Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Nikon : Essere o non essere ?


Essere, o non essere, questo è il dilemma:
se sia più nobile nella mente soffrire
i colpi di fionda e i dardi dell’oltraggiosa fortuna
o prendere le armi contro un mare di affanni
e, contrastandoli, porre loro fine? Morire, dormire…
nient’altro, e con un sonno dire che poniamo fine
al dolore del cuore e ai mille tumulti naturali
di cui è erede la carne: è una conclusione
da desiderarsi devotamente. Morire, dormire.
Dormire, forse sognare. Sì, qui è l’ostacolo,
perché in quel sonno di morte quali sogni possano venire
dopo che ci siamo cavati di dosso questo groviglio mortale
deve farci riflettere. È questo lo scrupolo
che dà alla sventura una vita così lunga.
Perché chi sopporterebbe le frustate e gli scherni del tempo,
il torto dell’oppressore, la contumelia dell’uomo superbo,
gli spasimi dell’amore disprezzato, il ritardo della legge,
l’insolenza delle cariche ufficiali, e il disprezzo
che il merito paziente riceve dagli indegni,
quando egli stesso potrebbe darsi quietanza
con un semplice stiletto?

 
***
 
Conosco abbastanza bene Shakespeare da poterlo citare a proposito, come si sente fare nei film classici inglesi.
Ecco perchè riporto l'inizio del celeberrimo monologo di Amleto ad Elsinore, che idealmente vedo recitare a Sir Lawrence Olivier doppiato dal nostro fantastico Gino Cervi con il sottofondo della musica di Walton.
 




Immagine Allegata: tobeornottobe.jpg

 
Essere o non Essere ... ?
 
Ma questo qui è impazzito, direte.
 
Non ancora, rispondo io. Non se riesco a trovare un rimedio.
 
Ovviamente non sto farneticando. Questo è Nikonland, parliamo di Nikon.
 
La Nikon che impiega sei mesi per consegnare un aggiornamento di firmware per la Nikon V3 che include soltanto il controllo tramite un software dedicato, quando questa funzione - non essenziale per l'uso cui è destinata quella macchina - poteva facilmente essere inserita all'origine.
Intanto le Nikon non sono tutte allineate tra loro in termini di profili interni (Picture Control) per cui solo qualche macchina ha il profilo Flat e il controllo della Chiarezza, mentre altre, anche professionali, no. E ci ostiniamo ad usare Nikon Capture N-XD quando sarebbe molto più facile per Nikon rendere disponibili - gratuitamente - profili personalizzati di qualità per Adobe Lightroom e Photoshop.
E' un problema così grande allineare software, firmware e resa delle proprie macchine ? O ci accontentiamo di vendere un modello nuovo, promettendo qualità superiore ?
 
Nikon : I am (I sono, come recita ogni messaggio pubblicatario Nikon : Io sono, Essere o non Essere)
 
E intanto ?
 
La nuova Nikon D7200 è un mero clone aggiornato in minuzie della precedente D7100.
Il nuovo Nikon 300/4 PF E che sulla carta é un campione, lo è solo sulla carta, perchè i pochi che l'hanno visto dal vero, lo hanno ricevuto difettoso (!).
Nikon non riesce nemmeno a consegnare una bridge velleitaria da 500 euro come la 83x Nikon P900 con il suo 2000mm su un sensore da mezza unghia.
Un aborto di compatta APS-C viene tolta dal listino senza essere sostituita.
Non c'è una roadmap per qualsivoglia nuovo prodotto.
E a che servirebbe, direte voi. Tanto verrebbe disattesa e l'arrivo sul mercato dei prodotti, procrastinato ...
Io che ho una delle migliori reflex digitali mai concepite (la D810) ma la utilizzo con soddisfazione esclusivamente con ottiche Sigma e Zeiss.
Perchè Nikon non ha nemmeno un obiettivo di fascia altissima all'altezza.
Il suo 50/1.4 fa ridere rispetto al meglio della concorrenza. Il suo meglio è un "simpatico" 58mm che ha il fascino di un salvagente di una nave da crociera Costa, i suoi zoom professionali sono vecchi di 7 anni e mostrano chiaramente la corda.
I suoi mezzi-tele hanno 20 o 30 anni (vogliamo parlare di quel sopravvissuto al diluvio del 180/2.8 ? O del pur pregevole 135/2 DC ... finchè non si prova ad usarlo controluce ?) e non si parla di farne di nuovi. Ma se li facessero, costerebbero un botto, sarebbero enormi ma di plastica e di costo inaudito (!).
 
Essere o non essere ?
 
Essere una società che produce utili proponendo sul mercato prodotti all'avanguardia, o un produttore del secolo scorso, addormentato sugli allori che non ha il coraggio nemmeno di mettere insieme il meglio che ha già in catalogo per fare qualche cosa all'altezza delle aspettative ?
 
Già perchè con i sensori di cui dispone e le elettroniche non seconde a nessuno, insieme all'autofocus delle Nikon 1 e all'affidabilità dei propri corpi, non si potrebbe già oggi fare qualche cosa di meglio di una piccola Fujifilm, una piccolissima Olympus, una cucciola Sony ? Nessuna delle cui proposte è anche solo lontanamente vicina ad essere una macchina "perfetta" ?
 
E così la gente si compra corredi alternativi, pensando di fare foto migliori.
 
Perchè gli autofocus delle reflex funzionano male, oppure perchè hanno i punti concentrati al centro. Oppure semplicemente perchè nel 2015, ne abbiamo le tasche piene di usare un periscopio ed intuire se la foto che stiamo facendo è ben esposta o no ? Dello specchio che balla e fa un casino bestiale e la gente si volta a guardarti vogliamo parlarne ? Nel 2015 ? Ancora ?
 
Ci scusiamo con i nostri gentili clienti se abbiamo arrecato un disagio
 
Già. Ma si può chiedere scusa per non aver consentito di fare una foto. Magari la foto irripetibile ?
 
Perché con l'autofocus della D800 io ho mancato centinaia di foto. E tanti altri con lo sporco sul sensore della D600 hanno perso la voglia di fotografare.
Altri ancora, senza ottiche decenti - almeno simili a quelle della concorrenza - in formato DX si sono chiesti se quella (con il 18-55 + 55-200) è fotografia.
E se è meglio di quella fatta in scioltezza con l'aifon 6 Plus (!), spedita in tempo reale alla nonna ad Auckland, senza strani aggeggi appesi al fianco che una volta su due non funzionano ...
 
Essere o non Essere ?
 
Perchè se il bilancio attuale è pessimo e il titolo scende del 11% in una seduta, quando si anticipa che probabilmente il prossimo non sarà migliore e non si prevede un recupero delle vendite ... perchè forse si sa già che le prossime novità non andranno a ruba (versione 10 della precedente 0 ?) oppure perchè invariabilmente se un prodotto interessa, non lo produrranno abbastanza ...
 
O c'è qualche verità nascosta che loro sanno e a noi sfugge ?
 
Forse Nikon è semplicemente una scatola finanziaria che delega ad altri la produzione e poi passa il tempo a tappare i buchi e a riparare i danni arrecati ?
Oppure sanno già che si occuperanno di tutt'altro nei prossimi anni e che non vale più la pena di investire in un mercato che è destinato a finire come quello dell'audio, dell'alta fedeltà e dei televisori a cristalli liquidi ?
 
Ebbene forse domani pure noi ci stuferemo di dare loro corda e ci passerà la voglia di fotografare.
Sorrideremo al pensiero di quanto ci siamo accapigliati perchè ci mancava qualche cosa che invece avremmo potuto avere.
Dei tanti soldi buttati in promesse non mantenute e in aspettative disattese.
 
 
Io però ho come l'impressione che lo stiletto che ha in mano Nikon sta proprio pensando di usarlo contro se stessa.
 
Nel 2017 saranno cento anni dalla fondazione. Su Nikonland lo sappiamo bene.
Come si porrà Nikon sul mercato tra due anni a luglio ?
Produrrà tappi per bombolette, guarnizioni a tenuta stagna, obiettivi per le telecamere di controllo o ritornerà verso il futuro con una Nikon F non semplicemente una replica ma il bis di quel grande successo ?
 
 
Ammetto di essere scettico. E dico anche che probabilmente senza i miei Sigma Art e lo Zeiss 2/135 e le mie tante passioni che posso tenere accese con la fotografia, di questi tempi sarei tentato di smettere ed appendere la D810 al chiodo ...
... non mi ritirerei certo in Danimarca a cogitare come il corrucciato principe ma probabilmente riprenderei a suonare.
 

Immagine Allegata: Nikon_D3X_FX.jpg

la cianografia del progetto originale della mia amata Nikon D3x : dove sono la D4x e la D5x ?

 

 
O mi farei andare bene la Nikon J5 che per 400 euro fa tutto quello che serve per fotografare mentre vado in giro senza tanti problemi o aspettative.
 


107 Comments

Foto
Gianni_54
mag 27 2015 14:55

Crudele ma concreta e reale rappresentazione dello stato dell’arte del Marchio. Il “Brand”, peraltro, non merita assolutamente il disonorevole trattamento, sia livello commerciale sia tecnologico (salvo rare eccezioni), che da tempo gli riservano i suoi manager.

 

Ottimo editoriale, congratulazioni.

 

Gianni

Foto
Valerio Br¨stia
mag 27 2015 15:09

No oooooo dottor Maratta,

nooooo che non saranno i tentennamenti di Nikon a farmi passare la voglia di fotografare. Ma scherziamo?

 

Continuerei a fotografare anche dovessi tornare al vecchio rullino, perchè fotografare è guardarsi in giro e curiosare il mondo come non si può fare con alcun altro mezzo.

I limiti di Nikon non mi hanno mai limitato. Non c'è la mirrorless che puo' digerire il mio parco ottiche (adattato)? Pace, guardo nel mirino pentaprismatico.

Lo scatto fa rumore e altri hanno la tecnologia per fare scatti silenziosi? Se serve mi rivolgo agli altri.

Ma di certo non mi faccio deprimere dalle vaccate della dirigenza Nikon, manica di babbi di cui ho registrato le misure da oltre 25 anni.

 

Quindi tira giù dal chiodo la D810 e ricerca immagini che ti diano soddisfazione. Altro conta zero

 

ciao

Foto
Mauro Maratta
mag 27 2015 16:15
Perché, Lei Ing. Brùstia, con la sua Panda, passa ancora periodicamente a verificare i 48 punti di oliaggio e ingrassaggio come si faceva con la Balilla munito di oliera a beccuccio, dentro alla buca ?
 
Siamo nel 21° secolo, non posso sentire che un tizio si lamenti in chiesa mentre sto scattando foto con la D4 (che intanto ho venduto) del casino che fa anche se sto attendo a farlo sui colpi di timpano (dato che conosco bene la partitura) : esigo, pretendo, necessito dell'otturatore elettronico e di una visione adeguata a quello che sto fotografando. E pretendo pure di mettere a fuoco (bene) anche all'estremo angolo sinistro (o destro).
 
Le frustrazioni nascono dal fatto, per esempio, che il mio televisore fa l'upscaling in tempo reale in formato 4K anche di un programma RAI a risoluzione VHS, mostrando immagini sempre smaglianti. Ma é la Rai che fa cagare, mentre il mio televisore brilla.
Mentre quelli li propongono una D7200 che dovrebbe essere una D7101 al più ... che come valore aggiunto mi da il crop 1.3x moltiplicato 1.5x. Robe da Olympus m4/3 (!).
 
E tu forse non consideri nel panorama le ottiche fondamentali, ma io di fatto oramai scatto esclusivamente con Sigma 24-35-50-85-180 e Zeiss 135.
Ogni tanto - ma è raro - con il 70-200/2.8 Nikkor. Ma poi guardo le foto a confronto e svomitazzo :(
Foto
Valerio Br¨stia
mag 27 2015 16:53

Mettimi qui una svomitazzata di confronto, così che capisca anche io cosa mi sto perdendo.

 

Se invece della panda avessi un 126 ... adrei ingiro lo stesso, male ma ci andrei.

 

Insomma non mi passa la voglia di guardarmi in giro solo perchè viaggio un po' scomodo. Ciò non toglie nulla al tuo editoriale, Nikon ha da darsi una mossa, una bella sveglia che il tempo passa e NON TORNA.

Appunto scappo che sono in ritardo..

Foto
Mauro Maratta
mag 27 2015 16:59
Mavalá che con la D300 potresti usare anche il 70-300 (la 126) che tanto sarebbe uguale :(

Una sera di quasi due anni fa, probabilmente per colpadella morfina che mi stavano sbattendo addosso.. ho fatto un sogno, oppure un incubo..

 

  ho sognato..che..

 

già.. ho sognato che la mia tutto sommato cara Nikon, chiudeva i battenti..    e se vanno avanti in questa maniera...

Uffa, che due balle... Un altro editoriale che centra perfettamente il punto. :(

Purtroppo sono d'accordo su tutta la linea. 

 

Anche e soprattutto sul fatto che Nikon sta facendo le macchine indubbiamente migliori... Ma che serve a poco se manca il resto e soprattutto perdono di reputazione. :( 

a_

Foto
Silvio Renesto
mag 27 2015 18:14

Ho letto con interesse e piacere (nel senso che è scritto bene, non che mi faccia piacere la situazione). Mi chiedo, anzi chiedo a voi, l'effervescenza si vede soprattutto in Sigma e Zeiss per le ottiche di alto livello e poi pe ril resto in Fuji Olympus, Sony, Panasonic...mentre mi sembra che Canon sia anche lei lenta ad  evolvere (benchè meno lenta di Nikon, penso alla probabilmente ottima 7D mk 2 e alle piuttosto sperimentali DSRL da 50 mpx). E' per capire se questa è una posizione che accomuna i due big e in tal caso che cosa può significare.

Foto
Bernardo Gattabrýa
mag 27 2015 18:29

Mauro ti sento arrabbiato e hai ragione. Forse le tue passate certezze di una ripresa del marchio Nikon stanno svanendo, e pur essendo ora i tempi  maturi, niente si profila all'orizzonte. Che nikon possa risorgere tra cinque o dieci anni è possibile, ma credo che a noi necessita adesso.

Foto
Leonardo Visentýn
mag 27 2015 19:20
Infatti. Per ora io rimango di lato, a guardare, e a fotografare spero con piacere. Ma è triste vedere sfacelare (neologismo) tutto il capitale costruito nei decenni. Da chi poi? Chi è al timone della casa giallo nera?
Foto
Valerio Br¨stia
mag 27 2015 19:29
@Mauro
Vado nei popolari ma la partita la guardo tutta

@Silvio
I big si dividono il duopolio che gli frega di investire in super eccellenza. Tengono la barra e basta. Occhio però perché non sono grossi uguale e il giallo e ' meglio che si dia una mossa se no alla "barra" toccherà togliere una erre.
Foto
Leonardo Visentýn
mag 27 2015 19:31
Neanche quella rimane a Nikon, se continua così.
Foto
Adriano Max
mag 27 2015 19:51

Mauro ha ragione.

 

Attendiamo sviluppi ?

 

Io oggi ho fatto quattro scatti con una FE2 e pellicola da 400ASA ... non mi passa la voglia di scattare, ne ho un piacere estetico e fisico !

E svilupperò !

:)

 

La D750 funziona perfettamente.

 

Gli zoom funzionano da zoom, i fissi da fissi ... anch'io ho un 50mm f/1,4 Art che si beve il Nikkor, ma il 28 e l'85 f/1,8 Nikkor AFS reggono bene il confronto con le terze parti e la concorrenza: non sono Zeiss, ma Nikon non è mai stata Zeiss, nè Leica: ma sempre abbastanza per fare scatti eccezionali.

 

Quello che ci rode veramente è Sony e il suo gemellaggio con Zeiss !

 

E tu Mauro stai entrando in un campo di necessità diverse: secondo me per i ritratti doc passeresti al medioformato digitale ... ti accontenti della D810 con lo Zeiss (un bell'accontentarsi, intendiamoci) ...

ma Marte è là e tu secondo me stai pensando come arrivarci ...

;)

 

Ciao,

Adri.

Foto
Valerio Br¨stia
mag 27 2015 21:05

 

E tu Mauro stai entrando in un campo di necessità diverse: secondo me per i ritratti doc passeresti al medioformato digitale ... ti accontenti della D810 con lo Zeiss (un bell'accontentarsi, intendiamoci) ...

ma Marte è là e tu secondo me stai pensando come arrivarci ...

;)

 

Ciao,

Adri.

 

Ohh eccolo!

prenditi sta benedetta POne con i carl zeiss di turno da montare davanti e goditi la qualità super hd. Stampi 300x200 (cm) e fai contento anche Michele.

Serenamente, pensaci davvero. In studio non penso proprio che ci sia nulla di meglio, oltre che formato un po' più grande significa pdc un po' ridotta ed è un bel giocare nella ritrattistica. Certo, non siamo ai tovaglioli 6x6 del tempo che fu, ma ci avviciniamo parecchio. 

 

ciao

Foto
Massimo Vignoli
mag 27 2015 21:11
Mah, io non mi ritrovo. Nikon sicuramente ha problemi di produzione, impossibile dire se il tutto sta nelle contingenze, quanto in errate strategie del passato che costano tempo per essere recuperate e quanto in situazioni dell'oggi che forzano questo risultato. Premesso questo per me nikon fa tutto quel che serve. Certo potrebbe farlo meglio, ma non posso dire di avere impatti negativi significativi sulla mia fotografia da parte dell'attrezzatura. Certo non pratico tutti i generi, il limite della mia affermazione è questo. Ma, se la pensate così, chi vi trattiene dal passare a Canon? O a Sony? Un giro da noc, gli lasciate tutto e via!
Foto
Max Aquila
mag 27 2015 21:22

Mah, io non mi ritrovo. Nikon sicuramente ha problemi di produzione, impossibile dire se il tutto sta nelle contingenze, quanto in errate strategie del passato che costano tempo per essere recuperate e quanto in situazioni dell'oggi che forzano questo risultato. Premesso questo per me nikon fa tutto quel che serve. Certo potrebbe farlo meglio, ma non posso dire di avere impatti negativi significativi sulla mia fotografia da parte dell'attrezzatura. Certo non pratico tutti i generi, il limite della mia affermazione è questo. Ma, se la pensate così, chi vi trattiene dal passare a Canon? O a Sony? Un giro da noc, gli lasciate tutto e via!

E no:

esigiamo di poter continuare ad usare Nikon, per i motivi esposti da Mauro.

 

Da queste pagine lanciamo messaggi: che non sono di abbandono della nave, fino a che lassu' in alto continuerete a leggere NIKONLAND

 

Arriveranno a destinazione...

Siamo nel 21° secolo, non posso sentire che un tizio si lamenti in chiesa mentre sto scattando foto con la D4 (che intanto ho venduto) del casino che fa anche se sto attendo a farlo sui colpi di timpano (dato che conosco bene la partitura) : esigo, pretendo, necessito dell'otturatore elettronico e di una visione adeguata a quello che sto fotografando. E pretendo pure di mettere a fuoco (bene) anche all'estremo angolo sinistro (o destro).

 

 

Io la penso esattamente come Mauro. 

 

Ma non vedo in altri brand un prodotto che mi convinca appieno, per cui continuo a sperare che in Nikon siano quasi pronti per una macchina davvero nuova. 

Io sono lento a cambiare .. ho sostituito la D200 solo quest'anno, ma per una evoluzione reale potrei cambiare velocemente.

 

Per arrivare ad un cambiamento veramente epocale credo Nikon dovrebbe abbandonare l'attacco storico.

Foto
Aldo Del Favero
mag 27 2015 21:45

Però... se ci si lamenta a livello amatoriale, chissà cos'avranno da dire i professionisti... per me va bene tutto, l'unico limite lo vedo in me stesso, ma se uno ci deve lavorare sicuramente non sarà felice di una situazione come quella descritta da Mauro e i messaggi in Nikon arrivano sicuramente e non credo ci stiano a perdere clienti pro...

Uhm... Secondo me non é il caso di uscire dal senso dell'editoriale... 

 

Non si sta dicendo che mancano le alternative, ne tantomeno che quello che fa Nikon ora sia scarso in assoluto. 

E nemmeno ci si aspetta un balzo in avanti, dal brand piú conservatore del panorama della fotografia mondiale. 

 

Quello che ho letto in questo editoriale é che Nikon in questo momento non é in grado di reggere il confronto con sé stessa. 

Sta implodendo, staccandosi dalla sua fama e giocandosela a forza di errori e occasioni mancate. 

 

Sta diventando mediocre, che in un panorama di oggetti maturi significa poco appetibile. 

 

E la mediocritá é la cosa peggiore che puó capitare.

a_

Foto
Massimo Vignoli
mag 28 2015 05:55
Non condivido, non sta diventando mediocre per questi motivi. O almeno secondo me era molto peggio alcuni anni fa, quando il meglio che aveva in mano erano D200 e D2X. Quelle si che non mettevano a fuoco e avevano una qualità di immagine ad alti iso penosa. E davanti? Ottiche non stabilizzate e con af ad ingranaggi, mancava una linea professionale di zoom f4... Mentre Canon aveva AF performanti, ottiche motorizzate e sensori un bel po' avanti. Ora, serenamente, tra l'offerta di nikon dell'epoca, paragonata al mercato, e quello che abbiamo ora non capisco proprio come si possa vedere un peggioramento e dire che nikon stia diventando mediocre. Lo era, di sicuro, in quell'epoca! Per me ora va molto meglio ed il margine di miglioramento più ampio sta nel ripristinare un adeguato livello di controllo qualità!
Foto
Leonardo Visentýn
mag 28 2015 06:58
Massimo però quello che tu usi è la crème de la crème della produzione Nikon, e lì c'è poco spazio per critiche secondo me, è altrove che la cosa si fa questionabile.
Foto
Mauro Maratta
mag 28 2015 07:12

Uhm... Secondo me non é il caso di uscire dal senso dell'editoriale... 

 

Non si sta dicendo che mancano le alternative, ne tantomeno che quello che fa Nikon ora sia scarso in assoluto. 

E nemmeno ci si aspetta un balzo in avanti, dal brand piú conservatore del panorama della fotografia mondiale. 

 

Quello che ho letto in questo editoriale é che Nikon in questo momento non é in grado di reggere il confronto con sé stessa. 

Sta implodendo, staccandosi dalla sua fama e giocandosela a forza di errori e occasioni mancate. 

 

Sta diventando mediocre, che in un panorama di oggetti maturi significa poco appetibile. 

 

E la mediocritá é la cosa peggiore che puó capitare.

a_

 

Perfettamente intonato. La Nikon di oggi non è la Nikon del 1959 (quella della Nikon F), non è quella del Nikon 8/2.8 (orpo in catalogo non hanno più nemmeno un fish-eye circolare !), non è nemmeno quella della Nikon F5 del 1996, ultima pietra miliare Nikon.

E' una società mediocre che si compra una società oftalmica che .... produce perdite, che ha perso il mercato degli stepper, che produce per il 90% fuffa (!).

Leggete i report degli analisti finanziari (Bloomberg & Co.) per capire come viene vista Nikon sul piano della longevità di qui a 5 anni senza una diversificazione in un mercato che si sta liquefacendo.

 

Massimo però quello che tu usi è la crème de la crème della produzione Nikon, e lì c'è poco spazio per critiche secondo me, è altrove che la cosa si fa questionabile.

 

Appunto, o meglio, come ha giustamente auto-osservato Massimo, con il 500/4 VR o il 600/4 VR appostati in attesa che arrivi l'animale che siamo andati ad attendere semplicemente non ci sono alternative a Nikon e a Canon.

Ma in tutto il resto della fotografia si (e non mi dite che con il 24-120/4 o il 70-200/4 in studio voi potete competere con uno Zeiss qualsiasi !), ci sono alternative e la prova è il fiorire di gente (qui e altrove) che cambia casacca e ne è contenta.

Un corredo tutto votato alla fotonaturalistica, alla macro o alla ripresa sportiva è un qualche cosa di nicchia che riguarda al più un 5% del totale dei fotografi.

E anche qui, le alternative cominciano ad essere. Se è vero che io non ho usato più la D4 in autodromo da quando é arrivata la V3 ...

 

Ovviamente, lo dico e lo ribadisco, come ha detto bene Max, qui non si sta proclamando il si salvi chi può, né l'abbandono. Questo è lo stato di accusa nei confronti del marchio cui siamo legati da parte di una autorevole voce, quella di Nikonland.

Parliamo comunque di un marchio con cui vorremmo continuare efficacemente in futuro a fotografare, purchè con apparecchi all'altezza dei tempi (vivaddio, siamo nel 2015, la mia auto ha l'hud come i caccia militari e il cruscotto virtuale, mica le rotelle come la DS del 1955 ...) e della sua stessa tradizione !

 

;)

Foto
Max Aquila
mag 28 2015 07:45

Non condivido, non sta diventando mediocre per questi motivi. O almeno secondo me era molto peggio alcuni anni fa, ...

. Lo era, di sicuro, in quell'epoca! Per me ora va molto meglio ed il margine di miglioramento più ampio sta nel ripristinare un adeguato livello di controllo qualità!

Per la verita' non si tratta neppure di cio':

 

il controllo di qualita' su che cosa?

 

-Magari sulle D800 per i noti problemi di front/rear focus?

-Sulla D600 che appena uscita dalle fabbriche coi sensori inzaccherati non si sono fatti restituire?

-Oppure sulla D750 fallata nello stesso tratto di produzione? (e col primo aggiornamento firmware a dir poco ....misterioso)

-O su questo ambito 300/E che arriva sul mercato in mano ai beta tester gia' difettoso?

-Forse sulle P900 che nemmeno escono dagli stabilimenti per chissa' quali motivi?

 

IL controllo di qualita' e' una problematica coerente con un altissimo numero di pezzi prodotti: in questo senso le ciofeche che Nikon produce (Coolpix, DSLR di gamma bassa, zoometti di plastica assemblati da maestranze non certo all'altezza di quelle della fabbrica madre) vanno benissimo.

Sento davvero in pochi a lamentarsene.

 

Qui, per assurdo, sembra che controllino gli zoom 18-55 e non i pezzi pregiati della produzione: non ci posso credere!!!

 

Stiamo parlando di qualcosa che coinvolge i vertici della progettazione e non i difetti di assemblaggio da catena di montaggio.

 

Stiamo parlando della totale inesistenza di aggiornamento via firmware della gran parte della produzione (eccellente) degli ultimi sei sette anni (da D3- D700 in poi)

 

Stiamo parlando dell'assenza di coordinamento tra operazioni on-camera ed off-camera, mediante l'utilizzo di UNO ed UN solo software di gestione dei files, all'altezza di quelli generalistici presenti sul mercato.

 

Stiamo parlando della totale assenza di un piano commerciale legato a quello produttivo: vengono annunciate novita' da acquolina che poi non rispettano i tempi di commercializzazione o, peggio, non viene annunciato nulla di cio' che ci aspetteremmo:

-Superwide di questo secolo

-Wide luminosi

-Mediotele rinnovati

-Zoom Pro piu' luminosi

-Obiettivi fissi e zoom DX all'altezza dei corpi macchina prodotti (e sono ancora tantissimi i corpi DX commercializzati)

-Evoluzione del sistema ONE in un analogo Prosumer (non dico ancora Pro)

 

Insomma, non si tratta a nostro avviso di una "semplice" carenza di controllo industriale di qualita' (che per questa casa sarebbe davvero motivo di harakiri)

ma di qualcosa di ancora piu' grave:

 

come se avessero affidato la dirigenza di questa azienda ad un gruppo di personeImmagine Allegata: hangover-berlin3.jpg

simili agli attori della serie "una notte da leoni",

come se a capo dell'engineering Nikon oggi ci sia Alan Garner, appunto...

 

Immagine Allegata: alan-garner-2.jpg

Foto
Giannantonio
mag 28 2015 09:40

Bello l'editoriale, è come i numeri , quelli non mentono mai e ti mettono di fronte alla cruda realtà.

Complimenti per la conoscenza dei fatti, detto questo il problema resta e rimane la volontà di perseguire una strategia da parte di una azienda che fa i conti con i suoi numeri.

Gli annunci, li vedo a mio modesto parere, un modo per prendere tempo con un mercato che è un po troppo per  "sex addicted tennologgici"; come ho già letto tu hai in catalogo questo, bada c'è l'ho anche io.

E' di questo che si parla in fondo.

Tutti si contendono l'utente prendendo tempo, promettendo; l'utente dal canto suo, se può attendere lo fa ( per fedeltà, per fiducia) diversamente finirà per fare una scelta, magari altrove.

Certo un professionista come te Mauro (posso darti del Tu ?) ha necessità di strumenti avanzati, nuovi  che gli consentano di esprimere al meglio tutta la sua creatività.

Giustamente pretende dai suoi collaboratori (attrezzi) il massimo, vuole concretezza, se potesse li costruirebbe come gli servono.

Per tutti gli altri non resta che guardare la TV e cercare di fare la scelta che ritengono più appagante.

Foto
Valerio Br¨stia
mag 28 2015 11:39

Sulla mediocrità però una riflessione

Io non so che Nikon avete in mente. Nikon negli anni '50 ha fatto massacro perchè i suoi prodotti erano buoni (non ottimi eccelsi), costavano meno di quelli di Aktung Snell Kartoffen e erano un po' più furbi, cioè pratici.

 

La mia Nikon degli anni '90 capperi se era mediocre! Non aveva le eccellenze tecnologiche del concorrente e nemmeno le eccellenze ottiche della Aktung Snell Kartoffen. Però mi faceva fotografare in modo pratico e furbo (mercato dell'usato sterminato). Pietra miliare la F5? per forza la F90x era l'alternativa hiTech!

 

Mi ricordo bene gli MTF di progresso fotografico. Gli obiettivi Nikon erano sistematicamente sconfitti, una volta da Canon una volta da Zeiss, l'altra da Leica l'altra ancora da Pentax ... da Minolta! Un cesso? E no! perché pur non avendo picchi stellari la media era di buon livello e costante su tutta la produzione. Se questo non è uno Skill significativo  allora parliamo di cose diverse.

 

Con il  Digitale: Nikon del 2000 fa la D1 e si siede lì a guardarsi in giro. Riesce a far fare soldi alla KODAK (!!) con i Robottoni di DCS. Qualcuno ha mai provato una DCS 6xx cioè una F5 deforme? Era un elettrodomestico della Wirhpool. CI vuole la D3 a rimettere in moto il meccanismo. Quella (la D3) mi sembra un po' più miliare come pietruzza nel cammino di Nikon.

 

Ciò detto la lentezza che percepiamo oggi è forse deformata dal tambur battente di news su news che negli ultimi anni hanno caratterizzato il mondo della fotografia.

I prodotti attuali di Nikon non sono mediocri sono medi. Per le eccellenze ci si rivolga altrove. E' sempre stato così.

 

Per quanto riguarda le boiate che ci siamo visti propinare negli ultimi anni invece non ci siamo proprio, quelle non si erano mai viste in casa Nikon. Detto questo rimane il fatto che io la mia pessima D800 non la cambierei per una 5DMkqualcosa. 

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi