Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
* * * * *

Nikon D600 un anno dopo: LA VOSTRA OPINIONE DI UTENTI !


Un anno fa di questi tempi, più o meno, Nikon presentava la prima fotocamera reflex digitale a pieno formato a prezzo "democratico".
 
Magari non proprio da proletari all'inizio, ma oramai si trova, nuova fiammante a prezzi che rivaleggiano con le formato piccolo e, spessissimo, a meno di quanto chiedono i vari propugnatori delle ILC senza specchio; vedi l'ultima perla Olympus che costa più di quanto chiedono sul mercato americano per una D600.
 
Ma intanto le polemiche sui - certamente veri - problemi dovuti al rilascio di gocce di olio dall'otturatore e alla perdita di briciole e polvere dalle pareti della camera relfex non si placano.
 
Anzi, addiruttura circolano rumors accreditati dell'imminente lancio (parliamo di settimane o giù di li da adesso) di una versione improved, denominata D610 e non D600s, necessaria per seppellire definitivamente il problema.
 
Certo Nikon non ha gestito al meglio il fenomeno, anzi, ci ha messo del suo non riconoscendolo all'inizio, poi ammettendo che qualche cosa poteva non andare e facendo una specie di richiamo "sottobanco" per sistemare le cose che una pulizia non sanava (tipo cambiare l'otturatore o rifare il rivestimento delle pareti del mirabox).
 
Ma la cosa sembra non bastare in questo mondo che vive di polemiche del web e dove perfino piloti professionisti, pagati milioni di dollari l'anno, usano i tweet per polemizzare con la squadra, anzichè i briefing a microfoni spenti ...
 
Su un noto forum di uno dei siti in lingua inglese più frequentati del mondo, c'è un topic recentissimo in cui un utente si chiede e chiede agli altri a che prezzo sarebbero disposti a comperare una D600 nuova in caso di uscita della D610.
 
C'è chi ha risposto nemmeno per 300 dollari, chi ha detto che non è da comperare perchè tizio di peperoni_verdi_a_noleggio_per poco.com ha trovato 60 su 60 D600 affette dal problema.
 
Qualcuno, inascoltato, ha avuto l'onestà di riconoscere che lui, di problemi invece non ne ha.
 
Ed ha fatto migliaia di scatti bellissimi, con una macchina bellissima che dà un sacco di soddisfazioni e richiede la normale manutenzione di qualsiasi altra bella Nikon.
 
Bene. Ma qui siamo su Nikonland, non nel paese delle chiacchiere.
 
Vogliamo - per cortesia - dirimere la questione ?
 
OGNI PROPRIETARIO (felice o infelice) della sua Nikon D600 ci porta la sua esperienza pratica e ci descrive la sua quotidianità con la sua D600 ?
 
Non serve una laurea al MIT, nemmeno un diploma o una tessera. Basta essere onesti e scrivere di quello che si sa. Possibilmente mettendo almeno una fotina scattata con la D600, giusto per testimoniare che non si parla per sentito dire.
Non serve nemmeno essere utenti abituali di questo sito, va bene anche se passate per caso e questo sarà l'unico post della vostra esistenza su Nikonland.
 
Fatelo, per cortesia, fatelo adesso. E' (anche) a questo che serve un sito italiano su Nikon, è a questo che serve Nikonland.
 
Oppure siete tutti omertosi e vivete secondo il motto popolare "al contadino non far sapere quanto è buona la D600 con le pere ?"
 
Nikonland, con orgoglio dalla terra di Nikon


142 Comments

Foto
Giorgio Guastella
set 13 2013 08:56

Ho acquistato la D600 circa sei mesi orsono e mi annovero tra i "fortunati" utenti che non hanno mai avuto problemi con lo sporco nel sensore: su questo punto ritengo che la reazione a catena scatenata dalla rete abbia amplificato a dismisura il problema (certamente fastidioso) facendolo assurgere a "leggenda metropolitana". Di questo ritengo pienamente responsabile Nikon e le sue politiche di comunicazione che hanno sempre negato l'esistenza del problema contribuendo in maniera decisiva a creare una pessima reputazione per questo prodotto...

 

Personalmente sono pienamente soddifatto della mia D600: amo la fotografia "di strada" e cercavo una fotocamera fullframe di dimensioni compatte: ritengo che la scelta sia stata la migliore possibile.

Il corpo macchina è molto ben realizzato, particolarmente adatto alle piccole dimensioni delle mie mani, gli obiettivi della serie AFD sono a loro volta di dimensioni molto contenute e l'insieme secondo me funziona molto bene nelle situazioni in cui diventa importante non spaventare i propri soggetti con una attrezzatura che intimorisce.

 

La "trasformazione" avviene invece quando utilizzo le voluminose ottiche della serie AFS: in questo caso trovo quasi indispensabile l'aggiunta del battery grip per riuscire ad ottenere un corretto bilanciamento dei pesi.

 

A mio modo di vedere il sensore Sony da 24Mpixel rapperenta una soluzione ideale per versatilità sia dal punto di vista delle ottiche utilizzate (con particolare riferimento alle scarse perfomance di lenti datate abbinate al severo 36Mpixel della D800) sia per le dimensioni dei raw prodotti e tutto ciò che ad essi è collegato (mi riferisco alle SDcard necessarie per un lavoro, alle risorse di calcolo necessarie per la PP e lo spazio per l'archiviazione definitiva dei dati)

 

Non condividendo mai le divisioni in categorie non riesco bene a comprendere cosa significhi "prosumer" e "professionale": nella mia accezione del termine professionale è tutto ciò che permette di realizzare un lavoro senza soffrire per mancanze tecniche di ciò che si usa ed in questo senso le uniche carenze che riscontro sono l'otturatore limitato ad 1/4000 e l'assenza di un tasto programmabile per ottenere un ingrandimento al 100% con un singolo clic.

Nei generi fotografici che pratico risulta invece irrilevante la scarsa area di copertura dei punti di messa a fuoco anche se capisco che per molti potrebbe essere una importante limitazione.

Invece, alcune caratterittische "non professionali" della D600 sono davvero comode, ad esempio mi avvantaggio spessissimo della possibilità di programmare due set di impostazioni richiamandole con una semplice regolazione della ghiera (U1 e U2): comodo e veloce!

 

Concludo aggiungendo un paio delle foto più recenti, scattate durante il recente viaggio a Londra e che spero possano testimoniare gli ottimi risultati (in termini tecnici e non estetici ovviamente!) ottenibili con questa fotocamera...

 

Immagine Allegata: DSC_4613-1589.jpg

 

Immagine Allegata: DSC_4581-1581.jpg

 

Immagine Allegata: DSC_4651-1596.jpg

Ho la D600 dal venti di Luglio, per cui da troppo poco tempo per parlarne diffusamente.
L'ho presa per affiancare la D800 condividendone le batterie e parte delle memorie, e mi sono trovato in mano una macchina che a mio parere vale molto piú di quel che costa.
L'unico limite (ampiamente conosciuto) é la copertura AF, mentre la precisione é impeccabile e la snsibilitá visibilmente migliore di quella della D7000 (da cui il modulo AF deriva), sia con lenti G che con AFD.
 
Per il resto...
Beh, l'ergonomia é davvero eccezionale, al punto di non sentire quasi la differenza di dimensioni rispetto alla D800, il mirino esattamente lo stesso ed i comandi di poco differenti.
Per come le uso io, D800 e D600 sono quasi sempre intercambiabili.
Ed in piú é silenziosa.
 
Il sensore é al di sopra di ogni sospetto, decisamente piú "facile" di quello della D800 e con le sue brave preferenze, come tutti (ad esempio trovo vada appena meglio con il 105/2DC, mentre il 24-70 é poco migliore sulla D800).
Ma quelle sono caratteristiche marginali, mentre la qualitá generale del sensore é eccezionale.
Se avessi solo quello, non credo sentirei un vero "bisogno" della D800, mai.
 
Insomma, credo che la D600 sia una delle macchine piú sottovalutate dell'offerta attuale, quando invece offre prestazioni di prim'ordine.
Quello che manca, é scritto chiaramente sulle specifiche, e non mi pare ci siano "mancanze nascoste" da scoprire a spese del proprietario.
 
Fino ad ora ho scattato un paio di migliaia di foto scarse (forse piú vicine alle 1500), senza problemi e con una curva di apprendimento praticamente piatta (con una D800 in arsenale ed arrivando dalle precedenti D700 e D7000).
a_


Ok, ora sono sul mio computer "completo"...
 
D600 a 3200ISO:
 
Immagine Allegata: 1350r05.jpg
 
Immagine Allegata: 1350r40.jpg
 
D600 a 6400ISO:
 
Immagine Allegata: 1364r148.jpg
 
D600 ad ISO variabili, comunque bassi, 50mm f1.4G e 105/2DC:
 
Sinceramente non so cosa altro si possa volere ;)
a_
 
 

Salve a tutti. Questo é il mio primo intervento sul Forum immediatamente dopo la presentazione.
Ho la D600 da dicembre 2012 e, appena acquista, mi sono accorto che aveva alcuni problemi di autofocus, nel senso che utilizzava solo la metà dei punti autofocus disponibili. Dopo un breve giro in Assistenza mi é stata restituita perfetta, con una serie di sostituzioni di parti evidentemente collegate alla famosa questione della polvere (esempio, il box specchio). Da allora non ho avuto alcun problema e sono entusiasta delle sue prestazioni. La gamma dinamica ed il rendimento ad alti ISO li trovo eccezionali. La macchina é leggera, ma non fragile, con grande giovamento per la mia cervicale e la mia schiena, abituate alla Nikon D2x, e mi sono adattato senza problemi alla diversa collocazione dei pulsanti o alla necessità di interagire più spesso con il menu. La trovo un ottimo compromesso tra le mie esigenze di fotoamatore  e di prezzo.
Non posso aggiungere foto per ragioni, penso, di abilitazione: chi volesse ne può trovare un paio nella sezione "presentiamoci fotograficamente" di questo Forum.
Un saluto a tutti
Massimo Tucci
 


 
ha ragione vbpress  :) , ecco quindi qualche scatto con la D600
 
Immagine Allegata: DSC_2525.jpg
 
Immagine Allegata: DSC_2003.jpg
 
Immagine Allegata: DSC_0814.jpg
 
Immagine Allegata: DSC_1873.jpg
 
Ciao di nuovo
Massimo

Parlando di paesaggi, genere che abbiamo abbracciato ultimamente ,la d600 se la cava bene ma l'assenza del copri oculare integrato è una vero limite,sopratutto nelle lunghe esposizioni con filtri ND perchè oltre che scomodo è facile perdere il tappino rettangolare fornito nella confezione,inoltre la mancanza del riferimento esposimetrico a "tacche" nel display superiore costringe a metter mano alle informazioni di quello posteriore una volta tappato l'oculare e la cosa non è sempre facile se la fotocamera non è ad altezza viso.La mancanza di wi-fi è un biasimo,alla luce della produzione coolpix dove spiccano modelli con tale funzione integrata.

 

Problemi di polvere ne abbiamo avuti purtroppo anche se ora si è stabilizzata creando comunque almeno il doppio di spot della d800e.Non dovrei accennarlo ma un mio socio è al terzo invio da ltr e la situazione disperata ,sembra una grandinata ad agosto.

 

La macchina in se è molto ergonomica , pratica e i 24 mpx sono anche più bilanciati rispetto alla mia d800e con i file più leggeri da elaborare .Le tonalità tendono un po' all'aragosta rispetto alla vecchia d700 ma è possibile correggerle creando un profilo fotocamera a doppia illuminante anche se personalmente non mi dispiace. L'otturatore è più silenzioso della d800e ma per il tipo di fotografia che facciamo non abbiamo sufficiente esperienza per giudicare le qualità autofocus .

 

Nel complesso questa reflex è molto ,molto buona con pecche di concezione tipiche delle macchine che in casa nikon definiscono advace ma non "pro" e se nikon non si fosse comportata in questo modo sarebbe diventata vera bestseller,una killer application del mondo reflex ma i problemi di polvere e i rumors sulla prossima release (sb900 docet) ne hanno deprezzato l'usato e rovinato per sempre l'immagine. Un peccato!

 

PS: Avrebbero potuto "osare" mettendo il display orientabile

Foto
Tiziano Manzoni fototm
set 16 2013 13:37

Eccomi,

da d3 e 1 d700, sono passato a due d600

premetto per chi non lo sa già che io opero prevalentemente per lavoro editoriale e prettamente reportagistico per quotidiani, spazio dalla cronca nera alla politica passando per bianca....

Questa premessa serve per capire la modle di file e il motivo per cui non si ha tempo per scattare in raw come si dovrebbe fare in molti casi.

Questo comporta nel tarare e mettere in condizioni la macchina di operare in modalita jpg fine al meglio senza dover ripassare le foto in ps che comporta perdita di tempo che a volte non si ha!!

La prima arriva da un amico, una import una dell eprime in vendita, ma la cede perchè non si trova e prende la d800

la uso in coppia con la d700 e non mi è possibile farlo a lungo in quanto i file sono completamente diversi le tarature che per anni sono andate bene con la d700 sulla d600 non sono fattibili il file è diverso in tutto e un servizio fatto con due corpi porta necessariamente ad avere cose diverse troppo per il mio mercato a cui vendo le foto.

Sebbene la macchina sia la prima ci metto un po a fargli fare cio che volgio ad avere i rossi come sono realmente e non  "illuminati" e fuori dal comune, anche se ora che ho trovato il sett-up giusto con il flash i rossi spiccano in modo reale se si scatta sottoesposto anche solo di mezzo stop...
sono intervenuto su:

esposizone fine - 1/2 stop su media ponderata idem su matrix

bilancimento bianco ho dato un punto a sx verso il freddo

il dlighting inutile sulla d700 sulla d600 ha il suo perchè sopratutto in giornate molto contrastate tipo 10 luglio con temporale il giorno prima...ovvero cieli tersi e ombre secche

la macchina nessuna delle due hanno mai avuto problemi di sporco, con ogni probabilità perchè entrambe le ho prese in mano sopra i 7-( mila scatti e se il problema si pone fra  gli 0 e i 3000 io non l'ho visto.

la seconda essendo nital ha vatto un viaggio in assistenza dove hanno pulito tutto a gratis in quanto mi hanno detto che nikon riconosce il problema  e rivede e toglie una protezione di non ho capito cosa che risolve il problema...

La macchina ha notevoli svantaggi a livello professionale ma anche i suoi vantaggi

svantaggi:

il corpo è piccolo pesa poco e bilanciarla senza grip con lunghi tele è faticoso e difficle, inoltre l'ancoraggio del bocchettone non è dei piu saldi e metterci un 300 2,8 se lo si fa va tenuta con i dovuti riguardi...
i menu sono molto piu lunghi di d3 d700 e certe funzioni veloci con altri corpi diventano piu dispersivi con la d600 ( uno su tutti la visione del 100% di cio che hai fatto con un solo pulsante)

Autofocus

a mio parere la d700 era piu precisa, magari come velocità simile ma piu precisa questa si perde spesso sopratutto se ce poco contrasto

la d700 con il flash sb900 nel raggio di 1-7 metri non sbagliava un colpo questa si perde...
Vantaggi
il peso è contenuto senza grip con il 24-120 il poslo di chi la impugna tutto il giorno ringrazia.

lo scatto e decisamente piu silenzioso della d700 tnato che avere a fianco in situazioni ove la discrezione è tutto uno con la d700 mette in imbarazzo anche me
la velocità di scatto vince la 600 e di parecchio la d700 era uno dei grossi problemi

ad alti iso la 600 si comporta bene e spesso mi lascia basito... sopratutto in situazioni limite dove prima h2 era inutilizzabile oggi con la d600 le foto risultano vendibili e il video appare meglio della d3s

ha un video finalmente usabile e vendibile anche se i codec non sono proprio diffusissimi e spesso a chi invi il file grezzo non lo vedono e non lo aprono... ma credo ci vuole ancor apoco tempo...
la batteria ti consente anche 1300 1400 scatti che sono il doppio della d700 ( io uso poco il monitor guardo poco le foto )

e si ricaria in poco tempo.

l'uso di sd riduce i costi, la seconda scheda ha il suo perchè inutile negare la comodita con due 16 gb dentro puoi lasciare la borsa in macchina ( ladri ho il 220 volt state alla larga della mia auto)
In sintesi la macchina se pur piccola se pur in plasticotto, fa il suo sporco lavoro e a volte lo fa decisamente meglio della blasonata e usatssima d700
il suo costo iniziale era sopravalutato, oggi che il prezzo è calato e si trovanoa nche affari a 1300 euro è una macchina da prendere
sul lato pratico a chi si studia gli exit a chi pretende di scattare a 12800 a chi gode nel file di 32 mega consiglio la d600 a chi vuole una ff e non ha grosse pretese si butti pure sulla 700
a chi rinuncia per lo sporco bhe fate voi so che nitala ha richiamato le macchine ha riconosciuto il problema e la pulisce in garanzia oltre a fare un cek up io di polvere ne vedo meno della d700 ce da dire che io i vetri avendo due corpi montati uno con 70-200 uno con 24 120 li tolgo poco...

ps

una conta ad oggi 34 mila scatti

l'latra 50 mila problemai zero la d700 l'ho ceduta con otturatore nuovo a 138 mila dopo che nital mi sostituito gomme otturatore e scheda eletronica del contatto caldo a gratis... ( non chiedeemi come mai credo sia stato il mio spacciatore a premere perchè cosi andasse)

 

Il rosso che appare in modo "illuminato"
questo scatto è a 4000 iso con flash le unghie della mia fidanzata sono rosse ma non fluorescenti...
Immagine Allegata: 4000iso.JPG

Un 140 iso che da tutte le sfumature e tiene con gli alti e i chiari di diversi stop
Immagine Allegata: DSC_8073_resize.JPG

 

Immagine Allegata: DSC_8082_resize.JPG

 

un 4000 iso con flash sparato in alto ad alti iso il controllo del flash diretto va in tilt... serve ridurre la potenza di diversi stop...

Immagine Allegata: TI2_2031_resize.JPG

 

tutte jpg on camera senza ps ma solo ridotte di risoluzione...

 

Grazie Tiziano, la tua esperienza professionale e il conseguente utilizzo massiccio che fai della macchina sono le migliori prove per avere una precisa ed affidabile panoramica del comportamento di una fotocamera. ;)

 

Non ho invece capito a cosa ti riferisci riguardo la migliore velocità di scatto della D600 rispetto alla D700: puoi chiarirmelo?

 

Thanks ^_^

Ho la D 600 da 5 mesi con 4000 scatti nessun problema nonostante gli innumerevoli cambi d'ottica  ,soddisfatto pienamente dell'acquisto tanto che la  ricomprerei .

Foto
Tiziano Manzoni fototm
set 17 2013 20:56

Grazie Tiziano, la tua esperienza professionale e il conseguente utilizzo massiccio che fai della macchina sono le migliori prove per avere una precisa ed affidabile panoramica del comportamento di una fotocamera. ;)

 

Non ho invece capito a cosa ti riferisci riguardo la migliore velocità di scatto della D600 rispetto alla D700: puoi chiarirmelo?

 

Thanks ^_^

 


 

 

ciao,

la d600 usandola  ( non so se sia anche scritto in manuali o altro e se i numeri mi danno ragione ) in sequenza cn la batteria senza mb scatta piu velocemente della d700 nel medesimo modo, ti diro a me pare sia anche piu veloce della 700 con l'mb e le batterie stilo che se non rcordo male dovrebbe aumentare la sua velocita di scatto 
io la uso in jpg e credimi nella modalita massima la sua raffica è buona... meglio della d700 ma molto lontana da d3s o d4....

ad ogni modo a meno che tu non faccia sport in concorrenza con altri pro... basta e avanza diverso è se sei allo stadio con altri 30 fotografi che hanno la d4 allora tu con la d600 non avrai alcuni scatti che hanno loro... non perchè non sei bravo ma perchè la macchina non li fa proprio...

Salve a tutti. Riporto la mia esperienza (ormai passata) con la D600.

Faccio una breve premessa: prima di acquistare la D600 venivo da D300 e D700 con le quali mi ero trovato a meraviglia. Sapevo di dover rinunciare a qualche feature importante ma le capacità del "nuovo" sensore a 24 mp, la tenuta agli alti ISO, i richiami veloci U1 e U2 mi avevano fatto dire... proviamola!

Acquistata subito dopo l'uscita, Nital, ottobre 2012.

L'impatto "in mano" non è stato dei migliori. Ho le mani grandicelle ed il grip della D600 non era paragonabile a quello delle altre 2 macchine possedute.

Da subito, al contrario, si è dimostrata eccellente in tutte le condizioni di luce, gran WB, grande gamma, ottima risolvenza lavorando in RAW non compressi... ero contentissimo!

La felicità è durata 100, forse 150 scatti. Il problema delle macchie si è manifestato quasi subito da f/5.6 con due o tre grosse "patacche" visibili sul cielo azzurro di alcune foto. Dopo il primo attimo di smarrimento (MAI avuto un simile problema con le macchine della serie precedente) me ne sono fatto una ragione ed ho iniziato a postprodurre in Lightroom utilizzando più frequentemente lo strumento di rimozione macchie. Tutto ok, pensavo, problema risolto.

Il momento più drammatico l'ho avuto attorno ai 1000/1500 scatti, quando - elaborando un HDR - mi sono reso conto di quello che stava avvenendo sul sensore. L'immagine che allego parla da sè. Un intero pomeriggio fotografico con grande atmosfera e grande luce buttato alle ortiche a causa di circa 200 (!!!!) spot. Ho provato a fare una stampa delle foto "corrette" a 30x45 ma gli interventi di rimozione macchie erano troppi e troppo evidenti.

Anche in questo caso non mi sono fatto prendere dal panico: spatoline Visible Dust, liquido Eclipse e... pulizia fatta in casa!

Non ho mai voluto inviarla alla LTR perchè - all'epoca - il problema si ripresentava ciclicamente e LTR si limitava solo alla pulizia, senza soluzioni strutturali.

Dopo la prima pulizia ho notato che il problema degli spot si ripresentava ogni circa 500/1000 scatti. Di conseguenza, effettuavo una pulizia pressochè settimanale.

Purtroppo, prima di un recente viaggio, non ho potuto pulire la macchina con il risultato che ho impiegato una valanga di tempo in postproduzione solo per correggere gli spot. Ho detto basta. Leggevo (anche su altri forum) che LTR proseguiva nel non sostituire parti strutturali e che quindi non avrei mai risolto definitivamente il problema.

Di conseguenza... venduta!

Al termine della mia esperienza posso tranquillamente dire.... CHE PECCATO!

Nikon aveva certamente sfornato un prodotto con tutte le caratteristiche in regola per diventare un "must have" ma, almeno per quanto mi riguarda, io ero veramente arrivato allo sfinimento: doverla pulire prima di ogni uscita (sicuro di vedermi comunque delle macchine sulle foto al termine dell'uscita stessa) era diventato insopportabile.

Voglio specificare che non mi sono mai buttato a scattare cieli a f/22 "giusto per trovare le macchie" perchè, come potete vedere, le stesse erano perfettamente in mostra anche in foto "normali".

Posso dire, giusto per notizia, che la macchina a circa 12.000 scatti proseguiva nello sporcare il sensore come il primo giorno.

Ora... sono in attesa che arrivi la D800. Comunque con la D600 ho fatto delle bellissime foto... e quindi il rimpianto aumenta.

I miei saluti a tutti!


Miniature Allegate

  • Immagine Allegata: DSC_5044-Modifica.jpg
  • Immagine Allegata: DSC_5044-Modifica-2.jpg

Minkia, terribile! :wacko:

 

Comunque, secondo me, avresti dovuto inviarla in assistenza e, se il problema si fosse ripresentato, poi scrivere una lettera di reclamo alla Direzione di Nital: ti dico per esperienza che simili rimostranze fanno molto rumore in azienda. <_<

 

Meno male che l'hai venduta, quasi quasi stavo per chiederti se l'avessi ancora, per comprarla io...

 

Però mi conforta sapere che le qualità tecniche promesse sono confermate nell'esperienza da un utilizzatore evoluto, cosicché sono certo che quando l'acquisterò avrò realmente una fotocamera di grandi prestazioni e, si spera, perfettamente affidabile dopo i pregressi difetti di gioventù.

Avrà pure risolto il problema.. se risolto si può dire.. ma certamente una valanga di soldi e rabbia sono stati il fio...

Matteo hai tutta la mia solidarietà,ci sono passato ma per fortuna la mia ha smesso di spolverare. 

Se penso che nikon europa sostituiva l'intero mirabox mentre qui no e che per ogni invio restavi dalle due alle tre settimane senza macchina mi vien da piangere,nikon ha perso ogni mia stima ma non per il difetto in se (può succedere) per aver dimostrato pochissimo interesse nei confronti della clientela,avrebbero dovuto sostituirle senza battere ciglio nonostante l'operazione economica svantaggiosa,hanno forse scelto di guardare all'utile e non al cliente,anche perchè questo è un vero difetto di conformità.

Ripensando a quanto successo con il flash di punta sb910 (ho due sb900 ) e i "rumors" sull'imminente uscita della d610 mi vien da piangere. Certo , non smetterà di fare ottime fotografie ma il valore della macchina scenderà notevolmente,così come per i due lampeggiatori.

Grazie Nikon!

Minkia, terribile! :wacko:

 

Comunque, secondo me, avresti dovuto inviarla in assistenza e, se il problema si fosse ripresentato, poi scrivere una lettera di reclamo alla Direzione di Nital: ti dico per esperienza che simili rimostranze fanno molto rumore in azienda. <_<

 

Meno male che l'hai venduta, quasi quasi stavo per chiederti se l'avessi ancora, per comprarla io...

 

Però mi conforta sapere che le qualità tecniche promesse sono confermate nell'esperienza da un utilizzatore evoluto, cosicché sono certo che quando l'acquisterò avrò realmente una fotocamera di grandi prestazioni e, si spera, perfettamente affidabile dopo i pregressi difetti di gioventù.

 

Ma sai... come ho scritto è quasi inutile inviarla in assistenza perchè non risolvono il problema... tempo perso.

Per quanto riguarda la lettera alla Direzione di Nital, ti posso dire che ne ho inviate due, corredate di foto messe ancor peggio dell'esempio riportato.

Ecco la risposta di Nital:

 

"""siamo spiacenti per l’eventuale problematica occorsa , a tal proposito la informiamo che il laboratorio tecnico è disponibile ad una visione immediata della sua D 600 .
A tal proposito le consigliamo di rivolgersi presso il negoziante dove ha effettuato l'acquisto per l'inoltro presso il Centro Assistenza Nikon autorizzato in Italia presso LTR Service srl di Torino Via O.Tabacchi 29 10132 - www.ltr.it """

 

Quello che mi dispiace, seriamente, è la noncuranza con la quale hanno trattato i clienti.

Veramente uno schifo. Non è più un mio problema ma un'azienda seria (se mai uscisse una D610) dovrebbe offrire la possibilità agli acquirenti di D600 di cambiarla con 100/200 Euro di differenza.

 

.............ma so che non sarà cosi.

 

Per rispondere ad Agostino.

Secondo me la risposta è molto semplice e lineare: ognuno di noi ha parecchio materiale, che spesso costa un occhio della testa. 

Cambiare brand non è solo una questione di corpo macchina e/o fidelizzazione. Significa ricomprare batterie, flash, ottiche... la spesa non è irrisoria e (almeno per quanto mi riguarda) il gioco non vale la candela. 

Ci sono alti e bassi. Questo è stato un periodo negativo per Nikon ma non posso dimenticare le "mie" D300 e D700 che erano dei gioielli in tutto e per tutto.

 

Saluti!

 

(scusami per la risposta, ovviamente OT, ma scrivevamo nello stesso istante!)

Foto
Mauro Maratta
set 28 2013 06:26

Ehm ... gente, per favore, cerchiamo di tenere pulito l'articolo : qui abbiamo chiesto esclusivamente esperienze dirette e documentate di chi possiede la macchina.

 

Ne abbiamo ricevute 7, di cui 5 positive, due negative, di cui una sembra risolta ed una risolta con la cessione della macchina.

 

Per il resto - compresa l'assistenza legale - ... c'è il resto del forum  ;)

UPDATE : in settimana parte per torino,per stabilire il nuovo record di fotocamere in loro possesso di un singolo utente! Dovesse manifestare ancora il problema chiederò aiuto a chi parlava di lettere,avvocati,servizi segreti etc etc..  a questo punto penso ci siano gli estremi per la sostituzione dell'oggetto.

UPDATE : in settimana parte per torino,per stabilire il nuovo record di fotocamere in loro possesso di un singolo utente! Dovesse manifestare ancora il problema chiederò aiuto a chi parlava di lettere,avvocati,servizi segreti etc etc..  a questo punto penso ci siano gli estremi per la sostituzione dell'oggetto.

perdonami.. vetrofragile.. ciò ti renderà ancora più fragile lo sò.. e ti richiedo.. perdonami..

 

manco morti.. ti sostituiscono la fotocamera... mano morti...

 

potranno forse.. sostituirti l'otturatore, se fosse poi quello, cento volte.. sino alla scadenza della garanzia..  e poi.. mah.. dovrai pagare..

 

ma la macchina no, quella appunto la scordi..

 

mi spiace, ma se non hanno cambiato politica  cosa che non credo, le cose stanno così.. 

 

a quanto ne sò io.. ovvio.. e, sarei ultrafelice per te, per tutti.. se avessero cambiato sistema, e dovrei fare pubblica ammenda essendomi sbagliato.

Passerò per vie legali,dopo tutto è un difetto di conformità.

Foto
Mauro Maratta
ott 01 2013 03:36

Thom Hogan ha suggerito al gestore di Nikonrumors di mettere un sondaggio pubblico sui problemi della D600.

 

Lo potete trovare qui

 

Per quanto ovviamente non controllato e non scientifico può dare una misura grosso modo dell'entità della percezione del problema.

 

Se leggo bene, dei seimila che hanno risposto di possedere una D600 (non so perchè abbiano partecipato anche 6.834 tizi che la D600 non ce l'hanno ....), circa un terzo ha riscontrato problemi di polvere e olio.

 

Di questi 2.000 circa, 1.549 hanno mandato la macchina in assistenza. Due terzi di questi ultimi lamenterebbero il perdurare del problema anche dopo l'intervento.

Ossia circa un sesto dei proprietari di D600.

Facendo la tara dei vari fobici che probabilmente dovrebbero preventivamente mandare in assistenza la testa, poi la fotocamera, possiamo stimare in modo più che maccheronico come il problema polvere e olio riguardi un 12-15% della popolazione (probabilmente per lo più anglosassone o comunque english-speaking) che gravita su Nikonrumors.

 

Non poco ma nemmeno un dato tale da pretendere una class-action nei confronti di Nikon :) che certamente ha gestito male la cosa e peggio farà proponendo come soluzione una D600 rimarchiata D610, anzichè richiamare in massa le macchine per farle controllare ... :(

...

 

Se leggo bene...

 

...mi pare sia l'inverso, ovvero che 2/3 dei circa 6k possessori abbiano riscontrato un eccessivo imbrattamento del sensore, ma non capisco perchè solo 1590 (su 4144) l'abbiano mandata in assistenza...la cosa grave secondo me è che di questi 1590, circa 2/3 (secondo il sondaggio) non hanno riscontrato la risoluzione del problema dopo l'invio a nikon...

A me sembra l'esatto contrario, la class-action dovrebbe avvenire proprio per mancanza dei controlli in fase di assistenza se come vero il 30%~ degli invii non sono stati riparati correttamente.
Non vedo perchè continuiamo a considerare normale linvio di un pezzo guasto in assistenza e la ricezione del medesimo pezzo ancora guasto :o

 

Scusa Agostino, ma in quale parola della frase che hai citato da Mauro leggi il "considerare normale la mancanza di riparazione in assistenza"?

 

Mi pare che piú o meno si stia dicendo tutti la stessa cosa, e cioé che Nikon in questo caso ha sbaglito completamente strategia e sta facendo peggio con la toppa che pare si sia inventata.

Cosa altro?

a_

Foto
Mauro Maratta
ott 01 2013 07:17

Che l'attuale assistenza di Nikon sia scadente è un dato di fatto, inconfutabile. Ed è su questo che il management dovrebbe interrogarsi e lavorare, perchè è su quel fronte che si gioca la lealtà dei clienti, non su fantomatiche novità rivoluzionarie del futuro.

 

Ma questa discussione riguarda la D600 in generale, e anche se ho invertito i valori di chi lamenta un sensore sporco (ma io sono convinto che si debba fare la tara a questo dato perchè chiunque vedrà che il suo sensore è sporco, fotografando il cielo ad F22 ... come tanti dicono di fare per verifica ! ;)) chi ha effettivamente ritenuto di mandare la macchina in assistenza è una percentuale elevata ma non clamorosa come il clamore del web farebbe pensare.

Io immagino che solo pochissimi con problemi tali da richiedere un intervento in assistenza (e in garanzia) rinuncino per non solo quale motivo. Quindi il numero sarà vicino a quello, stimando per difetto.

 

Certo che il problema c'è ed è di gran lunga più evidente di quello altrettanto famigerato dell'autofocus della D800.

 

Nessuno qui sta minimizzando alcunchè, anzi, leviamo il dito criticamente verso Nikon ma, responsabilmente, se facciamo informazione, è corretto porre tutto quanto in relazione oggettivamente, senza superlativi.

 

...mi pare sia l'inverso, ovvero che 2/3 dei circa 6k possessori abbiano riscontrato un eccessivo imbrattamento del sensore, ma non capisco perchè solo 1590 (su 4144) l'abbiano mandata in assistenza...la cosa grave secondo me è che di questi 1590, circa 2/3 (secondo il sondaggio) non hanno riscontrato la risoluzione del problema dopo l'invio a nikon...

 

Parlo da ex possessore di D600. 

La decisione di NON inviarla in assistenza è stata ponderata: come ho scritto nei miei precedenti interventi, era ormai chiaro (bastava leggere forum sparsi qua e là) che la LTR non cambiava alcun pezzo nella macchina ma si limitava ad una pulizia.

Per quale motivo avrei dovuto mandare il corpo a LTR, magari per 2 o 3 settimane, per vedermelo di nuovo sporco nel giro di 1000 scatti? Non aveva senso!

Alla lunga - infatti - ho avuto ragione. La mia D600 sporcava il sensore a 10.000 scatti esattamente come lo faceva a 1.000... la pulizia "casalinga" mi ha permesso di avere la macchina con me e quantomeno continuare a scattare.

Molti diranno "l'assistenza in garanzia" serve anche a questo... No! ...l'assistenza RISOLVE il problema... non lo rimanda.

 

A onor del vero devo dire che ieri ho provato la D600 di mio cugino, presa 10 giorni dopo la mia, non ha IL MINIMO DIFETTO! Misteri........... e fortuna!

Saluti!

Foto
Mauro Maratta
ott 01 2013 08:05

 

A onor del vero devo dire che ieri ho provato la D600 di mio cugino, presa 10 giorni dopo la mia, non ha IL MINIMO DIFETTO! Misteri........... e fortuna!

Saluti!

 

Non credo si tratti di fortuna. E' chiaro che quella di tuo cugino è una D610 non ancora rimarchiata. Ovvero una D600 senza componenti difettosi, probabilmente causati da un sub-fornitore sottopagato che ha ottenuto la fornitura scartellando sul prezzo ... :)

 

Non credo si tratti di fortuna. E' chiaro che quella di tuo cugino è una D610 non ancora rimarchiata. Ovvero una D600 senza componenti difettosi, probabilmente causati da un sub-fornitore sottopagato che ha ottenuto la fornitura scartellando sul prezzo ... :)

 

.....l'ho anche scritto!

...presa 10 giorni dopo la mia, ovvero ottobre 2012, un anno fa.

Secondo me non è chiaro niente... non è una D610, niente subfornitore perchè è Nital e l'ha pagata pure profumatamente.

:GrattaTesta:

Foto
Mauro Maratta
ott 01 2013 08:29

Chiedo scusa, ho letto male (10 giorni fa al posto di 10 giorni dopo) :(

 

Comunque riguardo al subfornitore, intendevo riferirmi a chi ha prodotto effettivamente le partite di componenti difettosi, non a chi vi ha venduto la macchina che resta sempre assemblata nella stessa fabbrica Nikon, quale sia il canale di vendita o il tipo di garanzia.

 

Come il caso del lotto di batterie EN-EL15 richiamate l'anno scorso, pezzi Sony rimarchiati in Cina. Non ha riguardato tutte le batterie di tutte le macchine, ma solo alcune ben identificate di una certa partita, problemi poi non più verificatosi.

 

Sarà lo stesso per un certo lotto di otturatori e di rivestimenti dei mirabox. In questo caso più difficile da identificare perchè la produzione per la D600 è di massa e quindi a macchia di leopardo sugli esemplari in vendita.

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi