Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Sigma 24-35mm F2 Art goes to the nude (test/prova)


Attenzione : in questo articolo sono presenti quasi esclusivamente immagini di nudo, anche esplicito. Chi si sentisse offeso o turbato dalla loro visione é pregato di interrompere la lettura.
Mentre se continua, lo fa dichiarando di farlo di sua volontà.

***

 
 

Immagine Allegata: _D8X3456.jpg
A fine sessione, modella e fotografo distrutti, ma il Sigma 24-35/2 a 35mm non fa una piega e continua a lavorare al suo meglio.
 
Non so se l'ho scritto chiaro nel mio test dell'anno scorso (20/09/2015 - Sigma 24-35mm F2 Art : prime impressioni (test/prova)
considero questo zoom, semplicemente lo zoom migliore finora presentato con attacco Nikon, a prescindere dalla fascia di prezzo e con buona pace dei proprietari del meravigliosamente costruito Nikon 200-400/4 che costa circa 6 o 7 volte questo grandangolare Sigma.
 
Intanto ho potuto provare anche i due eccellenti Leica per la SL, oggetti di altra classe, classe a cui  mi sento di associare questo Sigma Art.
 
E' vero, ha una escursione breve, solo da 24 a 35mm. Ma è eccellente a tutte queste focali, millimetro per millimetro. E' sempre nitidissimo. Ha sempre una distorsione molto ben controllata.
Non ha aberrazioni cromatiche (o almeno, io non le ho mai viste).
 
Per questo ho deciso di tributargli un ... tributo particolare.
Uno zoom pensato certamente per altri generi fotografici (dal reportage, sia in interni che in esterni, al paesaggio e al ritratto ambientato o al matrimonio).
 
Quello che segue è un servizio - anzi due - di nudo, in alcuni casi anche esplicito, fatto esclusivamente utilizzando il Sigma Art 24-35mm F2. E basta.
 
Sfruttandone le sue peculiarità anche per evidenziare le peculiarità del soggetto.
Un soggetto scelto appositamente per questo obiettivo ed esaltarlo.
 
Per tutto il servizio - durato 6 ore su due giorni differenti. Mi sono lasciato ispirare dallo strumento.
Avendo cura di utilizzarlo per tutta la sua gamma focale e non semplicemente per le classiche 24-28-35.
 
E' stato impegnativo. Ma mi sono divertito.
 
Nelle pagine seguenti troverete solo noiosissime fotografie di nudo. Invito chi non gradisce questo tipo di fotografia a lasciare questo articolo.
Gli altri si annoieranno con me. Vi avviso, sono molte foto, 12 pagine, selezionate per focale. In alcuni casi ripetute per le varie focali in modo da mostrare il differente comportamento dell'obiettivo.
 
E' un test approfondito in termini pratici cui non aggiungerò altre, inutili, parole ma solo i millimetri ! :)
 




Test: Yes



9 Comments

E bravo il Mauro... non è il mio genere, e perciò il mio parere non credo conti molto... ma è un bel pezzo.. sia per il mezzo tecnico che...

 

il manico..

 

Ammiraglio, complimenti... una volta di più.. 

 

PS. siamo forse OT..     adesso vedremo le meraviglie anche della SD 4....

Premesso che non è il mio genere ho trovato molto bella la serie con gli occhi bendati, sia BN che a colori.

 

Distorsione minima e resa superba. Brava Sigma e bravo Mauro! 

 

:bravo:

Molte grazie per questo test.

Si vedono confermate, in queste foto, molte qualità di questa lente.

A gusto personale trovo più piacevoli le focali 24/25 e 35, con qualcosina sui 28mm.

Davvero peccato che non siano riusciti ad arrivare fino ai 21mm di grandangolo.

Foto
Mauro Maratta
ago 08 2016 12:12

Ho in corso di test il 24-105/4 ma non in comparazione.

 

Circa le focali, alcune molto corte, aggiungono volume dove volume non c'è.

Mentre quelle lunghe il volume lo tolgono.

 

Dipende da come è fatto il soggetto. Quello del test nella realtà non è esattamente come lo si vede in queste foto, se visto con gli occhi umani (corrispondenti ad un 46mm, quindi ben al di fuori del range di focali di questo zoom :marameo:) come generalmente non sono del tutto reali ma immaginari i miei soggetti.

 

Per cui la ricerca dei mm un senso ce l'ha, secondo me.

 

Nel caso di questo test - effettivamente si, una gran fatica e un esercizio di pazienza da parte di uno che di pazienza non ne ha - é voluto, proprio per dimostrare che anche se di mm questo zoom ne ha pochi, ognuno vale ;)

Ammetto che, oltre alla sfida impostami da Max, questo test voleva essere proprio differente da tutti quelli che si possono trovare in rete e in ogni lingua per questo obiettivo.

 

Ovviamente non avrei mai nemmeno pensato di fotografare una persona con un 17-35 alle focali più corte (in realtà l'ho fatto un paio di volte ma le foto non mi sono piaciute molto, anche con il 14-24/2.8). Già andare a 24 mm con poche distorsioni è stato uno sforzo immane.

 

Sto invece testando anche il 16-35/4 Nikon, che secondo me farebbe il paio con il tuo 24-120/4 Nikon. Degni fratelli. ;)

Foto
Gabriele Castelli
ago 08 2016 18:07

Ottimo test, al di là del tema e del soggetto (che mannaggiammé  mi sono perso).

 

Devo dire che le foto che più mi piacciono stanno alle focali più corte, e sono davvero sorpreso dal fatto che si possano fare cose egregie nel ritratto con un 24mm. 
A patto di esserne capaci, ovviamente. 

 

Bravo, bis. A quando un test con nudo e 14-24? :D

Foto
Max Aquila
ago 08 2016 20:07

ai tanti che avevano...obiettato, ai tempi del mio test di questo zoom, essere questo un obiettivo dal range di focale troppo limitato, questo tuo paziente esercizio di repechage dimostra esattamente il mio assunto (non dimostrabile altro che con questo genere, quello del ritratto):

il Sigma Art 24-35/2 e' un obiettivo di inaudita capacita' proprio per la equivalenza di resa ad ognuna delle 12 focali (piu' punti intermedi) di cui e' dotato.

 

Lo dimostrano le 14 pagine del tuo attuale test, perfettamente sovrapponibili per rendimento e capacita' espressiva:

 

Del ritratto ambientato ossia "Sigma Art 24-35/2"

Grazie Mauro per la pubblicazione!! ottimo test! Credo che prossimamente entrerà a far parte del mio corredo!!

Foto
Paolo Mudu
ago 08 2016 21:39

Credo tu abbia fatto bene a pubblicarlo. Questo range di focali non è considerato solitamente adatto al ritratto. Quello che non è chiaro è fino a che punto il manico abbia aiutato.

Foto
Silvio Renesto
ago 09 2016 19:46

Persino uno incompetente come me è rimasto colpito dalla plasticità e dalla bellezza di queste immagini con focale insolita per l'uso qui mostrato. Però, come molti hanno già sottolineato, Ok la qualità e versatilità dell'attrezzo, ma penso proprio che in altre mani meno ...aduse alla cosa... bè, non sarebbe stato lo stesso.

 

 

 

 

 

 

 

Questo comunque nulla toglie al valore dell'analisi e alle conclusioni. In buone mani è un eccellente strumento. 

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi