Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Nikon D7100 e fotografia di natura. Parte prima, Avifauna.

Nikon D7100 fotografia natura test review

Questo è il primo di una serie di tre articoli in cui riporto le mie impressioni d'uso della Nikon D7100 per la fotografia naturalistica e la macrofotografia.
 
il presente articolo  è sull'uso nella caccia fotografica, in particolare avifauna in volo.
 
Questo è il primo di una serie di tre articoli in cui riporto le mie impressioni d'uso della Nikon D7100 per la fotografia naturalistica e la macrofotografia.
il presente articolo  riguarda l'uso nella caccia fotografica, in particolare avifauna in volo. IL secondo riguarderà la macrofotografia sul campo (pioggia permettendo!!) ed il terzo sarà un confronto Nikon D7100 vs Nikon D800 sempre secondo il mio modo di fotografare.
Niente di scientifico, ma spero comunque serva a dare un'idea delle possibilità e dei limiti della nuova fotocamera Nikon di punta per il formato Dx (perlomeno al momento in cui scrivo, se poi ci sarà una D400, vedremo...).
 
 
La fotocamera.
Le specifiche si trovano ovunque in rete, quindi non mi dilungo sui dati tecnici.
Le mie impressioni dal punto di vista ergonomico e di facilità d'uso sono estremamente positive. Pur avendo mani grandi, ho trovato la fotocamera molto comoda da impugnare e, peso a parte, non ho avvertito gran differenza  rispetto alla D800.
Solo la ghiera di selezione delle varie modalità é leggerina e da' una sensazione un po' da "el cheapo" ovvero di "fatto al risparmio", ma non da' problemi. Pulsanti di blocco evitano spostamenti accidentali, per cui tutto Ok.
Per la praticità d'uso, basti dire che non ho sentito la minima necessità di un manuale di istruzioni e una volta fatta la mano sulle  piccole differenze di operatività rispetto alla D800 (ci è voluto pochissimo), era come se l'avessi avuta da sempre. Molto bene.
 
 
 

Sul campo.
Sono andato alla garzaia vicino Casalbeltrame e poi in giro per le risaie nei dintorni. 
Scattando all'aperto oppure dall'auto, quindi senza eccessive coperture mimetiche, il che teneva a distanza i soggetti.
Quasi sempre un tele corto (300mm) sovente a mano libera, per cui nelle condizioni peggiori  :D ;  se rendeva bene così, avrebbe voluto dire che era una grande "piccola" fotocamera.
 
Qualche foto è stata scattata con il 400 f2.8 Vr + Tc14 E messi gentilmente a disposizione dall'amico Gianni che mi ha accompagnato nell'uscita.
 
Immagine Allegata: autoritr.jpg
 
 
Immagine Allegata: ibis2.jpg
 
Ibis in formato Dx (400 f2.8 VR + TC 14E)
 
Nella caccia fotografica il formato Dx aiuta e la possiblità di un ulteriore crop di 1.3x da circa 15 megapixel aiuta ancora di più
 
Immagine Allegata: formati.jpg
 
La foto in formato Fx è stata scattata con la D800.
 
L'autofocus è veloce e anche preciso, in AFC il limite nel mio caso era la velocità (scarsa)  dell'Af del 300f4, che mi ha fatto perdere alcuni scatti.
 
 
Foto in formato  x1.3 a mano libera con il 300 f4 AFS:
 
Immagine Allegata: guardabuoi1.jpg
 
Airone guardabuoi
 
Immagine Allegata: cenerino1.jpg
 
Airone cenerino
 
Immagine Allegata: nitticora1t.jpg
 
Nitticora
 
La nitidezza, considerando  la distanza ed il fatto che  scattavo a mano libera, è da considerarsi ottima.
 
 
Immagine Allegata: ibis1.jpg
 
Ibis sul nido (sempre 300 f4 AFS in formato x 1.3)
 
Immagine Allegata: ibis1part.jpg
 
Crop 100%.
 
Cosa c'è sul campanile?
 
Immagine Allegata: fattoria1.jpg
 
Vediamo!
 
Immagine Allegata: fattoriatot.jpg
 
 
L'assenza del filtro passa basso si nota poco, ma in questi casi ritengo che il limite sia  l'obiettivo e le condizioni di scatto che impediscono di sfruttare appieno il sensore.
Infatti  per curiosità ho provato ad montare  il "vecchio" 80-400 Af VR, sempre di Gianni.
 
Immagine Allegata: 80400.jpg
 
crop 100%
 
Immagine Allegata: 80400tot.jpg
 
Immagine Allegata: ala1.jpg
 
Immagine Allegata: ala2.jpg
 
Immagine Allegata: zampe.jpg
Ci vogliono obiettivi incisi per sfruttare il sensore, com'era ovvio.
In macro invece, come vedremo, con un obiettivo inciso, la resa è a dir poco spettacolare.
 
IL sensore "denso" permette anche di esagerare qualora sia proprio necessario:
 
Questo piro piro,  anche col formato ritagliato 1.3x è piccolo
 
Immagine Allegata: piropiro13t.jpg
 
Ma se voglio esagerare davvero... questa è l'inquadratura corrispondente ad un 20x30 stampato a 300 dpi:
 
Immagine Allegata: piropiroc1.jpg
 
ed il relativo crop 100%
 
Immagine Allegata: piropirotot.jpg
 
Non male, vero?
 
Non sto dicendo che si possa sostituire sistematicamente un lungo tele vero, ma che in condizioni di emergenza...si può fare.
 
E il bufferMi sono trovato benissimo oggi con la D7100, unico limite è proprio il famigerato buffer: se mi dimenticavo di "razionare" gli scatti a raffica, la macchina mi si bloccava finché non aveva finito di scrivere.  Un male minore, ma se non c'era ... era meglio.
 
In conclusione nella caccia fotografica ho trovato la D7100 una macchina versatile, facile da usare e dalla resa soddisfacente, tranne quando ci si dimentica che la raffica è limitata.
 
Silvio Renesto
 
PS Grazie di cuore  a Rudolf (Mauro Maratta) per avermi messo a disposizione la fotocamera per questa serie di test.
Test: Yes



10 Comments

Foto
Bruno Mora
apr 25 2013 19:35

Aspetto trepidante il tuo articolo.

Insieme a quello di Mauro mi potrebbe convincere a prendere in scuderia la piccolina, per coniugare contenimento pesi e ingombri con la massima qualità.

Me la immagino con il 300 afs f4...senza battery pack.

 

Mi trattiene solo il limite del rachitico buffer.

Grazie, recensione ottima!

Mai fatto caccia fotografica, ma ora mi va di provare la macchina anche per questo genere, visto che l'ho presa da poco :-).

Nei limiti del mio Nikkor 70-300 4.5-5.6 G, comunque...

Valentino.Todeschini
apr 25 2013 22:31

non avermene ma i crop che hai messo non mi lasciamo una gran impressione, inoltre se non vedo male nella foto comparazione fra 80-400 e 300/4 mi sembra che nella foto del 80-400 il fuoco sia sulle ali e non sul becco come in quella del 300/4

ottima impressione a quanto vedo...

 

bravi tutti...

Foto
Mauro Maratta
apr 26 2013 04:11
I tempi di scrittura del buffer vengono ampiamente mitigati dall'uso di una scheda SD di ultimissima generazione (in grado di registrare e svuotare 4-5 scatti al secondo) ;)
Considerati i costi contenuti, é un must per chi fa raffica con a D7100.

La domanda fondamentale è: le ottiche riescono a risolvere tanto quanto permette il sensore così denso ? e la risposta mi sembra sia sì, naturalmente con accorgimenti e attenzioni che sono ancora più stringenti che con la D800.

Foto
Fab Cortesi
apr 26 2013 09:51

Grazie Silvio della prova su campo.

 

La domanda e risposta di Spinoza mi sembrano alquanto fondamentali, quindi un obiettivo performante con una SD son d'obbligo.

Oltretutto quest'ultime si trovano a prezzi "accessibili-ssimi".

la mia opinione e' che Nikon e' stata un po "stitica" nel offrire un buffer cosi ridotto per questa fotocamera.

 

Sperando in un possibile update con un nuovo firmware.

 

Attendiamo gli altri due articoli! ;)

Foto
Silvio Renesto
apr 26 2013 10:04

Valentino: ho messo altri crop della nitticora fatta con l'80-400 (quello vecchio) così spero di aver beccato dove è a fuoco.

 

Spinoza: con il 150 macro il risultato  è incredibilmente buono.  In macro la macchina merita davvero.

 

Come ho scritto anche io stesso, il test non è ottimale, soggetti distanti sotto il sole e spesso con acqua intorno in evaporazione (davanti al casale c'era la risaia), ma dati i tempi stretti (unica finestra di sole in un periodo di piogge) ho fatto quel che potevo.

Date le condizioni, mi sembra un'ottima resa. Penso che in condizioni ottimali, ci sia proprio da divertirsi.

E poi io non sono bravo a  fotografare al volo.

 

:(

 

Ciao,

 

                                                                Silvio

Foto
volpelima012
apr 29 2013 13:06

grazie per la tua condivisione, molto ben fatta e utile, sono curiosissimo di scoprire per l'aspetto macro

 

Ciao

 

Simone

Foto
Silvio Renesto
apr 29 2013 13:33

grazie per la tua condivisione, molto ben fatta e utile, sono curiosissimo di scoprire per l'aspetto macro

 

Ciao

 

Simone

Grazie, se smette la pioggia biblica, tra il primo maggio ed il weekend spero di farcela a trovare qualche soggetto. vorrei evitare i ragni così anche Rudolf può commentare :lol:

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi