Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
* * * * -

Nikon D1x (Test/Prova)


Qui occorre fare un esercizio di memoria....
Qualcuno ricorda la D1x ?

 

Si, quella macchina con il sensore strano, che assomigliava in maniera imbrazzante ad una F100 con l'impugnatura incorporata della F5.

 

Massì dai, quella con un monitor posteriore grande quanto un orologio della Casio...

 

Ecco, quella!
 

allroundview 001

 

La prima, per quanto mi riguarda, "vera" D-SLR.
Tralasciando la weird_results D100, dimenticate le lost_definition D1 e D1H, questa macchina è la prima a cui abbia guardato con desiderio.

 

Intendiamoci: stiamo parlando di anni fa, quando fotografavo con l'accoppiata F100+F90X (perfetta!).
Quando l'idea di "foto digitale" era ancora una cosa da parvenù dell'immagine e tanti nasi si storcevano all'idea.
Quando a fine giornata lavorativa ero ancora disposto a passare un altro paio d'ore per scannare le foto sviluppate dal laboratorio per trattarle da me.

 

Fu allora che comprai una D1x usata.
Non ho mai saputo quanti scatti avesse fatto (gli EXIF non lo riportavano), so soltanto che é merito suo se mi é venuta la voglia di passare al digitale.
E comprare la prima D2x :rolleyes:
Immagine inserita
[E, per inciso, so anche che l'otturatore é morto dopo un mese che l'ho rivenduta.... Immagine inserita ]

 

Continuando con l'esercizio di memoria, la D1x derivava direttamente dalla F100, come tutte le "D1", con l'aggiunta del sistema esposimetrico della F5 e di un piccolo monitor posteriore, utile giusto per conrtrollare gli istogrammi.

 

Il primo impatto con il formato DX é stato al limite del traumatico, con la perdita secca delle focali del 17-35 e soprattutto dell'amato 50.

 

Ma fin dai primi scatti ho apprezzato la possibilità di cambiare gli ISO ad ogni foto, di controllare il risultato quando utile.
E poco altro.

 

Poi é arrivata la prima giornata di lavoro fatta in digitale, dopo mesi che avevo la D1x e la usavo solo nei weekend.
E mi si é aperto un mondo.
Le ore passate a scannare negativi (non é un errore... é proprio il termine che cercavo) sono al'improvviso diventate troppe.

 

Ma é stata una vacanza, per ironia della sorte nel paese dove ora abito, a farmi conoscere ed apprezzare il digitale.
Attraverso la D1x.

 





Test: Yes



3 Comments

Foto
Mauro Maratta
ott 06 2012 05:00
Peccato per la batteria.
Tutto sommato restano macchine ancora affascinanti ;)
Foto
danighost
mar 17 2013 12:31
Vero, peccato per la batteria, ma io la D1h la considero (ormai), una reflex digitale più che altro per fotografia in BN ... quindi in quasi-sostituzione della pellicola, ma ragionando comunque con la pellicola ;)
Foto
Mauro Maratta
mar 17 2013 12:50
Io ho lasciato andare svariate occasioni di comperare una D1x a meno di 200 euro. Prima o poi la prenderò comunque. Ma quella batteria proprio mi frena ...
SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi