Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Nikon 600mm F4 AFS VR G N: L'ULTIMA META (PARTE I)


Senza compromessi; questa la sensazione che avevo provato aprendo la valigia, enorme, che conteneva il supertele per eccellenza,
quel 600 mm di focale, apertura f/4, che rappresenta il sogno di ogni fotonaturalista, e la scelta definitiva di alcuni.

Immagine Allegata: post-310-0-33949900-1395170623.jpg  

 

Immagine Allegata: post-310-0-37479500-1395170605.jpg


Si tratta di un'ottica difficile da gestire, che richiede applicazione, pena frustrazioni e arrabbiature, per questo ho deciso di impostare questa recensione evitando di elencare dati tecnici, che trovate facilmente su molti siti, e ho dato la preferenza a immagini scattate sul campo indicando in quali circostanza sono state scattate, gli accorgimenti che ho usato, gli errori più comuni che si possono evitare.
Le seguenti immagini sono fotogrammi interi, senza ritagli, eventuali crop sono riportati sotto.

 


Immagine Allegata: post-310-0-98233400-1395171826.jpg

D800E, 1/320 sec, f/5,6, ISO 800 (una delle prime foto di prova), il germano femmina era lenta e tranquilla, ma dà l'idea del tipo di dettaglio che se ne può tirare fuori, specie se in accoppiata con un sensore ad alta densità di pixel.


crop:
Immagine Allegata: post-310-0-96327000-1395171842.jpg

 

 

 

Immagine Allegata: post-310-0-96278800-1395177790.jpg
Svasso con preda (persico), anche qui usato senza moltiplicatori, D3x, 1/1600 sec., f/4, iso 250.

 


Con l'utilizzo sempre più massiccio del FF,  la mia configurazione base prevedeva in principio l'utilizzo pressoché costante del TC14EII, che si comporta davvero molto bene col 600, di seguito alcuni esempi.
In questi ultimi tempi ho un po' rivisto le mie posizioni sulll'argomento, dopo aver confrontato tra loro stampe di scatti eseguiti con e senza moltiplicatore montato (questi ultimi croppati in post produzione) devo dire che il degrado, pur leggero, sul piano della nitidezza introdotto dal moltiplicatore esiste ed è apprezzabile a occhio su stampe grandi.
Immagine Allegata: post-310-0-46077600-1395171944.jpg

Tuffetto,  D800E, TC14EII, 1/1600 sec, f/6,3, ISO 800  VR OFF

 


Immagine Allegata: post-310-0-12746100-1395172093.jpg

 
 

Libellula, D800E, TC14EII, 1/500 sec, f/8, ISO 800, leggero crop compositivo.VR OFF

 




Test: Yes



21 Comments

Foto
Max Aquila
mar 20 2014 02:48

bella trattazione documentata dell'uso di questo spettacoloso teleobiettivo tra i piu' desiderati, non soltanto dai fotonaturalisti.

 

Un bell'esempio, questo articolo, di come sia importante fornire dettagli tecnici alle foto postate e di come cio' vada condotto.

 

Grazie Bruno della fatica...

Foto
Leonardo Visentýn
mar 20 2014 07:32
Grazie del report d'uso di questo "monstre" irraggiungibile ai più!
Foto
Mauro Maratta
mar 20 2014 08:34

Obiettivo molto affascinante ma al contempo molto impegnativo e non per il suo costo - in fondo non costa poi molto di più di un 400/2.8 - ma per le difficoltà di messa in campo e di utilizzo pratico.

Il suo acquisto andrebbe valutato con attenzione e non perchè sia un must-have.

 

In fondo è il teleobiettivo che ho utilizzato meno tra quelli che ho posseduto. E non mi manca sebbene lo abbia usato perfino nel ritratto :)

 

Insomma, la sua adozione dipende da fattori diversi dalla resa qualitativa assoluta ;)

Foto
Max Aquila
mar 20 2014 08:49

Obiettivo molto affascinante ma al contempo molto impegnativo e non per il suo costo....
 
In fondo è il teleobiettivo che ho utilizzato meno tra quelli che ho posseduto. E non mi manca sebbene lo abbia usato perfino nel ritratto :)
  ;)

il ritratto a chi lo hai fatto con questo 600mm?
Ad Alonso?
Foto
Mauro Maratta
mar 20 2014 09:05

No, ad una bionda slovacca nel giardino di una villa settecentesca, pioveva e lei aveva in mano un ombrello giallo :)

Una volta ne ho visto uno dal vero... di 600, dico...

Per dire che per me, che già il 500 resta un sogno (o il sogno), questo più che ultima meta, non plus ultra o altro, rimane semplicemente inarrivabile.

Non di meno non posso che apprezzare le foto e il lavoro di Bruno: bravo, bell'articolo; insomma questo 600 te lo meriti proprio di averlo e usarlo.

Bel pezzo.. di sogni irraggiungibili.. grazie per averlo fatto...  e anche è chiaro.. belle foto e il tutto insomma...

Foto
vetrofragile79
mar 20 2014 14:01

Un bel test di quelli giusti, senza fotoritocco e senza impazzire a trovare la foto perfetta.. sono le prove che preferisco e quelle che mi fanno capire se l'oggetto può realmente fare al caso mio.

 

Al di là del prezzo, che trovo anche giustificato vedo purtroppo le tinte nikon al loro apice e non in senso positivo, l'ottica c'entra relativamente.

Da un veloce confronto con tante immagini canon di avifauna il risultato è chiaro per me e non mi si sottolinei la questione che in digitale si può stravolgere tutto perchè oltre a non essere vero è anche smaccatamente lento da fare, immagine per immagine per intenderci.

 

Quindi parlo per i miei gusti estetici che ancora una volta mi fanno preferire nikon sui soggetti e nell'uso del flash ma canon nei paesaggi e avifauna.

 

ps: Bilanciando il bianco in modo maniacale si possono eliminare queste differenze, ma difficilmente si possono replicare le une sulle altre. Ammesso che in esterna con condizioni di luce mutevoli un wb preciso non sia facile da ottenere.

Foto
Mauro Maratta
mar 20 2014 14:17

E perchè mai dovremmo criticarti ? I prodotti Canon sono liberamente in commercio, non c'è bisogno della prescrizione medica e la loro detenzione non è punita dalla legge. :)

Foto
vetrofragile79
mar 20 2014 14:26

Ho messo le mani avanti onde evitare risse di fazioni, anche se nikonland non è un luogo rissoso anzi il QI medio è più elevato che in altri lidi :)

 

Ho preso il 200 micro f4 perchè trovo che in quel campo la d800e possa dare davvero il massimo e diciamolo: non ha rivali, nel frattempo stavo cercando un bel tele per le gitarelle avifauna ma ogni volta mi blocca la resa generale, abbandonata l'idea del 200-400 per via dello sfocato non piacevole mi ero orientato verso un 500.. con parecchio sforzo economico l'avrei potuto portare a casa.. ma quado non scatta l'amore.. va a finir così 

Foto
Mauro Maratta
mar 20 2014 14:35

Ecco, io credo che proprio il micro 200/4 AF-D e il 180/2.8 siano l'apoteosi del tipico sorriso giallo Nikon :) mentre ho sempre trovato i super-tele VR brillanti sia sul rosso che sul blu.

Ultimamente nelle foto di test tra 2/135 Zeiss e 200/2 VR Nikon, gli altri hanno notato un maggior calore del Nikon rispetto al più giallognolo Zeiss.

Sono peraltro sicuro che il mio 400/2.8 VR renda di più le auto di Maranello rispetto alle Lotus :)

 

Sicuro che non ti confonda lo stile del fotografo ?  Il mitico Scott Kelby - passato coerentemente a Canon di recente - dice di preferire Canon per la resa dell'incarnato e per le partite di football, non per i paesaggi ;) ;)

Foto
vetrofragile79
mar 20 2014 14:39

ehehe.. scott kelby..what else? :)

 

Leggevo il bel libro di oleari sul colore e mi sono soffermato sul sistema visivo, è davvero complesso e personale con componenti psicologiche notevoli.

Sia il 200 f4 che il 180 posso dire di trovarli.. old stile, come resa intendo e non mi dispiace affatto quella dominante che come dicevo riguarda i ritratti e le foto molto ravvicinate. Non so.. a me i volatili giallognoli su sfondi verdognoli mi fan saltare gli occhi.. come le persiane color salvia dei vecchi edifici di milano.. 

Foto
Max Aquila
mar 20 2014 15:46

Ecco, io credo che proprio il micro 200/4 AF-D e il 180/2.8 siano l'apoteosi del tipico sorriso giallo Nikon :) mentre ho sempre trovato i super-tele VR brillanti sia sul rosso che sul blu.
Ultimamente nelle foto di test tra 2/135 Zeiss e 200/2 VR Nikon, gli altri hanno notato un maggior calore del Nikon rispetto al più giallognolo Zeiss. ) ;)

io per esempio il tuo Zeiss l'ho trovato, come solito, piu' freddo del 200/2 Nikkor
verdastro o ciano, piu' che giallognolo (giallo sarebbe caldo)

Conosco bene l'oggetto avendo posseduto lo stesso obiettivo precedente versione, senza VR. Ci ho fatto le più belle foto di avifauna e l'ho portato varie volte anche in autodromo. Pero', alla lunga, mi son reso conto che le dimensioni e il peso mi limitavano troppo negli spostamenti e finiva che lo usavo sempre e solo dai capanni intorno casa.

Io ho un fisico rachitico che fa fatica a portare appresso anche la D3 con il 50mm ma per te non sarà un problema tenerlo su a mano libera con un solo braccio. L'acquisto giusto per la persona giusta. :ibf_thumbup:

Foto
Bruno Mora
mar 20 2014 20:33

E, tanto per creare ulteriore scompiglio, preciso che non ha sostituito ma affiancato il 500 afs, che rimane la prima scelta in metà delle mie uscite fotonaturalistiche.

Ovviamente non avrei mai proceduto a un simile acquisto (pur se non nuovo), se non avessi due oasi nel raggio di 10 chilometri da casa.

E, tanto per creare ulteriore scompiglio, preciso che non ha sostituito ma affiancato il 500 afs, che rimane la prima scelta in metà delle mie uscite fotonaturalistiche.

Ovviamente non avrei mai proceduto a un simile acquisto (pur se non nuovo), se non avessi due oasi nel raggio di 10 chilometri da casa.

Sei mitico.

Che peccato che siano gialli ... :post-42-1201873916:

Foto
Max Aquila
mar 21 2014 01:32

Sei mitico.

Che peccato che siano gialli ... :post-42-1201873916:

gialli Nikon....Immagine Allegata: giallinikon.jpg

 

Immagine Allegata: 20080119-DSC_0952.jpg Immagine Allegata: 20080329-DSC_1842.jpg

Foto
Valerio Br¨stia
mar 22 2014 13:19

Paolo B.

porca vacca, ma ci sei venuto a Casalbeltrame! E cosa credevi che fosse quel catafalco montato su un Gitzo GT5541LS e testona PC75-NS????

 

Me lo sono sgroppato apposta nello zaino per farvelo provare. Ci ha giocato solo Mauro, peraltro duplicandolo con il nuovo TC2x e scattando su D7100 (vado a memoria...).

 

Bruno, ti auguro tanta soddisfazione dalla Grande Berta. Onestamente però credo che ti troverai nell'imbarazzo quando dovrai scegliere tra 500 e 600. 100 mm su quelle lunghezze sono pochini per segnare una seria differenza, e allora entrano in gioco altri fattori: peso e dimensioni.

 

Il tempo e l'uso ti daranno elementi di valutazione.

 

ciao e buone foto

Paolo B.
porca vacca, ma ci sei venuto a Casalbeltrame! E cosa credevi che fosse quel catafalco montato su un Gitzo GT5541LS e testona PC75-NS????

Lo so, Valerio; infatti ė il tuo quello che ho visto dal vivo.
Quanto a provarlo, tendo ad evitare l'uso di cose che creano dipendenza e pensieri... malsani. :-))
Foto
Valerio Br¨stia
mar 22 2014 17:19

Sì è vero, certe esperienze generano stranissimi fenomeni.

 

Quando in un fotoshow nella prima metà anni '90 provai il MASTODONTICO 600/4 AF-I, un tarlo mi si conficcò nel cervello. Ho dovuto aspettare 15 anni, con quella bestia che mi rodeva dentro.

Che fastidio. Comunque quando mi è stato possibile, il tele in questione, fortunatamente, aveva perso un Kg abbondante di peso e guadagnato un AF spettacolo e un sistema VR che ha dello sbalorditivo.

 

Il tarlo è morto.

 

ciao

Foto
Max Aquila
mar 23 2014 23:50

Sì è vero, certe esperienze generano stranissimi fenomeni.

 

Quando in un fotoshow nella prima metà anni '90 provai il MASTODONTICO 600/4 AF-I, un tarlo mi si conficcò nel cervello. Ho dovuto aspettare 15 anni, con quella bestia che mi rodeva dentro.

Che fastidio. Comunque quando mi è stato possibile, il tele in questione, fortunatamente, aveva perso un Kg abbondante di peso e guadagnato un AF spettacolo e un sistema VR che ha dello sbalorditivo.

 

Il tarlo è morto.

 

ciao

il tarlo e' morto...

viva il tarlo!!!

:ibf_thumbup:

SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi