Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Guida all'acquisto dell'obiettivo macro per la nostra Nikon

obiettivi macro macrofotografia nikon Sigma Tamron Tokina

Se si vuole  approfondire qualche genere fotografico in particolare,come la macrofotografia può servire  un obiettivo dedicato. Quale acquistare fra la  vasta offerta di modelli e focali? Esaminiamone inseme le caratteristiche per una scelta ragionata. 

Dopo l'acquisto di una reflex e del corredo base di obiettivi, può succedere di voler approfondire qualche genere fotografico in particolare, il ritratto, il paesaggio piuttosto che la fotografia agli animali, oppure la macro. In questi casi spesso occorre un obiettivo dedicato.
 
Per fare della macrofotografia come si deve ed apprezzare pienamente le meraviglie nascoste nel "molto piccolo", ci vuole un vero obiettivo macro. che  permetta di ingrandire, avvicinarsi a sufficienza al soggetto ed avere la elevata nitidezza necessaria per avere soddisfazioni ed appassionarsi a questo genere fotografico. 
 
In questa guida all'acquisto ho cercato di presentare e commentare brevemente gli obiettivi per la macro compatibili con le reflex nikon attualmente in produzione, con qualche piccolo consiglio assolutamente soggettivo e non vincolante per aiutare nella scelta, rimandando  ai test approfonditi pubblicati su Nikonland  per approfondire. 
 
Se siete interessati ad una  breve introduzione alla macrofotografia  vi suggerisco di leggere questo mio  articolo su Nikonland da approfondire eventualmente leggendo su altri siti o dei manuali. 
 
Gli obiettivi macro
Ho diviso gli obiettivi macro in tre categorie principali sulla base della lunghezza focale. I normali (50mm - 60mm), i tele corti (da 90mm a 105mm) e i tele medi (da 150-180-200mm) in più ho aggiunto un appendice sugli obiettivi macro dedicati al formato APS-C (Dx per Nikon).
 
 
 I macro normali . 
Molto ben corretti per quanto riguarda distorsione e aberrazioni,  straordinariamente nitidi, sono i più piccoli e leggeri e (nell'ambito della stessa marca) costano meno  di quelli di focale maggiore. I limiti possono essere: la distanza di messa  a fuoco molto breve e quella di lavoro (distanza fra soggetto e lente anteriore) ancora di più, per cui può capitare di trovarsi a scattare vicinissimi al soggetto. Inoltre il  maggiore angolo di campo rispetto a focali più lunghe,   rende un po' più difficile ottenere degli sfondi gradevoli. Non sto affermando che le focali da 50-60mm sono poco utili, ma che sono un po' più impegnative nell'uso sul campo, mentre sono ottime  per still life, riproduzione in genere. A mio parere, per insetti, altri animali o se  si deve fotografare col cavalletto qualcosa che sta in mezzo ai cespugli, forse è meglio garantirsi un po' più di agio usando una focale un poco più lunga. 
 
Le  focali macro "standard" attualmente disponibili sono queste:
 
Nikon AF-S 60mm f/2.8 G ED Micro 
 
Immagine Allegata: nikon60.jpg
 
Test su Nikonland qui e qui
 
 
Schema ottico (lenti/gruppi):12/9
Diaframmi f/2.8-32
Angolo di campo 39°40' (26°30' con formato DX Nikon)
Distanza minima di messa a fuoco 18,5cm
Massimo rapporto di riproduzione 1x
Diaframma 9 lamelle
Passo filtri 62mm
Dimensioni (diametroxlunghezza dall'innesto)  73 x 89 mm
Peso 425g
Motorizzato AFS
 
 
A mio parere la scelta migliore fra i "normali" per Nikon.
 
Zeiss Milvus 50mm f2M
 
 
Immagine Allegata: zeissmilvus50mm.jpg
 
 
Schema ottico (lenti/gruppi):8/6, 
Diaframmi f2-22
Distanza minima di messa a fuoco 24cm
Massimo rapporto di riproduzione 0.5x
Diaframma - 
Passo filtri 67mm
Dimensioni (diametroxlunghezza dall'innesto) 81x74mm 
Peso 700g
Messa a fuoco manuale
 
Costante per  gli Zeiss sono la costruzione superba, la qualità ottica indiscussa, ma... messa a fuoco solo manuale, costo più che notevole e rapporto di riproduzione un po' "vintage", arriva solo a 1:2.
 







6 Comments

Foto
Mauro Maratta
feb 21 2017 13:22

Grazie Silvio.

 

Credo che la tua carrellata sia esaustiva e completa. Così come comprensibili e condivisibili i tuoi consigli per gli acquisti, non pensati per esigenze specifiche ma avendo in mente un campo di azione generale o forse, rivolto alla macrofotografia in campo.

 

Ma in studio, per scopi di riproduzione - come hai tu stesso evidenziato nell'articolo - e benchè io abbia usato tutti i Sigma (persino quelli vetusti tipo il 50/2.8 e il primo 105/2.8) e svariati dei Nikon, l'unico obiettivo cui non potrei rinunciare mai, quello che utilizzo per fotografare tutti gli oggetti delle prove, i modellini, qualche volta anche le modelle, è il Nikon 60/2.8G AF-S.

 

Perchè un 105, per quanto di qualità superiore e per di più stabilizzato, stringe semplicemente troppo sul soggetto, e anche se il soggetto è grande solo una ventina di centimetri come un'automodello in scala 1:18, bisogna andare a piazzarsi a qualche metro di distanza e poi, anche ad F32, si deve usare il focus stacking per avere tutto a fuoco.

 

Con il 60/2.8 io riprendo ogni cosa tenendola in mano, con il flash messo alla buona sopra la mia spalla.

E ad F8 è tutto a fuoco :)

Foto
Silvio Renesto
feb 21 2017 13:54

Pienamente d'accordo. In studio il 60, fuori il 105 (o il 150 ;))

 

A ulteriore riprova di quanto scrivi(amo), professionalmente (per me) parlando, sia il Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Milano che il Museo Di Scienze Naturali di Lugano (e pure quello di Brescia)  hanno un 60 micro.

 

 

 

 

(Al Museo di Storia Naturale di Milano usano Pentax....:P)

Foto
Gianni_54
feb 21 2017 14:33

Ottima recensione, come ben detto da Mauro, carrellata di ottiche macro esaustiva e completa.

Foto
Max Aquila
feb 21 2017 15:00
Finalmente questa rassegna. Grazie Silvio,la tua passione e competenza saranno utilissime a tutti coloro che su Nikonland si affacciano e desiderano aiuto nella realizzazione di immagini ravvicinate e macro.

Secondo me potresti anche aggiungere un altra pagina dove menzionare gli MF che hanno fatto epoca e che tu ritenga meritevoli di citazione.

Con le ML e gli anelli adattatori questi obiettivi possono ancora dire la loro grazie alle facilities consentite nella messa a fuoco facilitata dai mirini elettronici.
Foto
Silvio Renesto
feb 21 2017 15:36

Ci avevo pensato all'usato/ vintage, non l'ho inserito, perché  mi era sembrato di ravvisare nelle linee guida un'esortazione a proporre quanto correntemente disponibile e riferirlo a corpi nikon DSRL attuali.

 

Si può comunque fare, valutate e consigliatemi  se è meglio  come prosieguo di questa guida o come cosa a sè stante.

Foto
Mauro Maratta
feb 21 2017 16:02

Io ne farei un articolo a parte.

 

Per quello che hai fatto io ho in mente un particolare tipo di fotografo che si rivolge al nuovo e probabilmente non propenso a provare le meraviglie del vintage semplicemente perchè disponibile solo sull'usato (non stiamo parlando ovviamente dei vari Zeiss Makro, Rolls Royce pensate per ricchi annoiati dalla quotidianità ... come scriverebbe Ken Rockwell).

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi