Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Nikon D500 : due settimane in prova (fotonatura e paesaggio)


Ho avuto la possibilità, grazie a Mauro Maratta di Nikonland (qui il suo test della Nikon D500), di avere in prova per due settimane la nuova Nikon D500 e devo confessare che da questa pur breve esperienza ne esco scombussolato.
Sì perché ho potuto misurare in prima persona quanto e come la DX Nikon D500 sparigli le carte in tavola o, se si preferisce, mischi gli obiettivi nella borsa.
 
Intendiamoci: io non sono un estimatore del formato DX. Fin dagli anni del travaso dalla pellicola al digitale ho sempre guardato con fastidio la riduzione del formato coercitiva, il crop APSC che ammazza i grandangoli nati per il formato 35mm. Ciò non toglie che nella pratica, nell'uso sul campo, non abbia compreso, apprezzato e sfruttato tutti i vantaggi correlati al semplice ritaglio di circa il 25% della superficie esposta. Per questa ragione nella mia borsa una DX è presente da sempre e quel DX è la D300. Per me quindi il DX è una carta in più, un'estensione alle possibilità offerte dal formato pieno, ma ahimè tarato su un peccato di gioventù: il limite prestazionale del sensore D300 che ne riduce drasticamente le possibilità di impiego. Ebbene oggi la restrizione, il confine, non esiste più ed il salvacondotto si chiama Nikon D500
 
Immagine Allegata: 1.jpg
 
Immagine Allegata: 2.jpg
   
Immagine Allegata: 3.jpg
 
Devo partire "ovviamente" dal mirino.
Ovviamente perché per me, fotografo, è quella l'interfaccia tra il mio capoccione e la fotografia, perché di lì passano le informazioni necessarie per scegliere rapidamente come/cosa inquadrare e quindi produrre, si spera, una foto decente; di certo non dai menù, dall'ergonomia dell'appoggio pollice destro o dalla disposizione del pulsante di richiamo della memoria esposimetrica.
Ragion per cui un applauso a Nikon per aver carrozzato la D500 di un vero PENTAPRISMA, ma anche fischi (ed un bel vaffanc..) per non averlo fatto prima ed aver abbandonato tanti utenti come me dietro a quel buco di ... di mirino della D300. Non ci sono scuse, è stata una pessima mossa quella di non equipaggiare la D300 con il pentaprisma già ben rodato delle DX serie D2. Fortunatamente oggi il buon senso ha vinto e, finalmente, ritroviamo quel pentaprisma sulla D500. Meglio tardi ...
 
 
Dettagli intelligenti che dicono: "usami usami". 
Dal display orientabile all'illuminazione della "bottoneria" questa DX sembra fatta apposta per venire incontro alle esigenze di chi fotografa spesso ed in ogni condizione.
 
Immagine Allegata: 4.jpg
 
Non sto qui ad enumerare dati e caratteri tecnici di questo baracchino, mi basta testimoniare che è realizzata bene almeno quanto il modello che va  a sostituire. Nonostante non sia dimentico della scocca della D300 realizzata "tutta" in sana lega al Magnesio - mentre nella D500 la cassa mirabox (il telaio) è un conglomerato di polimeri rinforzati al carbonio - devo ammettere che il senso di solidità e robustezza si apprezza. Agganciata a tele pesanti la ragazza non prova alcun imbarazzo, l'imbarazzo l'ho provato io per Nikon nel leggere il prezzo di vendita dell'MB-17, accessorio che in questo frangente sarebbe decisamente comodo.
 
Immagine Allegata: 5.jpg
aggrappata al Nikon 200-400/4
 
Immagine Allegata: 6.jpg
appesa al Nikon 600/4 VR
 




Test: Yes



17 Comments

Foto
happygiraffe
giu 18 2016 08:00
Bravo Valerio, ottimo test sul campo! Cosa mi dici della copertura dell'af?
Foto
Valerio Brùstia
giu 18 2016 09:01
Che dovrebbero averla tutte le reflex! E che anche i laterali estremi vanno daddio.

Bel test, un gradevolissimo approfondimento sul campo e la conferma pratica e reale di quanto di buono si sente su questa D500.

 

Grazie!

 

p.s. anche se il Barbagianni è scappato... credo ormai la D500 abbia fatto comunque breccia in Valerio ;)

 

che abbia fatto breccia è ormai assodato... anzi, mi sa che ne stia già cercando una.. il birbone..

 

Valerio, dai.. hai fatto un gran bel lavoro.. 

Foto
Valerio Brùstia
giu 18 2016 14:53

Mah, ho fatto il minimo sindacale. Il fatto è che la SEMANA SANTA di ferie del 2 Giugno cerco di fare anche due immersioni il che porta via spazio al resto.

Insomma ero sì in ferie ma ... avevo troppe cose da fare per concentrarmi solo sulla D500

 

Immagine Allegata: 28_SAR_0717.jpg

Foto
aironegio
giu 18 2016 15:12

Complimenti per il servizio ,2250 € in meno nel portafoglio.

Foto
Massimo Vignoli
giu 18 2016 17:12

Bravo Valerio, gran bella prova e gran bell'articolo! 

Mah, ho fatto il minimo sindacale. Il fatto è che la SEMANA SANTA di ferie del 2 Giugno cerco di fare anche due immersioni il che porta via spazio al resto.

Insomma ero sì in ferie ma ... avevo troppe cose da fare per concentrarmi solo sulla D500

 

attachicon.gif28_SAR_0717.jpg

mah.. Valerio.. pensavo ti portassi dietro " più roba.. " in fondo li ci sono quattro cosette... 

Foto
Valerio Brùstia
giu 19 2016 00:02
Pensa che son riuscito a farle stare tutte sulla Panda e avevo ancora spazio per un passeggero oltre a me e Laura.

5 fotocamere
2 scafandri
6 flash
8 obiettivi
4 mute
:
:
1 mutanda, ma tanto al mare si sta sempre in costume :)

ho capito.. la tua attrezzatura aveva bisogno di un cambiamento d'aria... e tu hai obbedito alla sua richiesta..  bbravo.. 

 

e magari a portarla a spasso mi verrai a dire che ti sei stancato meno che girare per Milano a piedi..   

 

I Grifoni che avete ripreso.. sono bellissimi...  tutta grazia del tuo 600.. mica della macchinetta...    ;)  ;)  ;)

Foto
Valerio Brùstia
giu 19 2016 09:49
Rispetto a Milano ad inseguirti trascinando la borsa? Sì Roby, ho faticato meno in Sardegna.

Comunque per la foto al grifone,
con la D300 non sarebbe stata la stessa foto (siamo a 800 iso) e con la D3 sarebbero stati 1.5 volte più piccini.

Aggiungi qualche perplessità sull'AF delle sopra menzionate fotocamere vecchiotte (intendiamoci, il fuoco lo beccano eccome, ma non garantiscono la testa del grifone a fuoco e invece qui la D500 l'ha tenuta) e la nuova Nikon diventa decisamente interessante.

Sinceramente per come fotografo io la D7200 andrebbe bene ugualmente, salvo quei 12800 da paura che Bruno nella sua prova ci ha mostrato quanto e come sono domabili, e per il mirino che rende la D500 uno strumento molto simile ad una FX al top di gamma. Passare da una D800 ad una D3 infine alla D500 non si nota nella visione troppa diferenza. Affacciarsi sul mirino di una D300 beh vien da dire: ma perché mi voglio male??

Comunque la mia D300 da qualche anno lavora quasi esclusivamente abbinata ad opportuno magnificatore :)
Immagine Allegata: image.jpeg
Foto
Adriano Max
giu 25 2016 10:41

Mah, ho fatto il minimo sindacale. Il fatto è che la SEMANA SANTA di ferie del 2 Giugno cerco di fare anche due immersioni il che porta via spazio al resto.

Insomma ero sì in ferie ma ... avevo troppe cose da fare per concentrarmi solo sulla D500

 

attachicon.gif28_SAR_0717.jpg

 

Valerio, tu sei il Pellegrini fotonaturalista della nostra era !!

:bravo:

 

Scrivi in modo leggero, preciso, piacevole.

Fotografi a livello di "quello là" e solo nel tuo tempo libero ! sei un mago, paZZesco !

La tua compagna probabilmente è una santa e spuntano margherite e volano albatross dove lei passa...

^_^

 

Sono sempre contagiato dal tuo entusiasmo e voglia di dare !

 

Complimenti quindi, bravo ! sono felice di conoscerti, di leggere e vedere quel che vedono i tuoi occhi !

 

Ciao,

Adri.

Foto
Valerio Brùstia
giu 25 2016 14:16
Oh Adri, fu questione di accordo pre-matrimoniale: mi ha sposato pur sapendo che "crosta" sono da portare in giro.
Ma finché si diverte anche lei ... Ho imparato che quando mi fa la faccia da pesce lesso e non parla più devo cambiare registro alla veloce.

Comunqu ti ringrazio delle tue belle considerazioni :)
Meno bello è sapere che questi miei "eventuali" skills non servono, oggettivamente, ad una mazza bollita, a parte fulminare risparmi sudati e, fortunatamente, divertirsi "on assignement".

Next step report uw sigma 24/1.4
Foto
Fab Cortesi
giu 25 2016 15:52

Valerio, tu sei il Pellegrini fotonaturalista della nostra era !!
:bravo:
 
Scrivi in modo leggero, preciso, piacevole.
Fotografi a livello di "quello là" e solo nel tuo tempo libero ! sei un mago, paZZesco !
La tua compagna probabilmente è una santa e spuntano margherite e volano albatross dove lei passa...
^_^
 
Sono sempre contagiato dal tuo entusiasmo e voglia di dare !
 
Complimenti quindi, bravo ! sono felice di conoscerti, di leggere e vedere quel che vedono i tuoi occhi !
 
Ciao,
Adri.


Concordo pienamente con Adriano,Valerio sei un recensore e un fotografo pieno di capacità.

Condivido anche quello che tu dici della tua metà e capisco quando dici di cambiare atteggiamento in base alle facce e silenzi della partner. Non sempre è facile reggere un fotografo e il suo caparbio carattere di investigatore del mondo circostante.

Grazie per condividere con noi le tue impressioni e esperienze e anche grazie dì saperle scrivere con fluidità....pero anche grazie alla tua meta che ci offre la opportunità di poter leggere queste recensioni.....nel senso che ti lascia fare.
Foto
Adriano Max
giu 26 2016 20:38

[...]

Next step report uw sigma 24/1.4

 

Bomba !  :chef:

Quanto avete detto sia adri che fab.. mi associo al 300%...  poi una risposta che ha dato il valerio, " quando inizia a fare la faccia da pesce lesso... " ( con la differenza che la mia parla eccome..  con tutte le minacce possibili ) devo cambiare registro alla veloce.. è una cosa che capisco e condivido..  che mi piaccia o meno..

 

giovedì scorso ho fatto l'ultima delle mie scorribande.. alzato alle 6.30.. partito alle 7.30.. e arrivato a casa alle 19.45...    sentivo tuonare da 10 miglia di distanza..

 

ora, secondo essa..  ella... non dovrei più scappare sino a settembre...   :blink:  :blink:  :blink:

Foto
Max Aquila
giu 27 2016 21:08

non ho scritto ancora nulla in quanto roso dall'invidia, caro Valerio...

 

Io che ho il 200-500 da gennaio e la D500 da un paio di giorni dopo Mauro, non ho ancora potuto utilizzarli insieme, cosa che sarebbe stata oltre che il mio motivo d'acquisto, anche l'oggetto del mio test.

 

Invalido, col braccio al collo, anzi neppure quello, perche' non riesco a tenerlo in nessuna posizione senza provare dolore e/o scariche elettriche per la cefalobrachialgia acuta che mi affligge da meta' di maggio... appunto poco dopo l'arrivo della D500

 

La parentesi di Pero mi e' costata altre due settimane di terapia per recuperare la condizione di regresso causata da un migliaio e mezzo di scatti con il 24-105 montato sulla Lambrettona della Nikon... soldi, Valerio, mica solo dolore...

 

 

Insomma, tutta questa pietosa introduzione per complimentarmi con te per la capacita' di cogliere in breve e con macchina altrui (condizione nella quale non ci si senta mai troppo sicuri) i punti di forza della D500, condivisi in pieno a cominciare da questo particolare di cui NESSUNO prima di te (salvo me, ma nei miei pensieri) aveva ancora scritto, neppure nelle brochures uffficiali, come fosse cosa da poco... cosa che per nulla e'.

 

Immagine Allegata: ccs-1-0-75609100-1466225838.jpg

Un particolare che parla di come Nikon con questo nuovo corso inaugurato sotto il segno del 5, pare voglia farci riprendere gusto a scattare con Lei.

 

Tanto

Foto
Valerio Brùstia
giu 29 2016 06:05
Comprendo il tuo fastidio oltre che "nervoso" per la situzione in cui al momento ti trovi. Passera', tempo al tempo.

Sulla D500
Io di Nikon ho sempre apprezzato il fatto che su fotocamere di un certo segmento ci si ritrova in 3 minuti netti. Così è stato per la D500, salvo il bottone iso che ora è nel posto giusto ma io ero e sono abituato a cercarlo in quello sbagliato.
Effettivamente questa fotocamera ha una serie di dettagli furbi, innesti che andavano forse pensati prima, ma tant'è. Per le riprese notturne i pulsanti retroilluminati sono utili, anche se la torcia elettrica rimane indispensabile per fissare la scala di messa a fuoco dell'obiettivo. Max, tra 5 anni se ne accorgeranno e faranno obiettivi con scala a display retroilluminata. Piano piano, piccoli passi, tanto da dare il senso al tempo che passa (!!)
SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi