Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Leica M8 & Infrared


E' da molto che uso sistemi a telemetro su pellicola, non è invece da molto che ho potuto acquisire una Leica M8.
 
Si tratta di un apparecchio a telemetro che funziona grazie ad un sensore Kodak che, senza modifiche, si è rivelato molto più sensibile di quanto previsto nell'infrarosso ... al punto che è possibile utilizzarlo, con filtri opportuni, per esplorare la fotografia in questo range di frequenze 'luminose'.
 
Il filtro che ho utilizzato è un Hoya R72 da 52mm di diametro reperito su Amazon per circa 38€; il filtro è molto opaco alla luce visibile e ad un primo sguardo risulta del tutto 'nero' (in effetti traguardando tutto appare con una profonda colorazione rossastra):
 
Immagine Allegata: hoyaR72.jpg
 
La praticità del sistema a telemetro consente un paio di cose che con una reflex o una normale Evil sono difficoltose. In primo luogo è possibile vedere la scena inquadrata e comporla correttamente (nel mirino della reflex tutto appare estremamente scuro), in secondo luogo è possibile metterla a fuoco correttamente: basta focheggiare il telemetro e poi aggiustare la messa a fuoco in modo che sia rispettato il discostamento AF dell'infrarosso ... sì, perchè gli obiettivi che usiamo, a causa della maggior lunghezza d'onda dell'infrarosso, focalizzeranno l'immagine infrarossa su un piano diverso da quella ottenuta nel visibile (gli obiettivi Ais erano dotati all'uopo di un punto rosso che era il riferimento in caso di foto riprese nell'infrarosso).
 

Immagine Allegata: L1001766.jpg

 
La cosa davvero formidabile della Leica M8 è che il suo esposimetro fornisce anche una attendibile misura esposimetrica nell'infrarosso ! questo non è un fatto scontato e consente di scattare in IR in modo molto semplice. 
 
Ecco due scatti della stessa scena, l'uno nel visibile, l'altro in IR scattati con la mia Leica M8 e un 28mm f/1,9 Voigtlander:
 

Immagine Allegata: L1001886.jpg Immagine Allegata: L1001885.jpg

 

 
Entrambe riprese a f/4 mostrano l'enorme differenza di sensibilità del sensore tra visibile (ISO 160, 1/500sec) e infrarosso (ISO 640 1/30sec), anche se la sensibilità IR rimane sufficiente per fare scatti a mano libera.
 
I colori restituiti dal sensore sono chiaramente 'falsi' e io in genere preferisco convertire l'immagine in B/N: ecco una semplice conversione in Lightroom, senza troppe regolazioni (tutte le altre immagini sono senza regolazioni di sorta, come escono da Lightroom, quindi considerate che possono essere ancora elaborate ed ottimizzate significativamente): 

 

Immagine Allegata: L1001938.jpg

 
 
Un problema che si fa più rilevante in IR sono i riflessi parassiti: bisogna proteggere la lente anteriore assolutamente con paraluce e tutti gli stratagemmi già utilizzati per la luce visibile:


Immagine Allegata: L1001989.jpg

 
Impressionante la differenza di resa tra visibile e IR in alcuni casi; di seguito il sottoscritto (notate come gli occhiali da sole siano del tutto trasparenti alla radiazione infrarossa):
 

Immagine Allegata: L1001859_.jpg Immagine Allegata: L1001861_.jpg

 
 
Delle semplici tazzine con illuminazione prevalentemente artificiale (alogena + tunghsteno):
 

Immagine Allegata: L1002074.jpg Immagine Allegata: L1002073.jpg

 
E qualche altro scatto in libertà:
 

Immagine Allegata: L1001993.jpg

 

Immagine Allegata: L1002051.jpg

 
Levanto, in Liguria:
 

Immagine Allegata: L1002071.jpg

 
Le foto proposte sono state realizzate in gran parte con un Voigtlander 28mm f/1,9 che si è rivelata un buon compromesso in IR: utilizzato fino a f/4,5 (il miglior diaframma quanto luminosità-prestazioni in IR) non presenta hot-spot rilevante. Dopo invece - in IR - mostra un hot spot centrale fastidioso su scene uniformi.
 
Un'ultima cosa da evidenziare è che la M8 è un po' meno sensibile all'IR di macchine customizzate a cui si è tolto il filtro IR appositamente per fotografare in IR, tuttavia a quanto ne so è l'unica che mette i piedi nei due mondi e offre quindi opportunità uniche. Direi che è un'esperienza che sta cambiando ulteriormente la mia percezione del mondo e delle cose !
 
Ciao,
Adriano.
 
 
 
 
 


16 Comments

Foto
Raffaele Pantaleoni
ago 21 2013 14:28

Sulle tazzine e gli occhiali da sole il filtro IR ha un effetto veramente impressionante!!! Interessante!

Foto
Adriano Max
ago 21 2013 14:34

L'altro effetto, ubiquo a tutti gli scatti, è che la vegetazione riflette notevolmente l'IR e appare di conseguenza chiarissima ... viceversa il cielo azzurro si scurisce notevolmente e anche la foschia viene attraversata e il fenomeno restituisce scene più nitide o con maggior visibilità verso l'orizzonte.

;)

Mi ha fatto venire in mente questa review, dive si vede come in alcuni casi la sensibilitá all'IR possa alterare alcuni colori anche in foto del tutto normali (soprattutto con la sensibilitá che hai riscontrato anche tu :)).

In realtá avevo in mente un altro articolo, in cui mi pare che dei calzoni neri diventassero viola, ma in questo momento non lo trovo.

 

Ma piú in generale, a mio parere questa perticolaritá andrebbe sfruttata nella fotografia in BW, specialmente nei paesaggi.

L'uso di filtri (gialli, arancioni o rossi) potrebbe avere effetti anche molto diversi rispetto a quando usati su un sensore normalmente opaco agli IR. :)

 

E fino a che la stagione dura, credo valga la pena di continuare a sperimentare. ;)

a_

 

P.S. Invidia... Io qui ho provato un paio di scatti con la D70 modificata di un amico, ma c'é talmente poco IR anche d'estate che non ne vale la pena... :(

Io ho usato la D70 modificata di un amico e ho ottenuto delle foto in B/N veramente belle (merito della macchina). Poi però non ne ho acquistata una per me ed è finita lì.

Secondo me ha senso la fotografia IR solo su B/N altrimenti è molto difficile dare un senso a quel rosso latente.

La M8 è effettivamente un ottimo compromesso tra le fotografia convenzionale e quella IR.

Complimenti per l'articolo.

Foto
Adriano Max
ago 21 2013 14:58

Mi ha fatto venire in mente questa review, [...]

 

 

 

Quell'articolo si riferisce ad un problema ben noto della M8 che ha costratto Leica a dare in OMAGGIO (deve essere stato uno smacco a Solms) agli acquirenti di questo apparecchio tre filtri UV/IR cut: senza questi filtri (che io ho montato nelle riprese a colori in luce visibile) molti materiali apparentemente neri diventano color melanzana, si notano (e se li noto io, daltonico nel rosso) degli shift di colore e in genere si può notare un effetto non piacevole della resa dell'incarnato o delle transizioni ombra/luce. In IR la pelle ha un aspetto più ceroso, come se fosse diafana e presenta meno 'struttura': non è adatta, la luce IR, per i ritratti ! a meno di non voler far apparire le persone come creature un po' fatasmagoriche ...

;)

 

Ora ho finito le ferie, ma la M8 è sempre con me ...

;)

 

 

 



[...]

Complimenti per l'articolo.

 

Grazie !

 

Anch'io per ora sono orientato alla conversione in B/N, e in genere la M8 è dedicata a quello. Nei prossimi giorni cercherò di emulare dei viraggi, molto frequentati da chi fotografa in IR, che virano appunto il rosso in blu e 'allineano' gli altri colori di conseguenza. Le foto sono meno marziane e in alcuni casi l'effetto può avere un senso ... certo che la M8 dà il meglio in B/N !

:)

 

Ciao,

Adri.

E bravo il nostro adri.. finalmente ha trovato l'uso della M8....

 

così si inferocisce...

 

paurosa la differenza dei tuoi due ritratti.. 

Foto
Adriano Max
ago 21 2013 15:57

E bravo il nostro adri.. finalmente ha trovato l'uso della M8....

 

così si inferocisce...

 

paurosa la differenza dei tuoi due ritratti.. 

 

Per me la M8 è solo un attrezzo con un sensore da 10MP di 27x18mm ... qualcuno ha giustamente detto che è da usare come un revolver: massimo 6 scatti consecutivi, poi si aspetta un minuto e se non si è inceppata si possono guardare le foto ... ergo: è lentissima ! ma qualcosa lo fa bene e io faccio una foto alla volta !

;)

Foto
danighost
ago 22 2013 18:52

Interessante Adri :) ... in futuro farò modificare la GF-2, ma intanto vado avanti con filtro esterno e D50 (trovo il suo sensore particolarmente adatto), peccato che (mi) manca un 10-20 o 10-24mm :( ... e per il momento non posso permettermelo ...

Foto
~ Fabio Desmond ~
ago 23 2013 14:32

Complimenti Adri! E' un mondo che ancora non mi affascina più di tanto, ma il tuo modo di trattare la fotografia è inimitabile e quindi leggo volentieri tutto quello che scrivi ;)

Foto
Adriano Max
ago 23 2013 20:33

Interessante Adri :) ... in futuro farò modificare la GF-2, ma intanto vado avanti con filtro esterno e D50 (trovo il suo sensore particolarmente adatto), peccato che (mi) manca un 10-20 o 10-24mm :( ... e per il momento non posso permettermelo ...

 

 

Complimenti Adri! E' un mondo che ancora non mi affascina più di tanto, ma il tuo modo di trattare la fotografia è inimitabile e quindi leggo volentieri tutto quello che scrivi ;)

 

Grazie ragazzi !

:)

 

Non appena avrò qualche immagine in più e avrò quadrato qualcosina di meglio ve ne renderò partecipi !

 

Ciao,

Adri.

Foto
Adriano Max
ago 24 2013 20:27

Dicevo che l'IR non è adatto ai ritratti ... si capisce però perchè i capelli proteggono dal sole: riflettono efficacemente l'IR ...

;)

 

Immagine Allegata: L1001755.jpg

 

In quest'immagine ho anche nascosto una parte di automobile solo con gli strumenti di Lightroom 5 ... qualcuno vede l'intervento ? neanche tanto accurato ...

;)

 

Ciao,

A.

 

 

Adriano, fammi tornare alla questione del B/N.

Queste immagini che stai postando sono praticamente monocromatiche: perchè non farle quindi B/N?

Ora sono in bianco e rosso, ma potrebbero essere in bianco e verde o in bianco e giallo.

Qual è secondo te l'informazione o l'emozione addizionale portata dal colore monocromatico in questo caso?

Per quanto ti conosco so che non è casuale e vorrei capire meglio.

Ciao

Foto
danighost
ago 25 2013 06:56

Adriano, fammi tornare alla questione del B/N.

Queste immagini che stai postando sono praticamente monocromatiche: perchè non farle quindi B/N?

Ora sono in bianco e rosso, ma potrebbero essere in bianco e verde o in bianco e giallo.

Qual è secondo te l'informazione o l'emozione addizionale portata dal colore monocromatico in questo caso?

Per quanto ti conosco so che non è casuale e vorrei capire meglio.

Ciao

Esatto :) ... o si fà il BN, osi altero i colori da questo tipo di file, in pratica non li si tiene così :)

Foto
Adriano Max
ago 25 2013 14:40

Adriano, fammi tornare alla questione del B/N.

Queste immagini che stai postando sono praticamente monocromatiche: perchè non farle quindi B/N?

Ora sono in bianco e rosso, ma potrebbero essere in bianco e verde o in bianco e giallo.

Qual è secondo te l'informazione o l'emozione addizionale portata dal colore monocromatico in questo caso?

Per quanto ti conosco so che non è casuale e vorrei capire meglio.

Ciao

 

Le immagini le ho postate così perché è il risultato che esce dal RAW della M8, ovvero per far capire cosa esce dalla macchina !

Nell'immagine si vede come gli occhiali da sole siano ancora trasparenti e le altre caratteristiche del sensore, che è a colori, non monocromatico ...

Da qui poi procederemo a mostrare le conversioni in B/N ...

Tra l'altro ho settato la M8 in modo che mi sfornasse un RAW+jpg: in questo modo è possibile vedere come anteprima dell'immagine un risultato in B/N: tutte queste immagini io le ho infatti 'pensate' e 'viste' in B/N ... con il plus un po' imprevedibile dell'IR.

 

Ciao,

Adri.

A me premeva capire quanta informazione a colori fosse ancora presente.

Per questo ho fatto un bilanciamento del bianco su un punto grigio osservandola prima così com'era e cioè "a colori" ma senza la dominante rossa per vedere quanto colore vero aveva ed è così:

 

Immagine Allegata: Colore.jpg

 

 

poi l'ho trasformata in vero B/N che è così

 

Immagine Allegata: BN.jpg

 

e infine ho voluto vedere matematicamente la differenza tra i due, per cui ho usato il modo "exclusion" invertendone il risultato e viene così:

 

Immagine Allegata: Exclusion.jpg

 

mentre con "subtract" verrebbe così

 

Immagine Allegata: Subtract.jpg

 

La mia conclusione è che il contenuto di informazione aldilà del monocramatico è quasi nullo. La baseline rossa è in realtà arbitraria dato che la parte IR non è "rossa" e potrebbe essere "segnalizzata" con qualsiasi altro colore. Il B/N sembra essere la modalità logica per questo tipo di foto, il rosso è da considerare un viraggio arbitrario anche se può non sembrare così.

 

Adriano, condividi le mie conclusioni oppure ho dimenticato qualcosa?

Il mio interesse è legato a un possibile ritorno a alle foto IR tramite una D70 mod.

Ciao e fammi sapere

 

 

 

 

Foto
Adriano Max
ago 25 2013 17:15
Vero, anche agendo sui cursori dei vari colori le modifiche che si ottengono sono marginali: la foto è sostanzialmente un susseguirsi di toni monocromatico. Il rosso è dovuto probabilmente al fatto che il filtro usato, in fin dei conti, è di un rosso profondo. Ma é in bianco e nero tutte queste foto vanno alla fine elaborate e trovano la loro destinazione ...
:)
 
 
Immagine Allegata: L1001703-Edit.jpg
 
Immagine Allegata: L1001736-Edit.jpg
 
Immagine Allegata: L1001740-Edit.jpg
 
Immagine Allegata: L1001748.jpg
 
Immagine Allegata: L1001755-Edit.jpg
 
Immagine Allegata: L1001763-Edit.jpg
 
Immagine Allegata: L1001766.jpg
 
Immagine Allegata: L1001798.jpg
 
Immagine Allegata: L1001910.jpg
 
 
E' un mondo particolare e va esplorato ...
;)
 
Ciao,
Adri.
SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi