Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
* * * * *

Nikon D5 vs Nikon D810 : confronto rumore e colore (test/prova)


Non siamo nel campo delle elocubrazioni mentali fini a se stesse ma in campo pienamente operativo.
Mi preme sempre avere ben chiare le caratteristiche e qualità del materiale che uso, in vista di un utilizzo congiunto in condizioni similari.
In base a queste esperienze poi posso scegliere cosa usare e in quali condizioni.
Oppure so quali accorgimenti prendere in fase di ripresa per avere risultati omogenei.
 
Comprendo che per il 95% dei fotografi quanto sto scrivendo è privo di senso (i più hanno una sola fotocamera e usano uno o due zoom) ma lasciatemi fare, in fondo sono innocuo, la camicia di forza non è necessaria :marameo:
 
Sul campo la nuova Nikon D5, la vecchia Nikon D810, coadiuvati dal Sigma 180/2.8 OS Macro, treppiede e testa Manfrotto, cavo di scatto, termocolorimetro Sekonic 500C.
 
Tutti gli scatti sono stati sviluppati con Lightroom CC 2015, è stato applicato il profilo colore calcolato per le due macchine, la temperatura colore di 4.110 K, -5.
Esportazione in formato jpg sRGB di lato 1280 punti.
 
Sequenza di scatti della stessa inquadratura, ISO crescente
 
Immagine Allegata: D5.jpg
 
Immagine Allegata: D5H_4819.jpg
Nikon D5, 100 ISO
 
Immagine Allegata: D5H_4821.jpg
Nikon D5, 200 ISO
 
Immagine Allegata: D5H_4822.jpg
Nikon D5, 400 ISO
 
Immagine Allegata: D5H_4823.jpg
Nikon D5, 800 ISO
 
Immagine Allegata: D5H_4824.jpg
Nikon D5, 1600 ISO
 
Immagine Allegata: D5H_4825.jpg
Nikon D5, 3200 ISO
 
Immagine Allegata: D5H_4826.jpg
Nikon D5, 6400 ISO
 
Immagine Allegata: D5H_4827.jpg
Nikon D5, 12800 ISO
 
Immagine Allegata: D5H_4828.jpg
Nikon D5, 25600 ISO
 
Immagine Allegata: D5H_4829.jpg
Nikon D5, 51200 ISO
 
Immagine Allegata: D5H_4830.jpg
Nikon D5, 102400 ISO
 
Immagine Allegata: d810.jpg
 
Immagine Allegata: D8X_1080.jpg
Nikon D810, 64 ISO
 
Immagine Allegata: D8X_1081.jpg
Nikon D810, 100 ISO
 
Immagine Allegata: D8X_1082.jpg
Nikon D810, 200 ISO
 
Immagine Allegata: D8X_1083.jpg
Nikon D810, 400 ISO
 
Immagine Allegata: D8X_1084.jpg
Nikon D810, 800 ISO
 
Immagine Allegata: D8X_1085.jpg
Nikon D810, 1600 ISO
 
Immagine Allegata: D8X_1086.jpg
Nikon D810, 3200 ISO
 
Immagine Allegata: D8X_1087.jpg
Nikon D810, 6400 ISO
 
Immagine Allegata: D8X_1088.jpg
Nikon D810, 12800 ISO
 
Immagine Allegata: D8X_1089.jpg
Nikon D810, 25600 ISO
 
Immagine Allegata: D8X_1090.jpg
Nikon D810, 51200 ISO
 
al di là delle ovvie limitazioni della Nikon D810 che si ferma ben prima della D5 (le foto sono state scattate in una stanza senza illuminazione artificiale. Per ottenere una esposizione corretta a 64 ISO c'è voluto oltre mezzo secondo, ovviamente con specchio alzato e scatto elettrico), si può notare un coerente "ingiallimento" degli scatti mano a mano che aumenta la sensibilità per la D5, "arrossamento" per la D810.
 
Ripeto, la temperatura colore è stata misurata ed leggermente più fredda di quella misurata dalla Nikon D810 e leggermente più calda di quella misurata dalla Nikon D5 (è passato un pò di tempo tra le due sequenze, è possibile che sia cambiata la temperatura della luce solare riflessa sulla stampa che ho usato come riferimento).
In caso di utilizzo ogni foto oppure ogni sequenza dovrebbe essere regolata in modo fine (3800 K per la D5, 4250 K per la D810), quindi non voglio considerare la differenza di tonalità ma la tendenza a cambiare dei colori mano a mano che si sale di amplificazione.
 
Ovviamente ho approfittato per fare anche io il solito esame di sottoesposizione in ripresa e tiraggio in sviluppo.
 
Lo scatto origìnale, sottoesposto di -5EV
Immagine Allegata: D8X_1091-2.jpg
 
lo stesso scatto sovrasviluppato di +5EV
 
Immagine Allegata: D8X_1091.jpg
Nikon D810, 64 ISO, -5EV
 
Immagine Allegata: D5H_4831.jpg
Nikon D5, 100 ISO, -5EV
 
in cui appare evidente cosa si intende per capacità di recupero della D810 nei confronti della D5.
 
Per raffronto lo stesso scatto a +5EV corretti, ovvero a 3200 ISO
 
Immagine Allegata: D8X_1086.jpg
Nikon D810, 3200 ISO
 
Immagine Allegata: D5H_4825.jpg
 
Nikon D5, 3200 ISO
 
infine un dettaglio non normalizzato alla minima sensibilità
 
Immagine Allegata: D8X_occhio.jpg
Nikon D810
 
Immagine Allegata: D5H_occhio.jpg
Nikon D5
 
Personalmente continuo a considerare la D810 e la D5 due macchine ultraspecializzate che possono essere utilizzate per fotografia generale se uno non le ha entrambe ma che meglio sarebbe poter sfruttare ognuna per quello che di meglio possono dare.
 
Ma non aggiungo altre considerazioni personali per consegnarvi queste prove per quello che, oggettivamente sono.
 
A me, lo sottolineo a scanso di equivoci, non preme affatto dimostrare che una sia meglio dell'altra o viceversa. Solo quanto siano effettivamente e volutamente differenti.
 
:)
 

Test: Yes



1 Comments

Ottima disamina Mauro, confermi i test sui sensori pubblicati appena uscita la D5 e pro e contro delle due soluzioni. Certamente una macchina non esclude l'altra e si completano a vicenda.

 

Poi ciascuno di noi, se portato a scegliere una delle due, vedrà la capacità di gestire le più svariate situazioni a favore di una o dell'altra. Nel mio caso avendo avuto per 4 anni una D800E e da circa un mese con uso piuttosto intenso la D5, entrambe usate nelle più svariate situazioni, concludo che la D5 sia una macchina più "generalista" della serie D8xx per una serie di motivi che non vado a ripetere per l'ennesima volta.

 

Certamente la tua conclusione è quella più corretta: botte piena e moglie ubriaca... averle entrambe in borsa, come ho fatto io per 4 anni con D3s e D800E... sempre per parlare di campo pienamente operativo e non di elucubrazioni mentali  :marameo:

 

Ottimo articolo!

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi