Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
* * * * *

Sigma 105mm F2.8 Macro OS : il delicato (test/prova)


Il terzo anello dei macro moderni Sigma, l'unico che non avevo ancora potuto provare. Inviatoci gentilmente da Mtrading per il test di Nikonland.
Come mio solito il mio punto di vista è quello della fotografia generale, sarà poi Silvio Renesto ad approfondirne le prestazioni in macro.
Buona lettura !

Il mio primo obiettivo Sigma è stato il 105/2.8 macro prima serie.
L'ho usato a lungo con soddisfazione con la D2h e la D2x prima di comperare il Sigma 150/2.8 HSM.
Era un obiettivo di elevata qualità ma piuttosto primordiale.
Non era motorizzato, l'autofocus era lentissimo e con il caratteristico rumore da macinacaffè, aveva la finitura (pessima) EX ma, soprattutto, si allungava in modo imbarazzante nelle posizioni macro.
 
Appena prima della "rivoluzione" Yamaki (divisione in linee degli obiettivi), Sigma ha presentato insieme ai nuovi 150 e 180mm, una nuova versione, finalmente moderna, anche del 105mm.
 
Non appartenendo all'ultima serie non ha la possibilità di essere interfacciato con la basetta USB, quella che consente di aggiornare il firmware ed eventualmente di tarare l'autofocus.
Ma le sue qualità sono talmente buone che non se ne sente l'impellente bisogno.
Certamente Sigma lo aggiornerà in futuro, migliorandone ancora le prestazioni ma già adesso non c'è proprio di che lamentarsi.
 
Arrivato il pacco, apro la scatola e trovo un imballo enorme. Analogo a quello del 150 e del 180 e decisamente più grande di quello del vecchio.
Anche l'astuccio è grandissimo, sovradimensionato tanto da richiedere una "zeppa" sotto per non dover affondare la mano.
Evidentemente hanno voluto usare gli stessi componenti degli altri due macro.
 
L'obiettivo viene fornito con due paraluce, uno per il formato APS-C e uno per il formato 35mm. Io ho usato solo quest'ultimo.
 
Immagine Allegata: _D8X3631.jpg
tappo da 62mm, paraluce (compatto), obiettivo.
 
Il fusto si presenta nel nuovo materiale termoplastico a prova di dilatazioni. La finitura è a prova di graffio.
 
Immagine Allegata: _D8X3629.jpg
come sempre per Sigma, il prodotto è interamente (compresi i tappi e le scatole) fatto in Giappone, come testimoniato dalle serigrafie.
 
Il barilotto presenta la linea di fusione a vista. Niente di male.
 
Immagine Allegata: _D8X3628.jpg
la bottoniera. Selettore manuale-autofocus, stabilizzatore in tre posizioni, limitatore della messa a fuoco
 
Immagine Allegata: _D8X3627.jpg
le iscrizioni sono semplicemente stampate, in bianco e oro.
L'anello dorato è in metallo. La filettatura del filtro è in plastica. 
 
 




Test: Yes



36 Comments

Foto
Mauro Maratta
lug 05 2015 15:37

Qualche altro scatto con questo bel 105/2.8 che si è trovato benissimo in compagnia della Nikon D750.

Malena@EuRossModels, Cross+Studio di Milano, luce ambiente, diaframma aperto

 

Immagine Allegata: D75_1808.jpg

Immagine Allegata: D75_1810.jpg

Immagine Allegata: D75_1859.jpg

Immagine Allegata: D75_1862.jpg

Foto
Valerio Br¨stia
lug 05 2015 16:34

A questo punto vale il discorso della Pepsi

 

Comperare il 105 Nikon nuovo, invece di questo spaziale Sigma, è un po' come dire "a me mi piace la pepsi".

 

Son Stato lì lì per il Sigma, che peraltro credevo fosse più piccolo. Poi soppesati entrambe, grazie ai due Roberti di Nikonland ciascuno (a suo tempo) possessori chi dell'uno e chi dell'altro, ho preferito il Nikon per ragioni squisitamente pratiche:

- monta i TC AF-s Nikon che già possiedo

- uno dei due Roberti vendeva il suo .... il Nikon per l'esattezza :)

 

Altrimenti, a scatola chiusa e portafogli aperto, Sigma era di certo nel mirino.

Il Test di Mauro conferma le parole che a suo tempo Roberto (l'altro) mi aveva detto: "io mi trovo molto bene, va daddio"

Ora scuse non ce n'è più, chi vuole, chi cerca un 100 macro, sa dove guardare

 

Per inciso: il Mio 105 Nikon ora ha un paraluce decente

 

Immagine Allegata: 27_VAR_0162.jpg

Foto
Mauro Maratta
lug 05 2015 16:39

Diciamo che quando io ho comprato il Nikon, Sigma faceva ancora solo la versione che fa tricchetrìtricchetrà (che ho venduto per questo).

Bello ma ... ;)

Foto
Valerio Br¨stia
lug 05 2015 16:45

Certo, ma Sigma di oggi, onestamente, mi è difficile collegarla a quella Sigma del recente passato.

Mi sa che prossimamente ne vedremo delle belle

Quindi rimanendo in tema 105: ora , oggi, francamente ma dove sta il valore aggiunto (??) di un Nikon ad un costo, per l'acquirente, così maggiore?

 

Si può giusto dire "mi piace la Pepsi" e viver felici delle proprie certezze.

Foto
Max Aquila
lug 05 2015 19:28

indipendentemente dal gas (di Coca e Pepsi)

da queste foto traspare un intento: quello di destinare questo obiettivo alla riproduzione di un intensa gamma tonale.

 

La differenza la fara' la luce con la quale lo utilizzeremo.

(non e' plurale maiestatis... sto aspettando i soldi di ritorno da NOC dove ho lasciato alcuni obiettivi da convertire in altri.... Sigma)

 

Ritengo che questo Sigma sia analogo per resa e disposizione progettuale all'eccellente Micro Nikkor 105/4 di cui ho scritto piu' volte e che posseggo ancora, ma questo Sigma:

- arriva 1:1

- e' AF

- ha l' OS

- costa una cifra umana.

 

E a me dei nanocristalli importa poco: anche la mia luce ambiente li possiede di suo....  :-)

Foto
robertoelle
lug 06 2015 23:12

ho il 105 Sigma praticamente da quando è uscito, tanto è vero che lo pagai un bel pezzo in più rispetto agli attuali 500 euro.

 

Onestamente non è un obiettivo che uso molto ma, quando capita, mi da sempre buone soddisfazioni nel macro e soprattutto nel non macro.

Foto
Valerio Br¨stia
lug 07 2015 14:14

ho il 105 Sigma praticamente da quando è uscito, tanto è vero che lo pagai un bel pezzo in più rispetto agli attuali 500 euro.

 

Onestamente non è un obiettivo che uso molto ma, quando capita, mi da sempre buone soddisfazioni nel macro e soprattutto nel non macro.

Eccolo!

è uno dei due Roberti :)

 

Grazie Roberto, vedere le cose per "davvero" è impagabile. Il tuo 105 Sigma è veramente un oggetto ben fatto. Se Roby non avesse venduto il suo Nikon molto probabilmente avrei preso il Sigma, perché se al cuor non si comanda, al buonsenso si obbedisce.

 

ciao

 

Per inciso: il Mio 105 Nikon ora ha un paraluce decente

 

 

... l'hai tornito?

Foto
Valerio Br¨stia
lug 07 2015 16:08

No, l'ho segato tenendo ferma la lama e muovendo il paraluce su un piano.

Un lavoro di pazienza, ma la plastica si taglia bene.

 

Con l'alluminio di pazienza ne va di più :(

Foto
robertoelle
lug 07 2015 18:17

No, l'ho segato tenendo ferma la lama e muovendo il paraluce su un piano.

Un lavoro di pazienza, ma la plastica si taglia bene.

 

Con l'alluminio di pazienza ne va di più :(

 

 

e figuriamoci se Valerio non modificava il paraluce o qualcosa d'altro.

 

un maestro della "customizzazione" !!!   :a032:

Ciao Mauro, bell'articolo con la giusta attenzione alla resa tonale. Per i miei gusti, il risultato del confronto all'americana è tutto a favore del Sigma. Ma ho l'impressione che la sensazione di maggior morbidezza dei toni possa essere accentuata da un'esposizione un tantino più generosa col Sigma (aldilà di quello che risulta in termini nominali). Mi sbaglio?

Foto
Mauro Maratta
lug 10 2015 07:14

E' la stessa cosa che ho pensato anche io.

 

Tieni presente che il Sigma indica F4, pari tempo, pari ISO, stessa camera. Il Nikon invece F3.5

E non siamo a distanze "macro".

Le stesse differenze le ho notate tra il Sigma 85/1.4 HSM e il Nikon 85/1.8G, con il Sigma che sistematicamente offre immagini di gran lunga più luminose.

 

Cioè con le ombre più aperte. Perchè quando ho livellato le due immagini, portando il Sigma sullo scuro e/o il Nikon sul chiaro, le differenze tonali sono rimaste invariate (sviluppo partendo dal profilo FLAT della D810 e della D750).

 

Quindi è una caratteristica, una firma, un timbro. Diverso carattere.

 

Aggiungo un altro pensiero ... inquietante.

 

Ho fatto vedere le due foto ad alcuni amici canonisti. Invariabilmente tutti hanno detto - senza sapere quali obiettivi fossero - di preferire, nettamente, la resa del Nikon.

Se noi nikonisti invece siamo affascinati dalle tonalità del Sigma (devo ammettere che sto meditando di fare lo switch, considerato il mio genere d'elezione : i fiori, con e senza capelli o petali), delle due l'una :

 

- o la Nikon moderna cerca di somigliare il più possibile a Canon (quanto la Sigma precedente tendeva a somigliare a Canon)

- oppure l'unica àncora a cui ci possiamo ancorare oggi noi nikonisti è Sigma, in quanto Nikon non è più la nostra Nikon :(

 

non è un caso se il mio corredo di ottiche è sempre più costituito da oggetti Sigma :occhiali:

Capisco bene. Tra le ragioni per cui continuo a preferire i Nikkor del passato pesano di più quelle non economiche.

...

Aggiungo un altro pensiero ... inquietante.

...delle due l'una :

 

- o la Nikon moderna cerca di somigliare il più possibile a Canon (quanto la Sigma precedente tendeva a somigliare a Canon)

É da quando ha cominciato a nanocristallizzare gli obbiettivi, che Nikon rincorre la resa di Canon...

...Senza avere capito che la resa di Canon non é data dagli obbiettivi, ma dalla collaborazione con Adobe, che é sempre mancata totalmente a Nikon (almeno fino ad ora). 

Per tanto cosí, in Nikon potevano semplicemente inventarsi dei profili per il JPG, invece di rivoluzionare la progettazione delle lenti, di fatto allontanandosi dalla propria storia. 

 

Peccato che ora vadano di moda delle rese molto piú morbide... 

a_

Preso da un paio di giorni, l'ho confrontato sulla mia D750 con il 105VR di un amico sono contento di aver risparmiato qualche centinaio di  €.

Foto
Tiziano Manzoni fototm
lug 10 2015 22:24
Una domanda dato che anche io sono intenzionato a prendere un nuovo 105 e mi chiedo fra i due in controluce quale va meglio? La foto sul lago con la barca è orribile... E dato che l'uso oltre allo studio sarebbe proprio per matrimoni e vari dove si punta alla qualità che mi dite? Il nikon lavora meglio?
Foto
Mauro Maratta
lug 11 2015 05:06

Con il Nikon non sono mai uscito di casa. Proverò. Ma le condizioni di quel controluce con la barca sul lago erano proprio orribili. Mica devi fare il matrimonio di Renzo e Lucia ;)

Foto
Valerio Br¨stia
lug 11 2015 10:57
Il Tiziano ha occcc, mi era scappato,
Effettivamente il controluce del sigma sbavazza in verticale.
Confronto, confronto!
(Non ne ho io con il 105 se no era gia' qui)
Foto
Silvio Renesto
lug 11 2015 12:41

In controluce perde, provato io, nel mio test la foto della Lomellina senza pp è piatta piatta. 

E non è nemmeno vero controluce.

 

Immagine Allegata: _DSC4943_142.JPG

Una domanda: nelle foto NON macro, perché usare un 105 pensato per la macro anziché un pari focale per così dire normale?

Foto
Silvio Renesto
lug 11 2015 13:35

Non so, penso per non dover comprare due obiettivi.

Le case produttrici hanno fatto grandi sforzi per avere obiettivi che rendano bene alle brevi e lunghe distanze. 

Anche il Sigma si comporta bene  ocn luce favorevole

I due Sigma che mi è capitato di usare in controluce (il 180 f3.5 e questo 105) hanno mostrato lo stesso comportamento. Una notevole perdita di quello che chiamerei contrasto, poi io sono 'gnorante.

Però come dissi un giorno,  un mio amico ed io anni fa facemmo la stessa foto di paesaggio in uan bella giornata con forte  luce laterale, eravamo  fianco a  fianco, lui con l'80-200 AFS ed io con il 180 macro Sigma. Senza pp la sua era bella vivida, la mia sembrava fatta un altro giorno, un giorno di nebbia.  

Il 150 OS mi sembra andasse meglio sotto questo punto di vista  :)

Silvio, secondo me la tua foto in controluce è soprattutto sovraesposta.

Prova a dare -1 solo di Exp: non l'ho fatto, parlo a occhio, ma forse migliorerà e anche di parecchio, anche se resterà comunque scarsa di neri.

 

EDIT

Ok ho provato a farla, correzione di -1.3 SOLO di Esposizione.

La foto è ancora un po' velata, ma non ne farei un problema, direi che il problema era proprio la sovraesposizione.

Non sono convinto che il Sigma abbia questo problema (ma nota bene che non l'ho provato, parlo solo sulla base delle foto postate)

Riposto l'originale per comodità:

 

Immagine Allegata: post-3468-0-42823600-1436614894.jpg

 

 e quella con Exp -1.3

 

Immagine Allegata: Foto Silvio Exp -1.3.jpg

 

 

Foto
Mauro Maratta
lug 11 2015 15:19

Una domanda: nelle foto NON macro, perché usare un 105 pensato per la macro anziché un pari focale per così dire normale?

 

Citami un parifocale 105 mm non macro, moderno, motorizzato, stabilizzato .. che lo compro (se poi c'è anche un 135, magari F2 compro pure quello ) ;)

Io ho bisogno di teleobiettivi non macro della classe dello Zeiss 2/135 ma autofocus. Non essendo disponibili sul mercato  "piutost che nient, mej piutost"

 

PS : a Silvio e Michele : Tiziano fa riferimento alla mia foto da Villa Olmo, controluce forte, ci sono effetti .. speciali ;) che ad esempio non riscontro con il 300/4E nanocristallizato :)

Foto
Silvio Renesto
lug 11 2015 15:35

Sì è un po' sovraesposta, hai ragione. 

Foto
Tiziano Manzoni fototm
lug 11 2015 18:58

si infatti---dice bene rudolf..
io Mi devo dotare di un mezzo tele per uso prettamente professionale che vada in studio e in esterna che abbia una qualita degna di nota che... per intenderci abbia la qualita del 200 f2 che attualmente considerarlo medio tele è un po eufemistico...

e costa come la panda... ma da soddisfazioni... ( io ho provato solo quelloo di rudolf che ha venduto e non ho comprato a malincuore)
ma non voglio l'estremo a ogni costo perchè il 200 è troppo!!

troppo lungo ed essendo io non donna non apprezzo... no, davvero, troppo lungo, troppo pesante, troppo costoso per quello che io voglio e devo fare...
 

mi basterebbe un bellissimo e negli anni 80 abusato 135 mmm f2...
che al momento vige solo il 135 f2 dc che bello è bello, ma costa come una lambretta moderna e sinceramente ha piu o meno la mia eta... direi anche no... l'ho provato piu di una volta e piu di una volta l'ho cercato nell'usato... ma a meno di 600 euro non lo trovi e sinceramente oggi con il ff con i mega che abbiamo non è piu quella grande ottica che era negli 80... che aveva i suoi meriti!!!
 

Ora come ora considerando che ho

12/24 sigma

24-120 nikon vr f4

15 mm fish eye sigma

24/70 nikon vr nano

70/200 vr 1 orribile sempre in studio fuori in controluce beve piu di mio nonno morto di cirrosi
120-400 sigma

50 1,4 af d

50 1,8 afd

24-70 sigma che sostituisce il nikon che oramai scricca e ogni tanto si blocca perchè dicono l'elicoidale è storto ( non è mai caduto)  e la cara ltr mi ha chiesto solo 980 euro per sistemarlo e se nè presi altri 80 per guardarlo... ( che andassero a morire tutti e fallissero una volta per tutti) quando il vecchio gottardi con una retifica faceva miracoli... ora anche lui se ritirato e il figlio i miracoli non li fa... ( diciamolo oggi riparare non lo fa nessuno)

quindi ho bisogno di  un'ottica pulita fissa definita nitida luminosa e quei cazzoni di nikon la producono...
dhiedo un 135... dovro ripiegare su un 150 sigma os... che pero ho paura sia troppo lungo in studio...oppure un 105 che comunque se devo fare ritratto può essere corto...perchè di fatto oltre il 50 non ho nulla di buono...
 e diciamolo il 70-200 vr 1 in studio passa fuori in luce ci sta... in controluce bhe... lasciamo perdere...!!!!

 

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi