Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Fujifilm X30, una compatta ...a la page.


Impressioni d'uso della compatta Fuji che unisce accattivanti forme vintage e semplicità d'uso ad un sensore e prestazioni anche loro un po' ... vintage. 
 
Di solito su Nikonland non si recensiscono compatte, o comunque fotocamere dal sensore di dimensioni inferiori ad un pollice (formato Cx) a parte eccezioni che meritano attenzione per qualche caratteristica peculiare.
La Fuji X30 secondo me rappresenta una di queste eccezioni. Merita la recensione perchè è sì una piccola fotocamera ma.. pretenziosa, che si vuol porre come compatta di buon livello, nonostante il sensore piccolo (ma più grande di quello normalmente montato sulle compatte, 2/3 di pollice esattamente). 
 

 

 
E' all'altezza delle sue pretese? Vediamo.
 

Costruzione ed ergonomia. La Fuji X30 da' un'impressione di solidità rassicurante, abbonda il metallo ed il peso è notevole per le dimensioni. Una macchinina, ma "di sostanza"
La linea è quella rangefinder-like ossia simil telemetro (Leica) con molte funzioni regolabili direttamente con ghiere. 
Il corpo si impugna abbastanza bene nonostante le piccole dimensioni, grazie ad una sporgenza anteriore che facilita la presa e ad un appoggio posteriore per il pollice.
 

Immagine Allegata: hand.jpg

 
In realtà le piccole dimensioni non sono poi così piccole. Non è proprio una macchina da tasca, sia per le misure generali che per l'obiettivo che sporge abbastanza anche chiuso. 
 

Immagine Allegata: front.jpg

 

 

Immagine Allegata: rear.jpg

 

Anteriormente troviamo l'obiettivo (28-112mm equivalente) e un  paio di pulsanti fra cui quello per sceglierela modalità di messa a fuoco.
Posteriormente abbiamo il mirino elettronico ed una serie di pulsanti secondo lo schema tipico delle fotocamere Fuji X più una rotella  che può svolgere diverse funzioni a seconda delle impostazioni (io la uso per regolare i tempi in manuale). Sempre come nelle altre fuji X, premuta durante la messa a fuoco, o la visione delle foto dopo lo scatto, ingrandisce l'immagine.
I soliti quattro tasti sono secchi, ben utilizzabili, non troppo morbidi come nella prima serie della Xt-1 per intendersi. L'unico inconvenieinte che mi è capitato, è stato di premere inavvertitamente la rotella trovandomi l'immagine ingrandita inopinatamente in fase di ripresa. Per il resto i pulsanti sono distanziati e ben utilizzabili. 
Il tasto Q, il miglior amico dei fujisti, pemette di accedere al menù rapido, con il quale si controllano facilmente  e velocemente tutte le funzioni più importanti.
 
 Sul fondello lo sportello per la batteria e la scheda di memoria SD, il foro filettato per il treppiede è disassato dall'obiettivo come è turpe abitudine nelle fotocamere Fuji X.

 

Immagine Allegata: top.jpg

 

Sulla calotta troviamo un flashettino estraibile, una slitta a contatto caldo, la ghiera per selezionare le modalità di ripresa e una ghiera per la compensazione dell'esposizione. Il pulsante di scatto è filettato per poter montare un cavo di scatto flessibile! Forse più un vezzo che altro, ma all'occorrenza ... c'è. C'è anche la scritta Fujifilm ecc, all'antica, incisa.
Tutto, o quasi, è deliziosamente intuitivo, specie per chi  abbia già usato delle fotocamere Fuji.
 

Obiettivo. Lo zoom,  fornito di un formidabile tappo metallico, ha una focale equivalente di 28-112mm, è stabilizzato ed ha un'apertura massima di f2-2.8 quindi è luminoso; ovviamente la profondità di campo non è quella che ci può aspettate da un 100mm f2.8 vero.Siamo in un'altra categoria.
La ghiera dello zoom, gommata, offre la giusta resistenza alla rotazione e blocca il tappo in posizione, sono segnate le principali focali (equivalenti) 28, 35, 50 ecc.. Peccato che non sia fornito di paraluce. La ghiera dello zoom serve anche per accendere la fotocamera, quindi l'accensione non è proprio fulminea.
A ridosso del corpo macchina sull'obiettivo c'è un'altra ghiera più sottile, che può svolgere varie funzioni selezionabili da menù, io i la uso come una normale ghiera dei diaframmi, nel qual caso la ghiera ruota con dei piccoli scatti, con tanto di lieve click quando si cambia apertura. Se la si usa invece per la messa a fuoco manuale la rotazione diventa continua e silenziosa.
 

Immagine Allegata: DSCF0061_240.JPG

 

Strana reazione suscitata dall'acquisto?

 

Mirino elettronico. Uno dei migliori che ho provato, migliore senza dubbio di quelli della Fuji XE1 e XE2 e più o meno al livello di quello eccellente della XT1 e della Panasonic GX8 (quest'ultimo, dal punto di vista del lag mi è parso il migliore tra quelli che ho provato, davvero real-time) e pur tenendo conto delle diverse dimensioni è davvero agevole. E' provvisto di rotellina per la regolazione delle diottrie.
Se si passa da inquadratura orizzontale a verticale, le indicazioni nel mirino si orientano di conseguenza.
Un po' troppo sensibile lo switch tra mirino e  monitor, per avere quest'ultimo attivo bisogna tenerlo distante dalla... pancia.
 

 
Monitor. Basculante, ossia orientabile verso il basso e verso l'alto, ottima qualità e permette di scattare ad altezza stomaco, e anche "rubare" qualche immagine. 
 

 



Immagine Allegata: cell.jpg

 

 

Immagine Allegata: arpista2we.jpg

 

 

Immagine Allegata: bancarella.jpg

 

 

Immagine Allegata: turistas1.jpg

 

 

Immagine Allegata: bikewe.jpg

 

 

 

Niente da dire, a parte che non è un touch screen e questo rende un po' obsoleta la fotocamera. Non è che mi disturbi troppo, ma avendo provato dei touch-screen,  devo riconoscere che sono effettivamente comodi.
 




Test: Yes



18 Comments

Foto
happygiraffe
dic 06 2015 00:16
Grazie, Silvio. E' interessante la scelta di Fujifilm di sostituire il mirino ottico di X-10 e X-20 (che aveva il suo bel perché, ma anche qualche inconveniente) con un bel mirino elettronico.
Comprendo la tua scelta. È una macchina divertente da usare, che va presa per quello che è, accettandone i limiti.
Io mi sono divertito parecchio con la X-20, poi ho deciso di passare alle sorelle maggiori, che mi hanno regalato molte più soddisfazioni ;)

P.S.
il tuo gatto mi ha messo di buon umore solo vedendolo in foto :)
Foto
danighost
dic 06 2015 09:21

Recensione interessante :) 

Foto
Max Aquila
dic 06 2015 10:00

Di solito su Nikonland non si recensiscono compatte, o comunque fotocamere dal sensore di dimensioni inferiori ad un pollice (formato Cx),  a parte eccezioni che meritano attenzione per qualche caratteristica peculiare.

La Fuji X30 secondo me rappresenta una di queste eccezioni. Merita la recensione perchè è sì una piccola fotocamera ma.. pretenziosa, che si vuol porre come compatta di buon livello, nonostante il sensore piccolo (ma più grande di quello normalmente montato sulle compatte 2/3 di pollice esattamente). 
  

Sarà all'altezza delle sue pretese? 

 

 

Clicca qui per leggere l'article

di solito su Nikonland non si recensiscono compatte solo perche' chi le usa non "sente" di volerlo fare.

 

Nonostante lo staff, anzi... io e Mauro, siano anni che sproniamo ognuno di voi a raccontare le proprie esperienze col materiale in vostro possesso (indipendentemente dal valore intrinseco dello stesso)

 

Hai fatto bene: e concordo col tuo giudizio finale... Con quelle dimensioni di sensore solo Canon riesce a fare di meglio, da anni.

Beh, a parte i fiumi di parole scritte sul sistema One, su NL c'é almeno un'altra recensione di compatta, recensione di altissima qualitá.  :rolleyes:  :lol: 

 

Scherzi a parte, prima della Sony ho avuto la Fuji X20, prima compatta che io abbia mai davvero usato un po', e l'ho apprezzata non poco. 

In particolare due cose ora mi mancano: la zoomata manuale e la ghiera dedicata alla compensazione dell'esposizione. Entrambe sono lí in bella vista anche sulla X30. :) 

 

Peró sono stato felice di cambiare la X20 per qualcosa dal sensore piú grande, perché tutto sommato la resa della Fuji appena si sale un poco di ISO é ancora troppo limitante. 

Con la X20, una foto a bassi ISO puó essere tranquillamente stampata nin A4 o poco piú, ma giá a 800ISO é buona praticamente solo per il monitor, o per documentazione. Non é la definizione ad essere limitante (io avrei preferito avere ancora 12Mp sul sensore da un inch della Sony, invece dei 20 che ha...), ma qui é proprio il limite del formato piccolino. 

E la X30 se non erro ha lo stesso sensore, con l'ovvia differenza di un firmware piú recente ma niente altro. 

 

É un peccato, perché la Fuji ha un obbiettivo davvero molto buono, di ottima luminositá e con uno stabilizzatore efficiente. 

Ma il tallone di Achille sono proprio i millimietri di quel sensore. 

 

 

Il mirino invece da quanto capisco é un enorme passo in avanti: il buco della serratura della X20 era proprio.... un buco. :( 

Non solo piccolo e con poche informazioni (che ci puó anche stare), ma molto impreciso, al punto da essere quasi inutile. 

 

Qui mi sembra si sia di fronte ad un passo in avanti notevolissimo. :) 

 

Quando ho sostituito la X20 ho preso in considerazione seriamente questa X30, proprio per la buona esperienza che avevo avuto... ma alla fine sono contento di avere fattto un salto di dimensioni del sensore. 

a_

 

Foto
Max Aquila
dic 06 2015 10:39

vorrei ricordare,

al netto degli scherzi,

che per compatta si intenda un apparecchio ad ottica fissa, non intercambiabile...

 

Beh, a parte i fiumi di parole scritte sul sistema One, su NL c'é almeno un'altra recensione di compatta, recensione di altissima qualitá.  :rolleyes:   :lol:

 

Scherzi a parte, prima della Sony ho avuto la Fuji X20, prima compatta che io abbia mai davvero usato un po', e l'ho apprezzata non poco. 

...

 

Quando ho sostituito la X20 ho preso in considerazione seriamente questa X30, proprio per la buona esperienza che avevo avuto... ma alla fine sono contento di avere fattto un salto di dimensioni del sensore. 

a_

 

 

Peccato non aver mai visto nulla ne' della tua X20, ne'della quantita' di altre compatte che i frequentatori abituali di Nikonland probabilmente detengono...

:post-515-1140593913:

vorrei ricordare,

al netto degli scherzi,

che per compatta si intenda un apparecchio ad ottica fissa, non intercambiabile...

Su Nikonland stessa convivono diverse idee a riguardo... 

Le varie Sigma dp2, Fuji X100, Sony RX1... su queste pagine sono sempre considerate mirrorless, pur avendo ottica fissa. 

Mentre una One J-qualcosa con il 10-30 é piú compatta di questa X30, e di conseguenza altrettanto tascabile. 

 

Da parte mia condivido l'idea di Silvio: una compatta serve a seguirci sempre ed ovunque. Deve stare quindi in una tasca, sia che abbia la possibilitá di cambiare obbiettivi sia che non abbia questa qualitá. 

Io poi considero importante che abbia uno zoom, sempre pensando al "taccuino da note e schizzi" che é l'uso principale di una compatta: non servendo la qualitá assoluta, la flessibilitá di uno zoom é benvenuta. :) 

a_

 

P.S. Della X20 non ho mai scritto perché alla fine l'ho tenuta poco, ed ho fatto poche foto "interessanti" ed utili ad una recensione nell'anno in cui l'ho tenuta. 

Forse frenato proprio dai limiti intrinseci del sensore. 

Probabilmente mi sono fatto prendere un po' troppo e mi sono limitato in maniera eccessiva, ma é andata cosí. 

Foto
Mauro Maratta
dic 06 2015 10:49

Non discuto la scelta (ognuno ...) ma il termine "compatta" applicato a queste "compatte" con sensore da 2/3''.

 

Immagine Allegata: Fujifilm-X30.png

 

in alto una mirrorless ad ottiche intercambiabili con sensore da 1.75'', 16mpx

sotto una compatta ad obiettivo fisso con sensore da 2/3'', 12 mpx.

 

658 euro la prima

420 euro (scontata, era 569 euro) la seconda.

 

Su Amazon.

 

Ma sicuramente tu ti divertirai un mondo con la tua nuova compatta  :a200:

Ecco cosa mi avevi solo.. accennato.. carina.. carina davvero..

bravo Silvio.. e bravo il micione
Foto
Max Aquila
dic 06 2015 11:04

Continuo a voler fare una distinzione tra una fotocamera compatta per dimensioni (basta il righello a definirla) ed una compatta per ...destinazione finale.

Una fotocamera a obiettivo fisso e' inizio e fine di se stessa.
Anche l'hasselblad SWC era da considerarsi compatta rispetto una CM500 completata da un seppur minimo corredo di ottiche.

Una coolpix 9xxx sarà dimensionalmente tripla di una One J5 ma io continuo a considerarla una "compatta" in funzione del pensiero che ne ha determinato l'acquisto.

Non credo sia filosofia.

Giusto per non ingenerare la confusione che deriverebbe misurando i millimetri...

Foto
Adriano Max
dic 06 2015 11:15
Io dalla X10 sono passato alla X-T10, anche se la compatta ha taaaanto da dire.
Anche per me il sensore troppo piccolo alla fine mi faceva preferire un buon cellulare, ma é impagabile l'obiettivo che con la sua escursione e luminosità rimane un gioiellino montato su un corpo molto ben manovrabile.

Rimane comunque più compatta della X-T10 e il sistema di accensione lo trovo comodissimo.

Consigliabilissima !!
:)

Continuo a voler fare una distinzione tra una fotocamera compatta per dimensioni (basta il righello a definirla) ed una compatta per ...destinazione finale.
...

Si, é esattamente quello che penso anche io. :)

Sei tu che hai tirato fuori l'ottica fissa o meno. :P

a_

Foto
Mauro Maratta
dic 06 2015 11:29

Sarà come dite. Per me compatto è inteso solamente in termini di volume. La Sigma dp1 è una compatta. La Leica Q non lo è :marameo: e condividono la stessa focale fissa ;) sono entrambe due fotocamere ad ottica fissa.

 

Detto questo, siamo O/T ... basta così, size dont matter se uno non ci bada ;)

Foto
Paolo Iacopini
dic 06 2015 11:42

Ho avuto la Sony RX100, l'ho persa in aereo.

Sto cercando di superare lo shock comprando Nikon D7200 sigma 8/16 nikon 35 nikon 17/70 tamron 90 macro Tamron 70/300......ma...ancora la piango.

Quando un fotografo con un sensorino incontra uno che ha 1 pollice, muore

Foto
Silvio Renesto
dic 06 2015 12:29

Fingendo di razionalizzare

 

;)

 

Cercavo una cosa piccola ma non troppo piccola, con i comandi alla vecchia maniera, a cui non dovessi cambiare l'obiettivo per passare da medio grandangolo a medio tele.

Se avessi preso la XT10, Mauro,  avrei dovuto attaccarci un 18-135, avrei speso ben di più e non sarebbe stata la cosa che cercavo.

Se fossi stato razionale davvero, avrei preso la Sony come Andre, corpo più piccolo e sensore più grande, e tutto il resto. Ma l'interfaccia Sony non mi rilassa, per così dire.

Con questa non ho intenzione di stampare foto oltre l' A4 come osservato da  Andre, e posso portarmela nella cartella col Laptop che mi accompagna sempre quando lavoro.

 

Se, e sottolineo se, smetterò completamente  di dedicarmi agli animali "grandi", restandomi la voglia di fotografare, potrei considerare di passare ad un sistema mirrorless/non reflex davvero performante, con un giusto equilibrio tra prestazioni e piacere d'uso.

 

Ci ho già provato, ma non nel  modo giusto. Perchè volevo far fare cose da  reflex alla mirrorless e pasticciare con gli adattatori.

 

Senza contare la incurabile irrequietezza del soggetto.

 

  :)

 

 

PS. Max, posso sbagliare, ma  mi par proprio  di ricordare, che un po' di anni fa qualcuno scrisse che su Nikonland le compatte non si prendevano nemmeno in considerazione. Però c'è da dire che i tempi son cambiati, soprattutto per certe compatte che son migliorate un bel po'.

 

:)

Foto
Mauro Maratta
dic 06 2015 12:49

 

 

Se avessi preso la XT10, Mauro,  avrei dovuto attaccarci un 18-135, avrei speso ben di più e non sarebbe stata la cosa che cercavo.

 

Io sono sul punto di ordinare una XT-10 con il 35/2 da 170 grammi, per togliermi la voglia di ... Sony A7R II :) in attesa del meglio che verrà nel 2017 ;) investendo giusto-giusto il ricavato dell'alleggerimento delle Nikon 1 ;)

 

PS : se per compatte intendiamo le Coolpix multicolore che una volta davano al Mediaworl in bundle con le stampanti Epson da 99 euro, allora si, non ne abbiamo mai voluto parlare.

Di compatte come la Leica Q invece vorremmo che si parlasse quotidianamente ;)

Foto
Silvio Renesto
dic 06 2015 13:23

 

Io sono sul punto di ordinare una XT-10 con il 35/2 da 170 grammi, per togliermi la voglia di ... Sony A7R II :) in attesa del meglio che verrà nel 2017 ;) investendo giusto-giusto il ricavato dell'alleggerimento delle Nikon 1 ;)

 

PS : se per compatte intendiamo le Coolpix multicolore che una volta davano al Mediaworl in bundle con le stampanti Epson da 99 euro, allora si, non ne abbiamo mai voluto parlare.

Di compatte come la Leica Q invece vorremmo che si parlasse quotidianamente ;)

 

Non ho considerato la X100T un po' per il prezzo e un po' perchè non mi sento per ora a mio agio con una focale fissa (23mm o 35mm che sia in caso di XT-10). 

Se qualcuno mi presta (preferibilmente a tempo indeterminato) una Leica Q, prometto di scriverne tutti i giorni :)

Foto
Max Aquila
dic 07 2015 02:05

Fingendo di razionalizzare

 

...

 

 

PS. Max, posso sbagliare, ma  mi par proprio  di ricordare, che un po' di anni fa qualcuno scrisse che su Nikonland le compatte non si prendevano nemmeno in considerazione. Però c'è da dire che i tempi son cambiati, soprattutto per certe compatte che son migliorate un bel po'.

 

:)

direi di si... che i tempi siano decisamente cambiati.

 

Ma al vostro buon cuore... quando riteniate valga la pena di mostrare alcunche'... siamo qua.

 

Se no sembra che in questi anni su Nikonland siano state inferte ferite insanabili...per amor propri troppo sensibili :marameo:

Foto
Silvio Renesto
dic 07 2015 09:56

Tornando on topic, avevo considerato anche la Panasonic LX100, prestazioni forse superiori ad un prezzo più o meno simile. Lo zoom un po' più corto, i megapixel erano gli stessi (come numero, 12), perchè il sensore viene "ritagliato" per averi diversi formati (2:3, 4:3,, 4:5, 16:9).

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi