Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Nikon D700, piccola full frame (test/prova)


Attenzione, si tratta di un articolo originariamente pubblicato a fine 2008
Impazzendo improvvisamente, al secondo giorno di uscita sul mercato (a fine Luglio 2008) ho preso una D700.

Dotata dello stesso sensore della più veloce e resistente D3, la D700 ne riprende molte delle caratteristiche salienti in un corpo più compatto, condiviso in buona parte con quello della D300.

Immagine Allegata: 1.jpg Immagine Allegata: 2.jpg

Qui di seguito le caratterisiche salienti, in ordine random:

- Corpo della D300, con un mirino più grande ed adatto al FF (quindi flash incorporato, bella gomma e tropicalizzazione, niente scatto verticale incorporato).
- Sensore della D3, quindi FF da 12.1 Mp (ma con il sistema antipolvere come la D300) e sensibilità da (100) 200 a 6400 (25600) ISO.
- Live view accoppiato allo schermo posteriore da 900000 Px, con un bel coperchietto trasparente antipolvere.
- Accetta tutti gli obbiettivi AI ed AF(D), con le solite limitazioni.
- Possibilità non solo di memorizzare le caratteristiche di molte lenti AI, ma anche di personalizzare la messa a fuoco per una ventina di obbiettivi!
- AF a 51 punti, identico alla D3 (ed alla D300, che però ha una copertura maggiore in virtù del formato DX).

Pochissime le novità: si può tranquillamente dire che la principale é senz'altro il sensore (finalmente) a pieno formato, bassa densità di pixel e, di conseguenza, maggiore sensibilità.
Tutto il resto é un adattamento di quanto già visto sulla D300, a cui resta il primato della velocità (qui sacrificata un poco - 5 ftg/sec - e lasciata appannaggio della D3).
Rispetto alla sorella maggiore, invece, le differenze sono quelle che marcano la differente "classe" delle due macchine: doppio slot CF, impugnatura verticale incorporata e raffica ridotta.

Nonostante le caratterisitiche mutuate da altre macchine (quindi già testate...), la D700 ha una sua collocazione ben definita, nettamente staccata dalle forti personalità di D3 (sport) e D300 (paesaggio e natura).

D700 é la macchina per la foto di "street", i ritratti e le cerimonie. Una tuttofare per ogni occasione non si necessiti di lunghi tele o velocità olimpioniche.

 

Immagine Allegata: 3.jpg

In questi mesi, mi pare di essere tornato indietro di nove anni, quando la macchina principale era la F100 corredata da qualche lente fissa.

Lo stesso con la D700.
Ho riscoperto il piacere di uscire con tre lenti (28 - 50/60 - un 105), magari in tasca senza neppure una borsa.

Ed ho sempre mantenuto l'abitudine di usare le digitali come se fossero F3: Lettura Media, Piorità di diaframmi ed ISO fissi. Sempre.
Dal lato "informatico", files RAW e WB praticamente imbullonato a Sun, con qualche variazione sul tema in caso di luce artificiale (Auto o Pre).

Queste sono le impostazioni che uso su questa e sulle altre macchine che ho, che mi hanno permesso di imparare abbastanza in fretta ad usare il nuovo acquisto, ovviamente nei limiti imposti dal mio modo.

Detto questo, vediamo come é fatta.

 

Immagine Allegata: 4.jpg
dal sito di DPreview

La prima impressione é moto piacevole, con i comandi nelle posizioni ormai note (e sostanzialmente identiche dalla F5 ad oggi).
Iniziare a fotografare arrivando da un'altra Nikon é assolutamente intuitivo, roba da rendere superflue le più di 400 pagine di manuale (indispensabili per conoscere a fondo le potenzialità della macchina al di là dei comandi fotografici).
L'impugnatura é generosa, da non rimpiangere le dimensioni di D1-2-3, ed i comandi molto ben raggiungibili.
Da mozzare il fiato (arrivando da macchine di un paio di anni fa) il monitor, grande, luminoso e definitissimo.

 

Immagine Allegata: 5.jpg

Dentro il mirino c'é un cinema, in termini di dimensioni, e tutte le informazioni che si possono volere (dagli ISO sempre presenti all'orizzonte artificiale su richiesta).
Ma quello che davvero impressiona e fa tornare al secolo scorso é proprio il mirino, praticamente identico alla F100.
La nota dolente, la stessa della D3, é incece la disposizione dei punti di AF.
Molti, piccoli e precisi (più di quelli della D2, per le dimensioni superiori dell'area del fotogramma) ma affastellati al centro. Troppo al centro per usare al meglio gli obbiettivi da ritratto.

Da non dimenticare che questa macchia é pesante, quidi non solo di dimensioni generose ma anche ben bilanciata con tutte le ottiche, senza essere mai "troppo".
Esagerata, a mio parere, la D700 lo diventa con l'impugnatura verticale, che le fanno superare le già grandi dimensioni della D3.
Accessorio inutile.

 

Immagine Allegata: 6.jpg

 

Come fotografa

Parlando di RAW, sviluppati con Lightroom calibrato, la prima cosa che salta all'occhio delle foto fatte con al D700 ? il contrasto, insieme ad una saturazione piuttosto alta.
L'impressione é che la resa di questa macchina segua il percorso tracciato dall'ultima generazione di obbiettivi Nikon.

Le impostazioni valide per la D2x sono esagerate per la D700, imponendo di abbassare il contrasto e dimenticare i comandi di Saturation e Vibrance per avere foto naturali.

 

Immagine Allegata: 7.jpg
(...ma il 17mm torna per intero...)

Per contro, gli ISO dichiarati sono sempre reali, con il risultato di avere l'esposimetro perefttamente neutro, con foto perfettamente esposte.
La piccola sottoesposizione intenzionale per "scaldare" un po' la scena deve essere pensata di volta in volta.

 

Immagine Allegata: 8.jpg
(WB Sun in luce mista)

Ma le ombre sono sempre ben definite, in ogni condizione, senza perdita di particolari importanti.

 

Immagine Allegata: 9.jpg
(70-200 VR, con saturazione drasticamente ridotta Immagine inserita )

 

Gli alti ISO

Ma oltre al ritorno del pieno formato, il motivo vero per cui si sceglie una D700 é la resa agli alti ISO.
Sfatiamo subito un mito: la grana c'é.
Sopra gli 800 ISO si vede chiaramente il rumore digitale, in RAW decisamente più che in JPG.

Le cose importanti sono però due:
- La grana é (come al solito) bellissima
- Il dettaglio viene mantenuto per intero fino a 3200ISO (ed i 6400ISO sono poco meno rumorosi delgi 800 della D2x).

 

Immagine Allegata: 10.jpg
(60mm Micro, f32 a 3200ISO)

Fin qui niente di nuovo, se vogliamo.
Ce lo aspettavamo tutti.

Quello che invece mi ha stupito e che mi fa venire voglia di alzare la sensiilità senza remore é la dinamica dei colori ad alti ISO.
Ovviamente c'é una perdita rispetto ai 200, ma la resa sia dei soggetti in piena luce che dei dettagli in ombra - contemporaneamente - é di una qualità francamente inaspettata.

 

Immagine Allegata: 11.jpg
(28mm a 1600ISO)

Permettendo di sfruttare ogni tipo di luce disponibile:
 

Immagine Allegata: 12.jpg
(il solito 28, qui a 3200ISO)

 

In queste condizioni si evidenzia un limite, comune a tutte le nuove macchine (che sfoggiano sensibilità altissime): l'esposimetro.
Siamo arrivati al paradosso che in condizioni come quelle della foto nella grotta qui sopra si può tranquillamente scattare a mano libera con lenti non estreme, ma l'esposimetro incorporato nel corpo é al di sotto della sensibilità minima.
Occorre quindi esporre manualmente, magari facendo un paio di prove, perché si é al di sotto dei fatidici "0EV" accreditati per avere una risposta dell'elettronica.
Ad oggi, mi risulta che solo il Lunasix di Gossen (esposimetro a mano di almeno 25 ann i fa) raggiunga sensibilità minori.
E' un controsenso....

 

IL bianco e nero

Mi sono accorto che, in questi primissimi mesi, la maggior parte delle fotografie fatte con la D700 é in bianco e nero.
Un po' per la mia predilezione per questo modo di rappresentare la realtà, un po' per i risultati, che dà molto buoni con la D2x diventano assolutamente eccezionali con la D700.

I motivi sono essenzialmente tre:
- La "solita" bellissima grana (ai miei occhi) delle macchine Nikon, valorizzata ulteriormente dallo sviluppo con Lightroom2
- Il microcontrasto elevato, complice la bassa definizione, che sempre ai miei occhi rende i risultati molto piacevoli
- Un filtro giallo incorporato, leggero ma sempre presente nelle foto convertite della D700.

Non so se é "colpa" della macchina o dello sviluppo, ma pare di avere sempre montato un filtro giallo leggero sull'obbiettivo.
Chi ha esperienza di bianconero su pellicola sa bene di cosa parlo: il filtro giallo serve a dare l'impressione di una maggiore definizione ed é usato (ad esempio) nelle foto a lunga distanza o con il cielo leggermente velato.

Vediamo un esempio di ciò che intendo:
Le foto seguenti sono due diverse, fatte una dopo l'altra nelle stesse condizioni (ottimali - 1/200 ad f8 con il 60 Micro a 200 ISO).

 

Immagine Allegata: 13.jpg
a colori...
...ed in bianconero:
Immagine Allegata: 14.jpg

 

Vedete come il muro é più chiaro, e l'ombra più definita?
Esattamente come verrebbe una foto con un filtro giallo, che schiarisce i gialli - appunto - aumentando leggermente il contrasto.

L'effetto può piacere o meno... ed a me piace.
Con l'enorme vantaggio che si può sempre eliminare!

Conclusioni
 
Pregi:
- FF. in un corpo solido e sufficientemente leggero.
- Gamma dinamica e colori. Oltre le aspettative. Ottimo lavoro dei tecnici Nikon.
- Comandi al solito posto, accompagnati dalla solita precisione di esposimetro e flash. Nessuna sorpresa per quanto riguarda l'aspetto "fotografico".
- Mirino finalmente come dieci anni fa, con la F100.
- AF, veloce con gli AF-S e la maggior parte degli AF, con i punti di messa a fuoco piccolissimi e precisi.
- Flash incorporato (e illuminatore AF). Inutili quasi sempre, ma fa comodo averli.
- 12Mp. "Il giusto" per cavare il massimo da ogni lente, senza evidenziarne troppo i limiti.

Difetti:
- 12 Mp. Chi usa lunghi tele o le ultime creazioni Nikkor (14-24 o 24-70) vorrrebbe la stessa densità di pixel della D300 sul pieno formato.
- Flash incorporato. Soluzione di continuità alla tropicalizzazione, altrimenti perfetta. Serviva proprio, considerato che esistono gli SB-400?
- AF: lento con alcuni obbiettivi più datati e con i 51 pinti raggruppati troppo al centro. Si paga l'usare lo stesso modulo della D300 (DX, però).
- Enorme se si ha la balzana idea di mettere l'impugnatura verticale. Diventa più grande della D3, ma meno solida. Ne vale la pena?
- Esposimetro poco sensibile alle basse luci: con migliaia di ISO utilizzabili, a questo punto si rende necessario un esposimetro capace di leggere almeno da -6EV!!!
Attenzione, ho detto "poco sensibile", non poco preciso!
La precisione é la solita degli esposimetri Nikon: le letture Media e Spot sono semplicemente perfette in qualsiasi occasione.

Varie non comprese nelle categorie precedenti:
- Batteria: circa 950 scatti nella stessa giornata. Non moltissimi in assoluto, ma per come é concepita la macchina sono il giusto.
- Comandi migliorati rispetto a D3 e D300. Poca cosa, ma ottime idee (ad es. il tasto "Info" che permette di accedere ad alcuni comandi del menu).
- Pulizia del sensore, nettamente migliorata rispetto alle D2 al di là dell'antipolvere (che non ho ancora usato). Probabilmente c'é meno elettricità statica.
- Al pari di altre macchine di alta gamma, anche la D700 é praticamente priva di vibrazioni, pur essendo più rumorosa della D2 (e molto oltre la D70).

 
Test: Yes



32 Comments

Foto
Mauro Maratta
mar 18 2015 08:36

Articolo, uscito negli ultimi mesi del 2008 appena comperata la D700 ma che si presta ancora ad alcune considerazioni, magari per chi ancora - per i più svariati motivi - non si è cimentato nel grande passo (o ritorno) al pieno formato in digitale.

 

Ha senso oggi, 2015, pensare di comperare una D700, chiaramente usata ?

 

I prezzi possono essere allettanti (ne ho viste vendere, con garanzia, a 700 euro) ed è certamente la spesa minima per avere una full-frame Nikon.

 

Ma la D700 ha tecnologia del 2006. Quasi 10 anni fa. Un secolo in termini tecnologici.

 

E se è vero che può fare ancora oggi foto eccellenti, ci sono soluzioni più aggiornate nel catalogo Nikon in grado di dare il meglio che Nikon può offrire oggi a prezzi non troppo superiori.

 

Come la D610 o la più recente D750.

 

La prima costa poco più di 1.000 euro ed offre una qualità superiore a quella della (sensazionale all'epoca) superammiraglia D3x (ufficialmente ancora in listino) con prestazioni inarrivabili sia per quella che ... per la D700 alle sensibilità superiori ad ISO 1.600.

Ha dinamica e profondità di colore superiori, migliori sfumature, possibilità di stampa più definite.

In un corpo più piccolo, più leggero ... più da signora.

 

La seconda è ancora più evoluta, sebbene in fondo produca immagini del tutto assimilabili ed abbia un corpo complessivamente simile, con un autofocus che è lo stato dell'arte per Nikon.

 

La D700 rispetto a queste due sembra oramai più che altro un mulo da montagna rispetto ad un elegante cavallino da dressage.

 

Solo sulla costruzione (corpo professionale e tutto in lega) e sulla raffica (specie con l'impugnatura aggiuntiva) la D700 può dare i punti alle più recenti.

 

Insomma, scelte da meditare opportunamente ... :)

Foto
Adriano Max
mar 18 2015 14:53

Io possiedo la D700 e la uso ancora con piacere. E' solida, affidabile, precisa. Perdona molte cose alle ottiche non AFS e fino a 1600 ISO è un piacere. 

 

Dalla D800 in poi i file sono più lavorabili, è soprattutto per questo e per il peso leggermente ridotto che la D750 continua a strizzarmi l'occhio; la D700 è certamente della generazione precedente.

 

Ma la D700 fa comunque ottime foto, sugli standard della D3... se non c'è necessità di croppare direi che è quasi perfetta. E' pesante.

 

Tra quelle che si useranno per sempre con soddisfazione.

 

Ciao,

Adri.

Foto
Fab Cortesi
mar 18 2015 15:00

Infatti credo che il giusto compromesso sia tra le parole di Adriano y Mauro.

Molto dipende da quello che vuole scattare/utilizzare.

 

Non esiste la macchina perfetta ma la macchina per l'uso che se ne vuole fare.

 

Ho avuto la D700 e le piu' nuove e devo dire che non rimpiango ne l'una ne l'altra....tutte valide pero con i suoi limiti e i suoi compromessi.

Come ho scritto, comprai la D700 appena uscita, e l'ho tenuta per piú di quattro anni. 

Quando é uscita la sostituta (D800) ho aspettato a comprarla per piú di sei mesi, e le ho affiancate per un altro paio. Non avevo piú fretta... 

 

Ora non ho piú ne un ne l'altra, perché ho capito che per le mie esigenze la macchina piú adatta é la D600 in tutte le sue incarnazioni (D600/D610/D750... D751... una sola macchina cambiata a forza per rimediare ad incompetenze disastrose  :glare: ). 

 

Ma nel 2008 la scelta non c'era, ma con la tecnologia disponibile a quel punto trovo che la D700 sia stato il miglior prodotto possibile, tanto che a differenza di molte altre macchine la D700 ha qualcosa da dire anche oggi. 

 

Chi ce l'ha, e gli basta, puó prendersela molto comoda per decidere di cambiare. 

 

Ma per quanto l'abbia amata, anche io non mi sento assolutamente di consigliarne l'acquisto oggi. Non é un caso che il valore sia ancora "alto", ma una D600/610/750 é meglio in tutto. 

E non é peggio in niente. Assolutamente niente. ;)

 

Chi ne lamenta l'eccessivo uso di plastiche dimentica che anche la D700 era stata accusata della stessa cosa, ed in particolare si é puntato il dito contro il flash incorporato (che nell'uso pratico non ha mai mostrato difetti). 

 

Insomma, credo che molti dei commenti siano dovuti a semplice conservatorismo, come ormai accade ad ogni singolo lancio di un nuovo prodotto. 

 

La D700 é una macchina ottima, da usare se la si ha ma secondo me da non prendere in considerazione se non la si ha, nemmeno per un attimo. :)

a_

 

P.S. Le mie considerazioni sono un misto di sensore e corpo, e quanto detto per me vale per entrambi. :)

Foto
Gabriele Castelli
mar 18 2015 16:47

Ho preso la D700 a inizio 2010, e la uso tuttora con soddisfazione. 

(il percorso è stato D40 --> D80 ---> D700)

 

Onestamente al momento non sento il bisogno di cambiare corpo macchina, per quel che faccio va benone. Anche la grandezza dei file è un buon compromesso di dettaglio e maneggevolezza... se dovessi lavorare con raw da 40Mb dovrei cambiare anche PC e archiviazione.

 

Per ora va bene così, più avanti, si vedrà :)

Foto
danighost
mar 18 2015 17:09

Curiosamente ho avuto sia D300 che D700, bè tra le 2 ho preferito (ri)prendere la D300, nonostante mi manca una reflex FF ... e benché non l ho mai avuta, tra D700 e D3 preferirei una D3 ... detto questo concordo su tutto l'articolo :) ...

come mai riesumate la d700?
Io ce l'ho, presa perchè di 24x36 c'era solo quella (per le mie tasche).
funziona... come il primo giorno. certo le nuove hanno differenti caratteristiche ma per uno come me non fa nessuna differenza, se la sostituisco con 610/750 a parte la spesa non cambia nulla, le poche foto mezze decenti sarebbero tali e quali.
quelle da buttare pure.

ritengo sia un progetto riuscito, equilibrato e con statisticamente meno rogne.

Per  le mie esigenze la d700 è piu che sufficente,quando ho avuto qualche soldo da investire ho sempre pensato a qualche nuovo abiettivo. Naturalmente vedendo cosa offre il mercato la voglia di cambiare a volte mi prende poi riesco a far prevalere il buon senso.non credo neppure io che se cambiassi corpo le mie foto migliorerebbero diciamo che se si presentasse la necessita quella verso cui mi orienterei sarebbe la d750.

Direi che il commento di Valter sia praticamente quello che avrei voluto scrivere io...

Sempre interessanti e piacevolmente raffinate questi approfondimenti sull'universo Nikon ...
Foto
Mauro Maratta
mar 19 2015 08:24

 

Insomma, credo che molti dei commenti siano dovuti a semplice conservatorismo, come ormai accade ad ogni singolo lancio di un nuovo prodotto. 

 

 

 

E, da parte di chi ha provato una D800/D600/D750, l'assenza di obiettivi in grado di valorizzarne le prestazioni e/o la scarsa confidenza con le stampe fine-art.

 

Di tutte le mie foto stampate in formato A2 si riconoscono da lontano quelle fatte con la D3 e quelle fatte con le macchine successive.

Anche tra D4/Df e D3 vedo al volo la differenza. Io le D3/D3s le ho vendute e non le rimpiango per nulla. Non le ricomprerei se non per fini collezionisti.

 

Mentre per il web, il video, twitter, fb, una D a 4 cifre e uno zoom d'attacco bastano e avanzano.

 

 

Per quelli che ... tanto per le mie foto se cambiassi corpo, le mie foto non migliorerebbero .... invece, forse è arrivato il momento di investire sul fotografo.

 

Dalla media delle foto che si vedono sul forum e, specialmente, dalla media delle foto che NON si vedono sul forum, temo che non sia il corpo macchina il limite, ma il complesso organico che sta dietro ;)

 

Sviluppato il fotografo, poi si comprenderà al volo quanto l'ultima generazione di full-frame sia superiore alle precedenti.

 

Corpi DX nel 2015 ? Salvo casi particolari, meglio una bella mirrorless, magari formato saponetta ;)

 

Questo non vuol né spronare alla sostituzione né vuol dire che la D700 sia uno strumento inutile o faccia foto brutte. Solo che dimostra tutti gli anni che ha.

Perciò, come detto nel precedente commento, si vuol solo far riflettere chi, oggi, non possedendo una D700 o un'altra full-frame, stia pensando di comperarne una.

Ecco, pensateci bene e poi provate quelle più nuove. Una D600 "spolverata" non costerà di più di una D700 abusata.

 

:)

Ieri, ravanando sul web, ho trovato una D700 "d'occasione", dichiarata ben tenuta e con poche migliaia di scatti, a soli 1.200 euro...

 

Immagino che, come c'è qualcuno che la mette in vendita a quel prezzo, ci sarà anche qualcuno che a quel prezzo (o magari a poco meno, dopo un po' di trattativa) se la porterà a casa.

 

Pazzesco, considerando che una bellissima e nuovissima D610 con prestazioni neanche comparabili si può acquistare nuova a quasi due testoni meno... :glare:

 

Svolgo da molti anni un'attività commerciale, ma le dinamiche di scelta e di orientamento all'acquisto della gente non le capirò mai. :(

Foto
Gabriele Castelli
mar 19 2015 10:44

 

Per quelli che ... tanto per le mie foto se cambiassi corpo, le mie foto non migliorerebbero .... invece, forse è arrivato il momento di investire sul fotografo.

 

Dalla media delle foto che si vedono sul forum e, specialmente, dalla media delle foto che NON si vedono sul forum, temo che non sia il corpo macchina il limite, ma il complesso organico che sta dietro ;)

 

Sviluppato il fotografo, poi si comprenderà al volo quanto l'ultima generazione di full-frame sia superiore alle precedenti.

 

 

 

Hai perfettamente ragione, per questo per il momento preferisco investire in occasioni fotografiche piuttosto che attrezzatura :)

Magari l'anno prossimo...

 

 

Dalla media delle foto che si vedono sul forum e, specialmente, dalla media delle foto che NON si vedono sul forum, temo che non sia il corpo macchina il limite, ma il complesso organico che sta dietro

nel mio caso, senza ombra di dubbio.

ho tenuto d'occhio i vs meeting, e non nascondo di esserne fortemete tentato, ma visti i risultati li sarei un pesce fuor d'acqua (o una zavorra per chi e' piu in gamba).

sapere dove sta il limite non credo sia un difetto.

Foto
Bernardo Gattabrìa
mar 19 2015 15:08

Ieri, ravanando sul web, ho trovato una D700 "d'occasione", dichiarata ben tenuta e con poche migliaia di scatti, a soli 1.200 euro...

 

Immagino che, come c'è qualcuno che la mette in vendita a quel prezzo, ci sarà anche qualcuno che a quel prezzo (o magari a poco meno, dopo un po' di trattativa) se la porterà a casa.

 

Pazzesco, considerando che una bellissima e nuovissima D610 con prestazioni neanche comparabili si può acquistare nuova a quasi due testoni meno... :glare:

 

Svolgo da molti anni un'attività commerciale, ma le dinamiche di scelta e di orientamento all'acquisto della gente non le capirò mai. :(

Puo' sembrarti strano, ma avere una D700 in mano rispetto a una D610, è come avere una cosa di ferro rispetto a una di plastica. Certamente la macchina fotografica è uno strumento per fare fotografie e la D610 è già un'evoluzione rispetto alla D700, ma io tra le due preferirei sempre la D700. 

 

Sarà forse perchè ognuno di noi è più o meno possessivo e gli piace più o meno l'oggetto in se... la forma etc etc. Certo alcuni sono quasi feticisti e acquistano Leica, anche se sanno che non è la migliore, ma evidentemente trovano un piacere scattare con quella macchina che non trovano con altre.

Foto
Dario Fava
mar 19 2015 16:29

 

 

E, da parte di chi ha provato una D800/D600/D750, l'assenza di obiettivi in grado di valorizzarne le prestazioni e/o la scarsa confidenza con le stampe fine-art.

 

Di tutte le mie foto stampate in formato A2 si riconoscono da lontano quelle fatte con la D3 e quelle fatte con le macchine successive.

Anche tra D4/Df e D3 vedo al volo la differenza. Io le D3/D3s le ho vendute e non le rimpiango per nulla. Non le ricomprerei se non per fini collezionisti.

 

Mannaggia quanto hai ragione, sulla stampa fine art i sensori (densi) di ultima generazione si riconoscono lontano un km... solo per quel motivo se so di dover stampare in f.a. alla D800 non posso affiancare la 700 ma preferisco usare una "ridicola" 5200 in attesa di decidere con cosa sostituire la 700 che in cresime comunioni saggi sfilate e bla e bla non ha prezzo, è una macchina da lavoro duro e continuo, (io ne ho viste diverse ad oltre 1000€) quindi al momento se non si tratta di produrre "arte"da mostra, resta ancora nella mia borsa a fianco della 800.

... in attesa di decidere con cosa sostituire la 700 che in cresime comunioni saggi sfilate e bla e bla non ha prezzo,...

Da tempo mi chiedo cosa aspetti a prendere una D600/610/750...

Il salto di qualitá nella gestione del Matrix (e quindi della resa del JPG) rispetto a quella della D700 é mostruoso.

Per quel genere di lavori, una delle nuove sarebbe perfetta, propriop er fare la maggior parte del lavoro in JPG (alla definizione che ti serve). ;) 

E per le foto piú critiche... basta avere i RAW nella seconda SD, e trattaresolo i pochi che é necessario trattare. :)

a_

Foto
Dario Fava
mar 19 2015 16:49

Da tempo mi chiedo cosa aspetti a prendere una D600/610/750...

Il salto di qualitá nella gestione del Matrix (e quindi della resa del JPG) rispetto a quella della D700 é mostruoso.

Per quel genere di lavori, una delle nuove sarebbe perfetta, propriop er fare la maggior parte del lavoro in JPG (alla definizione che ti serve). ;)

E per le foto piú critiche... basta avere i RAW nella seconda SD, e trattaresolo i pochi che é necessario trattare. :)

a_

Io non uso mai le macchine in jpeg, ho provato la 750 ad un nikon live, sembra tenere botta a ciò che chiedo io ma non come la 700, almeno così mi è sembrato.. resto comunque indeciso anche se mi sembra al momento la degna sostituta, quantomeno per quell'AF mostruoso... e quella resa ad alti iso... la 610 non l'ho provata ma conoscendo nikon temo che si fermi troppo presto quando serve pigiare il dito rapidamente.

Puo' sembrarti strano, ma avere una D700 in mano rispetto a una D610, è come avere una cosa di ferro rispetto a una di plastica. Certamente la macchina fotografica è uno strumento per fare fotografie e la D610 è già un'evoluzione rispetto alla D700, ma io tra le due preferirei sempre la D700. 

 

...

 

Hai dimostrato che una D700 ben utilizzata fa comunque delle belle foto, e comprendo la soddisfazione di avere uno strumento ancora valido e di piena soddisfazione.

 

Ma, sinceramente, se non l'avessi e dovessi acquistare una reflex, davvero spenderesti una cifra attorno ai 1000 euro per una macchina usata prodotta più di sei anni fa quando allo stesso prezzo potresti acquistare una fotocamera nuova di ultima generazione assai più performante? :GrattaTesta:

probabilmente se dovessi prendere una FF adesso sarei orientato senza ombra di dubbio su D750 (o potendo su D800/D810)... ma visto che la D700 ce l'ho e non mi sta ancora stretta, me la tengo

Foto
danighost
mar 19 2015 19:58

Mi chiedo quanti hanno la d700 su Nikonland e la usano con soddisfazione ...

Io, come penso anche molti altri non ho finanze illimitate da dedicare alle mie passioni,comunque ritengo che piutosto di avere un corpo macchina di ultima generazione a cui affiancare come fanno alcuni delle ottiche sigma o altro,preferisco avere tutte ottiche nikon di buon livello.Poi alla fine della fiera se non ci sono problemi di portafogli si può sempre puntare al meglio.

Foto
Bernardo Gattabrìa
mar 19 2015 20:46

Hai dimostrato che una D700 ben utilizzata fa comunque delle belle foto, e comprendo la soddisfazione di avere uno strumento ancora valido e di piena soddisfazione.

 

Ma, sinceramente, se non l'avessi e dovessi acquistare una reflex, davvero spenderesti una cifra attorno ai 1000 euro per una macchina usata prodotta più di sei anni fa quando allo stesso prezzo potresti acquistare una fotocamera nuova di ultima generazione assai più performante?  :GrattaTesta:

 

 

Prenderei oggi se non avessi la D700, una D4s, ma forse mi orientero' per una Fuji  XT1, per il vantaggio del peso irrisorio. Ormai da tempo la reflex non l'adopero più e uso la FUJI X100
Foto
Valerio Brùstia
mar 20 2015 15:57

Mi chiedo quanti hanno la d700 su Nikonland e la usano con soddisfazione ...

 

Ciao Daniele, ti ricordi di me?

 

Valerio

Foto
danighost
mar 21 2015 12:15

 

Ciao Daniele, ti ricordi di me?

 

Valerio

Sì lo sò dammi ancora del deficiente per quello che ho fatto, me lo merito a vita ...  :bigemo_harabe_net-175:  :emoticon-divertenti-08:

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi