Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Tecniche Multiscatto : Super Risoluzione


La Super Risoluzione è una tecnica per aumentare la "risoluzione" di un immagine oltre i limiti imposti dal sensore.
 
Precisiamo subito che, contrariamente alle tecniche conosciute che agiscono su una singola immagine aumentandone le dimensioni in pixel ed "inventando" poi (con algoritmi più o meno efficienti) i pixel mancanti, la tecnica della Super Risoluzione ha bisognio di più immagini perché non inventa, ma "ripristina", attraverso sofisticati processi matematici i pixel creati in più.
 
La teoria che c'è dietro è piuttosto complessa e richiede notevoli conoscenze di matematica (... e, devo dire, che non è neanche facile trovare dei testi sull'argomento) comunque possiamo dire che, invece di usare algoritmi di interpolazione per "inventare" i pixel (come fanno i programmi che lavorano ingrandendo una singola immagine), le tecniche di Super Risoluzione sfruttano la presenza di informazioni di "aliasing" comunque presenti all'uscita di un sensore, causate dal fatto che il sensore è comunque costituito da un numero finito di elementi (le cellette sensibili).
 
Le frequenze-spaziali, più alte di quelle che il sensore è in grado di discriminare, non dovrebbero essere presenti come dati in uscita, invece, fortunatamente, a causa dell'imperfetto funzionamento dei filtri "anti-aliasing" (come tutti gli oggeti reali, in teoria dovrebbero sopprimere al 100% l'aliasing, in pratica ... parte di esso riesce a superari i filtri) o, in alcuni casi, a causa della totale mancanza di essi, componenti di "aliasing" rimangono nell'immagine e posso quindi essere sfruttate per "ricostruire" i pixel in più.
 
Praticamente, presi più scatti, le immagini vengono allineate con una precisione del sub-pixel. Una volta allineate le immagini, con procedimenti più o meno lungi, più o meno complessi, vengono recuperate tutte le informazioni che sono incapsulate nell' "alias" per recuperare le frequenze-spaziali oltre la risoluzione del sensore, applicando infine un processo di desfuocatura ...
 
... insomma, una cosa non esattamente banale a cui si aggiungono una serie di problemi che la rendono ancora più complessa (es. il rumore, diffrazione, ecc. ecc).
 
Fortunatamente sono stati sviluppati software che ci permettono di fare tutto quanto descritto in maniera, a dir poco, elementare. Il più conosciuto, che permette ottimi risultati, abbordabile come prezzo e che funziona sia su piattaforma Windows che Mac è PhotoAcute Studio della Almalence Inc.
 
Esso viene fornito in più versioni ...
 
... "Portable" per le foto scattate con i "telefonini" Immagine inserita
 
... "Standard" per le foto scattate con fotocamere digitali, ma con il solo supporto di immagini a 8 bit e non dei files RAW
 
... "Professional" per le foto scattate con le fotocamere digitali, con il supporto di immagini a 8 e 16 bit (TIFF) e di files RAW (apre i .dng quindi richiede l'installazione dell'Adobe DNG Converter).
 
Personalmente consiglio senz'altro la versione "Professional" (costo ad oggi 119 US$) che permette l'applicazione della suddetta tecnica direttamete sui RAW, producendo a sua volta un RAW con il quadruplo dei pixel (il doppio in orizzontale ed il doppio in verticale) e permettendo il massimo della qualità.
 
Per completezza segnalo inoltre che "PhotoAcute" non fa solo la "Super Resolution", ma lo vedremo in azione anche per altri argomenti riguardanti le "Tecniche Multiscatto" (... argomento di successivi articoli).
 
 
 
E passiamo alla parte pratica ...
 
 
 
... per dimostrare "visivamente" l'incremento di risoluzione, ho eseguito una serie di scatti alla solita test chart ISO 12233, nata appunto per la misurazione della risoluzione :
 
 

Immagine Allegata: 1.jpg

 
 
 
 
 
 
ingrandendo poi sull'area di interesse qui indicata :
 
 

Immagine Allegata: 2.jpg

 
Tutti gli scatti sono stati fatti mettendo la suddetta chart su uno stativo, misurando la temperatura colore delle lampade con un colorimetro (2750° K, così da impostarlo manualmente nel WB), misurando l'esposizione con un esposimetro esterno e regolando la fotocamera (D3) totalmente in manuale. Come obiettivo ho utilizzato il 60mm AF-S Micro F/2.8 regolato a F/5.6 .
 
In totale ho fatto sei scatti, tutti in RAW e li ho dati in pasto a PhotoAcute Pro ...
 
All'avvio il programma presenta la seguente videata (estremamente "spartana" come lo è tutto il programma ... pochi "fronzoli", ma efficiente) :
 
 

Immagine Allegata: 3.jpg

 
... e la prima cosa da fare è impostare i parametri di scatto :
 
 

Immagine Allegata: 4.jpg

 
 
Il programma ha una sua libreria di "profili" fotocamera/obiettivo che, a seconda delle varie funzioni che esso può fare, utilizza o per correggere le deformazoni, o le aberrazioni cromatiche, ecc. ecc. Nel caso l'accoppiata fotocamera/obiettivo (il profilo) non sia disponibile, vi sono varie alternative ...
 
... selezionare un obiettivo con caratteristiche simili; non sfruttare le cose in più che offrono i profili; crearsi il profilo ad hoc (cosa piuttosto lunghetta, ma ricompensata dalla Almalence Inc. Immagine inserita).
 
Nel nostro caso il "profilo" esisteva e quindi è stato selezionato quello opportuno.
 
Si passa poi al caricamento delle immagini. Come ho detto io ho scattato in NEF e quindi ho dato questi in pasto al programma che, automaticamente, ha lanciato Adobe DNG converter e li ha tutti convertiti in DNG prima di elaborarli (ovviamente senza toccare né alterare i miei NEF originali) :
 
 

Immagine Allegata: 5.jpg

 
 
Terminato il caricamento (che non è esattamente istantaneo, visto che ogni NEF viene prima convertito in DNG e poi acquisito), si passa all'elaborazione facendo click sul bottone "Start" (in alto, quello di destra), cosa che apre un ulteriore finestra dove scegliere, tra le varie cose che il programma sa fare, quella di nostro interesse ...
 

Immagine Allegata: 6.jpg

 
Come è visibile, a destra, sono disponibili una serie di opzioni che possono essere attivate o disattivate.
 
Alcune di esse hanno un senso esclusivamente se esiste il giusto "profilo" fotocamera/obiettivo, altrimenti è più conveniente lasciarle disattivate.
 
Per la mia prova io le ho comunque disattivate tutte, meno l'eventuale "crop" del risultato finale (comunque ininfluente per l'operazione richiesta) così da non avere "correzioni" in più sull'immagine a Super Risoluzione ottenuta. Il click sul bottone "Ok" avvia il processo elaborativo che, come già indicato, a secondo del numero di foto e delle loro dimensioni, può durare anche svariati minuti ...
 
 

Immagine Allegata: 7.jpg

 
Alla fine dell'elaborazione il programma presenta due finestre per il confronto, su particolari del prima e del dopo dove è ben chiaramente visible l'ottimo risultato ...
 
 

Immagine Allegata: 8.jpg

 
 A questo punto è possibile usare il bottone "Save" per salvare la nuova immagine (avendo dato noi dei RAW verrà creato in uscita un RAW in formato DNG) che sarà formata da un numero quadruplo di pixel, essendo raddoppiata sia la risoluzione verticale che quella orizzontale.
 
Naturalmente, senza uscire dal programma, è possibile provare a modificare alcuni dei parametri/impostazioni o selezionare meno immagini (o solo alcune) e ripetere l'elaborazione per vedere se si riescono ad ottenere risultati migliori (gli autori del software indicano in 8 il numero di scatti ottimali, e nessun miglioramento oltre i 16 scatti).
 
Nella pagina successiva apriremo con Photoshop le immagini ottenute e faremo alcuni semplici confronti ...
 







41 Comments

Foto
Raffaele Pantaleoni
ott 25 2010 07:38
Interessantissimo articolo. Grazie. E' una tecnica veramente affascinante. Sarei curioso di vedere confrontati uno scatto interpolato e uno a super risoluzione. E' palese che la combinazione di pi? scatti con gli algoritmi illustrati contro la foto uscita dalla macchina sia superiore. Quanto per? la super risoluzione ?, in soldoni, superiore alla semplice interpolazione?

Ciao!
Raffaele
Foto
danighost
ott 25 2010 07:39
Articolo molto interessante, anche se nei miei usi non credo che mi servirebbe, per? non avrei mai pensato che si potessero recuperare informazioni, in termini di pixel, da pi? fotografie, che apparentemente sono la stessa foto in quanto sono una raffica di pi? foto al medesimo soggetto statico, almeno io ho capito questo dall'articolo.

Piuttosto mi chiedo in stampa, e sopratutto in quale formato, sia apprezzabile la differenza.

Articolo molto interessante, anche se nei miei usi non credo che mi servirebbe, per? non avrei mai pensato che si potessero recuperare informazioni, in termini di pixel, da pi? fotografie, che apparentemente sono la stessa foto in quanto sono una raffica di pi? foto al medesimo soggetto statico, almeno io ho capito questo dall'articolo.

... ed hai capito bene. Il sistema sfrutta infatti informazioni che sono nella parte di "aliasing" che nessun filtro "reale", per quanto di ottima qualit?, pu? completamente eliminare :)


Piuttosto mi chiedo in stampa, e sopratutto in quale formato, sia apprezzabile la differenza.

... mmm ... direi che l'utilizzo pi? interessante non ? probabilmente quello per ottenere "stampe migliori" quanto o "stampe pi? grandi" o, "dettagli" da "crop" !

Guglielmo
Foto
danighost
ott 25 2010 08:23

... mmm ... direi che l'utilizzo pi? interessante non ? probabilmente quello per ottenere "stampe migliori" quanto o "stampe pi? grandi" o, "dettagli" da "crop" !

Guglielmo


Pefetto :)
Foto
giannizadra
ott 25 2010 08:43
Tutto estremamente interessante e chiaro, Guglielmo.
Grazie! :bigemo_harabe_net-92:
Non credo che mi capiter? di applicare questa tecnica, ma mai dire mai; per qualche gigantografia sarebbe una manna. Gi? in un A2+ sarebbe ben percepibile la differenza.

PS. A proposito di un tema ricorrente (in altri threads), per chi si preoccupa dei "limiti" degli attuali obiettivi rispetto ai futuri sensori si direbbe che "almeno" fino a 97 Megapixel non ci sia problema: il 60 Micro "di suo" le informazioni le aveva risolte... :rolleyes:

Interessantissimo articolo. Grazie. E' una tecnica veramente affascinante. Sarei curioso di vedere confrontati uno scatto interpolato e uno a super risoluzione. E' palese che la combinazione di pi? scatti con gli algoritmi illustrati contro la foto uscita dalla macchina sia superiore. Quanto per? la super risoluzione ?, in soldoni, superiore alla semplice interpolazione?

Ciao!
Raffaele

Soddisfo subito la tua curiosit? ...

Primo test : Immagine ingrandita con quanto ? di base in PS ... "bicubic" :

Immagine Allegata: PhotoshopScreenSnapz001.jpg --- Immagine Allegata: PhotoshopScreenSnapz001_1.jpg


... lo scatto ? quello della D3x, in entrambe le immagini, quello di sinistra ? quello in SuperRisoluzione, quello di destra, stesso ingrandimento con tecnica "bicubic". La prima immagine ti da un'idea complessiva ... guarda solo la definizione delle "righe", in pi?, la seconda immagine ti evidenzia qualche dettaglio ... veramente piccolo ;)


Secondo test : prodotto a pagamento "Genuine Fractals 6" della onOne :

Immagine Allegata: PhotoshopScreenSnapz002.jpg --- Immagine Allegata: PhotoshopScreenSnapz002_1.jpg


... stesse considerazioni di cui sopra. Chiaramente il risultato ? migliore (anche se ancora inferiore come qualit?), ma parliamo di un prodotto che costa una bella somma ;)

Guglielmo
Foto
Raffaele Pantaleoni
ott 25 2010 09:21

Soddisfo subito la tua curiosit? ...

In effetti vista in questo modo ? spaventoso!!! L'interpolazione ? uno strumento a disposizione di tutti noi mortali :rolleyes: che quindi conosciamo e questo confronto mostra il livello ai limiti dell'incredibile di questa tecnica. Se non l'avessi vista qui su Nikonland avrei pensato ad una fake... :lol:

Grazie per averci reso partecipi di questa interessantissima tecnica!

Ciao,
Raffaele
Foto
Adriano Max
ott 25 2010 11:02
Fantastica tecnica ! io penso che il campo d'elezione sia la riproduzione di oggetti, documenti, dipinti, monumenti e quant'altro in modo da averne meticolosa riproduzione e con fasi di ripresa piuttosto contenute, direi...
:bravo:

Grazie Guglielmo !!
Adri.

Fantastica tecnica ! io penso che il campo d'elezione sia la riproduzione di oggetti, documenti, dipinti, monumenti e quant'altro in modo da averne meticolosa riproduzione e con fasi di ripresa piuttosto contenute, direi...
...

Si, in fin dei conti basta un buon cavalletto ed un comando di scatto a filo per evitare movimenti non voluti ...

Guglielmo
Foto
Adriano Max
ott 25 2010 11:25

Si, in fin dei conti basta un buon cavalletto ed un comando di scatto a filo per evitare movimenti non voluti ...

Guglielmo


Hai provato i limiti di utilizzo a mano libera ?

Hai provato i limiti di utilizzo a mano libera ?

No, ma far? la prova.

Del resto il software "prevede" opzioni per il riallineamento delle immagini, quindi qualche cosa dovrebbe riuscire a dare ;)

Guglielmo
Foto
Mauro Maratta
ott 25 2010 11:51
Guglielmo, hai trovato un metodo non "chirurgico" per attenuare gli effetti dei filtri anti-aliasing :bigemo_harabe_net-92:
molto interessante! grazie
Interessantissimo e da provare: personalmente tenter? con qualche paesaggio con molti dettagli fini.

Segnalo che esiste un free trial sul sito del produttore.

Grazie

Giovanni
Non avendo foto multiple, ho provato un sistema empirico: ho duplicato una foto e le ho date in pasto a Photo acute. Il risultato ha sorpreso anche me: guardate l'occhio dell'airone sulla foto di destra.

Immagine Allegata: Schermata 2010-10-26 a 13.36.54.png

Non avendo foto multiple, ho provato un sistema empirico: ho duplicato una foto e le ho date in pasto a Photo acute. Il risultato ha sorpreso anche me: guardate l'occhio dell'airone sulla foto di destra.
...

Diciamo che ? un'operazione non esattamente nelle regole ... ma comunque qualche cosa di buono sembra tiri fuori ... :)

Di sicuro il meglio si ottiene con pi? scatti differenti visto che, un filtro antialiasing reale e le microvibrazioni di ogni scatto, daranno sempre dei immagini differenti che permettono quindi di estrarre il massimo dei risultati.

Comunque ... interessante prova ;)

Guglielmo
Ho trovato qualche immagine su cavalletto, scattate per HDR.
Questo il risultato, su D3 con 17-35 a 17, AL 100%

Immagine Allegata: Schermata 2010-10-26 a 14.36.15.png


Giovanni

Ho trovato qualche immagine su cavalletto, scattate per HDR.
Questo il risultato, su D3 con 17-35 a 17, AL 100%
...

Mi sembra un "bel risultato" ... hai visto i dettagli del muro ? :)

Insomma, con una modesta spesa (ricordiamo che la versione completa di PhotoAcute costa circa 120 US$) ed un minimo di attenzione in pi? ... praticamente c'? un reale raddoppio della risoluzione !

Guglielmo
Foto
Paolo Tagliaro
ott 26 2010 14:43

... praticamente c'? un reale raddoppio della risoluzione !


In pratica un duplicatore (meglio moltiplicatore) economico applicabile a posteriori.
Ma Nikonland non era contraria ai duplicatori? :lol:

In pratica un duplicatore (meglio moltiplicatore) economico applicabile a posteriori.
Ma Nikonland non era contraria ai duplicatori? :lol:

Certo che SI :D

Difatti questa tecnica NON ? l'equivalente di un duplicatore ... la focale NON cambia, bens? raddoppia la risoluzione del sensore ! ;)

Guglielmo
Foto
giannizadra
ott 26 2010 18:06

In pratica un duplicatore (meglio moltiplicatore) economico applicabile a posteriori.
Ma Nikonland non era contraria ai duplicatori? :lol:


E' una cosa tutta diversa da un moltiplicatore: quello fa divergere il fascio luminoso, moltiplica cos? la focale, riduce l'angolo di campo, ingrandisce fisicamente e deteriora l'immagine.
Questa tecnica fa pi? o meno il contrario. Invariate focale, luminosit?, angolo di ripresa e ingrandimento "fisico", moltiplica le informazioni.
Foto
Paolo Tagliaro
ott 26 2010 18:09

E' una cosa tutta diversa da un moltiplicatore: quello fa divergere il fascio luminoso, moltiplica cos? la focale e deteriora l'immagine; questa tecnica fa pi? o meno il contrario. Invariate focale e luminosit?, moltiplica le informazioni.


Certo, la mia era solo una battuta, infatti Guglielmo ha risposto con lo stesso tono.
;)
Foto
giannizadra
ott 26 2010 18:13

Certo, la mia era solo una battuta, infatti Guglielmo ha risposto con lo stesso tono.
;)


Letto il tuo intervento alla fine della prima pagina ho cliccato "rispondi"; non avevo visto che c'era la seconda con la risposta di Guglielmo.
Altrimenti non sarei intervenuto.
Ciao!
Molto, molto interessante la cosa....
Non ne sapevo nulla, ed ora ci sto pure facendo un pensierino.

Per?, per?....
Hasselblad ha gi? in catalogo un oggettino che fa pi? o meno la stessa cosa, solo che non lo fa via software ma via micromovimenti del dorso.
Si chiama H4D-50MultiShot, erede della precedente H3D-39MS.
Per la modica cifra di circa 34000$, o cose cos?.
Insomma, permetterebbe di risparmiare i soldi del software! :P
:lol:

Ma quello che hai descritto nell'articolo risponde, in parte, ad un dubbio che mi era venuto leggendo il datasheet della Hasselblad.
Il dubbio era, ed ?, quanto possano essere considerati "identici" due scatti successivi, tanto da imporre un sistema di movimento fisico del sensore per leggere in due colori diversi pixel contigui.

Beh, da quello che hai descritto.... il sistema di Hasselblad pare piuttosto inutile, visto che lo stesso risultato si avrebbe con un sensore fisso ed un "semplice" lavoro di software (magari con una precisione inferiore, ma con una robustezza decisamente migliore).


Un paio di domande sul PhotoAcute invece mi rimangono....


- Gli effetti della migliore risoluzione si estendono anche alla riduzione del rumore ed alla dinamica?
Teoricamente, il rumore dovrebbe ridursi, ma la dinamica non so.
Non mi aspetto nulla di eclatante, in ogni caso, ma la cosa potrebbe essere interessante.

- Il sistema di allineamento renderebbe possibile scattare a mano libera?

Lo so che la seconda domanda non ? ancora stata testata, ma le due cose sono conseguenti.
In una foto con il cavalletto, del rumore posso disinteressarmi, perch? di solito scatto a bassi ISO.
Ma se i benefici sono visibili, il campo di applicazione si amplia non poco, estendendosi anche a foto fatte a mano libera, alzando leggermente gli ISO e scattando due copie della stessa inquadratura.
Poi do lo scatto in pasto al software.... e recupero un po' di risoluzione e di rumore (e di dinamica?).
:)

Mi sa che sar? un prossimo acquisto.
Thanks!
a_
Foto
Raffaele Pantaleoni
ott 27 2010 07:49

Mi sa che sar? un prossimo acquisto.

In effetti se si fanno un po' di scatti ad un'immagine di riferimento con un'accoppiata macchina lente che ancora non hanno nel loro database regalano la licenza Studio... Ci sto facendo un pensierino... E come Nikon non hanno un granch? a dire la verit?! :bigemo_harabe_net-112:

Can I help in new profiles creation?
Yes. We usually create new profiles using the special sample photos taken by our users. Those who help us in new profiles creation are granted with free PhotoAcute Studio licenses.


Di seguito la lista delle accoppiate Fotocamera-lente attualmente riconosciute. Di lavoro da fare ce n'? parecchio come si pu? vedere...

Nikon D1X
Nikon 105mm f/2.8G IF-ED Micro (RAW / JPG)

Nikon D200
Nikon 10.5mm f/2.8G Fisheye (RAW / JPG)
Nikon 105mm f/2.8 Micro (RAW / JPG)
Nikon 105mm f/2.8G Micro (RAW / JPG)
Nikon 12-24mm f/4G ED-IF (RAW / JPG)
Nikon 16-85mm f/3.5-5.6G (RAW / JPG)
Nikon 17-55mm f/2.8G ED-IF (RAW / JPG)
Nikon 18-135mm f/3.5-5.6G IF-ED (RAW / JPG)
Nikon 18-200mm f/3.5-5.6 IF-ED (RAW / JPG)
Nikon 28-105mm f/3.5-4.5 (RAW / JPG)
Nikon 28-70mm f/2.8 (RAW / JPG)
Nikon 35mm f/2D (RAW / JPG)
Nikon 50mm f/1.4 (RAW / JPG)
Nikon 50mm f/1.8D (RAW / JPG)
Nikon 60mm f/2.8 Micro (RAW / JPG)
Nikon 70-200mm f/2.8G ED-IF (RAW / JPG)
Nikon 80-400mm f/4.5-5.6D ED (RAW / JPG)
Sigma 10-20mm f/4-5.6 EX (RAW / JPG)

Nikon D2X
Carl Zeiss 100mm f/2 Makro-Planar (RAW / JPG)
Carl Zeiss 50mm f/1.4 Planar (RAW / JPG)
Nikon 105mm f/2.8D Micro (RAW / JPG)
Nikon 12-24mm f/4 G (RAW / JPG)
Nikon 14mm f/2.8 (RAW / JPG)
Nikon 17-55mm f/2.8G ED-IF (RAW / JPG)
Nikon 20mm f/2.8D AF (RAW / JPG)
Nikon 28-70mm f/2.8 ED-IF (RAW / JPG)
Nikon 50mm f/1.8D AF (RAW / JPG)
Nikon 70-200mm f/2.8G ED-IF (RAW / JPG)
Sigma 10-20mm f/4-5.6 (RAW / JPG)
Zeiss 25mm f/2.8 ZF (RAW / JPG)

Nikon D3
Carl Zeiss 100mm f/2 Makro-Planar (RAW / JPG)
Carl Zeiss 18mm f/3.5 (RAW / JPG)
Nikon 105mm f/2.0D (RAW / JPG)
Nikon 105mm f/2.8G IF-ED VR Micro (RAW / JPG)
Nikon 135mm f/2D (RAW / JPG)
Nikon 14-24mm f/2.8G IF-ED (RAW / JPG)
Nikon 17-35 f/2.8 (RAW / JPG)
Nikon 200mm f/4D (RAW / JPG)
Nikon 24-120mm f/3.5-5.6 (RAW / JPG)
Nikon 24-70mm f/2.8G IF-ED (RAW / JPG)
Nikon 50mm f/1.4 (RAW / JPG)
Nikon 50mm f/1.4D (RAW / JPG)
Nikon 60mm f/2.8 Micro (RAW / JPG)
Nikon 70-200mm f/2.8G ED-IF (RAW / JPG)
Nikon 80-400mm f/4.5-5.6D (RAW / JPG)
Nikon 80-400mm f/4.5-5.6D + Kenko 1.4x Pro300DG (RAW / JPG)
Nikon 85mm f/1.4D (RAW / JPG)
Nikon Micro-Nikkor 55mm f/2.8 (RAW / JPG) (added in ver. 2.91)
Sigma 12-24mm f/4.5-5.6 (RAW / JPG)
Sigma 150mm f/2.8 Macro (RAW / JPG) (added in ver. 2.91)

Nikon D300
Nikon 28-70mm f/2.8 (RAW / JPG) (added in ver. 2.91)
Nikkor 105mm f/2.8 VR Macro (RAW / JPG)
Nikon 10.5mm f/2.8G fisheye (RAW / JPG)
Nikon 12-24mm f/4G ED-IF (RAW / JPG)
Nikon 16-85mm f/3.5-5.6G (RAW / JPG)
Nikon 17-55mm f/2.8G (RAW / JPG)
Nikon 18-135mm f/3.5-5.6 (RAW / JPG)
Nikon 18-200mm f/3.5-5.6G (RAW / JPG)
Nikon 18-70mm f/3.5-4.5 ED-IF (RAW / JPG)
Nikon 24-70mm f/2.8G (RAW / JPG)
Nikon 35mm f/1.8 (RAW / JPG)
Nikon 35mm f/2D (RAW / JPG)
Nikon 50mm f/1.4D (RAW / JPG)
Nikon 50mm f/1.8 (RAW / JPG)
Nikon 85mm f/1.8D (RAW / JPG)
Sigma 10-20mm f/4-5.6 EX DG (RAW / JPG)
Sigma 18-200 f/3.5-6.3 (RAW / JPG)
Sigma 18-50mm f/2.8 Macro (RAW / JPG)
Tamron SP AF 90mm f/2.8 Macro (RAW / JPG)
Tokina 11-16mm f/2.8 Pro (RAW / JPG)
Tokina 12-24mm f/4 Pro (RAW / JPG)

Nikon D3X
Nikon 14-24mm f/2.8G (RAW / JPG)
Nikon 16-35mm f/4 (RAW / JPG) (added in ver. 2.91)
Nikon 35mm f/2D (RAW / JPG)
Nikon 70-300mm f/4-5.6G (RAW / JPG)
Nikon 80-400mm f/4.5-5.6D (RAW / JPG)
Sigma 50mm f/1.4 (RAW / JPG)
Voigtlander 20mm f/3.5 SL II (RAW / JPG)

Nikon D40
Nikon 18-55mm f/3.5-5.6G ED II (RAW / JPG)
Sigma 30mm f/1.4 (RAW / JPG)
Voigtlander 58mm f/1.4 SL II (RAW / JPG)

Nikon D40X
Nikon 18-55mm f/3.5-5.6G ED II (RAW / JPG)
Nikon 35mm f/2D (RAW / JPG)
Nikon 50mm f/1.4G (RAW / JPG)
Nikon 50mm f/1.8D (RAW / JPG)

Nikon D50
Nikon 10.5mm f/2.8G fisheye (RAW / JPG)
Nikon 18-200mm f/3.5-5.6 (RAW / JPG)
Nikon 18-55mm f/3.5-5.6G ED II DX (RAW / JPG)
Nikon 18-70mm f/3.5-4.5 ED-IF DX (RAW / JPG)
Nikon 24mm f/2.8D (RAW / JPG) (added in ver. 2.91)
Nikon 28-105mm f/3.5-4.5 (RAW)
Nikon 50mm f/1.4 (RAW / JPG) (added in ver. 2.91)
Nikon 50mm f/1.8D (RAW / JPG)
Nikon 70-300mm f/4.5-5.6 VR (RAW / JPG)
Sigma 10-20mm f/4-5.6 (RAW / JPG)
Sigma 30mm f/1.4 (RAW / JPG)

Nikon D60
Nikon 50mm f/1.4G (RAW / JPG)

Nikon D70
Nikon 12-24mm f/4G ED-IF (RAW / JPG)
Nikon 28-200mm f/3.5-5.6 ED-IF (RAW)
Nikon 70-300mm f/4-5.6 D ED (RAW)
Sigma 18-200mm f/3.5-6.3 HSM OS (RAW)

Nikon D700
Carl Zeiss 100mm f/2 Makro-Planar (RAW / JPG)
Carl Zeiss 18mm f/3.5 (RAW / JPG)
Nikon 105mm f/2.0D (RAW / JPG)
Nikon 105mm f/2.8G IF-ED VR Micro (RAW / JPG)
Nikon 135mm f/2D (RAW / JPG)
Nikon 14-24mm f/2.8G IF-ED (RAW / JPG)
Nikon 17-35 f/2.8 (RAW / JPG)
Nikon 200mm f/4D (RAW / JPG)
Nikon 24-120mm f/3.5-5.6 (RAW / JPG)
Nikon 24-70mm f/2.8G IF-ED (RAW / JPG)
Nikon 50mm f/1.4 (RAW / JPG)
Nikon 50mm f/1.4D (RAW / JPG)
Nikon 60mm f/2.8 Micro (RAW / JPG)
Nikon 70-200mm f/2.8G ED-IF (RAW / JPG)
Nikon 80-400mm f/4.5-5.6D (RAW / JPG)
Nikon 80-400mm f/4.5-5.6D + Kenko 1.4x Pro300DG (RAW / JPG)
Nikon 85mm f/1.4D (RAW / JPG)
Nikon Micro-Nikkor 55mm f/2.8 (RAW / JPG) (added in ver. 2.91)
Sigma 12-24mm f/4.5-5.6 (RAW / JPG)
Sigma 150mm f/2.8 Macro (RAW / JPG) (added in ver. 2.91)

Nikon D70s
Nikon 105mm f/2.8 Micro (RAW / JPG)
Nikon 18-70mm f/3.5-4.5 ED-IF (RAW / JPG)
Nikon 60mm f/2.8 (RAW / JPG)
Nikon 80-400mm f/4.5-5.6D ED (RAW / JPG)
Tamron 18-200mm f/3.5-6.3 (RAW / JPG)

Nikon D80
Nikon 10.5mm f/2.8G ED (RAW / JPG)
Nikon 105mm f/2.8 Micro (RAW / JPG)
Nikon 18-135mm f/3.5-5.6 (RAW / JPG)
Nikon 18-200mm f/3.5-5.6G (RAW / JPG)
Nikon 18-70mm f/3.5-4.5 ED-IF (RAW / JPG)
Nikon 50mm f/1.4 D (RAW / JPG)
Nikon 50mm f/1.8D (RAW / JPG)
Nikon 60mm f/2.8 (RAW / JPG)
Nikon 80-200mm f/2.8D (RAW / JPG)
Nikon 80-400mm f/4.5-5.6D ED (RAW / JPG)
Sigma 10-20mm f/4-5.6 (RAW / JPG)
Sigma 18-50mm f/2.8 (RAW / JPG)
Sigma 30mm f/1.4 (RAW / JPG) (added in ver. 2.91)
Sigma 70mm f/2.8 (RAW / JPG)
Tamron 17-50mm f/2.8 Di (RAW / JPG)
Tamron 18-200mm f/3.5-6.3 (RAW / JPG)
Tamron 90mm f/2.5 SP Macro (RAW / JPG)
Tokina 12-24mm f/4 AT-X (RAW / JPG)

Nikon D90
Nikon 16-85mm f/3.5-5.6G (RAW / JPG)
Nikon 18-105mm f/3.5-5.6 (RAW / JPG)
Nikon 18-200mm f/3.5-5.6 (RAW / JPG)
Nikon 50mm f/1.4 (RAW / JPG)
Nikon 50mm f/1.8D (RAW / JPG)
Nikon 85mm f/1.8D (RAW / JPG)


Ciao,
Raffaele
SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi