Light Style© by Fisana

Vai al contenuto


Benvenuti su Nikonland Questo sito è indipendente, è autofinanziato, non promuove e non raccoglie pubblicità. Non è collegato con Nikon, Nital o le loro sussidiarie

Nikonland non è una rivista periodica e non è quindi sottoposta alla normativa vigente 

 

SlowPrint
- - - - -

Nikon 28mm F2.8 AF-D : bentornato (test/prova)


Test uscito originariamente nel 2008, appena disponibili le prime Nikon full-frame. Da rileggere con gli occhi abituati adesso alle macchine ad alta risoluzione e dopo l'uscita del nuovo Nikon 28/1.8G che ha idealmente sostituito questa vecchia gloria che resta comunque in catalogo.
Dopo i gloriosi 28mm f2 ed f2.8 AI, ovviamente questa focale é stata riproposta in versione autofocus.
Dapprima nell'orrida veste con la ghiera di messa a fuoco anoressica (con uno schema ottico a cinque lenti che in fondo non ha mai appassionato nessuno), poi finalmente nella più consona versione"D", alla quale é stata donata un'ulteriore lente per una resa finalmente vicina ai gloriosi predecessori.

 

Immagine Allegata: 1.jpg

Immagine Allegata: 2.jpg Immagine Allegata: 3.jpg

 

Correva l'anno 1994, e con l'esigenza di informare i nuovi corpi della distanza di focheggiatura si é colta la palla al balzo per rinnovare una lente che con i suoi 74° di campo non appare ancora oggi "ne troppo ne troppo poco".
Non "troppo" per diventare un grandangolo difficile da gestire come i più corti 24 e 20mm, non "troppo poco" per lasciare qualcosa di fondamentale fuori dal fotogramma e rischiare prospettive banali Immagine inserita

 

Immagine Allegata: 4.jpg

 

Ed é con questa lente che contestualizzare un soggetto é semplice ed efficace.

 

Immagine Allegata: 5.jpg

Però... Però...
Forse il 28mm é la lente che più di tutte ha "sofferto" il formato DX con il digitale.
La focale risultante di circa 42mm non ha molto senso, ma é sorpattutto la prospettiva, decisamente più estrema di quella del 35mm, che con un simile angolo di campo risultante diventa.... brutta. Immagine inserita

Se le foto più semplici (senza cioé bisogni particolari in fatto di prospettiva) ben figurano in DX con un angolo di campo a metà tra i "classici" 35mm e 50mm in FF...
 

Immagine Allegata: 6.jpg

Immagine Allegata: 7.jpg


 

...Già prospettive più ampie iniziano a soffrire del campo ridotto.
 

Immagine Allegata: 8.jpg

 

Con un risultato che é il classico "ne carne ne pesce". :ninja:

 

Immagine Allegata: 9.jpg

 

Le piccole dimensioni ne fanno però un buon compagno dei corpi più piccoli, in montagna e durante lunghe camminate, dove i grossi zoom di pari luminosità dannano l'anima e la schiena.
Se guardo le statistiche dei miei scatti fino a quest'estate, noto ch la maggior parte li ho fatti con la D70, la macchina "da camminata" ed accoppiato al 60 Micro.
Il risultato é un bel corredino leggero con una qualità impensabile.

Dall'ultima foto qui sopra si può già apprezzare la fantastica accoppiata poche lenti + ottimo trattamento antiriflesso.
Come tutte le ultime produzioni di lenti fisse, anche questo Nikkor non lascia spazio a critiche.

 

Immagine Allegata: 10.jpg

Immagine Allegata: 11.jpg
 

Come sempre i colori sono "alla vecchia maniera", con la possibilità di dosare per bene i contrasti a seconda del soggetto (é pur sempre un grandangolo!).

 

Immagine Allegata: 12.jpg

Immagine Allegata: 13.jpg
 

Come sempre, mi piace far notare le ombre aperte dei vecchi Nikon.... Immagine inserita

Altri esempi di "prospettive monche" in DX... ma con una restituzione dei particolari che rasenta la perfezione...

 

Immagine Allegata: 14.jpg

Immagine Allegata: 15.jpg


 

Ai diaframmi più aperti, sulla D2x questo 28 ha una definizione appena peggiore del 17-35, con una leggera tendenza a qualche aberrazione cromatica che non é mai eccessiva (e comunque ben compensata da una migliore resistenza al flare rispetto allo zom - ovviamente stiamo parlando di eccellenza in entrambi i casi).

I diaframmi migliori per usare questa lente sono intorno all'f8, come si addice a qualsiasi grandangolo che si rispetti.

Fin qui niente di nuovo, quando lo comprai (pari al nuovo ad un'ottantina di euro) fu più che altro per il prezzo molto basso per una lente che nelle intenzioni doveva accoppiarsi alla D70 durante i trekking e poco più.

Ma é con il ritorno al pieno formato che ho avuto forse la miglior sorpresa che potessi sperare.
Accoppiato ai 12Mp della D700, questa lente é tornata ai risultati semplicemente stupefacenti che si sono sempre visti su pellicola.

Riacquistati i gradi "persi" in DX, tutte le prospettive tornano a far parlare di sé:

Da lontano:
 

Immagine Allegata: 16.jpg

Davanti a sé:
 

Immagine Allegata: 17.jpg

Da vicino:
 

Immagine Allegata: 18.jpg

 

Ed al limite della macro, alla minima distanza di messa a fuoco:
 

Immagine Allegata: 19.jpg

 

Dove un semplice fungo dice molto di dove é andato a mettersi Immagine inserita

Le ombre rimangono sempre leggibili, la definizione già da f4 é ottima anche ai bordi (ed a TA sulla D700 da' dei punti allo zoom, mentre a diaframmi medi le definizioni si eguagliano).
Ovviamente l'f8 é richiesto per la massima qualità, consentendo di spaziare tra f5.6 ed f16 mantenendo il massimo della definizione possibile.
Gioie del FF a bassa definizione.... :rolleyes:

Sfruttando la dinamica del sensore della D700, da questa lente come non se ne fanno più si ottengono dettagli incredibili nelle ombre:
 

Immagine Allegata: 20.jpg

Fino ad esagerare, oltre la possibilità di lettura del sensore:
 

Immagine Allegata: 21.jpg

 

Con la capacità di rendere anche i colori più tenui ed una distorsione entro il limite del fisiologico.
 

Immagine Allegata: 22.jpg

 

Come c'era da aspettarsi, con il FF, insieme alla prospettiva? ovviamente tornata anche la caduta di luce ai bordi.

ad f2.8
 

Immagine Allegata: 23.jpg

ed ancora ad f4
 


 


Immagine Allegata: 24.jpg

per annullarsi, ovviamente, ad f11
 


 


Immagine Allegata: 25.jpg

Ma era ampiamente nelle aspettative.

Come si vede dalle foto, anche lo sfocato non é la caratteristica migliore del 28mm AFD, come non lo é per ogni altro grandangolo, ma pure si difende bene.

 

Conclusioni:

 

Il 28mm f2.8 AFD é una lente di grande qualità, che rimane inalterata dalla pellicola al sensore FF.
Rimane però un grandangolo, con le difficoltà intrinseche a maneggiare questo tipo di oggetti (anche se é il meno estremo di tutti).

In DX non é quindi, a mio parere, una buona soluzione, per le prospettive "da grandangolo" - appunto - che anche da limitate non rendono giustizia a molti scatti.
Questo al di là dell'ottimo comportamento generale e di ogni consderazione della'angolo di campo croppato (pari a quello di un 42mm), che da solo non spiega tutti i risultati.

In FF, invece, recupera ogni qualità, e davanti ad una D3/D700 recupera anche tutta la grande nitidezza che lo contraddistingue.

Considerato l'uso per cui é nato, non sono difetti ne la perdita di definizione a TA (peraltro meno marcata in FF di quanto lo sia in DX) ne tantomeno la vignattatura o la mai eccessiva distorsione.

Rispetto ai progetti attuali, le differenze nella resa dei colori possono piacere o meno (a me piacciono...), ma si sente oggettivamente la mancanza del motore interno.
Non per la velocità di messa a fuoco (ininfluente in generale e comunque velocissima viste le masse in gioco), ma piuttosto la possibilità di intervenire manualmente sulla ghiera di messa a fuoco senza dover staccare la presa di forza del motore del corpo macchina.
In un gandangolo, ed il 28 non fa eccezione, é molto spesso più comoda la messa a fuoco manuale di quella automatica.

Detto questo, per quello per cui é stato concepito questo 28mm non ha grandi limiti o difetti.
Da verificare con le prossime FF ad alta densità, ma con le macchine attuali é davvero uno dei migliori acquisti che si possano fare.
Per il prezo che costa, poi, secondo me é irrinunciabile.
Con il 28 in una tasca nemmeno tanto grande, insieme ad un medio tele sulla macchina (o ad un 60) ci si può tranquillamente fare una vacanza....
Test: Yes



72 Comments

Foto
Mauro Maratta
nov 06 2008 15:04
Premesso che per me il 28 mm in FX ? gi? un grandangolare molto spinto, si tratta a mio avviso del pi? lineare e corretto obiettivo corto di Nikon.

Non lo trovo affatto disprazzabile gi? in DX ma in FX, proprio per la sua linearit? si pu? usare per tutto quanto.

Hai giustamente rimarcato come la corta distanza di messa a fuoco minima consenta di fare quasi delle macro ma si pu? abbracciare un campo pi? che sufficiente, anche - e specialmente - se contiene soggetti umani.

Io lo uso anche spesso per le panoramiche, unendo 7-8 scatti fatti in orizzontale o in verticale.
Foto
Adriano Max
nov 06 2008 15:20
Bellissima lente, lo riconfermo, a cui ho preferito la focale 24mm per innumerevoli ragioni... alla versione qui in causa, il 28mm f/2,8 AFD, rimprovero solo di non avere la stessa minima distanza di messa a fuoco del 28mm f/2,8 Ais (20cm contro 25cm) e di non essere dotata, come quella manuale, di CRC.
Per il resto... ? spettacolare !
:P

Immagine Allegata: 200510_Mi_Trezzano_mamma_nik28_fj400p.jpg


Questa ? su pellicola... 28mm F72,8 AFD - fuji 400 a f/2,8 (credo)...
;)

Bellissima lente, lo riconfermo, a cui ho preferito la focale 24mm per innumerevoli ragioni... alla versione qui in causa, il 28mm f/2,8 AFD, rimprovero solo di non avere la stessa minima distanza di messa a fuoco del 28mm f/2,8 Ais (20cm contro 25cm) e di non essere dotata, come quella manuale, di CRC.
Per il resto... ? spettacolare !
:P


Questa ? su pellicola... 28mm F72,8 AFD - fuji 400 a f/2,8 (credo)...
;)


Dimmi che quella ? tua madre! Ti assomiglia una cifra! :lol:
Mi sono letto questo post approfonditamente, dal momento che sto per entrare in possesso del 24/2.8 AFD di Andrea Cinalli. Sto aspettando che arrivi.
Onestamente le considerazioni che avete fatto sono pi? che lusinghiere e questo mi fa piacere. E' un'ottica in cui affido parecchie speranze e credo che sar? per me versatile. Se a questo si aggiunge la qualit?, tanto meglio.
Vi far? vedere le foto non appena mi arriva, anche se dovrete aspettare il 2009 per vederlo all'opera su D700... per ora vi dovrete accontentare della D70s, quindi vediamo come se la cava in DX (se ha valore).

A presto per le mie considerazioni con l'obiettivo tra le mani!
Foto
Adriano Max
nov 13 2008 12:14

Dimmi che quella ? tua madre! Ti assomiglia una cifra! :lol:


Che te lo dico a fare !! S? !!
;)
Foto
Alberto73
dic 03 2008 22:54
Ho letto il test di andre_ su questo obiettivo con molto interesse (ma anche parecchie distrazioni quindi spero di averlo letto bene) ed essendone entrato in possesso di recente pensavo alle sue possibili applicazioni diverse dai panorami, per cui mi piacerebbe sapere se pu? essere usato per fare, ad esempio, delle foto di gruppo in quanto mi capita di fare (qualche volta) foto a gruppi di persone numerosi come, ad esempio, ai bambini che partecipano al grest qui in parrocchia che insieme agli animatori credo facciano un bel gruppetto attorno alle 50 persone circa quindi mi piacerebbe usare un'ottica con poca distorsione (avevo anche pensato al 50 mm.....) ho letto che a ta si ha perdita di dettaglio quindi dovrebbe rendere meglio pi? chiuso per questo caso.

...pensavo alle sue possibili applicazioni diverse dai panorami, per cui mi piacerebbe sapere se pu? essere usato per fare, ad esempio, delle foto di gruppo...

Come ho detto, il "meglio" si ha in FF.
La CA ? praticamente azzerata, mentre sulla D2x qualcosa c'era (pochissimo, intendiamoci).

Ma come tutti i "vecchi", si presta a foto particolareggiate proprio per la resa delle ombre, che non nascondono mai nessun particolare.
Confermo: con il 28mm si pu? fare praticamente di tutto (basta ricordarsi che ? un grandangolo).
a_
Foto
Max Aquila
mar 15 2009 00:51

Come ho detto, il "meglio" si ha in FF.
La CA ? praticamente azzerata, mentre sulla D2x qualcosa c'era (pochissimo, intendiamoci).

Ma come tutti i "vecchi", si presta a foto particolareggiate proprio per la resa delle ombre, che non nascondono mai nessun particolare.
Confermo: con il 28mm si pu? fare praticamente di tutto (basta ricordarsi che ? un grandangolo).
a_

secondo me il tuo 28mm e la tua D2X ...litigavano parecchio:
non mi ? mai capitato di notare aberrazione cromatica cos? evidente come quella che menzioni a meno che non si ingrandisca a monitor al 100%, dilatazione pari ad ingrandimenti paradossali in stampa...

Il 28/2.8 AFD ? un obiettivo a mio parere eccezionale anche in DX (e non vedo in che modo possa decadere la nitidezza di un'ottica spettacolare in misura talmente evidente come nelle foto che hai utilizzato)
Concordo pienamente sulla considerazione che il difetto di copertura in DX ne abbia svisato del tutto le caratteristiche compositive: da quel punto di vista su DX ? proprio inutilizzabile!
Foto
Mauro Maratta
mar 15 2009 09:38

[...]
Il 28/2.8 AFD ? un obiettivo a mio parere eccezionale anche in DX (e non vedo in che modo possa decadere la nitidezza di un'ottica spettacolare in misura talmente evidente come nelle foto che hai utilizzato)
Concordo pienamente sulla considerazione che il difetto di copertura in DX ne abbia svisato del tutto le caratteristiche compositive: da quel punto di vista su DX ? proprio inutilizzabile!


Confermo al 1000000% ? difficile IMHO trovare un obiettivo altrettanto esente da difetti.
Sulla copertura in DX per me ? pi? che soddisfacente ... ma questa ? un'altra storia.

:D
Foto
Max Aquila
mar 15 2009 21:45
a maggior suffragio del mio convincimento (circa la superiorit? incontrastata del 28/2.8 AFD anche in DX sul 17-35/2.8 AFS)
oggi mi sono preso lo sfizio di portarmi appresso entrambi: zoom e fisso e di scattare qualche foto su Nikon D2X...
(NEF convertiti in jpg su Lightroom senza alcun intervento correttivo)

Immagine Allegata: D2X_6058_17.0_35.0_mm_f_2.8_1_320_sec_at_____2_8.jpg 17-35mm @ 28mm f/2.8 Immagine Allegata: D2X_6061_28.0_mm_f_2.8_1_500_sec_at_____2_8.jpg 28 AFD @ f/2.8


Immagine Allegata: D2X_6059_17.0_35.0_mm_f_2.8_1_160_sec_at_____4_0.jpg 17-35mm @ 28mm f/4 Immagine Allegata: D2X_6062_28.0_mm_f_2.8_1_160_sec_at_____4_0.jpg 28 AFD @ f/4
Foto
Max Aquila
mar 15 2009 21:54
Immagine Allegata: D2X_6069_17.0_35.0_mm_f_2.8_1_180_sec_at_____8_0.jpg 17-35 @28 f/8 Immagine Allegata: D2X_6066_28.0_mm_f_2.8_1_160_sec_at_____8_0.jpg 28 AFD @f/8

controluce pieno a tutta apertura (f/2.8)

Immagine Allegata: D2X_6070_17.0_35.0_mm_f_2.8_1_750_sec_at_____2_8.jpg 17-35 Immagine Allegata: D2X_6072_28.0_mm_f_2.8_1_640_sec_at_____2_8.jpg 28AFD
Foto
Max Aquila
mar 15 2009 22:02
scatti giringirando con l'eccellente Nikon AFD Nikkor 28mm f/2.8
...molti alla minima distanza di messa a fuoco...
Immagine Allegata: D2X_6091_28.0_mm_f_2.8_1_3000_sec_at_____5_6.jpg Immagine Allegata: D2X_6093_28.0_mm_f_2.8_1_640_sec_at_____5_6.jpg

Immagine Allegata: D2X_6094_28.0_mm_f_2.8_1_2500_sec_at_____2_8.jpg Immagine Allegata: D2X_6095_28.0_mm_f_2.8_1_2000_sec_at_____2_8.jpg (bokeh)

Immagine Allegata: D2X_6098_28.0_mm_f_2.8_1_2000_sec_at_____2_8.jpg Immagine Allegata: crop_5x8_6098.jpg crop di 5x8mm (decentrato)
per valutare eventuale aberrazione cromatica o fringings...
Foto
Max Aquila
mar 15 2009 22:05
in sostanza ...non mi pare di poter parlare tanto male dell'accoppiata in DX tra 28mm AFD e Nikon D2X (e forse meglio ancora sarebbe con la D300)
rispetto la parallela resa del pur ottimo 17-35, penalizzato in nitidezza e contrasto (in maniera pi? che accettabile) dalla grande complessit? del suo schema ottico, come lecito aspettarsi...
Se posso contribuire Max, lo sto usando sempre con piu' soddisfazione su D300 e se devo dire la verit? lo preferisco di molto al 35 2. Scusa se mi accodo ma vuole essere un piccolo contributo.

Immagine Allegata: 28_2_8.jpg
Un controluce pieno senza PP e sempre su D300.


Immagine Allegata: 28_2_81.jpg
Ora non mi sgridare Max, questo ? un controsole pieno. Lo ho fatto per provarlo..... :lol:

La silouette ? quella di mio padre. :vinco:

Immagine Allegata: 28_2_82.jpg

Insomma una meraviglia di obiettivo. :wub:

secondo me il tuo 28mm e la tua D2X ...litigavano parecchio:

Uhm...
Il mio 28mm AFD e le mie tre D2x.
Penso di avere un po' di esperienza in merito.

Comunque avevo detto...

Come ho detto, il "meglio" si ha in FF.
La CA ? praticamente azzerata, mentre sulla D2x qualcosa c'era (pochissimo, intendiamoci).

Che non ? esattamente

non mi ? mai capitato di notare aberrazione cromatica cos? evidente come quella che menzioni a meno che non si ingrandisca a monitor al 100%, dilatazione pari ad ingrandimenti paradossali in stampa...

Non ho mai scritto niente di simile a quello che mi stigmatizzi.

Sar? anche che lavorandoci e facendo stampare le foto (in cataloghi e brochure) spessissimo in quardicromia, la CA ? quanto di peggio possa esistere in una foto.
Anche pochissima influisce terribilmente sul risultato finale.
Le foto non le guardo certo a monitor... tantomeno su un forum.

Quello che dico e ripeto ? che i nuovi sensori hanno completamente superato questo problema.
La resa di tutte le lenti di pi? vecchia progettazione ? terribilmente uniforme, come non era con la generazione precedente.

Fatto sta che con le mie D2x ho sempre preferito sia il 24 che il 35 (entrambi AI) al citato 28 AFD (che amo ora in FF).
a_
Foto
Max Aquila
mar 15 2009 22:43

Uhm...
Il mio 28mm AFD e le mie tre D2x.
Penso di avere un po' di esperienza in merito.


Non ho mai scritto niente di simile a quello che mi stigmatizzi.
...
Fatto sta che con le mie D2x ho sempre preferito sia il 24 che il 35 (entrambi AI) al citato 28 AFD (che amo ora in FF).
a_

per? ai lettori del forum fornisci indicazioni del genere di questa

Come ho detto, il "meglio" si ha in FF.
La CA ? praticamente azzerata, mentre sulla D2x qualcosa c'era (pochissimo, intendiamoci).

o di quest'altra

No, non con la D700.

Sulla D2x il 17-35 ? sempre superiore sia al 20 che al 28 che al 35 AI, a parte gli ovvi problemi in controluce (la complessit? dello schema ottico dello zoom si paga da qualche parte...).
Sulla D700 no, i fissi sono sempre un gradino sopra.

con le quali, scusa, ma mi sento di essere in totale controtendenza... :rolleyes:

Che poi preferissi in DX il 24 o il 35 al 28mm ? cosa che mi trova ancora una volta concorde: ma ne ho scritto anch'io qua....
Odio il 28mm su DX...ma non posso scrivere che il fisso lavori peggio della stessa focale sullo zoom in questione:
con tutto il rispetto per la tua esperienza, of course!
Ho constatato lo stesso comportamento del mio 28mm sia in dx che in fx.
Pero' non capisco perche' (vedi foto di rfsp fichi d'india) scattando a f/2.8 le foto a parte vignettatura, siano piu' contrastate e leggermente scure rispetto agli altri diaframmi.

Ho sempre pensato ad un errato comportamento a TA.
Inoltre, con il 28mm scattando sia in dx che in fx, rispetto agli altri obiettivi riesci ad avere una lettura "piu' chiara" dei controluci ed, invece con la luce riflessa mi costringe a sottoesporre (-0.67, -1) specialmente sui prati.

E' un obiettivo molto nitido a tutti i diaframmi e restituisce colori neutri.

Igor
marco_gea
ago 18 2009 13:49
Nell'articolo principale, l'autore conclude dicendo che:

In DX non ? quindi, a mio parere, una buona soluzione, per le prospettive "da grandangolo" - appunto - che anche da limitate non rendono giustizia a molti scatti.


Questa affermazione dimostra una scarsa comprensione di come funziona l'ottica...

Una foro fatta con il 28mm su DX ha esattamente lo stesso angolo di campo di una fatta con un 42mm su pellicola (cio? un perfetto "normale", dato che questa ? la dimensione della diagonale del fotogramma 24x36).

Per cui, inquadrando un soggetto da 1 m di distanza con il 28mm su DX, questo avr? le stesse dimensioni relative nell'immagine finale di quello ritratto con un 42mm su pellicola da 1.5 m di distanza. Le due foto avranno inoltre ESATTAMENTE la stessa prospettiva, dato che quest'ultima dipende SOLO dall'angolo di ripresa.

La profondit? di campo, invece, sar? maggiore A PARIT? di f/stop, dato che essa dipende invece dalla dimensione fisica dell'apertura di diaframma, per cui, es. 28mm f/4 = 7mm, mentre 42mm f/4 = 10.5mm. Per avere la stessa profondit? di campo de 42mm a f/4, dovremo aprire il 28mm a f/2.8 (beh, tecnicamente sarebbe 2.67, ma in pratica non fa differenza).

Marco.
Foto
Mauro Maratta
ago 18 2009 13:55
.... ma per l'appunto tu dici di arretrare del 50% la posizione di ripresa, la differenza di fondo tra il campo abbracciato dal formato DX rispetto a quello FX.

Non ? quello che intendeva il redattore dell'articolo, limitandosi ad affermare che un 28 mm in DX abbraccia il campo di inquadratura che in FX avrebbe, per l'appunto un 42 mm ... dalla stessa posizione.
E quindi di fatto non ? pi? un grandangolare ma un normale o gi? di l?, ovviamente per il campo inquadrato e basta, dato che l'obiettivo resta lo stesso.

Motivo per la corsa alle focali abissali in DX perch? la gente pare che ... non possa proprio fare quei due passi indietro in pi?

:lol:
Foto
Adriano Max
ago 18 2009 14:46

[...]
Motivo per la corsa alle focali abissali in DX perch? la gente pare che ... non possa proprio fare quei due passi indietro in pi?

:lol:


Assolutamente daccordo, tant'? che in DX obiettivi come il 12-24mm sono fondamentali: il 28mm su DX infatti ? un'ottica che restituisce un campo inquadrato decisamente non grandangolare (simile a un 'normale' 45mm), pu? avere le sue applicazioni in DX ma diventa una focale un po' 'speciale'... d'altro canto ribadisco che i passi indietro spesso non possono essere fatti: se ad essere inquadrato ? un panorama, normalmente distante migliaia di metri, arretrare della met? di n000m ?... impossibile ! Come pure arretrare di anche un solo metro in una stanza che una focale breve (12mm ad esempio) consente di abbracciare per intero...
;)

Quanto a equilibrio corta focale/resa su DX io trovo che il 24mm (che si traduce in un campo inquadrato simile a quello di un 35mm con la pdf propria di un 24mm per?) sia il miglior compromesso... utilizzando un 20mm, che in teoria dovrebbe avere una resa pi? simile al 28mm usato su su FX quanto per campo coperto, per i miei occhi ha invece una resa su DX complessivamente pi? distante da quella del 28mm su FX: la pdf aumenta troppo e viene a mancare l'effetto profondit? che lo sfocato conferisce agli scatti...
:rolleyes:

Ergo: il 28mm non ? pi? un grandangolare, il 20mm (che poi dovrebbe essere un 18,5mm in effetti, per la precisione) non pu? essere il suo surrogato perch? la pdf ? troppo estesa, il 24mm mi sembra il miglior compromesso possibile...
;)

Ciao,
A.

Nell'articolo principale, l'autore conclude dicendo che:


Questa affermazione dimostra una scarsa comprensione di come funziona l'ottica...

Una foro fatta con il 28mm su DX ha esattamente lo stesso angolo di campo di una fatta con un 42mm su pellicola (cio? un perfetto "normale", dato che questa ? la dimensione della diagonale del fotogramma 24x36).

Per cui, inquadrando un soggetto da 1 m di distanza con il 28mm su DX, questo avr? le stesse dimensioni relative nell'immagine finale di quello ritratto con un 42mm su pellicola da 1.5 m di distanza. Le due foto avranno inoltre ESATTAMENTE la stessa prospettiva, dato che quest'ultima dipende SOLO dall'angolo di ripresa.

La profondit? di campo, invece, sar? maggiore A PARIT? di f/stop, dato che essa dipende invece dalla dimensione fisica dell'apertura di diaframma, per cui, es. 28mm f/4 = 7mm, mentre 42mm f/4 = 10.5mm. Per avere la stessa profondit? di campo de 42mm a f/4, dovremo aprire il 28mm a f/2.8 (beh, tecnicamente sarebbe 2.67, ma in pratica non fa differenza).

Marco.

Marco, il tuo ragionamento ? giusto, ovviamente.

Ma se un soggetto va ripreso da distanze differenti da FF a DX... la prospettiva cambia.

Inoltre non va dimenticato che la prospettiva non dipende solo dall'angolo di ripresa.

O meglio, possiamo tranquillamente affermare che la prospettiva dipenda dall'angolo di ripresa e da nient'altro se parliamo di lenti tele, cio? se l'algolo di ripresa ? "sufficientemente piccolo" (tipica frase da lezione di fisica che mi faceva andare in bestia :lol: ).

Ma parlando di grandangoli, entra pesantemente in gioco la proiezione tipica di un obbiettivo.
In altre parole, in un grandangolo il centro ed i bordi del fotogramma "pesano" in maniera differente, e la resa finale ? diversa anche a parit? di focale.

Per meglio comprendere questa differenza, proviamo ad andare a guardare delle immagini "al limite":
Il Nikkor 10mm f5.6 OP (Circular FishEye con proiezione ortografica in luogo della pi? classica equidistante).
Questo obiettivo rende gli stessi 180? di qualsiasi altro FishEye, ma lo fa distorcendo in maniera del tutto diversa, proprio in virt? della diversa proiezione che lo caratterizza.

Ma molto pi? vicino a noi... Se sul nostro computer abbiamo un quasiasi software per fotografie panoramiche, proviamo a fare uno stitching di pi? foto usando diverse proiezioni.
Vedremo cambiare il risultato davanti a noi, con diverse opzioni tutte corrette, ma differenti tra loro.

Per questi motivi, tornando al nostro modesto 28mm, non sar? la stessa cosa fotografare su DX piuttosto che usare un 42mm in FF.
Cambia la proiezione, lasciando un po' deluso chi come me ? cresciuto con la pellicola e non ? mai riuscito a farsi piacere quella lente in DX.
Certamente ? (anche) questione di gusti, ma altrettanto certamente non ? un motivo campato per aria.
a_
Foto
Mauro Maratta
ago 31 2010 09:45
Nessuno che uso questo obiettivo ?

Nessuno che lo abbia usato nell'ultimo anno ?

Tutti sempre dotati di mega-zoom superpesanti ?

Io l'ho usato di recente in uno shooting di nudo, pensate un p?, forse la cosa pi? lontana di cui lo si potrebbe pensare capace ...
Si, l'ho usato per un annetto. Devo dire molto corretto ed effettivamente leggerissimo e pratico da attaccare ad un piccolo corpo.
Purtroppo, come ben osservato, su DX non ? che ci abbia mai trovato gran feeling, ma la D300 ? stata (ed ?) la mia macchina "da passeggio". Su D3, ove riconquista la sua giusta nomea, tende un po' a scomparire e dare quell'effetto "buffo" del macchinone con la piccola protuberanza.
L'ho sostituito per il 28mm f/2 AIS che ho trovato sempre superiore su tutta la linea.
Come focale, su FF, probabilmente mi piace anche pi? del 24mm e del 35mm.
SlowPrint

0 user(s) are online (in the past 15 minutes)

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi