Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
* * * * *

Sigma 150-600mm F5-6.3 Sport (test/prova)


Troppa grazia Sant'Antonio !
Non abbiamo ancora smaltito la gioia di provare il Sigma 150-600mm F5-6.3 Contemporary  che riceviamo la versione extralusso, quello della serie Sport che ha messo in crisi Sigma lo scorso inverno ... per i troppi ordini inattesi cui ha potuto sopperire solo ritardando la produzione di praticamente tutto il resto :)
 
Le due linee di ottiche Sport e Contemporary, rappresentano, insieme alla linea Art, il corpo principale della produzione di ottiche del nuovo corso Sigma.
Contemporary sta per buone prestazioni ad un prezzo ragionevole, accettando piccoli compromessi.
Sport sta invece per l'eccellenza nel campo della fotografia in cui sono richieste alte prestazioni in termini di velocità e robustezza, così come Art sta alla forma più raffinata di tecnologia ottica cui Sigma oggi può arrivare.
 
Immagine Allegata: _D8X0082.jpg
 
quanta cura, amore, dedizione e dovizia di mezzi Sigma abbia riposto in questo oggetto salta agli occhi di tutti, già a partire dall'imballo ma ogni dettaglio è ben fatto come l'anello in gomma che gira attorno all'attacco del paraluce. Esattamente come negli obiettivi professionali.
 
E andiamo quindi alla descrizione dell'oggetto




Test: Yes



29 Comments

Hai notato differenze nell'uso con la D7200?
Foto
Mauro Maratta
ott 15 2015 10:56

Hai notato differenze nell'uso con la D7200?

 

Sorry, la ex-mia D7200 adesso è di stanza permanente a Conegliano :) :)

Questo l'ho provato esclusivamente con la D810.

A prima vista ... ma non vorrei anticipare le conclusioni del test che spero di portare dopo foto naturalistiche all'aperto in riva al fiume sabato prossimo (se non diluvia) ;)

Foto
Leonardo Visentýn
ott 15 2015 11:10

ccs-1-0-07631200-1444833724.jpg

Questa mi piace proprio...

Bella recensione...prima o poi riuscirò ad aprire la scatola per usarlo, per ora riposa in garage...
Foto
Tiziano Manzoni fototm
ott 15 2015 21:02
Capiti a fagiolo... Nel senso che sto per fare il passo... Ovvero voglio comperare uno di questi super tele zoom, ovviamente cerco anche un minimo di qualità... Sto tenendo d'occhio il tamron che è sceso parecchio e oltralpe lo si trova a 900 euri, e qualche usato a 700 euro... Poi il contemporaneo che si trova a 1000 e questo che trovo a 1500... Qui mi ferma un po il peso... Poi, poi ecco poi c'è il nuovo nikon 200/500 che Bho.... Non mi fa impazzire per quello che leggo... Ma è sempre un nikon... Perché lo compero? Io faccio cronaca, qualche sport e in certe occasioni mi serve un lungo... Nella mia borsa è praticamente sparito il 70/200 vr 1 2'8 perché oramai obsoleto decisamente inutile per la sua funzione di tele che uso in matrimoni o altro e ora nella mia borsa ci sta un 120 /400 che mi appaga assai... In studio sto valutando un 105 Sigma os micro o un 150 os macro... Oppure un 105 vr nikon... Sperando arrivi in fretta un 135 degno... Per ora si usa il 70/200 o il vecchio 105 micro d... Il super tele zoom mi serve per il poco sport per avvicinare nella cronaca quando serve solo quello,e,la qualità passa in secondo piano... Insomma tu Rudolf che sei il mio mentore sulle attrezzature, tu che due su tre li hai provati chiedo 1 il peso si sente tanto fra l'uno e l'altro? 2 idem come sopra sulla qualità cambia parecchio fra uno e l'altro? Merita quei 500 euro in più? 3 mi è,parso che il come temporaneo non vigneti così tanto... Illuminami... E quando vieni a 2 km da casa mia a provare certi vetri squillami... Per la cronaca la Nadia titolare del parco è un amica... E se mi squillavi ti immortalavo con cuccioli di tigre bianca in braccio...
Foto
Massimo Vignoli
ott 15 2015 21:44
Con le poche parole di domenica scorsa mi avevi già convinto: lo sono andato a ritirare lunedì pomeriggio.
Sulla qualità costruttiva non posso fare altro che confermare: corrisponde al meglio della produzione nikon. L'unica cosa che non mi piace è il fatto che se messo in verticale lo zoom si muove da solo. Bene la predisposizione del blocco.
Sulla qualità ottica spero di provarlo nel fine settimana.

Mauro, posso farti due domande ?

- fino a che focale rimane un F5,6 ?

- ho visto che gli anelli di attacco per la tracolla sono molto avanti sul corpo dell'obbiettivo. Come risulta il bilanciamento, con un corpo come la D810 ? Si posiziona da solo in orizzontale, o pende in avanti/all'indietro ?

Te lo chiedo perche' quando devo portare in giro per molto tempo robe del peso del 300 Mk1, io attacco una maxitracolla in neoprene agli anelli dell'obbiettivo, e mi risparmio le braccia, cosi' che rallento l'inizio dei tremiti..... inevitabili per chi e' over 50 e non e' palestrato....

Foto
Mauro Maratta
ott 16 2015 00:39

Mai provato tracolle, nemmeno sul 600mm.
Sull'apertura effettiva alle varie focali, guarderò.
Francamente sul campo ho cercato di tenerlo sempre ad F8, credo sia meglio, se c'é luce ...

Foto
Mauro Maratta
ott 16 2015 00:41
Tiziano, per il tuo uso, non credo che la differenza costruttiva valga la spesa maggiore.
Foto
Tiziano Manzoni fototm
ott 16 2015 21:06
Ok, quindi mi confermi che a livello di qualità ottica non è superiore di molto?
Foto
Mauro Maratta
ott 17 2015 06:41

Ok, quindi mi confermi che a livello di qualità ottica non è superiore di molto?

 

Credo che anche da una prova comparata "scientifica" non verrebbero fuori differenze importanti se non per la normale varianza tra esemplari diversi.

 

Lo Sport ha però una meccanica da macchina professionale, con tutto quello che comporta in termini di dispiegamento (treppiede, a mano libera l'è dura !) :)

 

Tu mica fai appostamenti, no ?

Foto
Silvio Renesto
ott 18 2015 12:55

Non c'entra con l'obiettivo, ma  ci tenevo ad osservare che le foto agli animali nonostante siano state scattate  in uno zoo sono foto veramente belle.

Foto
Leonardo Visentýn
ott 18 2015 13:46
La mia preferita è quella delle... (Antilopi?)
Foto
Tiziano Manzoni fototm
ott 18 2015 18:05
Sì alle persone, appostamenti alle persone... Ok, di fatto ho letto in rete che la qualità del tamron e del Sigma sono simili... Quindi ora devo,solo,scegliere,se,prendere un tamron usato che si trova o un Sigma nuovo...
Foto
Mauro Maratta
ott 23 2015 19:32

Completato il test con nuove foto in condizioni operative da cielo coperto (qui) e le mie considerazioni finali (qui)

 

Buona lettura :)

Io continuo a essere molto indeciso.

Foto
Mauro Maratta
ott 24 2015 05:58

Infatti comprendo benissimo l'indecisione.

 

Riepilogo :

 

- a parte la costruzione le prestazioni ottiche sono in linea di massima allineate. Lo Sport sembra un filo meglio ma forse è tutta suggestione

- il Contemporary a mio parere è più indicato per un uso non impegnativo, a mano libera, non da appostamento. Per un uso intensivo su treppiede e con tempi lenti a mio parere necessita del cambio del collarino e del piedino di attacco.

Cosa che potrebbe far lievitare non di poco il costo complessivo

- lo Sport è decisamente ben fatto, come un 300/2.8 professionale, pensato per andare ovunque e resistere a intemperie, calore, pioggia, neve. Il Contemporary ... no. E' come un 70-200/4.

E' ben fatto anche il C ma nella sua classe plasticosa.

 

In linea di principio io prenderei il Contemporary per aggiungere uno zoom efficiente ad una linea di obiettivi fissi già coperta, avendo così uno strumento duttile e rapido da dispiegare.

Prenderei lo Sport - che comunque mi ispira molto di più per questioni di .... feeling - per farne lo strumento standard di fotografia.

 

Ma per esempio, per i miei usi specifici, devo notare che il nuovo Nikon 300/4 PF con una D7200 e uno o due teleconverter da usare saltuariamente, formano un complesso molto più duttile e leggero/compatto ad esempio in autodromo, dove faccio il grosso delle mie foto con i lunghi fuochi. Per un uso alternativo al Nikkor 1 70-300 VR che di fatto è l'equivalente CX del Sigma 150-600 Contemporary per quando c'è il sole pieno.

Insomma, viviamo in una splendida epoca di grandi possibilità alternative !

 

Fatta la scelta d'uso (e di vita, perchè lo Sport è molto più grosso e più pesante), la parte economica deve a mio parere discendere. E non risalire.

Come sempre nella scelta degli apparecchi di "lavoro".

 

Non si compra una cosa perchè costa meno (o costa di più). Si compra quella che serve :)

Infatti comprendo benissimo l'indecisione.

...

Ma per esempio, per i miei usi specifici, devo notare che il nuovo Nikon 300/4 PF con una D7200 e uno o due teleconverter da usare saltuariamente, formano un complesso molto più duttile e leggero/compatto ad esempio in autodromo, dove faccio il grosso delle mie foto con i lunghi fuochi. Per un uso alternativo al Nikkor 1 70-300 VR che di fatto è l'equivalente CX del Sigma 150-600 Contemporary per quando c'è il sole pieno.

Insomma, viviamo in una splendida epoca di grandi possibilità alternative !

...

Avevo un 500/4.5, poi l'ho cambiato perché troppo pesante ed impegnativo (ed io fotografo solo a mano libera, quindi volevo la stabilizzazione). 

Ho avuto un ottimo 120-400/4.5-5.6. 

Ma anche quello troppo grande per essere un'alternativa davvero leggera. 

 

Ora non ho niente, ma se dovessi scegliere... O One e 70-300, oppure direttamente una compatta ad obbiettivo fisso. 

 

Come parere del tutto personale, credo che tutto sommato un obbiettivo di queste focali leggero e di media resa sia alla fin fine del tutto superfluo. 

Lo stesso mestiere viene fatto meglio da un fisso (che sia il 300/4 nuovo o qualcosa di piú lungo come il 500/4.5 che avevo é del tutto una scelta personale), oppure in maniera molto piú vlessibile da una One+70-300 (alla fin fine stesso peso...). 

 

Lo Sport ha una sua collocazione, forse proprio a bordocampo di una qualsiasi divisione semiprofessionistica o di dilettanti di quanche sport di squadra (calcio, rubgby...) con tutte le intemperie del caso. 

La versione Contemporary, al pari del mio ex 120-400, non credo abbiano piú un grande motivo di esistere. 

 

Ne discutevo giusto poco fa con un amico che oggi per coprire una ricorrenza della comunitá musulmana oggi si é portato la D4, il 24-70 ed il Sigma 120-400, piú due o tre fissi e la D600. Ora é a casa bloccato dal mal di schiena, maledicendo il momento in cui ha rinunciato alla sua solita Fuji XT-1, la Leica M9+35/2 e la compatta non-mi-ricordo-cosa con il superzoom per chiudere qualche primo piano come fa ormai da mesi (da reporter, non per hobby). 

a_

 

P.S. Poi ognuno fa i conti economici che crede (lo so bene che un C costa molto meno di una One e 70-300), ma a livello di "equipaggiamento ideale per...", secondo me non ci sono grose ragioni per prendere un C, e poche e specifiche per un S.

Ho provato oggi la versione sport.. È davvero molto bello ... Fatto molto bene, unica nota negativa il peso.. Credo riuscirei ad usarlo solo su cavalletto .. A questo punto il 300 f4 vecchio modello dovrei probabilmente tenerlo per la fotografia in movimento .. Il 300 liscio riesco ad usarlo poco .. Nel 70% delle foto mi ritrovo ad usarlo moltiplicato 1,4 ed è un vero peccato.

D'altra parte un obiettivo non tropicalizzato per la fotografia naturalistica mi lasci perplesso.

L'alternativa rimane il 200-500 Nikon di cui aspetto notizie più affidabili
Foto
Max Aquila
ott 24 2015 22:10

la partizione tra amatori (hobbit) e Pro(fessionisti) non mi dice proprio nulla:

 

Basta considerare la "folta mole" di professionisti che bazzicano questo sito :ciao:  ed il fatto che di molti degli obiettivi di cui discutiamo su Nikonland la maggior parte di costoro non sanno proprio nulla.

 

Anche a me le caratteristiche complementari di questi due Sigma sono sembrate essere non all'altezza della principale: ossia la Nitidezza ed il contrasto al centro del fotogramma.

 

Possibile che debbano essere diaframmati drasticamente, come buona tradizione dei Bigma .

 

Ma da certi scatti di Mauro mi pare che ci siano delle incontestabili doti, appunto, di dettaglio e brillantezza cromatica.

 

Alla fine della fiera mi pare convenga, nel dubbio, di dover preferire il minor costo (contemporary) al ...maggior peso (sport): se no...mutuo ed acquisto dei soliti maxi fissi...

 

Resta da vedere come si comportino gli altri due "contendenti al titolo" di miglior tubone 2015, il Nikon ed il Tamron...

 

Ammazzateli se qualcuno ci faccia vedere una foto: ma siete rimasti tutti con il 300/4?

Foto
Tiziano Manzoni fototm
ott 24 2015 22:27

Avevo un 500/4.5, poi l'ho cambiato perché troppo pesante ed impegnativo (ed io fotografo solo a mano libera, quindi volevo la stabilizzazione). 
Ho avuto un ottimo 120-400/4.5-5.6. 
Ma anche quello troppo grande per essere un'alternativa davvero leggera. 
 
Ora non ho niente, ma se dovessi scegliere... O One e 70-300, oppure direttamente una compatta ad obbiettivo fisso. 
 
Come parere del tutto personale, credo che tutto sommato un obbiettivo di queste focali leggero e di media resa sia alla fin fine del tutto superfluo. 
Lo stesso mestiere viene fatto meglio da un fisso (che sia il 300/4 nuovo o qualcosa di piú lungo come il 500/4.5 che avevo é del tutto una scelta personale), oppure in maniera molto piú vlessibile da una One+70-300 (alla fin fine stesso peso...). 
 
Lo Sport ha una sua collocazione, forse proprio a bordocampo di una qualsiasi divisione semiprofessionistica o di dilettanti di quanche sport di squadra (calcio, rubgby...) con tutte le intemperie del caso. 
La versione Contemporary, al pari del mio ex 120-400, non credo abbiano piú un grande motivo di esistere. 
 
Ne discutevo giusto poco fa con un amico che oggi per coprire una ricorrenza della comunitá musulmana oggi si é portato la D4, il 24-70 ed il Sigma 120-400, piú due o tre fissi e la D600. Ora é a casa bloccato dal mal di schiena, maledicendo il momento in cui ha rinunciato alla sua solita Fuji XT-1, la Leica M9+35/2 e la compatta non-mi-ricordo-cosa con il superzoom per chiudere qualche primo piano come fa ormai da mesi (da reporter, non per hobby). 
a_
 
P.S. Poi ognuno fa i conti economici che crede (lo so bene che un C costa molto meno di una One e 70-300), ma a livello di "equipaggiamento ideale per...", secondo me non ci sono grose ragioni per prendere un C, e poche e specifiche per un S.



Il peso è da mettere in conto... Oppure... Un iPhone e non ne parliamo più... tutto è,relativo, io ho il 120 400 è solo 15 anni fa era impensabile... Oggi un 150/600 C ha senso se la qualità ottica è uguale allo S , poco importa se non è tropicalizzato, se ha la,staffa corta... Hai un 600 in borsa... Come già detto 15 anni fa impensabile...

Partendo ovviamente da questa frase:

Ora non ho niente, ma se dovessi scegliere... O One e 70-300, oppure direttamente una compatta ad obbiettivo fisso. 

 

Come parere del tutto personale, credo che tutto sommato un obbiettivo di queste focali leggero e di media resa sia alla fin fine del tutto superfluo. 

Lo stesso mestiere viene fatto meglio da un fisso (che sia il 300/4 nuovo o qualcosa di piú lungo come il 500/4.5 che avevo é del tutto una scelta personale), oppure in maniera molto piú vlessibile da una One+70-300 (alla fin fine stesso peso...). 

...

 

...

Anche a me le caratteristiche complementari di questi due Sigma sono sembrate essere non all'altezza della principale: ossia la Nitidezza ed il contrasto al centro del fotogramma.

 

Possibile che debbano essere diaframmati drasticamente, come buona tradizione dei Bigma .

 

Ma da certi scatti di Mauro mi pare che ci siano delle incontestabili doti, appunto, di dettaglio e brillantezza cromatica.

...

Sono completamente d'accordo. 

Ma se metto insieme queste foto del Sigma con quelle della One e 70-300... 

 

Il peso è da mettere in conto... Oppure... Un iPhone e non ne parliamo più... tutto è,relativo, io ho il 120 400 è solo 15 anni fa era impensabile... Oggi un 150/600 C ha senso se la qualità ottica è uguale allo S , poco importa se non è tropicalizzato, se ha la,staffa corta... Hai un 600 in borsa... Come già detto 15 anni fa impensabile...

Certo che é da mettere in conto, ci mancherebbe. 

Ma infatti oggi con meno di nove etti si risolve qualsiasi esigenza di reportage di giorno sotto il sole (Sony RX10 II): 24-200 f2.8 costante ed una profonditá di campo da f7... 

Ovviamente sto esagerando, ma nemmeno poi tanto. Come dice Mauro, oggi esistono diverse alternative impensabili fino a poco fa. E possiamo permetterci di parlare di diversi obbiettivi omologhi del tuo 120-400. 

 

Il riferimento all'amico che oggi si é spezzato la schiena non era per fare una distinzione tra pro e non-pro, che anche io non amo se non per pochi motivi che qui non c'entrano. 

Era per dire che lui "doveva" portare a casa delle foto a qualunque costo, con tutto che le previsioni del tempo davano un tempo molto peggiore di quello che c'é stato (da qui le Nikon invece delle piccoline). 

Io sarei andato con la Leica ed il 50mm e basta, sapendo che difficilmente avrei potuto confezionare una storia completa. Ma non avevo voglia, quindi sarei andato a fotografare piú che altro gli spettatori. 

Questa é una differenza non da poco tra me ed il fotografo a cui l'imam della comunitá ha chiesto di fare un reportage completo, e si é sentito chiedere la stessa cosa da un giornale locale. :) 

a_

 

Foto
Mauro Maratta
ott 25 2015 06:45

[...]

 

P.S. Poi ognuno fa i conti economici che crede (lo so bene che un C costa molto meno di una One e 70-300), ma a livello di "equipaggiamento ideale per...", secondo me non ci sono grose ragioni per prendere un C, e poche e specifiche per un S.

 

Penso che Sigma abbia proposto la versione C più che altro per motivi di marketing e per controbattere il Tamron che, sulla stessa fascia di prezzo, spopolava al momento della presentazione dei due Sigma.

 

Non a caso la versione C è uscita effettivamente sul mercato svariati mesi dopo la S, anche se presentati insieme.

 

Io considero lo Sport una versione duplicata in fabbrica dell'ottimo .... ma corto per la foto di fauna, Sigma 120-300/2.8 Sport.

 

Ma attenzione che più avanti - ne sono certo - Sigma ricomincerà a proporre anche eccellenti fissi lunghi e luminosi (come da brevetti già depositati) :)

 

Dovesse proporli a prezzi molto competitivi rispetto a Canon e Nikon, credo che spopolerebbe !

Foto
Tiziano Manzoni fototm
ott 25 2015 09:22
Beh, io, ogni qualvolta metto mano nella borsa per prendere la macchina, lo faccio con l'obbligo di portare a casa le foto... Perché in sintesi sono già vendute... Ma in più aggiungo che spesso certe foto sono obbligato a farle meglio dei colleghi... Se sono fuori del tribunale ed esce la marini sentita per una bancarotta, a me piacerebbe farla con il 14 con sfondo tribunale... Ma sono obbligato a farla telata... E il 120/400 a volte è corto... Avere un 600 da un kg con la nikon che mi permette di scattare a 1/2000 f 8 a 5000 iso a mano libera è un privilegio, mirroless, one, Sony olimous... Provate, ragazzi l'azione è gestire la macchina e essere sicuri di avere le foto sono una cosa diversa dal giocare... Almeno per ora... Ma dicevo il 150 600 S è bello, fico, pesante, ben fatto ma a me inutile... Se non per lasciarlo in macchina e prenderlo quando serve... Oggi pericoloso me lo,fotterebbero dopo un mese che si sa che sta in auto... Uno da 3 etti in più del 120/400 beh ci può stare...è solo una questione di tipo di lavoro... E preciso lavoro... Se no andiamo tutti con iPhone che dopo,lo scatto la foto la spediamo,subito al giornale... Ma grazie a dio Rcs punta ancora su un Po di qualità...

Mauro mille grazie per questo Test!!!  E' un obiettivo che mi stuzzica molto. Prima o poi finirà nella mia borsa.

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi