Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Vendo Sigma 20mm Art con solo 20 scatti ?


Immagine Allegata: 0.jpg

 
 
Non ce ne vorrà l'inserzionista che vende uno dei migliori obiettivi per reflex esistenti oggi dopo aver fatto soltanto 20 scatti di prova.
Non vogliamo sindacare sulle sue scelte, saranno opportunamente ragionate, ma sulle molle che muovono in certi casi ... cosa ?
 
Se abbiamo voglia di un té, la decisione è relativamente poco impegnativa: non sposta gli equilibri del mondo bersi una bella tazza di té se ci piace farlo.
Ma l'acquisto di un qualsiasi strumento fotografico dovrebbe quantomeno sottostare a qualche logica basilare.
 
Insomma, che costi tanto o poco, che si abbiano o meno disponibilità economiche adeguate o ... superflue, non si compra un 20mm F1.4 del peso di quasi un chilogrammo per poi disfarcene solo qualche giorno dopo per sostituirlo con un altro strumento differente in tutto ...
 

Immagine Allegata: 1.jpg

 

Cioé, é difficile che lo si sia comprato per caso.
Delle due l'una - è pura logica - o non ci serviva per nulla, oppure era l'oggetto sbagliato per noi.
 
Se ci serviva esattamente quello strumento per fare le foto che facciamo e ci siamo creati la convinzione che solo con quello strumento avremmo potuto avere i mezzi per fare foto che, senza, non potremmo fare, beh, l'acquisto sarebbe stato naturale.
E certamente il nostro primo impulso appena in possesso del nuovo obiettivo, sarebbe stato solamente quello di sfruttarlo a fondo nelle condizioni più al limite, per capirne di prima mano le più estreme possibilità espressive.
 
Con l'ultimo oggetto fotografico che ho comprato - un tranquillo obiettivo 35mm F2 di pochi grammi - alla prima uscita ho fatto 1.150 scatti. Li ho studiati, mi sono fatto una idea delle sue potenzialità. L'ho apprezzato perchè soddisfa proprio le mie esigenze e dal quel momento é entrato a far parte del mio sistema.
D'ora innanzi uscirà sempre con me quando userò la Fujifilm. Anzi, addirittura posso ammettere di aver comprato la Fujifilm X-T1 perchè c'è sul mercato quello specifico 35/2, per l'uso cui sono destinati quei due apparecchi è fondamentale che io abbia quel preciso obiettivo e non un altro.
 

Immagine Allegata: 2.jpg

 

qualche volta invece sono rimasto deluso (raramente ! Tipo per esempio nel caso del teleconverter TC17 Nikon : una boiata galattica !) e dopo aver provato e riprovato, magari un anno e mezzo dopo, mi sono deciso a farne a meno, sicuro che qualcun altro avrebbe potuto apprezzarlo di più :marameo:
 
Mai e poi mai però ho pensato di poter comprare uno strumento di lavoro fotografico per trovare l'ispirazione per fare qualche fotografia in più !
 

Immagine Allegata: 3.jpg

 

questa è una cosa che mi succede più tardi, quando mi innamoro a tal punto delle potenzialità di uno strumento nuovo (é il caso, per esempio, del Voigtlander 58/1.4) da lasciarmi guidare da quello per fare foto che non avevo programmato o progettato. In quel caso é lo strumento che mi guida a farle. Ma solo quando raggiungo l'intima confidenza con quell'oggetto.
 
Naturalmente io - notoriamente una schiappa in tutti gli sport, meno che meno nel calcio - una volta indossati i guanti, non è che diventi automaticamente un portiere di calcio ! Nemmeno mi verrebbe la voglia di provarci, giusto perchè adesso ho i guanti ...
 

Immagine Allegata: 4.jpg

 

insomma, quella che segue, più che un sospetto è una convinzione.
 
Molti non hanno idea di cosa essi stessi siano come fotografi. Possiedono delle apparecchiature, qualche volta le usano, se i risultati ottenuti non sono quelli immaginati o sognati, danno la colpa allo strumento e decidono di doverlo cambiare.
Oppure, imitando altri, pensano che solo possedendo qualche cosa che non hanno, possano fare quella fotografia.
 
Magari di un genere fotografico per cui loro non sono preparati. O addirittura non sono portati.
 

Immagine Allegata: 5.jpg

 

per carità, Nikonland non è e non vuole essere un sito di ricerca psicosomatica, ed io stesso non ho mai provato alcuna velleità di operare come psicoterapeuta.
Ma una sana riflessione potremmo suggerirla a chi ci legge ... nel suo esclusivo interesse.
 

Immagine Allegata: 6.jpg

 
Voi che dite ? Un nuovo apparecchio potrà mai sostituirsi alla mancanza di ispirazione o di voglia di fotografare ?
 

Immagine Allegata: 7.jpg

 
Non sarà il caso ad un certo punto di confessare che i limiti, se esistono, sono nostri ? Di mancanza di ispirazione, di stanchezza, di spirito di emulazione che evapora, di ... chi lo sa ?
 
Dite la vostra al riguardo se vi va ma soprattutto, anziché pensare alla nuova mirrorless con 399 punti AF da 3.333 euro che senza non potete vivere, ritrovate la voglia di fotografare nel modo più semplice che ci sia al mondo : fotografando quello che vi piace e vi emoziona.
 
Se non c'è più nulla che vi piace e nulla che vi emoziona, mi spiace dirlo, il problema è ben più grave, noi non ci possiamo fare nulla e nemmeno il prossimo acquisto, ho paura, potrà lenire il senso di disorientamento che il non provare piacere nel fotografare (spero di immaginare correttamente perchè per me è una sensazione aliena), opprime qualcuno di voi.
 

Immagine Allegata: 8.jpg

 
Testo di Mauro Maratta, Vignette di Silvio Renesto, foto Max Aquila, per tutto © Nikonland 2016




22 Comments

Foto
Mauro Maratta
gen 22 2016 08:17

Immagine Allegata: Ana-Beatriz-Barros--GQ-Mexico-Cover-2014--01.jpg

 
 
Non ce ne vorrà l'inserzionista che vende uno dei migliori obiettivi per reflex esistenti oggi dopo aver fatto soltanto 20 scatti di prova.
Non vogliamo sindacare sulle sue scelte, saranno opportunamente ragionate, ma sulle molle che muovono in certi casi ... cosa ?
 
Se abbiamo voglia di un té, la decisione è relativamente poco impegnativa: non sposta gli equilibri del mondo bersi una bella tazza di té se ci piace farlo.
Ma l'acquisto di un qualsiasi strumento fotografico dovrebbe quantomeno sottostare a qualche logica basilare.
 
[...]
 
Testo di Mauro Maratta, Vignette di Silvio Renesto, foto Max Aquila, per tutto © Nikonland 2016
 
 
 
Clicca qui per leggere l'article

Foto
Valerio Br¨stia
gen 22 2016 10:23

Non so che dire, ma a fare ipotesi c'è da sbizzarrirsi. Oltre alla tua indicazione (a cui mi sento incline ad aderire) si potrebbe anche pensare altro,del tipo che s'è spaventato di quanto è grosso e pesante, oppure (brutta questa) il suo esemplare è nato sfortunato (difficile), o ancora ne ha due e uno è di troppo.

 

Comunque la tua ipotesi rimane la più accreditabile dato lo storico precedente

 

certo che è strano ......

Foto
Silvio Renesto
gen 22 2016 10:36

Bravo Mauro,

    hai fatto un'ottimo lavoro, integrando e generalizzando il discorso delle vignette, il messaggio passa forte e chiaro.

:)

Foto
Mauro Maratta
gen 22 2016 10:40

Bravo Mauro,

    hai fatto un'ottimo lavoro, integrando e generalizzando il discorso delle vignette, il messaggio passa forte e chiaro.

:)

 

 

Non me ne ero dimenticato.

 

Soltanto aspettavo che mi tornasse la voglia di essere ... sorridente (!) e di trovare nella quotidianità, lo spunto adatto ;)

Il ragionamento non fa una piega. Il fatto è che negli acquisti, si sa,  non entrano solo motivi ragionevoli. Il punto sta lì. Si tratta allora di trovare un equilibrio tra ragioni funzionali e logiche e i nostri istinti (acquisti)  compulsivi. Solo da questa da mediazione secondo me può arrivare una soddisfazione duratura. 

 

Al lavoro….

Foto
Mauro Maratta
gen 22 2016 10:45

Si Nicola, ed ammetto di avere fatto anche io molti acquisti puramente emozionali ma sempre .... funzionali.

 

Cioè, per me i macro sono obiettivi da ritratto, non per fare primi piani dei mostri del microcosmo :)

 

Comprare una cosa perchè magari ... poi mi metto a fare quelle foto li e mi potrebbe servire, non esiste proprio.

 

Così come cambiare ad ogni pié sospinto tutto il corredo tipo Nikon>Canon Canon>Sony, Sony>Fujifilm, Fujifilm di nuovo Nikon.

Per la sola felicità dei commercianti ;) ;)

 

Ma il punto nodale di questo editoriale è un altro :

 

 non ha senso cercare di coprire la mancanza di voglia di fotografare con la voglia di un nuovo obiettivo o di una nuova fotocamera.

 

Non si va da nessun parte ... così.

 

Che fotografi siamo ?

Cosa ci serve per esserlo ?

E per esserlo domani, meglio di oggi o di ieri ?

 

Adesso che finalmente ho la D4 (esempio a caso), sono un fotografo migliore ? Faccio le foto che desideravo fare ? Quante di queste foto stamperò ed appenderò in casa ? Quante di queste foto diventeranno finalmente ... memorabili ?

 

:marameo:

eccellente... veramente eccellente...

 

bravi tutti e due..

 

 

Che fotografi siamo ?

Cosa ci serve per esserlo ?

E per esserlo domani, meglio di oggi o di ieri ?

 

 

 

Chiunque abbia sulle spalle diversi anni di militanza fotografica dovrebbe avere chiare in mente la risposte

da dare  a  questi  tre  quesiti  e costruirsi  di conseguenza  il proprio arsenale  personale  andando oltre la

classica syndrome da acquisto compulsive.

 

Quando si riesce a raggiungere questa consapevolezza ci si concentra su cosa ci piace  realmente fotografare 

con il materiale adatto allo scopo.

 

Il ns. portafoglio ci ringrazierà :D

[….]

 

Ma il punto nodale di questo editoriale è un altro :

 

 non ha senso cercare di coprire la mancanza di voglia di fotografare con la voglia di un nuovo obiettivo o di una nuova fotocamera.

 

Non si va da nessun parte ... così.

 

Che fotografi siamo ?

Cosa ci serve per esserlo ?

E per esserlo domani, meglio di oggi o di ieri ?

 

Adesso che finalmente ho la D4 (esempio a caso), sono un fotografo migliore ? Faccio le foto che desideravo fare ? Quante di queste foto stamperò ed appenderò in casa ? Quante di queste foto diventeranno finalmente ... memorabili ?

 

:marameo:

 

 

Certo, senza dubbio alcuno: acquistare la mont blanc non fa di me uno scrittore, l’abbiamo detto molte volte e ne sono consapevole. Detto questo, ognuno deve fare onestamente i conti con se stesso e non autoingannarsi e cercare improbabili ragioni d’acquisto come dici tu. Assolutamente d’accordo.

Foto
Kintaro70
gen 22 2016 14:11

insomma, 

...

 

Mi sa che rimettiamo qualche limite a quella sezione del forum.

 

A mio avviso: "why?"

Ognuno è libero di fare ciò che vuole, io non entro nel merito delle motivazioni di qualcuno, ma se uno vuol fare il commerciante che ci frega?

Maggiori opportunità per chi vuol risparmiare qualche euro comprando un "appena sballato" invece di un nuovo.

Foto
Max Aquila
gen 22 2016 14:43

 

A mio avviso: "why?"

Ognuno è libero di fare ciò che vuole, io non entro nel merito delle motivazioni di qualcuno, ma se uno vuol fare il commerciante che ci frega?

Maggiori opportunità per chi vuol risparmiare qualche euro comprando un "appena sballato" invece di un nuovo.

beh...io chemmenefrega non lo dico proprio mai.

 

Fin quando tutto rientra nel commercio andrebbe bene: se invece si andasse oltre, beninteso non parlo della persona in questione, ma se arrivasse un "checcifrega" qualsiasi e ti vendesse del materiale rubato?  Poi magari vai in assistenza tra un paio d'anni e ti trovi in imbarazzo?

 

Magari ce ne freghiamo anche di queste potenzialita'?

 

Magari no...

Foto
Max Aquila
gen 22 2016 14:51

E tornando in topic,

la proposta provocatoria del "sorridente" Mauro arrriva proprio a puntino in un momento nel quale molti di noi (io per primo che ho comprato la D4 di cui diceva Mauro) si trovano di fronte ad una certa quantita' di potenziali acquisti futuri e magari cominciamo a contare i soldi per vedere se... e quando...

 

Invece di interrogarci sul perche', cosa che produrrebbe di certo ottime risposte (interiori).

 

Io per primo ho appena rinnovato del tutto il corredo fotografico reflex, vendendo due macchine e comprandone altre due: 

la mia risposta verbale e' motivatissima: ero soddisfatto a meta' da cio' che avevo, ero desideroso di tornare ad usare un sensore prestazionale come quello della 810 e ad impugnare una D4 come quella che mi aveva fatto usare Mauro a Milano nel 2014.

 

In piu' ho rivenduto quasi tutto cio' che avevo di AFD  ed AFS-G, tenendo solamente il 70-200VRII e sostituendo il tutto con tre Sigma fissi e lo zoomone 200-500 del quale sono gia' felice per essere il mio primo superzoom di quest genere autofocus (gli occhi ringraziano)

 

La risposta interiore....arrivera' insieme alle foto che adesso intendo rimettermi a pensare e realizzare.

 

Immagine Allegata: 0022.gif Work in progress...Immagine Allegata: 0022.gif

Foto
Kintaro70
gen 22 2016 15:28

beh...io chemmenefrega non lo dico proprio mai.

 

Fin quando tutto rientra nel commercio andrebbe bene: se invece si andasse oltre, beninteso non parlo della persona in questione, ma se arrivasse un "checcifrega" qualsiasi e ti vendesse del materiale rubato?  Poi magari vai in assistenza tra un paio d'anni e ti trovi in imbarazzo?

 

Magari ce ne freghiamo anche di queste potenzialita'?

 

Magari no...

 

Io generalmente tendo a non processare le intenzioni e a dare il beneficio del dubbio a chiunque, se uno vende è sua responsabilità garantire che il materiale sia di provenienza lecità, ed è dovere di chi acquista fare altrettanto, chi fornisce il servizio ha solo l'obbligo di mettere per iscritto fino a dove arriva la propria responsabilità, basta che sia tutto ben specificato nelle regole per la fruizione del servizio e la piattaforma è salva.

Foto
Kintaro70
gen 22 2016 16:17

 

 

Sono più che convinto che molti si riconoscano in quanto scritto e ... ne soffrano le conseguenze :)

C'è gente online che si è affannata ad acquistare un certo coso e ce ne ha messo graziosamente a parte.

Quando ben l'ha avuto non se ne è saputo più nulla.

Sino alla puntata successiva, quando lo ha venduto per inutilizzo e si è comprato un altro (inutile) gingillo.

 

Poi ognuno è re e papa in casa sua. Ma quando entra in casa nostra fa il piacere di osservare tempi e modi   ;)

 

 

Ammetto che a volte l'ho fatto pure io, ho oggetti che compro ed amo alla follia e tengo per anni senza nemmeno pensare alla possibilità di venderli), ed oggetti che invece compro ma non riescono a centrare il mio cuore. li uso per un paio di mesi e poi li vendo (la j5 è stata uno di questi, ci ho fatto 3-400 scatti ma l'assenza del mirino proprio non la digetivo, anche se fotograficamente era la migliore ML di nikon).

Alla fine l'ho venduta per finanziare in parte l'acquisto di un drone Dji phantom 3 :blink: anche quello non ha il mirino, ma almeno mi permette di "giocare" e divertirmi a fare foto e filmati con nuove (per me) prospettive.

 

Penso che molto di questo compra e vendi sia più per noia che per reale necessità, ho un corredo consolidato che mi soddisfa, ma a volte si sente il bisogno di provare qualcosa di diverso, di nuovo, salvo poi tornare alla propria quotidianità, chiamiamolo un attimo di smarrimento, in cui si perde la testa, si lasciano gli affetti, salvo poi rinsavire e dire ma a chi lo racconto ...

Azzz... Tagliente questo editoriale! Ti fa fare l'esame di coscienza! :-)
E ogni tanto... bisogna farlo! Però... Però non è giusto! La tempistica con cui è uscito questo articolo è una bomba ad orologeria ad personam, la mia nello specifico!
Già, perché proprio in questi giorni sto cambiando in buona parte, il mio corredo ! :suicide:
Foto
Silvio Renesto
gen 22 2016 19:15

Quello di praticare il Tai Chi Chuan, è ovviamente un consiglio ispirato a  me stesso  perchè è l'altro mio interesse (ma chiunque voglia unirsi è benvenuto :P   :P ), però il principio di base è valido per chiunque.

Prendi fiato e rifletti  prima di lasciarti andare ad acquisti ...che ti daranno una soddisfazione breve, ma poi sarà come prima.

Io stesso sto attraversando un  periodo schizofr bipolare: da una parte certe novità (anche in contrasto fra loro)  mi tentano fortemente, dall'altra siccome non sto facendo nulla di buono, prendo tempo (finchè ci riesco ;) ).

Foto
Silvio Renesto
feb 06 2016 20:04

Ho incontrato per caso questo articolino intitolato "Why your photos suck",  ossia "Perche le tue foto fanno schifo". E' molto simpatico e arguto,  ma c'è un  problema: su quattro punti io mi sono riconosciuto in due (i primi due)...

:(

Foto
Mauro Maratta
feb 06 2016 20:29
Io in nessuno ! Ho vinto qualche cosa ? :marameo:
Foto
Silvio Renesto
feb 06 2016 23:05

Penso di sì

:)

Foto
robertoelle
feb 07 2016 07:52

arrivo solo ora a leggere l'article e lo scambio epistolare Mauro - Bimatic.

 

Ragazzi, mi sono divertito davvero un sacco.

 

Grazie!

Foto
valgrassi
feb 16 2016 16:47

eccellente... veramente eccellente...

 

bravi tutti e due..

penso che non ti ricorderai, ma quando ci siamo incontrati a Milano nel gennaio 2015 (e mi hai pagato il caffé, grazie ancora) mi ero informato con te se bimatic fosse un commerciante e non un semplice privato. Su Juza l'ho visto offrire Nikon 1 e relativi obiettivi a prezzi francamente appetibili. Poi tu mi hai rassicurato che è un vero appassionato. OK, I take it. 

penso che non ti ricorderai, ma quando ci siamo incontrati a Milano nel gennaio 2015 (e mi hai pagato il caffé, grazie ancora) mi ero informato con te se bimatic fosse un commerciante e non un semplice privato. Su Juza l'ho visto offrire Nikon 1 e relativi obiettivi a prezzi francamente appetibili. Poi tu mi hai rassicurato che è un vero appassionato. OK, I take it. 

 

...se serve, rimetto in gioco il caffe' !

 

:)

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi