Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

La giara dell'olio 2014


acciaio inossidabile spazzolato
lucidato a mano
leggero resistente inalterabile 
...un cilindro perfetto per contenere

 
Immagine Allegata: giara.jpg
Pochi contenitori come le giare evocano il senso del loro contenuto gia' da fuori,
che siano antiche o moderne, di terracotta, argilla o di metallo, svolgono la loro funzione primaria nel contenere, salvaguardare e amministrare i liquidi che vi custodiamo.
 
Nella mia terra di Sicilia coltiviamo dalla notte dei tempi gli ulivi che danno i frutti piu' ricchi di olio che esistano al mondo, forti del sapore delle stagioni che si avvicendano fino al raccolto autunnale.
 
Immagine Allegata: 013 21102014 -_DSC4132 Max Aquila photo.JPG
La varieta' piu' pregiata della zona in cui posseggo pochi ettari di terreno si chiama Nocellara del Belìce e si presenta sotto una forma e dimensione decisamente...importantiImmagine Allegata: 008 21102014 -_DSC4121 Max Aquila photo.JPG
 
Immagine Allegata: 005 21102014 -_DSC4115 Max Aquila photo.JPG
 Purtroppo questo 2014 si presenta davvero male per gli agricoltori e specificamente per gli olivicoltori a causa di numerose infestazioni da parassiti del frutto e delle foglie
Immagine Allegata: 006 21102014 -_DSC4117 Max Aquila photo.JPG Immagine Allegata: 007 21102014 -_DSC4120 Max Aquila photo.JPG
che hanno drasticamente ridotta  la quantita' dei raccolti e di conseguenza condizionato il prezzo del prodotto finito che l'anno prossimo pagherete tutti molto piu' caro 
(A meno che non utilizziate alternative cancerogene come gli olii di semi o quelli di oliva diversi dalla classificazione di extravergine di prima spremitura... De gustibus...)
 
Anche nel mio caso mi sono dovuto accontentare di un raccolto piu' che dimezzato rispetto l'ultimo anno di riferimento (le coltivazioni biologiche di olive producono a pieno regime ad anni alterni)
Immagine Allegata: 012 21102014 -_DSC4129 Max Aquila photo.JPG  
 







23 Comments

Foto
Mauro Maratta
ott 29 2014 08:24

Ma, dico io, come si fa ad essere tristi là in mezzo ?

 

Io se alzo gli occhi e guardo fuori dalle mie finestre dell'ufficio, vedo un palazzo grigio e il più delle volte un cielo dello stesso colore fermo, immobile, li sopra :(

Che è un nuovo modello di Rolley quello ?  :lol:

Certo la giara per me è quella grande e rattoppata della novella di verga. Il metallo è troppo moderno per scriverci poesie.

Foto
Max Aquila
ott 29 2014 12:41

Che è un nuovo modello di Rolley quello ?  :lol:
Certo la giara per me è quella grande e rattoppata della novella di verga. Il metallo è troppo moderno per scriverci poesie.

Rollei si scrive con la i...

Ne ho alcune,
ora uso questa

in quanto alla giara ricordati che cio' che importa e' pur sempre il contenuto...
come sempre...

😄😜😄
Foto
Max Aquila
ott 29 2014 12:42

Ma, dico io, come si fa ad essere tristi là in mezzo ?
 
Io se alzo gli occhi e guardo fuori dalle mie finestre dell'ufficio, vedo un palazzo grigio e il più delle volte un cielo dello stesso colore fermo, immobile, li sopra :(


basta sentirsi soli in mezzo agli altri

Rollei si scrive con la i...
...
in quanto alla giara ricordati che cio' che importa e' pur sempre il contenuto...
come sempre...
 

 

Ahhhh, ho pure scritto Verga in minuscolo!

 

Si! Giare, brocche o bottiglie, l'importante è quello che ci mettiamo.

Come per le foto.

Beato che te , che almeno un po' ne hai fatto. Qui da me, nel chianti, i frantoi non hanno nemmeno aperto. E io, con 2500 piante, quest'anno rimango all'aciutto. Meno male che nonho venduto tutto quello dell'anno scorso.

Una precisazione: anche qui raccogliamo le olive ancora verdi.

Foto
Max Aquila
ott 30 2014 09:10

Beato che te , che almeno un po' ne hai fatto. Qui da me, nel chianti, i frantoi non hanno nemmeno aperto. E io, con 2500 piante, quest'anno rimango all'aciutto. Meno male che nonho venduto tutto quello dell'anno scorso.
Una precisazione: anche qui raccogliamo le olive ancora verdi.

Mi dispiace per te e so quanto su da voi la situazione sia stata ancora piu' drammatica che dalle mie parti dove, dalle previsioni di fare un buon raccolto, si e' arrivati a cali medi del 50/60%

Ovvio che le mie notazioni sulle abitudini di raccolta delle olive siano state assolutamente superficiali,
qui stesso, a seconda della zona (costiera collinare o montuosa) esistono modalita' di coltura e di raccolta diversissime.

Di certo in alcune aree della Calabria continuano a raccogliere fino a ...primavera le olive

ma bacchiano e non sfilano, e questo cambia tanto sulla qualita' finale dell'olio


L'olio della Nocellara del Belice e' molto fruttato e contraddistinto da un sapore piu' o meno pungente a seconda del grado di acidita' relativo
Per esempio a me piace tantissimo adesso, appena spremuto, forte da pizzicare al palato


Ma io non ho nemmeno cento piante

😀😀😀

Benvenuto su Nikonland tommowok
Grazie Max per il benvenuto. Purtroppo quest'anno è andata così, almeno per il vino è andata un po' meglio.

basta sentirsi soli in mezzo agli altri

Sei un grande. Poche parole per un significato profondo come l'oceano.

Bel servizio, ho imparato cose che non conoscevo.

Mi piacerebbe avere un "uliveto" più di un vigneto.

Grazie Max!

Foto
Bruno Mora
ott 31 2014 20:12

Un bel resoconto, anche io ho imparato cose che non sapevo. Consumo olio extravergine di olive taggiasche, un mio amico lo va a prendere in Liguria anche per me.

Ma quello siciliano è un'altra cosa.

Foto
Alberto Salvetti
nov 02 2014 20:32

Non vorrai farmi credere che in ottobre hai avuto una resa del 26% ?

Foto
Max Aquila
nov 02 2014 22:24

Non vorrai farmi credere che in ottobre hai avuto una resa del 26% ?

vuoi la bolletta dell'oleificio?

 

Di solito supero il 28

 

:bigemo_harabe_net-03:

Foto
Alberto Salvetti
nov 02 2014 23:40

Lavoro nel settore oleario da sempre e dal '68 dirigo un frantoio.

Conosco discretamente le produzioni di olio di tutta Italia ed in particolare l'olio della Nocellara del Belice, che personalmente ritengo fra i migliori se non il miglior olio italiano per suo sapore fruttato piccante senza essere amaro ed il suo effluvio intensissimo.

Il mio dubbio era canzonatorio ben conoscendo l'abitudine dei produttori di dichiarare una resa più alta di quella ottenuta.   Inoltre i produttori tuoi conterranei mi hanno sempre detto che la resa media della nocellara era sul 20%.  Come ben sai la resa a ottobre è bassa per salire con l'avanzare della stagione.

 

Può essere che il tuo appezzamento abbia delle caratteristiche ed una posizione privilegiata che permettono alle tue olive una resa superiore alla media.

Se ti hanno reso il 26% ti credo e mi complimento con te, non voglio vedere bollette, ne vedo già troppe.

Buone insalate.

Foto
Max Aquila
nov 03 2014 07:38

Lavoro nel settore oleario da sempre e dal '68 dirigo un frantoio.
Conosco discretamente le produzioni di olio di tutta Italia ed in particolare l'olio della Nocellara del Belice, che personalmente ritengo fra i migliori se non il miglior olio italiano per suo sapore fruttato piccante senza essere amaro ed il suo effluvio intensissimo.
Il mio dubbio era canzonatorio ben conoscendo l'abitudine dei produttori di dichiarare una resa più alta di quella ottenuta.   Inoltre i produttori tuoi conterranei mi hanno sempre detto che la resa media della nocellara era sul 20%.  Come ben sai la resa a ottobre è bassa per salire con l'avanzare della stagione.
 
Può essere che il tuo appezzamento abbia delle caratteristiche ed una posizione privilegiata che permettono alle tue olive una resa superiore alla media.
Se ti hanno reso il 26% ti credo e mi complimento con te, non voglio vedere bollette, ne vedo già troppe.
Buone insalate.

26,2 %

e ieri zuppa di verdure con olio nuovo!

Si, abbiamo sempre avuto una buona resa che ci ha fatto essere sempre orgogliosi del nostro piccolo fondo

Grazie dei complimenti
Foto
Robitreno
nov 09 2014 04:56

Tanto per completare l'informazione geografico/olearia, il cugino di mia moglie che ha gli ulivi sulle colline alle spalle di Sarzana (SP) a circa tre chilometri dal confine con la toscana, quest'anno.......non ha disteso neppure le reti......

Roberto

Foto
danighost
nov 09 2014 08:40

Domanda: ho letto che che per le olive è un discorso biennale, non ho capito se si raccolgono tutti gli anni, o c'è uno dei 2 anni in cui si raccoglie di più?

 

Volevo capire per chi non ha raccolto, in quale anno si colloca ...

Foto
Max Aquila
nov 09 2014 10:39

Domanda: ho letto che che per le olive è un discorso biennale, non ho capito se si raccolgono tutti gli anni, o c'è uno dei 2 anni in cui si raccoglie di più?

 

Volevo capire per chi non ha raccolto, in quale anno si colloca ...

gli uliveti in coltivazione biologica normalmente hanno un anno di carica di raccolto ed uno di scarica, nel quale la pianta riposa e fruttifica in misura decisamente inferiore.

 

Pensa che  l'anno passato che per me era di scarica non ho trovato un frutto all'albero.

 

I cicli di carica\scarica sono prettamente territoriali e neppure cosi'.

Dipendono ovviamente anche dall'anno di impianto dell'uliveto.

 

Per me quest'anno sarebbe stato quello di carica e ho dovuto sopportare una perdita del 50-60% rispetto il raccolto di due anni fa.

 

Stante la cattiva annata attuale.

 

Ma in agricoltura e' cosi'...nulla e' mai certo... se non la totale indifferenza degli organi istituzionali quando si parla di PIL e si trascura il fatto che incentivare fiscalmente questo comparto ormai derelitto ed affidato alle cure di braccia rubate ad...altre attivita' potrebbe riportare il nostro Paese alla ricchezza ed alle tradizioni commerciali di cui eravamo fieri gia' tremila anni fa

Foto
danighost
nov 09 2014 18:07

....

 

Ma in agricoltura e' cosi'...nulla e' mai certo... 

 

Ovvio ... 

 

Ecco sì, cicli di carica e scarica, non mi venivano i termini che ho sentito ... ma non avevo capito esattamente come funzionavano, ora sì :) ... grazie ...

Insomma alla fine una molazza per olio me l'hai messa... 

Foto
Francesco Saverio La Notte
dic 14 2014 00:27

Chiedo scusa a tutti, ma quelli che chiamate cicli di carica scarica dipendono fortemente dalla potatura delle piante.

In Puglia e in particolare nel nord barese (Bitonto, Cerignola, etc) la potatura viene fatta in modo da garantire il raccolto tutti gli anni.

Foto
Adriano Max
dic 14 2014 17:47

[...] essere sempre orgogliosi del nostro piccolo fondo

Grazie dei complimenti

 

Bellissimi i tuoi alberi, bellissimo trasformare la vita in vita.

Altro che complimenti !

:)

 

Bravissimo e grazie per aver condiviso !

Adri.

Foto
Max Aquila
dic 15 2014 18:47

Chiedo scusa a tutti, ma quelli che chiamate cicli di carica scarica dipendono fortemente dalla potatura delle piante.

In Puglia e in particolare nel nord barese (Bitonto, Cerignola, etc) la potatura viene fatta in modo da garantire il raccolto tutti gli anni.

e magari dipende anche dalla varieta' di pianta e di frutto, dalla dimensione degli alberi e quindi anche dalla capacita' di fruttificare:

mica le olive sono tutte uguali.... ;-)

 

Certo comunque che con sistemi adeguati di potatura si pareggiano le deficienze di produzione: ma anche l'olio che ne deriva

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi