Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Nikon Micro 40mm f/2.8 G : il micro-macro

Micro Nikkor Nikon DX macro Nikon One macro FT1 + macro

...il buon vino sta spesso nelle piccole botti...

Immagine Allegata:  0051 _D8X3993 29032016  1-30 sec a f - 16 Max Aquila photo (C).JPG
 
La ricerca di un obiettivo per macrofotografia da "campagna", piccolo, leggero, compatto ed efficiente mi aveva spesso portato a chiedermi il perche', del piu' "micro" dei Macro Nikkor, presentato in formato DX gia' nel 2011, fino ad oggi non avessi mai sentito parlare, ne' visto fotografie con esso realizzate.
Non mi sono lasciato sfuggire la possibilita' di utilizzarlo per un breve periodo, cosi' ecco i risultati delle mie elucubrazioni.
 
Immagine Allegata:  0050 _D8X3901 29032016  1-125 sec a f - 8,0 Max Aquila photo (C).JPG
 
Il Nikon Micro 40mm f/2,8G e' senza alcun dubbio il piu' compatto e leggero progetto di Nikon nella sua lunga tradizione di obiettivi dedicati alla fotografia ravvicinata, macro e microfotografia.
Pesa solamente 229 grammi e insieme al suo paraluce dedicato HB-61 (in bundle, insieme al sacchetto floscio da protezione), ancora soltanto 246 grammi.
 

Immagine Allegata:  0045 _D8X3875 29032016  1-80 sec a f - 8,0 Max Aquila photo (C).JPG Immagine Allegata:  0046 _D8X3878 29032016  1-80 sec a f - 8,0 Max Aquila photo (C).JPG

 
Possiede classico diametro filtri da 52mm e con la ghiera della messa a fuoco posta ad infinito misura solamente 68mm di lunghezza, che diventano 85 alla massima estensione dell'elicoide di messa a fuoco.
Il nocciolo delle lenti fuoriuscendo verso la minima distanza mette a fuoco a soli 16,3 cm dal soggetto Immagine Allegata:  0047 _D8X3880 29032016  1-80 sec a f - 8,0 Max Aquila photo (C).JPG (presente nella finestrella anche la scala macro RR)
 in forza della dimensione del barilotto si determina una distanza operativa tra montatura filtri e soggetto di... soli 3,6cm (che si ridurrebbero a 2,5 nel malaugurato caso si tenga innestato il paraluce)
Immagine Allegata:  0049 _D8X3898 29032016  1-125 sec a f - 11 Max Aquila photo (C).JPG
Baionetta rigorosamente in metallo, rispetto le solite plastiche del barilotto (le stesse di progetti ottici Nikon ben piu' celebrati e... costosi)
e selettore M/A - M di messa a fuoco, sopra il limitatore di range della maf, per limitare il rischio di "hunting"
Immagine Allegata:  0048 _D8X3895 29032016  1-125 sec a f - 8,0 Max Aquila photo (C).JPG
 
che pero' nella settimana in cui ho usato questo obiettivo non ho avuto modo di lamentare, pur lasciando su "full" detta regolazione.
 
Escursione dell'elicoide della messa a fuoco di 180° dei quali meta' (90°) tra infinito e 20cm (1:2) e l'altra meta' tra  RR 1:2 ed 1:1 (16,3cm)... davvero fine
 
Niente VR (purtroppo) ma per fortuna un motore SWM di traslazione, ben al di sopra per efficienza, di altri collocati su obiettivi dalle ambizioni incomparabili a questo... calimero del catalogo Nikon.
 
Immagine Allegata: 40micro.jpg  
Nove lenti in sette gruppi, senza elementi speciali a bassa dispersione ne' lenti asferiche, bastano a molti per classificare negativamente un progetto ottico, prima ancora di averlo messo alla prova.
 
Cosa che io ho invece fatto e poi, voluto condividere
 




Test: Yes



8 Comments

Foto
Mauro Maratta
mar 31 2016 07:17

Grazie Max,

 

questo è uno dei pochi oggetti disponibili sul mercato che rispondono realmente alle antiche promesse di "compattezza ed economicità" dei sistemi di piccolo formato.

 

Credo che non dovrebbe mancare nella borsa di chi - faccia macro o meno - ha deciso che può vivere senza il full-format, vuoi per questioni di budget, vuoi di ingombro.

 

Una qualsiasi Nikon DX trarrà vantaggio da questo oggetto, del tutto equivalente - a prima vista - al più impegnativo 60/2.8G full-frame che considero ancora oggi tra le cose più interessanti del corredo Nikon (insieme a poche altre proposte, purtroppo ...).

 

Circa l'uso con le defunte Nikon 1 ... purtroppo se all'inizio (nel 2011) poteva essere una opzione praticabile, adesso mi sembra più una beffa. Perdere le funzionalità di messa a fuoco a tutto campo - l'unica vera prerogativa del sistema Nikon 1, almeno in casa nostra - per guadagnare un macro così ... grosso su quei corpicini, non mi sembra questa gran cosa ...

... tanto vale comperarsi una D7100 a metà prezzo rispetto ad una V3 :angry:

Foto
Max Aquila
mar 31 2016 07:50

Grazie Max,

...

 

Circa l'uso con le defunte Nikon 1 ... purtroppo se all'inizio (nel 2011) poteva essere una opzione praticabile, adesso mi sembra più una beffa. Perdere le funzionalità di messa a fuoco a tutto campo - l'unica vera prerogativa del sistema Nikon 1, almeno in casa nostra - per guadagnare un macro così ... grosso su quei corpicini, non mi sembra questa gran cosa ...

... tanto vale comperarsi una D7100 a metà prezzo rispetto ad una V3 :angry:

 

 

Quella e' una strada ad un solo senso di percorrenza:

 

chi avesse solo una macchina del sistema 1 e nessuna velleita' di acquisto di una reflex ha questo obiettivo come scelta economica praticabile.

 

Chi possegga una D7100 , penso, potrebbe aspirare anche a focali differenti da quella di questo Micro Nikkor.

 

Chi utilizzi reflex del gruppo 3xxx - 5xxx con questo obiettivo non ha motivo di pagare due volte ed oltre di piu' per il 60 AFS, per le ragioni elencate nell'articolo, riguardanti la focale equivalente e la pdc che ne derivi.

 

Ma fino ad oggi mi veniva detto che questo fosse un obiettivo per cui non valesse la pena di spendere nemmeno i 220 euro che costa: ritengo non sia cosi'... :ibf_thumbup:

Foto
Mauro Maratta
mar 31 2016 07:53

Ok, ma io resto convinto che una lente addizionale su un obiettivo Nikkor 1 sia più che "bastevole" per le velleità qualitative del sistema :marameo:

 

Ad una frazione del costo di questo economico e prestazionale 40/2.8 che vedrei in fondo sprecato davanti ad un FT-1 (che da solo costa quanto l'obiettivo ;)).

 

Insomma, oramai possiamo rompere i ranghi, credo, rispetto al sistema Nikon 1 ...

Foto
Max Aquila
mar 31 2016 08:07

Ok, ma io resto convinto che una lente addizionale su un obiettivo Nikkor 1 sia più che "bastevole" per le velleità qualitative del sistema :marameo:

 

Ad una frazione del costo di questo economico e prestazionale 40/2.8 che vedrei in fondo sprecato davanti ad un FT-1 (che da solo costa quanto l'obiettivo ;)).

 

Insomma, oramai possiamo rompere i ranghi, credo, rispetto al sistema Nikon 1 ...

Il collocamento davanti la V3 era solo un atto motivo che mi ha consentito di scoprire questo (a torto) vituperato obiettivo.

 

I ranghi rispetto l'entusiasmo per il sistema ONE e' da mo' che li abbiamo rotti...

Foto
Mauro Maratta
mar 31 2016 08:09

Beh, no, l'ufficialità più o meno dichiarata o non dichiarata che il sistema Nikon 1 ist verstorben è avvenuta solo pochi giorni fa

 

I difetti di V1, V2, V3 e J5 facevano solo sperare in un futuro modello risolutivo. Che adesso è possibile come per me impalmare la Principessa di Monaco.

Foto
Stefano1979
mar 31 2016 10:34

Confermo la bontà della lente: l'ho avuta  abbinata ad un corpo Dx ed è stato il mio primo acquisto da affiancare all'ottica kit che corredava la mia ex D3100. L'ho utilizzato in macro e come "normale" con tanta soddisfazione.

Foto
Silvio Renesto
mar 31 2016 10:48

Interessante articolo e bell'obiettivo. Per me potrebbe essere un buon compagno piccolo e discreto per quelle volte che il macro "lungo" è controindicato. Senza appunto impegnarsi con il pur bellissimo 60 G (che ho avuto modo di usare ed apprezzare in più occasioni, ma non ho mai preso).

Complimenti per l'abile avvicinamento "silenzioso" alla lucertola, che è rimasta indifferente.

Foto
Max Aquila
mar 31 2016 14:39

Interessante articolo e bell'obiettivo. Per me potrebbe essere un buon compagno piccolo e discreto per quelle volte che il macro "lungo" è controindicato. Senza appunto impegnarsi con il pur bellissimo 60 G (che ho avuto modo di usare ed apprezzare in più occasioni, ma non ho mai preso).

Complimenti per l'abile avvicinamento "silenzioso" alla lucertola, che è rimasta indifferente.

Grazie dei complimenti, specie da te sull'argomento in oggetto, e d'accordissimo sulla coesistenza tra un macro lungo ed uno corto:

io ho appunto il bel Sigma 105/2,8 OS a cui affiancherei volentieri un 35/2 o addirittura un 24/2,8 macro, magari anche 1: 1,5/2 per i motivi indicati nell'articolo: principalmente per una massima pdc, modulabile quando necessiti.

 

Ma le case non lo capiscono e continuano a produrre minimo dei 60mm per non parlare dei tele: certamente buoni e ottimi, ma non sempre "the ultimate" per esigenze che a dirla tutta sono ben piu' comuni della macrofotografia propriamente intesa: fiori, insettoni, documentazione iconografica.

 

Speravamo nelle mirrorless....ma non c'e' peggior sordo di chi...

 

Vabbe'...domani mi arriva la DP3 Merrill.... vediamo come divertirci in proposito...

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi