Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Nikon Micro Nikkor 200mm f/4 Ai

Micro Nikkor AiS 200/4 200mm macro 1:2

e i... dilettanti allo sbaraglio...
Avrete certo letto questo articolo di Silvio Renesto
sul vecchio ed il nuovo dell'obiettivo che amo riprendere ogni volta che vado in campagna, eccellente nella trattazione e nel confronto tra le prestazioni pure di questi due campioni della ripresa ravvicinata.

E immaginate di possederne uno, che sia a fuoco manuale o automatico, per soddisfare la vostra voglia di Macro, magari usando anche dei tubi di prolunga come il suo splendido e dedicato PN-1 (sconsigliabilissimo sulle reflex moderne, se non volete segarne via una parte della contattiera elettrica) o questi anonimi ed efficaci Kenko

Immagine Allegata: 001 20130218 _D3H2808  Max Aquila ph.jpg

per ottenerne facilmente immagini usuali per dare risalto ad una trama Immagine Allegata: 007 20130216 _D8C1630  Max Aquila ph.jpg

o di pura evidenza e brillantezza cromatica Immagine Allegata: 006 20130216 _D8C1604  Max Aquila ph.jpg

o di ricerca entomologica coerente alle potenzialità del mezzo Immagine Allegata: 008 20130216 _D8C1632  Max Aquila ph.jpg

come di solito avviene per chi usi un tele macro da 71cm di MAF minima, e RR 1:2 senza tubi.


Ebbene io il mio Micro Nikkor lo uso molto più spesso in maniera diversa, sfruttandone le doti di catalogatore a lunga gittata Immagine Allegata: 005 20130216 _D8C1603  Max Aquila ph.jpg

o quelle di preciso decodificatore di ombre e luci anche in situazioni di forte contrasto Immagine Allegata: 002 20130216 _D8C1569  Max Aquila ph.jpg

Ma dove lo vedo eccellere oltre ogni altro Micro Nikkor che possegga (da non-Ai ad AF, almeno cinque obiettivi), è nelle doti di interpretazione dei mezzitoni
Immagine Allegata: 003 20130216 _D8C1572  Max Aquila ph.jpg

e nella resa plastica delle superfici compatte, specie se liquide Immagine Allegata: 001 20130216 _D8C1543  Max Aquila ph.jpg .

Cosa poi dire delle doti nello sfuocato, direi paragonabili a quelle artatamente modificabili dei mediotele DC?

Immagine Allegata: 004 20130216 _D8C1594  Max Aquila ph.jpg (Honi soit qui mal y pense) :exitenter:

ciao ciao Immagine Allegata: 009 20130216 _D8C1641  Max Aquila ph.jpg :bigemo_harabe_net-03:

Max Aquila rfsp e Nikon D800 per Nikonland 2013
Test: Yes



7 Comments

Foto
Silvio Renesto
feb 19 2013 10:17
Interessante, direi quasi appassionato, omaggio, a questa vecchia gloria (quello che illustri sembra essere un Ai e non un AiS, a giudicare dalla forma del collare, ma poco importa) che sarei curioso di provare anch'io su D800, dove la possibiltà di gestire un sacco di pixel potrebbe secondo me riservare gradite sorprese.
Ho un amico che lo ama di un amore profondo e romantico, tanto da non ammettere nemmeno che l'AfD è più nitido e contrastato, o da non importargli che lo sia, e lo ama proprio per i motivi da te addotti.
Ciao,

Silvio ,

ex 200micronikonista, ora (provvisoriamente ?) in compagnia di un Bugma... ottima resa, ma decisamente meno fascino.
Foto
Max Aquila
feb 19 2013 11:52

Interessante, direi quasi appassionato, omaggio, a questa vecchia gloria (quello che illustri sembra essere un Ai e non un AiS, a giudicare dalla forma del collare, ma poco importa)


...quasi...?

:-)))

si, in effetti e' un Ai... correggo il titolo.

Per quanto non mi risultano variazioni sostanziali se non in relazione a 60gr di peso in piu' tra le due versioni... forse appunto relative solamente al diverso collare

Interessante, direi quasi appassionato, omaggio, a questa vecchia gloria (quello che illustri sembra essere un Ai e non un AiS, a giudicare dalla forma del collare, ma poco importa) che sarei curioso di provare anch'io su D800, dove la possibiltà di gestire un sacco di pixel potrebbe secondo me riservare gradite sorprese.
Ho un amico che lo ama di un amore profondo e romantico, tanto da non ammettere nemmeno che l'AfD è più nitido e contrastato, o da non importargli che lo sia, e lo ama proprio per i motivi da te addotti.
Ciao,

Silvio ,

ex 200micronikonista, ora (provvisoriamente ?) in compagnia di un Bugma... ottima resa, ma decisamente meno fascino.



silvio.. il mio 200 è a tua disposizione..
Foto
Silvio Renesto
feb 19 2013 14:36
Grazie,
Agostino non mi tentare, dato il mio carattere compulsivo, potrei anche pensarci sopra e far qualche pazzia, così, passionale, ma restiamo calmi per ora... lasciare il 200 micro AfD e poi prendere un 200 AiS non sarebbe proprio indice di equilibrio, credo ;)
Invece un confronto che non ho mai fatto di persona, ma di cui ho letto qualcosa, è fra i due 200 f4 Ai, il micro e quello normale, che a detta di molti avrebbe meno aberrazioni e finirebbe addirittura per dare risultati migliori,(ovviamente nel range comune di messa a fuoco, ossia fino a 2m).
Qualcuno ha provato?
Ciao,

Silvio

PS, Roby grazie, ma ho ben due persone sotto casa che me lo possono prestare... volessi giocarci. Per il resto.. se hai letto l'ultima riga del mio primo messaggio, sono a posto (fino a quando?).
Foto
Max Aquila
feb 19 2013 15:51

...
Invece un confronto che non ho mai fatto di persona, ma di cui ho letto qualcosa, è fra i due 200 f4 Ai, il micro e quello normale, che a detta di molti avrebbe meno aberrazioni e finirebbe addirittura per dare risultati migliori,(ovviamente nel range comune di messa a fuoco, ossia fino a 2m).
Qualcuno ha provato?
Ciao,

Silvio
...

Riporto da MIR questo schema:

Immagine Allegata: Cattura.PNG

Probabilmente la metà delle lenti tra i due obiettivi porterà anche benefici in termini stretti di aberrazione, come anche palesi difetti inntermini di coerenza centro- bordi... Comunque sarebbe poco conducente usare esclusivamente il Micro a lunghe distanze come anche il liscio 200/4 a minima MAF...

Per risultati sopraffini a basso costo consiglio il mitico 180/2.8 IF ED
AiS... ovviamente
Comunque sia.. al momento del mio distacco dal manual focus.. al AF-d.. mi dispiaque.. ma non potevo fare altro, ma la velocità operativa era a favore del primo, la qualità globale del secondo..
Ora sono riuscito a riavere il primo.

Pochi giorni fà ho rimesso in funzione quest'ottica.. ma montato attraverso l'FT 1 sulla nikon 1 V2

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi