Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

un uomo, un raggio di luce: Man Ray


Immagine Allegata: 101 15012015 -manray Max Aquila photo.JPG
 
Sono stato alla mostra in questione a Villa Manin, a Passariano di Udine (vicino Codroipo) sia per la curiosita' che da sempre mi suscita questo artista, sia per fare una breve pausa post natalizia di ...defatigamento.
 
La stupenda allocazione di questa mostra vale da se la strada per andarla a visitare Immagine Allegata: 001 09012015 -_DSC6082 Max Aquila photo.JPG
(a proposito, come leggete sulla locandina, prorogata fino al 1 febbraio)

Il maestoso complesso di Villa Manin, , è uno dei monumenti artistici più significativi del Friuli Venezia Giulia e uno dei simboli più conosciuti del turismo e della cultura regionale. 
Fu fatta edificare nel Seicento da Ludovico I Manin per celebrare la ricchezza e la potenza della sua casata, utilizzata dai Manin come casa di campagna.
Alla fine del XVIII secolo, all’epoca dell’ultimo doge di Venezia Ludovico Manin (1789-1798), la Villa divenne quartier generale delle truppe francesi capitanate da Napoleone Buonaparte, che qui soggiornarono nel 1797 durante la campagna d’Italia. Napoleone scelse infatti questa residenza da sovrano, come suo quartier generale: da qui per la prima volta tracciò un nuovo ordinamento da imporre all’Europa intera.
Nelle sale della dimora dogale si svolsero importanti trattative che portarono al “Trattato di Campoformido" (17 ottobre 1797), con il quale venne sancita la fine della Repubblica di Venezia a favore dell’Impero Asburgico.
Cambiamento che segnò l’inevitabile decadimento sino alla fine della potenza della dinastia dei Manin. Questo portò nell’Ottocento al degrado della Villa , causato dall’affievolimento della fortuna familiare dei Manin. Dopo la metà del Novecento la Villa fu acquistata dall’Ente per le Ville venete ed in seguito, nel 1969 dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, attuale proprietario.

 

Immagine Allegata: 002 09012015 -_DSC6088 Max Aquila photo.JPG







6 Comments

Foto
Adriano Max
gen 20 2015 15:44

Io lo definirei un propulsore. Un motore a integrazione per fatti dadartistici non sempre e-pi-ci e tra i guizzi centripeti sguazzò.

 

E si sapeva vendere ... come invidio chi lo sa fare !

:)

 

Grazie Grande Aquila !

Adri.

Foto
Max Aquila
gen 20 2015 16:44

Io lo definirei un propulsore. Un motore a integrazione per fatti dadartistici non sempre e-pi-ci e tra i guizzi centripeti sguazzò.

 

E si sapeva vendere ... come invidio chi lo sa fare !

:)

 

Grazie Grande Aquila !

Adri.

non sono dadaccordo  ;) solo con la tua conclusione:

in buona sostanza dall'allestimento di questa mostra e dai contributi filmati mi e' parso invece una persona che non si seppe vendere tanto bene come altri.

 

E che dovette camminare in salita fino all'ultimo...

Foto
Leonardo Visentìn
gen 20 2015 23:49

Grazie Max della notizia della proroga della mostra... Non ero riuscito ad andarci finora...

Foto
Mauro Maratta
gen 21 2015 08:24

Io non ho mai apprezzato molto Man Ray e nemmeno quel periodo artistico (nessuno escluso).

Se gli invidio qualcosa é l'assoluto sodalizio - pur breve - con Lee Miller. :)

Foto
Adriano Max
gen 21 2015 11:43

non sono dadaccordo  ;) solo con la tua conclusione:

in buona sostanza dall'allestimento di questa mostra e dai contributi filmati mi e' parso invece una persona che non si seppe vendere tanto bene come altri.

 

E che dovette camminare in salita fino all'ultimo...

 

Può essere benissimo che mi sbagli ! io sono di quelli che non è capace e non vede neppure le differenze ! dovresti farmi un corso accelerato, Max !

:)

Foto
Max Aquila
gen 21 2015 18:58

...
Se gli invidio qualcosa é l'assoluto sodalizio - pur breve - con Lee Miller. :)

bellissime le foto realizzate con lei
fino all'astrazione delle enormi labbra in un cielo di ricordi
SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi