreggiarsi con questi mostri.. sacri..

Foto
Fab Cortesi
lug 14 2016 13:50

Ottima analisi Mauro.

Un grazie anche a NOC per averti e averci offerto questa (ottima) opportunita.

 

Per quanto riguarda la tua ultima domanda sul fatto che Nikon e Canon non si sono ancora mosse ufficialmente in questo settore ML crdo che la risposta risieda nel Marketing.

Una volta immessa nel mercato, sia per Canon che per Nikon, delle ML non ci sara' passo indietro a DSLR e questo inciderebbe nel suo mercato anche quello dell'usato e degli accessori....obiettivi compresi.

Quindi credo sia piu una strategia bien pianificata dalle due case che un fattore di tecnologia, cosa che non inciderebbe a Fuji, Sony, Leica etc. che gia' si son tirate nel mare delle ML.

Chiaramente questa e' una mia ipotesi.

Bella bella recensione, grazie Mauro.

 

L'unica cosa che posso aggiungere è che, in generale, Leica ha venduto moltissime SL e pochissimi obbiettivi SL.

Questo principalmente per due motivi:

- 1 è ovviamente il costo elevato degli obbiettivi SL

- 2 è che la maggior parte dei leicisti gli obbiettivi ce li ha già tutti in casa, e per il cliente Leica gli obbiettivi veri sono SOLAMENTE quelli della serie M. Tutti accomunati dal fatto di essere piccolissimi, leggerissimi, rigorosamente a messa a fuoco manuale e di altissima qualità. Oltretutto godono di un mercato dell'usato floridissimo, per cui è abbastanza facile reperire i fantastici obbiettivi leica... non al prezzo leica.

Foto
Adriano Max
lug 14 2016 22:18
La macchina in questione è impressionante e unica, come gli obiettivi proposti: immagino Mauro alle prese con questa creatura che deve aver affrontato come un pescatore affronta un pesce abissale ! Io posso solo dire che in Leica sono senz'altro appassionati di fotografia e come dice bene Mauro il loro standard è non averlo: si fa solo il meglio possibile, teutonicamente. Sono felice che Watanabe abbia dato fiducia a Nikonland e a Mauro e orgoglioso di vedere sempre realizzato il motto made by rfsp "Nikonland is different" ... sono sempre più curioso del futuro prossimo ... spero che NIKON voglia finalmente incarnarlo ! :) Ciao, Adri.
Complimenti, bella lettura e approfondimento, al solito meglio di tante recensioni da rivista tutta tecnica e poca esperienza d'uso... Personalmente non riesco ancora a farmi affascinare dal mondo mirrorless, sebbene in questo caso realizzato in altissima qualità. Ma sicuramente la retta per il futuro è tracciata... Ci vorrà solo del tempo (a mio parere 4-5 anni, quando la resa di questa SL sarà lo standard entry level...)
Foto
Mauro Maratta
lug 15 2016 07:09

Bella bella recensione, grazie Mauro.

 

L'unica cosa che posso aggiungere è che, in generale, Leica ha venduto moltissime SL e pochissimi obbiettivi SL.

Questo principalmente per due motivi:

- 1 è ovviamente il costo elevato degli obbiettivi SL

- 2 è che la maggior parte dei leicisti gli obbiettivi ce li ha già tutti in casa, e per il cliente Leica gli obbiettivi veri sono SOLAMENTE quelli della serie M. Tutti accomunati dal fatto di essere piccolissimi, leggerissimi, rigorosamente a messa a fuoco manuale e di altissima qualità. Oltretutto godono di un mercato dell'usato floridissimo, per cui è abbastanza facile reperire i fantastici obbiettivi leica... non al prezzo leica.

 

Grazie del tuo punto di vista leicista. Ovviamente sono d'accordo ma il mio test è stato volutamente fatto da esterno (avrei potuto farmi prestare un paio di Leica M senza problemi) e volevo che fosse indirizzato al pubblico nikonista interessato ad un oggetto che - finalmente ! - si avvicina a standard operativi non troppo "giocattolosi" come sono invece, purtroppo, altre mirrorless, pure di grido (!), presenti sul mercato ;)

Credo che comunque una macchina autofocus debba essere messa alla prova con obiettivi autufocus.

Mi chiedo come si porranno i leicisti quando ci saranno vari Summilux SL sul mercato :marameo:

 

La macchina in questione è impressionante e unica, come gli obiettivi proposti: immagino Mauro alle prese con questa creatura che deve aver affrontato come un pescatore affronta un pesce abissale ! Io posso solo dire che in Leica sono senz'altro appassionati di fotografia e come dice bene Mauro il loro standard è non averlo: si fa solo il meglio possibile, teutonicamente. Sono felice che Watanabe abbia dato fiducia a Nikonland e a Mauro e orgoglioso di vedere sempre realizzato il motto made by rfsp "Nikonland is different" ... sono sempre più curioso del futuro prossimo ... spero che NIKON voglia finalmente incarnarlo ! :) Ciao, Adri.

 

Grazie Adriano, molto apprezzato !

 

Complimenti, bella lettura e approfondimento, al solito meglio di tante recensioni da rivista tutta tecnica e poca esperienza d'uso... Personalmente non riesco ancora a farmi affascinare dal mondo mirrorless, sebbene in questo caso realizzato in altissima qualità. Ma sicuramente la retta per il futuro è tracciata... Ci vorrà solo del tempo (a mio parere 4-5 anni, quando la resa di questa SL sarà lo standard entry level...)

 

Ovviamente sono con te. E presto si leggeranno le mie argomentazioni al riguardo in un articolo differente ;)


A proposito .... l'interesse per l'argomento, pur se presentato su Nikonland è sommo.

Oltre 1300 letture in meno di 24 ore. Un record per i nostri standard.

Grazie a tutti per l'attenzione riservataci, ci spinge a continuare :bravo:

Foto
Valerio Brùstia
lug 15 2016 16:30

Leica ha colto l'attimo e si è proposta ancora una volta prima al traguardo: e il traguardo è la prima ML  in grado di competere con le reflex.

 

FINE

 

fine, perché siamo in alto mare con tutto il resto. Mi dispiace dover parlare di pecunia ma o botte piena o moglie ubriaca. Sì perchè se si vuole proporre uno strumento speciale chic e degno di ogni considerazione di stile e originalità allora ci siamo, ne abbiamo uno davanti, si chiama Leica SL.

Ma non è opportuno menare il torrone con affermazioni come "applicazione professionale" , come hanno fatto  gli "n" testimonial che ho avuto il gustoso piacere di incontrare (e sentir sproloquiare) perché l'investimento allora si "pesa" ed il peso è inteso come rapporto tra ciò che mi offre e costo dell'esborso.

E cosa mi offre Leica sul sistema SL? Troppo poco per un sistema che vuol definirsi "professionale". Arriverà sicuramente il parco ottiche, ci sarà una time line da da qualche parte negli uffici di Wetzlar (o dove diamine stanno di casa), ma oggi effettivamente è solo una promessa, un desiderata. Diamine, non si può proprio sentire frasi del tipo "Grazie al tiraggio cortissimo si può contare sugli adattatori che ..." . Ad una presentazione di un prodotto moderno che più moderno non si può?

 

Questa fotocamera merita attenzione e considerazione nonostante le evidenti svirgolate di fantasia minimalista (che mettono in crisi anche chi fotografa da 30 anni con apparecchi di tutti i tipi) ed è una prova di di quello che la tecnologia corrente può offrire. Aspetto di vedere l'evoluzione del Sistema SL e mi auguro che ci sia e non sia da contagocce perchè quest'apparecchio merita di più dei due meravigliosi tubi satinati oggi disponibili.

 

PS

Gli altri è bene che si sveglino, che il tempo è decisamente arrivato.

Foto
Mauro Maratta
lug 16 2016 10:24

Discorso lungo che affronteremo in un altro imminente articolo :)

 

Ma, i leicisti presenti qualche foterella con il loro gioiello riescono a pubblicarla qui di seguito oppure loro ... solo su forum teteschi le pubblicano ?

 

Immagine Allegata: L1000531.jpg

280mm, F8, Flash

 

Immagine Allegata: L1000631-2.jpg

167mm

 

io francamente non saprei che altro chiedere per il ritratto in studio, al di fuori di questo fantastico zoom ;)

 

 

 

Foto
Mauro Maratta
lug 16 2016 10:48

Questa è dedicata a Valerio !

 

Immagine Allegata: L1000835.jpg

Immagine Allegata: L1000836.jpg

 

Leica SL, Leica 24-90mm a 61mm, 1600 ISO

 

 

Foto
Valerio Brùstia
lug 16 2016 11:16
Beh Mauro, con "quelle" ci si trova ad occhi chiusi, del resto come con le R4-R5-R6 ecc. Sulla SL hanno adottato un approccio rivoluzionario all'insegna dell'austeria' e anche del cubismo (è carina ma è anche tutta uno spigolo vivo)

Quei due obiettivi Leica sono realizzati in modo impeccabile, ma sono un germe un semino di un sistema che arriverà, si spera, presto; comunque in tutta franchezza, siccome sono cosretto dalla mia economia a fare i conti della serva, non sono oggetti per i quali sventrerei il mio miserabile conto corrente, no proprio no.
Foto
Mauro Maratta
lug 16 2016 11:53
Francamente ... tu non sapresti cosa farci con questa macchina ;)

Non ho provato nè la SL nè la Sony A7RII ma dalle prove viste in giro credo che la Sony abbia un autofocus più performante oltre a un sensore migliore e con risoluzione maggiore. Perde come ergonomicità, mirino e batterie, ma ha un potenziale impressionante che dovremmo vedere all'opera nelle prossime ML Sony. Come detto è solo un'impressione virtuale perchè non le ho provate. Prima o poi proverò o comprerò la Sony e riferirò.

Foto
Mauro Maratta
lug 16 2016 13:11

Non ho provato nè la SL nè la Sony A7RII ma dalle prove viste in giro credo che la Sony abbia un autofocus più performante oltre a un sensore migliore e con risoluzione maggiore. Perde come ergonomicità, mirino e batterie, ma ha un potenziale impressionante che dovremmo vedere all'opera nelle prossime ML Sony. Come detto è solo un'impressione virtuale perchè non le ho provate. Prima o poi proverò o comprerò la Sony e riferirò.

 

Speriamo che prima si decidano a far uscire questa famosa Sony A9. Magari vi convincerete della "giocattolosità" delle A7 :)

 

3000 euro per un motorone BMW montato sul telaio della Fiat Panda I serie con le balestre originali ? :marameo:

Foto
Leonardo Visentìn
lug 16 2016 13:55

Discorso lungo che affronteremo in un altro imminente articolo :)
 
Ma, i leicisti presenti qualche foterella con il loro gioiello riescono a pubblicarla qui di seguito oppure loro ... solo su forum teteschi le pubblicano ?
 
L1000531.jpg
280mm, F8, Flash
 
L1000631-2.jpg
167mm
 
io francamente non saprei che altro chiedere per il ritratto in studio, al di fuori di questo fantastico zoom ;)
 
 
 


Te lo so dire io: uno Zeiss APO-Sonnar autofocus stabilizzato grande come l'attuale manual focus a 1800...
Foto
Bernardo Gattabrìa
lug 16 2016 16:03

Interessante, molto interessante la tua prova. Avere 30 anni di meno e con molti più soldi, l'acquisterei ad occhi chiusi, ma oggi per me sarebbe come se mi chiedessero di fare i 100 metri in 12 secondi.

Foto
Valerio Brùstia
lug 16 2016 20:48

Francamente ... tu non sapresti cosa farci con questa macchina ;)


Mah, sai Mauro pur di far foto ci si può accontentare ... pazzesco!
Foto
danighost
lug 18 2016 11:29

Bella bella recensione, grazie Mauro.

 

L'unica cosa che posso aggiungere è che, in generale, Leica ha venduto moltissime SL e pochissimi obbiettivi SL.

Questo principalmente per due motivi:

- 1 è ovviamente il costo elevato degli obbiettivi SL

- 2 è che la maggior parte dei leicisti gli obbiettivi ce li ha già tutti in casa, e per il cliente Leica gli obbiettivi veri sono SOLAMENTE quelli della serie M. Tutti accomunati dal fatto di essere piccolissimi, leggerissimi, rigorosamente a messa a fuoco manuale e di altissima qualità. Oltretutto godono di un mercato dell'usato floridissimo, per cui è abbastanza facile reperire i fantastici obbiettivi leica... non al prezzo leica.

Domanda stupida, ma gli obiettivi M si possono montare con adattatore sulla SL? C'è un sistema di controllo per la MAF manuale?

 

Di logica immagino di sì, quindi è più per conferma che lo chiedo :)

Foto
Mauro Maratta
lug 18 2016 11:38

Domanda stupida, ma gli obiettivi M si possono montare con adattatore sulla SL? C'è un sistema di controllo per la MAF manuale?

 

Di logica immagino di sì, quindi è più per conferma che lo chiedo :)

 

 

Si.

Si.

Domanda stupida, ma gli obiettivi M si possono montare con adattatore sulla SL? C'è un sistema di controllo per la MAF manuale?

 

 

Certamente si possono montare! Come ho scritto in un post precedente, la stra-maggior parte dei leicisti che ha preso la SL, lo ha fatto per utilizzare le lenti M, le ottiche SL interessano a solo a una nicchia della clientela del brand.

 

Ecco io farei parte di quella nicchia! Lo prenderei volentierissimo lo zoomone autofocus. Vero oggetto del desiderio, ma immagino proprio che rimarrà tale :-)

Foto
danighost
lug 18 2016 12:45

Grazie :) ...

Io ho provato il 28/1.4 M sulla SL, il focus peak non è un granchè, troppa poca sensibilità ma verrà fixato via sw molto presto (se non l'hanno già fatto).

 

Da un punto di vista ergonomico, le lenti belle piccole M non stanno molto bene su quel corpo.

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi