Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
* * * * *

Le prossime reflex Nikon ? Ve le svelo io !


Quanto scritto in questo editoriale non è un oroscopo per il 2016, ci piacerebbe sapere chi vincerà le elezioni Usa e i 100 metri a Rio. Magari anche gli Europei di Calcio. Ma non è questo il caso.
Sono solo ... supposizioni basate su ragionamenti originali non ricavati dai soliti siti ben informati. Sicuramente non azzeccheremo nessuna previsione ma almeno ci avremo provato :marameo:

Lo scorso 27 marzo abbiamo anticipato - forse anche troppo in anticipo - le mosse di Nikon per l'anno nuovo.
Siamo stati gli unici al mondo a credere in una nuova ammiraglia DX. E l'abbiamo chiamata fin da subito Nikon D500 quando tutto il mondo invocava una D400.
Ci siamo addirittura spinti ad anticipare un lancio congiunto con la Nikon D5.
Cosa che è avvenuta puntualmente ad inizio 2016.
Ma intanto le cose vanno avanti e si formano idee più chiare.
In questo editoriale cercheremo di delineare una credibile strategia che riguarda le prossime reflex digitali Nikon a pieno formato.
 
Non sono informazioni apprese in rete. Non ci sono rumors al riguardo. Nikon con il nuovo cambio di passo è molto aggressiva nei confronti della concorrenza e assolutamente non vuole far conoscere le proprie mosse in anticipo ai suoi avversari commerciali.
 
Quindi questo articolo è tutta farina del nostro e non la facile compilazione delle informazioni trovate facilmente su Nikonrumors che altri siti pubblicano ... a pappagallo ! :marameo:
 
 
Cominciamo dalla strategia di fondo.
 
Nel commentare il bilancio 2015, lo scorso luglio il nuovo Presidente di Nikon Kazuo Ushida ha anticipato il suo sforzo personale per fondare le basi di una nuova Nikon che, allo scoccare del centenario dalla fondazione - che cade il 25 luglio 2017 - avesse una struttura e un piano di sviluppo tali da permetterle di crescere per un altro secolo.
Iperboli, certamente ma gli azionisti di una public company non sono abituati a bersi ogni frottola che l'amministratore di turno propina agli ambienti finanziari. Quando si tratta di staccare i dividendi non vogliono sentire ragioni.
Lo abbiamo più volte detto su queste pagine, la Nikon che abbiamo visto negli ultimi due anni ha complessivamente sonnecchiato, ridotto i costi, proposto sconti, annunciato sostanzialmente modelli incrementali salvo rare eccezioni come l'eccezionale nuovo Nikkor 300mm con tecnologia Phase Fresnel.
 
C'era poco da stare allegri. E in queste condizioni o reagire o morire, perchè Sony e le altre non si fanno certo scrupoli di levare il boccone di bocca ai due top player del settore, Canon e Nikon che volenti o nolenti sono chiamate a difendersi o, almeno, a difendere le proprie quote di mercato.
 
Nella conferenza stampa dell'altro giorno, mentre annunciavano i nuovi prodotti (tanti in una volta sola, un evento più unico che raro per Nikon), lo speaker ha detto senza mezzi termini che è in corso una ristrutturazione organizzativa in Nikon di una portata tale che non si vedeva dal 1999.
L'obiettivo è consolidare la posizione.
Il metodo è quello di partire dalle posizioni di forza (segnatamente reflex digitali e teleobiettivi) per espandere poi l'offerta anche in settori adesso non presidiati.
 
Per andare più al sodo e al discorso che ci interessa, nella comunicazione durante la presentazione della D5 e della D500, lo speaker ha ribadito concetti che Nikon ha sempre affermato nella sua storia :
 
- ci rivolgiamo a professionisti e fotografi entusiasti che non accettano compromessi
- i nostri clienti necessitano di fotocamere affidabili (nessun ritardo nelle operazioni, menù semplici, non cervellotici
- i nostri clienti necessitano di un autofocus affidabile (nessuna impuntatura, nessun falso fuoco, nessun ritardo dovuto al mirino elettronico)
- i nostri cliente necessitano di corpi comodi e facili da tenere in mano ("bigger", più grandi nella presentazione) (miglior bilanciamento, tasti grandi e facili da premere anche in condizioni ostili, batterie grandi, autonomia di scatto senza cambiare la batteria)
 
e più in generale l'enfasi di testo e slide della presentazione puntava il dito sui limiti (attuali) delle (attuali) mirrorless anche di fascia alta.
 
Immagine Allegata: Mirrorless_vs_DSLR-Bursts.png
Nikon al Ces di Las Vegas. Nelle slide proiettate la sfida reflex contro mirrorless, senza mandare a dire nulla !
 
Quindi strategia reflex a tutto tondo e per tutto il periodo di qui al luglio 2017.
 
Il convitato di pietra mai citato sostanzialmente Sony che adesso Nikon vede come un forte avversario più di Canon.
Non è un caso che i due sensori utilizzati nelle due nuove macchine abbiano un taglio così particolare (circa 21 megapixel), un taglio fuori standard che non può essere associato a Sony in termini di progettazione e vuole essere una chiara rivendicazione del design Nikon, insieme allo sviluppo del nuovo modulo autofocus che punta ad essere leader del settore, almeno per quanto riguarda le reflex.
 
Non sappiamo quale sarà la risposta di Canon con la imminente 1D-X Mk II (e nemmeno ci interessa !) né se Sony effettivamente cercherà di controbattere in questo segmento che la vede certamente perdente con una Sony Alpha grande in stile reflex, oggetto richiesto a gran voce dagli orfani delle vecchie Alpha con attacco A-Minolta.
 
Quello che però ci interessa è sottolineare come il lancio di queste due macchine, potenzialmente vincente, si rivolge ad un non così vasto pubblico che è quello dei professionisti e degli appassionati della fotografia di azione.
 
Le caratteristiche di D5 e D500 sono votate alla velocità. Certo qualcuno potrà cavarci dei buoni paesaggi su cavalletto ... ma perchè, se più avanti c'è altro ?
 
Vediamolo meglio nelle prossime pagine :)
 







95 Comments

Bella e completa analisi. Credo di condividerla, o quantomeno il filo logico seguito è compatibile con quel che penso anch'io. In tutto questo c'è da vedere come si comporteranno questi sensori progettati da Nikon e non Sony come accaduto nei tempi più recenti e nel frattempo come si comporteranno i nuovi sensori dei competitor reflex (=Canon) Grazie Mauro M
Foto
Mauro Maratta
gen 08 2016 14:18

Canon adesso è in modalità risposta. Canon ha messo il piede sull'acceleratore del video 8K ed ha in mente il 2018, un anno dopo i pensieri di Ushida.

8K sono 32megapixel a frame, senza crop. Una bella sfida di video fluido da cui ritagliare fotogrammi ma che a me interessa come rifare il ciclo di sedute dal dentista che mi ha funestato nel 2015 ... :(

 

Però da come ho percepito io essere il momento, il samurai Nikon sta puntando alla gola Sony, non Canon :)

 

La D500 già a me toglie ogni fantasia di mirrorless a cominciare dalla ipotetica Nikon 1 V5 che non potrà mai avere quelle prestazioni e farà risparmiare al più un paio di etti di peso.

Mentre lato ottiche il 300/4 PF pesa quanto il Nikon 1 70-300 CX. Quindi non c'è gioco.

 

Io aspetto con ansia non troppo celata la D900 che potrà veramente portarmi verso la macchina universale.

 

La D850 potrebbe essere interessante ma con la D500 - che certamente comprerò - mi interessa sempre meno.

 

Ecco che la D5 - come prima di lei la D4 e la D3s - per me perde di interesse sul piano delle caratteristiche di base, mentre sarebbe un immobilizzo di capitale non giustificabile da meglio destinare ad altro ;)

Foto
mircodemo
gen 08 2016 14:43

Credo che la d500 abbia tolto la fantasia di mirrorless a molti, non solo a te, e con tutta la ragione di questo mondo! 

Foto
Valerio Br¨stia
gen 08 2016 16:28

Sulla DF2 c'è da sbizzarrirsi nelle ipotesi più stravaganti. Se fosse pensata in un "certo modo" per me sarebbe un'alternativa valida alla D850, fotocamera che manca da troppo tempo nell'offerta di Nikon

Foto
Kintaro70
gen 08 2016 16:55

C'è anche qualcuno che ipotizza un modulo AF differente (magari più preciso) per la pixellata:

Mauro, se hai ragione, vol dire che Nikon da qua al 2017 si riconquisterebbe una parte di mercato notevole!
​Tralasciando il fatto che non si è parlato di nessuna ottica e di nessuna entry!

Comunque le caratteristiche della d850, per me, sono le più allettanti, quelle che aspetto da tempo per affiancare la mia d700... anche se ora c'è la d810, che se fosse vero ciò che dici, partirebbe subito per altri lidi in luogo della d850 ( il nome però non mi piace... preferirei che si chiamasse d900, per lasciare la serie 800 libera per le super pixelate!! e riprendere la strategia D3, D300, D700... ovvero D5, D500, D900...) 

Foto
Mauro Maratta
gen 08 2016 17:03

Mauro, se hai ragione, vol dire che Nikon da qua al 2017 si riconquisterebbe una parte di mercato notevole!
​Tralasciando il fatto che non si è parlato di nessuna ottica e di nessuna entry!

Comunque le caratteristiche della d850, per me, sono le più allettanti, quelle che aspetto da tempo per affiancare la mia d700... anche se ora c'è la d810, che se fosse vero ciò che dici, partirebbe subito per altri lidi in luogo della d850 ( il nome però non mi piace... preferirei che si chiamasse d900, per lasciare la serie 800 libera per le super pixelate!! e riprendere la strategia D3, D300, D700... ovvero D5, D500, D900...) 

 

 

O nuotare o affogare.

 

Circa le entry level escono dal target di Nikonland. Noi consideriamo entry level la D750 ... ma poi qualcuno si offende :marameo:

 

Sulle ottiche Nikon al momento è forte nei teleobiettivi, terreno fertile tradizionalmente. Sul resto non bastano i veli pietosi ... :vomitarella:

Foto
Massimo Vignoli
gen 08 2016 17:13

Articolo molto ben fatto, analisi lucida e decisamente plausibile.  

Personalmente spero proprio tu abbia ragione perché credo che nikon abbia proprio bisogno di far vedere al mondo che è diversa, che non compete nel mercato dell'elettronica di consumo ma produce gioielli di ingegneria per fotografi esigenti.

L'unico dubbio, per l'efficacia di questo business case, è se noi fotografi esigenti siamo rimasti in numero adeguato a sostenere la loro produzione, lo vedremo tra un anno con la loro chiusura di bilancio... 

Foto
Mauro Maratta
gen 08 2016 17:19

[...]

L'unico dubbio, per l'efficacia di questo business case, è se noi fotografi esigenti siamo rimasti in numero adeguato a sostenere la loro produzione, lo vedremo tra un anno con la loro chiusura di bilancio... 

 

Non ti preoccupare, si risolve come la famigerata malattia dell'agnello. Diminuisce il numero dei fotografi seri e cresce il numero di zeri da scrivere nell'assegno.

Foto
Valerio Br¨stia
gen 08 2016 17:28

Articolo molto ben fatto, analisi lucida e decisamente plausibile.  

Personalmente spero proprio tu abbia ragione perché credo che nikon abbia proprio bisogno di far vedere al mondo che è diversa, che non compete nel mercato dell'elettronica di consumo ma produce gioielli di ingegneria per fotografi esigenti.

L'unico dubbio, per l'efficacia di questo business case, è se noi fotografi esigenti siamo rimasti in numero adeguato a sostenere la loro produzione, lo vedremo tra un anno con la loro chiusura di bilancio... 

 

 

Siamo decinnaia e decinnaia. Sulla malattia dell'aNiello sorvolo

Foto
Silvio Renesto
gen 08 2016 17:54

Belll'editoriale, mi accodo all'apprezzamento per la ottima analisi, quantomai condivisibile e mi auguro tu abbia colto nel segno.

E confermo che  la D500 è in grado di torglere voglie mirrorless a qualcuno.

Foto
Paolo Iacopini
gen 08 2016 18:36

Molto interessante e plausibile. Forse un capitolino più corposo sulla futura politica degli obiettivi (se proprio Mirrorless deve essere less)

Foto
Paolo Mudu
gen 08 2016 18:52
Voglio crederci Mauro, che inizi il riscatto! Aspetto le D900/Df2, intanto continuo a divertirmi la vecchia gloria! Bello sognare ma di più fotografare. Tanto la macchina ideale sarà sempre la prossima!
Foto
Riccardo gs
gen 08 2016 19:51

Tanto la macchina ideale sarà sempre la prossima!


è sempre così.
Forse dovremmo puntare più sull'aspetto artistico che su quello tecnico....
Almeno noi amatori.
Forse.
Ci provo ma quando esce un modello nuovo gurdo in cosa si differisce dalla mia e mi viene voglia di cambiare.
Volevo passare al FF con la D750 ma dopo il bellissimo articolo di Mauro sono indeciso. Aspetto la D850? Quasi quasi .....
Foto
Max Aquila
gen 08 2016 20:29

insomma,

da Mauro Cassander una panoramica in Casa Nikon piu' chiara per lui che per la dirigenza giallonera stessa.

 

Se tanto ci da' tanto ribattezzabile    Immagine Allegata: IAM.JPG eus  :oracolo: (ex machina)

per quanto ci ha azzeccato nelle sue piu' ardite previsioni...

 

Pero' cosi' Nikon ci piace di nuovo: anche se di queste reflex ne mettesse sul mercato anche solo la meta'

 

Chissa' il fermento in casa altrui, a questo punto!

Foto
Paolo Iacopini
gen 08 2016 20:35

Saranno i miei ricordi della tesi su Pirandello a non farmi vacillare all'idea di aspettare che arrivi il nuovo modello, inevitabilmente migliore e appetibile...chi avesse voglia di leggere...

 

http://www.classicit...elle/05_063.htm

Foto
Silvio Renesto
gen 08 2016 20:39

Sì, in effetti, la D500 ha ottime potenzialità, ma ci saranno nuovi obiettivi Dx "pro"???

Foto
Mauro Maratta
gen 08 2016 20:50

[...] ma ci saranno nuovi obiettivi Dx "pro"???


NO ! Ma di questo al prossimo articolo ;)

Mauro, concordo con la tua analisi, ma mi sbilancerei su nomi diversi.......

La "tua" D850, con questo nome, verrebbe vista come l'ennesima evoluzione della D800, mentre, col sensore della D5, il processore della D500/D5, modulo AF della D500/D5, monitor basculante, video 4K ed altre peculiarita' delle ultime nate, si tratterebbe proprio di un'altra macchina..... quindi mi sbilancerei per una bella "D900" che, messa in vendita dopo il binomio D500/D5, suonerebbe proprio come la D700 lanciata, guarda caso, dopo il binomio D300/D3

Per la successiva versione "pixellata" di quest'ultima, rimarrebbe invece un bel "D900x", nella consumata tradizione delle D3/D3x ;)

IMHO ovviamente.

Anch'io avevo una sola perplessità sui nomi, e come la legge Lucky potrebbe essere più corretta in effetti...
Foto
Mauro Maratta
gen 09 2016 04:07
Può essere, del resto qui si fa della pura speculazione.

Però io credo che per il momento le lettere siano state abbandonate da Nikon, in favore dei numeri ;)

Quello che conta é però la sostanza delle cose, ciò che starà (o non starà ) dentro le macchine che così potranno coprire ogni esigenza e ogni portafoglio.

Sottolineo ancora che la D5x, con la D5 a 6500 dollari non potrebbe, avendo un sensore speciale e a bassa tiratura (le D800 lo hanno condiviso con Sony e sono state vendute in elevato numero) che costare quanto una Panda :(

Sono d'accordissimo sui nomi, come detto prima, la numerazione serie 800 la lascerei per un'eventuale superpixelata... la prossima FF  che condividerà cervello e cuore con la  D5 e corpo con D500, se sarà, sara D900 in perfetto stile Nikon con numero dispari e serie nuova... Come fù, del resto , per D3, D300 e D700 non farebbe una piega  D5, D500, D900! Dai Nikon stupiscici!!! Voglio credere nei miracoli!! ( anche se, secondo me, nemmeno più di tanto!!!)

Saranno i miei ricordi della tesi su Pirandello a non farmi vacillare all'idea di aspettare che arrivi il nuovo modello, inevitabilmente migliore e appetibile...chi avesse voglia di leggere...
 
http://www.classicit...elle/05_063.htm


Bellissima e divertentissima lettura. Pirandello è fenomenale come al solito. Mentre ci aiuta a riflettere sulle meraviglie della scienza e tecnologia prossime venture ci riporta all' Hic et Nunc ( intanto,come dice Paolo Mudu, andiamo a fotografare con quel che abbiamo).

Ciao a tutti :D
come suggerito dal buon Mauro ... in base al lavoro che stò svolgendo negli ultimi 15/18 mesi, ho venduto a novembre due D4, senza perderci ;-), ed acquistato due D750, con le quali mi trovo meravigliosamente ... arrivasse la reflex FX in corpo Pro " suggerita da Mauro " ci farei davvero un bel pensierino, felice se il prezzo si posizionasse intorno ai 2.500 €, ma credo che sarà più verso i 3.000 € +

Foto
Mauro Maratta
gen 10 2016 15:25

E brava Monica ! Io conto nel doppio annuncio sullo stesso corpo proprio per differenziare il prezzo.

Quella con il sensore della D5 avrà il vantaggio di un sensore "riciclato" che poi facilmente andrà anche nella DF2.

Mentre sarà l'altra ad essere più costosa per il fatto di avere un sensore più di nicchia.

Ma oggi quasi più nessuno compra una reflex che costa più di 3.000 euro : il tuo passaggio da D4 a D750 lo dimostra :marameo:

 

Tieni conto che le due Canon 5DS lanciate questa estate a 3.500 euro ... adesso sul mercato libero viaggiano sotto ai 2.700 euro.

E quando uscirà la Canon 5D Mk IV scenderanno ancora ... ;)

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi